Jump to content

Alain

Members
  • Posts

    4,001
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    13

Alain last won the day on April 4

Alain had the most liked content!

Profile Information

  • Car's model
    Maserati Levante MY 2021

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Alain's Achievements

World Championship Winner

World Championship Winner (7/8)

3.6k

Reputation

  1. A sto punto potevano chiamarla Gingo e riciclavano i fondi di magazzino dei loghi a Pomigliano…
  2. Chissà il fornitore delle targette “Milano” se sarà pagato. (Domanda retorica)
  3. Chissà se cambieranno anche i nomi dei colori
  4. ho letto che dovrebbero arrivare ad Agosto per un'autonomia di 1.000 km. se ci riescono e in qualche modo le importano in UE, con un prezzo decente, da una parte sono ca55i per i produttori UE, perchè il prodotto metterebbe completamente fuori mercato i loro prodotti medi con i loro 300 km di autonomia media e 40k di listino per un BSUV BEV. Anche se io se fossi costretto prenderei cmc Tesla per via dei Supercharger ma 1.000 km (anche se fossero 800 va bene) è un game changer.
  5. Vedremo che succederà, per adesso sul mercato c'è solo un gran casino, panico e paura.
  6. https://motori.corriereadriatico.it/speciale_formula_e/tavares_su_stellantis_formula_decideremo_prima_pause_estiva_su_alfa_romeo_tornera_motorsport_dna-8056027.html MISANO ADRIATICO – Stellantis deciderà solo prima della pausa estiva se confermare l'impegno in Formula E anche per la Gen4. Carlos Tavares, il Ceo del gruppo, è anche Misano per concludere la sua settimana italiana culminata con la presentazione dell'Alfa Romeo Milano, che non archivia con un annuncio che avrebbe potuto ricordare quello di Nissan, che nell'ePrix domestico, due settimane fa a Tokyo, era stato il primo costruttore a prolungare fino al 2030 la partecipazione al circuito elettrico. «Jean Marc Finot – ha sorriso il manager portoghese guardando l'ingegnere francese che gli è seduto a fianco assieme a Davide Grasso, Ad di Maserati, e che è responsabile del Motorsport di Stellantis – deve venire con una proposta e poi decideremo». Il gruppo italo francese è impegnato con due marchi nel mondiale elettrico, Ds e Maserati, ed è in corsa per il neo istituito Trofeo Costruttori, che dalla prossima stagione dovrebbe diventare un titolo ufficiale Fia. Tavares “concede” solo che «il motorsport è il miglior sistema per sviluppare le tecnologie che portano al futuro a zero emissioni». Secondo Tavares, tuttavia, la Formula 1 resta la piattaforma automobilistica più efficiente per rapporto tra costi e ritorni. Solo che, argomenta il manager che per lo scorso bilancio incasserà 23 milioni di euro (altri 13 milioni arriveranno), è difficile spiegare ai collaboratori che negli stabilimenti sono costretti a limare sui centesimi di euro per garantire competitività al gruppo costi che, malgrado il tetto di spesa («una cosa buona», dice Tavares), oscillano comunque fra i 100 e 500 milioni: «È un limite etico», sintetizza. Un altro limite è quello dell'alimentazione, basata sulla propulsione termica: «La F1 dovrà trovare una soluzione quando si scontrerà con la scadenza del 2035, quando verrà vietata la vendita di veicoli non a zero emissioni», aggiunge. Il provvedimento comunitario viene liquidato come «dogmatico» da Tavares, che conferma per l'Europa un problema di competitività sui costi oltre che sui cervelli (in fuga verso altri continenti). E non solo su quelli: «Non è che Bruxelles può vietare la circolazione di veicoli con motori endotermici in Marocco, in Angola, in Venezuela o in Cile», ammonisce. Il parco circolante globale “convenzionale” è di 1,3 miliardi unità. Ricorda anche la propria scelta di non vendere Alfa Romeo («ho detto no a chi mi chiedeva di cederla») e di non eliminare Lancia («quando sono arrivato mi hanno detto che era imbarazzante»). E poi assicura: «Alfa Romeo tornerà nel motorsport. Non sappiamo ancora con quali modalità, ma tornerà perché fa parte del suo Dna», dice. «Finot e Imparato (Jean Philippe, il numero uno del Biscione, ndr) si confronteranno e poi vedremo», insiste. A proposito di Lancia precisa invece che è un marchio che «merita il motorsport». La regola fondamentale è tuttavia quella della redditività: l'impegno nel motorsport deve essere sostenuto dai margini, altrimenti non si può fare.
  7. Ho paura nell’immaginarmi la nuova Stelvio by Stellantis, Tavares, Imparato e Mesonero. che Dio ce la mandi buona. Possiamo solo pregare 🙏 Amen.
  8. Ciò che una volta era impensabile è accaduto mentre Tesla si prepara a licenziamenti di massa. La nota interna di Tesla di Elon mostra che Tesla ridurrà il suo personale globale di oltre il 10%. Tesla ha 140.473 dipendenti a livello globale a dicembre 2023, quindi una riduzione del 10% comporterebbe la perdita di circa 14.000 posti di lavoro. Nemmeno Tesla è immune al rallentamento delle vendite di nuovi veicoli elettrici. https://www.reuters.com/business/autos-transportation/tesla-lay-off-more-than-10-its-staff-electrek-reports-2024-04-15/ Mia opinione: se anche Tesla che è il leader mondiale delle BEV con la sua rete proprietaria di Superchargher e deve licenziare personale per un calo di domanda, non oso immaginare che fine fanno gli investimenti dei costruttori tradizionali europei nelle BEV. Speriamo salti l’obbligo del 2035 il prima possibile o si chiude tutti e gireremo con le macchine cinesi.
  9. no è più di un title sponsor perchè fornisce il proprio powertrain (che è quello della DS - Stellantis motorsport) cosa possibile dopo un cambio regolamentare del 2022 che prevede l'utilizzo di un powertrain per più scuderie. La squadra corse è l'ex Venturi, ora MSG Racing che ha sede a Montecarlo, e con il brand Maserati MSG Racing si è iscritta al campionato ma appunto in caso di vittoria per il costruttori sventola la bandiera monegasca con il relativo inno, non il tricolore, così come in Alfa F1 avrebbe suonato l'inno elvetico. Poi c'è la Maserati GT2 per il campionato appunto FIA GT2, ma non sono molto informato, qua suppongo che la squadra corse sia interna a Maserati e quindi effettivamente potrebbe essere l'unica squadra corse esistente di un marchio automobilistico italiano legato a Stellantis. (ovviamente ci sono anche Ferrari e Lamborghini)
  10. si e no perchè sarebbe MSG Racing che corre con in F.E con il brand Maserati (Come era Sauber / Alfa), tanto è vero che quando ha vinto è suonato l'inno del principato di Monaco non quello italiano.
  11. Se e quando sarà, sarà sotto Stellantis Motorsport che è l'ex Peugeot Sport ed ex PSA Motorsport oggi impegnata nel WEC, WRC e FE con Peugeot e DS con sede a Satory in Francia. Scelta pure legittima visto che Fiat Group / FCA non aveva una divisione Motorsport dai tempi di Ghidella con la Lancia nei Rally e l'Alfa nel DTM. Personale e
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.