Vai al contenuto

kava5150

Utente Registrato
  • Numero contenuti pubblicati

    92
  • Iscritto il

  • Ultima visita

  • Giorni Massima Popolarità

    1

kava5150 è il vincitore del giorno Gennaio 21

I contenuti pubblicati da kava5150, sono stati i più apprezzati della giornata! Complimenti e grazie per la partecipazione!

Reputazione Forum

310 Excellent

Su kava5150

  • Rank
    Collaudatore
  • Compleanno Giugno 27

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Alfa Romeo Stelvio 2.2 Q4 210 CV
  • Città
    Bologna
  • Interessi
    Musica, Cucina, Cinema, Viaggi, Auto
  • Professione
    Rappresentante
  • Biografia
    Svolgimento in corso
  • Citazioni
    Don't get high on your own supply
  • Genere
    Maschio

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Ma sai, Alfa in realtà non ha mai negato il difetto. Ha impiegato un po’ troppo tempo nel constatarlo e nel trovare rapidamente una soluzione. Da parte mia non avrei di sicuro lasciato perdere. Non essendo una cosa grave avrei atteso la prima occasione buona, come un tagliando o come in questo caso un intervento di carrozzeria
  2. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Giusto per fare un po’ di chiarezza, per come la vedo io, avendo vissuto la questione in prima persona, la macchina è molto probabilmente uscita così dalla fabbrica, quindi è lì che va ricercato l’errore. Sono molto preciso (e abbastanza pignolo) e sono il primo ad ammettere di aver notato il difetto sul cofano dopo diverse settimane, in una condizione di illuminazione particolare - macchina appena lavata e parcheggiata sotto una luce diretta ed intensa, di sera. Fino a quel momento non avevo mai visto nulla. E anche dopo spesso non si vedeva. Lo notavo perché già lo sapevo. Al concessionario posso solo lamentare la leggerezza con la quale ha valutato la cosa inizialmente. Non credo abbia “voluto spennare il pollo”, innanzitutto perché la macchina non era nel loro parco auto ma è stata ordinata appositamente (e quindi non dovevano certo liberarsene), poi perché ripeto che c’ho messo diverse settimane per vedere il difetto. Nel salone il difetto non si vedeva minimamente. Considera che l’ho rimirata bene prima di salutare tutti e portarmela a casa. Riguardo a farsela sostituire perché nuova, è vero fino a un certo punto. Avrà un anno a fine mese e ha già macinato 40 mila chilometri. L’avessi ritirata la settimana scorsa ok. Il lavoro è stato fatto a regola d’arte e devo ammettere che è meglio ora di quando l’ho comprata. Il colore è più brillante e non c’è l’effetto a buccia d’arancia che in certi punti, anche se in maniera leggera, si poteva vedere. Certamente il servizio assistenza si poteva infine muovere in maniera più celere, anche perché questo mi ha portato a girare con una macchina di cortesia per quasi un mese. E standoci sopra tutti i giorni per lavoro non è stato il massimo, visto che ho utilizzato una Mito.
  3. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Guarda, ti assicuro che in condizioni normali molto spesso nemmeno si vedeva. Tant’è che me ne sono accorto dopo due o tre settimane, parcheggiandola alla sera sotto a un palo con l’illuminazione a led dopo averla appena lavata. Queste delle foto sono condizioni particolari di luce. Comunque sta di fatto che il difetto c’è e non sarebbe dovuta passare al controllo qualità.
  4. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Era ovviamente ironico Comunque sia, il problema non era il trasparente: quello era ok, era proprio la mancanza di vernice sotto.
  5. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    LEGGERISSIMO problema di verniciatura sullo Stelvio. Dopo essermi accorto, ai primi lavaggi, che sul cofano c'era un'ombra più chiara (anche se visibile solo in certe condizioni di luce e guardando da alcune angolazioni) faccio presente la cosa al concessionario. Dice "Sì è già successo ad altri, ma molto probabilmente è un eccesso di ceratura, tende a farlo nelle parti più calde ma vedrai che sparisce...". In effetti c'è stato un problema simile riscontrato su diverse Stelvio e Giulia, ma il più delle volte si verificava intorno alle cerniere degli sportelli. E poi sì, spariva dopo un po' di lavaggi. Questa invece no. Il caso vuole che qualche mese fa venga colpito da una macchina in manovra: niente di grave, un paio di graffi nel paraurti posteriore ed una plastica passaruota da sostituire, ma l'occasione è buona per far vedere al carrozzaio, che non conosco e che mi è stato consigliato dal mio meccanico, anche i famosi aloni (nel frattempo ne ho trovati oltre che sul cofano anche sul tetto) e raccontargli quello che mi era stato detto dal concessionario appena avevo fatto presente la cosa. Il carrozzaio capisce subito che c'è qualcosa che non va e comincia a passare sotto esame tutta la carrozzeria con una lampada da ispezione grazie alla quale vede distintamente tutti i punti più chiari. In un attimo apre un ticket con Alfa e qui l'assistenza comincia a dare il meglio di sè, iniziando un botta e risposta degno delle migliori commedie: Assitenza "Eh, ma se ne è accorto dopo 8 mesi che ha la macchina?!?" Carrozzaio (dopo averli gentilmente mandati a spendere) "Il cliente ha fatto presente al concessionario il problema dopo poche settimane dal ritiro, ma gli è stato risposto che poteva essere un problema di ceratura. Comunque sia, se c'è un difetto bisogna intervenire anche se è l'ultimo giorno di garanzia, non vi sembra?" Assistenza "Eh, ma allora il concessionario avrebbe dovuto aprire un ticket ai tempi..." Carrozzaio (trattenendo le prime imprecazioni) "Ok, ma sta di fatto che qui c'è una macchina con un evidente difetto di verniciatura, è in garanzia e bisogna sistemarla. Dal momento che è dentro per un altro lavoro, sarebbe una buona cosa sistemare tutto in un colpo solo in modo da non fare perdere troppo tempo al cliente" Assistenza "Eh, ma è un lavoro grosso... bisogna fare intervenire il tecnico" Non mi dilungo ulteriormente sullo scambio di battute. E di imprecazioni. Basti sapere che il tutto è andato avanti oltre due settimane, fino a quando il fantomatico tecnico si è finalmente materializzato a Bologna per visionare la macchina. Come per magia, misurando con un spessimetro digitale la carrozzeria, è venuto fuori che i famosi aloni altro non erano che parti scarsamente verniciate: mancava più o meno un terzo dei micron necessari per una verniciatura a regola d'arte. Non solo, controllando con attenzione tutta la carrozzeria il difetto evidenziato era presente sul cofano, nei montanti, vicino alle cromature dei finestrini, in alcuni punti del portellone e sul tetto. Insomma, un dalmata. Alla fine anche Alfa si è dovuta arrendere all'evidenza e fortunatamente oggi sono rientrato in possesso della macchina, dopo essere stata *completamente* riverniciata da cima a fondo. Due domandine all'Alfa però le vorrei fare: c'era bisogno di tenere ferma una macchina due settimane e mezzo prima di capire che era il caso di mandare uno dei vostri a vederla? E sopratutto, dopo avercela menata sulla fabbrica 4.0 di Cassino e sui controlli qualità, come cacchio ha fatto un'auto in queste condizioni ad avere l'ok? Comunque sia, problema risolto. Tra trafila burocratica e tempistica dei lavori c'è voluto più di un mese. Ma almeno ora siamo a posto.
  6. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Appena sarà finita racconterò la mia esperienza con l'assistenza. La mia fortuna, rispetto alla tua brutta esperienza, è che non riguarda problemi seri, ma solo difetti estetici.
  7. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Beh, quello della foto è lo Stelvio di un amico che le aveva ordinate ai tempi. C’hanno giusto messo 8 mesi ad arrivare. Sinceramente non grido allo scandalo, non mi dispiacciono. Insultate pure anche me Del resto sono semplicemente luci che si accendono quando si aprono gli sportelli anteriori. Trovo più cafone le fiamme da messicano sulle fiancate (cit.) Posso farne a meno? Certamente sì. Come posso fare a meno del tetto panoramico, per dire. Ma se uno ha voglia di metterle, chissene... Comunque sì, ci sono sia per Giulia che per Stelvio, e credo siano negli accessori. Se non ricordo male una volta c’erano anche nel configuratore, ma adesso sono sparite. E dovrebbero costare un centino o giù di lì.
  8. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    In realtà a questo giro niente suv: la scorsa stagione sciistica sì, c'era una XC90, ma quest'anno hanno messo in bella mostra appena si arriva in paese una S90
  9. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Una piccola incongruenza di Stelvio, forse qualcuno ne ha già parlato: possibile che con la macchina ferma si possa aprire il portellone del baule dall'interno dell'auto con il comando sulla portiera, ma non si possa anche richiuderlo? E' una cosa che avevo notato le prime volte, ma poi passava in secondo piano, perchè è quasi scontato che se apri il baule c'è qualcuno che fisicamente ci va a mettere le mani e poi lo richiude con il comando sul portellone. Con la chiave invece si può aprirlo ma anche chiuderlo a distanza.
  10. kava5150

    Alfa Romeo Stelvio 2017

    Noi italiani a volte siamo strani: siamo bravissimi a fare le cose, ma siamo dei veri fuoriclasse nello sputtanarcele. In tutti i campi. Io non so se Fiat faccia macchine così pessime come qualcuno vuol far credere: non ne ho mai avuta una e sinceramente nemmeno mi interessa. So solo che Alfa ha fatto finalmente due auto, Giulia e Stelvio, decisamente belle e ben fatte, che possono riportare il marchio dove probabilmente merita di essere. Se ne sono accorti praticamente tutti tranne una parte di noi italiani. Bisogna comprare Alfa perchè dobbiamo essere nazionalisti? No, per niente. Bisogna farlo perchè se piace ora è una buona auto. Stelvio è una macchina perfetta? Assolutamente no. Anche io mi associo a Davialfa riguardo al navigatore. Non è eccezionale, c'è chi ha fatto certamente meglio, ma fa il suo dovere e venendo da Mercedes lo trovo comunque migliore, come grafica, come velocità e come precisione. Sono anche d'accordo sul fatto che Audi, avendola avuta, come qualità di assemblaggi sia un gradino sopra. Ma rispetto a Mercedes (GLA e GLC) no. Audi, Bmw, Mercedes producono tutte ottime auto. Ma nessuna di loro è esente da critiche, nè tantomeno da problemi. Lo stesso dovrebbe valere per Alfa. Si è liberi di pensare quello che si vuole, ma bisogna ammettere che Giulia, A4, serie 3 e classe C giocano lo stesso campionato. Così come fanno Stelvio, Q5, X3, GLC. E proprio come per le tifoserie migliori si può tenere per una squadra (leggasi marca) piuttosto che un'altra, ma bisogna avere almeno l'obiettività di capire che queste quattro se la possono giocare alla pari. Le opinioni, le critiche ed i confronti sono ben accetti, sempre, a patto che siano fatti con intelligenza e in modo costruttivo. Allora sì che si è disposti ad accettare anche pareri opposti al proprio. Insinuare ben due volte, e neanche troppo tra le righe, che prima o poi chi ha avuto la malaugurata idea di comprare uno Stelvio avrà delle grane non è un gran modo di confrontarsi. La solita minestra "Alfa è Fiat" "Fiat ha un sacco di problemi" "Le tedesche sono meglio" e così via è solo mancanza di argomentazioni.
×