Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!

francisco2010

Members
  • Content Count

    18
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

110 Excellent

About francisco2010

  • Rank
    Neopatentato
  • Birthday 03/15/1955

Profile Information

  • Interessi
    motori
  1. Non si é mai sentito che si rettificassero pistoni e fasce elastiche (sic!). Per me il tuo meccanico non conosce neanche la terminologia del motore e ti ha preso per il naso.
  2. Va beh, ma la differenza totale sulla macchina é di 65 kg, non 1! Poi, quello che dici contraddice che i 65 kg in più siano dovuti alla turbocompressione. L'equipaggiamento, stando al listino Quattroruote, é identico. Per i rischi del turbo, vedi: Turbocompressori su TwinAir, il ?costo? di una manutenzione approssimativa.
  3. Il volano bimassa é una bella fregatura, se lo rompi devi scucire minimo 600-800 euro. Se rompi il turbo ancora più soldi.Meglio un tranquillo 4 cilindri aspirato, con volano integrale, senza turbo e senza alcuna vibrazione. Ma informami meglio: esistono motori a 2-3 cilindri senza volano bimassa?
  4. A parte il fatto che il Fire 1.2 sviluppa 69 CV e non 90 e che non esistono motori aspirati Twinair (la copia del 85 CV é a 1.900 rpm), non penso che tutto l'ambaradan che circonda un motore turbocompresso a benzina pesi 60-65 kg.E sì che l'hanno magnificato come un motore snello e leggero.
  5. Ci hanno riempito la testa con la leggerezza del TwinAir (più maneggevolezza dell'auto, minori consumi, ecc...) rispetto al 1.2 Fire, ma dai listini risulta che il primo pesa 60-65 kg più del secondo, in tutte le versioni di 500 e Punto. Questo almeno stando al listino prezzi di Al Volante che ho scansionato ma che qui non ho potuto mettere perché questo sito non accetta i file PDF ma solo gli URL, cioé i riferimenti internet.
  6. Ha senso per tutte le auto che non hanno il cruise control. E non sono poche.
  7. Chi ha fatto 2-3-4 ore di autostrada con una macchina con l'acceleratore incernierato in alto e senza l'ausilio del cruise-control, sa che dopo un' ora il piede destro si stanca, i tendini superiori della caviglia si irritano, si snervano, non ce la fanno più. E' una questione squisitamente muscolare, anatomica. Più di una volta io ho tenuto schiacciato l'acceleratore col piede sinistro, per far riposare il destro, tenendomi ad una abbondante distanza di sicurezza da chi mi precedeva per reagire in tempo. Con l'acceleratore incernierato in basso é tutta un'altra storia, il piede non si stanca. I camion e gli autobus, dove si guida 8 ore al giorno, hanno tutti l'acceleratore incernierato in basso, vorrà pur dire qualcosa. So che Porsche, Mazda, Kia, Hyundai (così come la Golf V e VI), e una volta le Alfa mi sembra, ce l'hanno incernierato in basso. E non mi si dica che é una questione di gusti: é semplice anatomia del piede.
  8. Sull'Honda VTEC non trasla l'albero ma si muove solo, spinto dall'olio, un perno che vincola o meno, per ogni valvola, la camma centrale (quella per l'alzata maggiore) con le due laterali (quelle per l'alzata minore). Sull'unico albero a camme del Fire 1.2 non credo ci sia lo spazio per tre camme per ogni valvola, tanto più che le valvole sono allineate, quindi vicinissime le une alle altre, e non disposte a V come sul VTEC. Mi piacerebbe vedere un'immagine o un filmato che mostri come funziona il variatore del Fire 1.2. Questo é l'Honda:
  9. Scusa, anche se profili le camme, il loro profilo é sempre fisso e immutabile al variare dei giri e non può esserci un variatore, che per definizione varia l'apertura delle valvole, anticipando o ritardando l'angolo di apertura/chiusura della camme al variare dei giri. Scusate, ma tutte le risposte che ho letto finora sono in contrasto l'una con l'altra. Come dice EC2277, se c'é un solo albero a camme non può esserci il variatore di fase, perché appunto le fasi variano con il variare dei giri e ciò é possibile solo sui motori con due alberi a camme, dove ogni albero varia le fasi per conto suo, anticipando o ritardando l'angolo di apertura/chiusura della camme al variare dei giri, sia all'ingresso che all'uscita dei gas. Poi, ultimo chiarimento: ATTUALMENTE, il 1.2 ha un albero a camme e il 1.4 due alberi? Non é molto chiaro dalle risposte.
  10. E se ha 8 valvole e un solo albero a camme come fa ad aver il variatore di fase, visto che questo comanda sia le valvole di aspirazione che quelle di scarico? Ho visto che il fire 1.2 della 500, Panda e Punto hanno la stessa potenza e coppia, quindi sono identici. Ho cercato in decine di link su internet e non ne sono venuto a capo. Chi fa l'opera buona di chiarirmi le idee?
  11. Balle. La posizione intermedia é fatta apposta per escludere TUTTI i sistemi elettrici che riguardano il motore (infatti la strumentazione rimane nera con tutte le spie spente) e far funzionare solo autoradio e altri accessori come luci interne, luci di posizione e poco altro. Inoltre, se la chiave è in posizione intermedia significa che tu sei ancora all'interno dell'auto e, a meno che tu ci stia 12-24 ore, non fai a tempo a mandare a donnine un bel niente.
  12. Non mi sembra una soluzione seria, nè sicura (se si guasta il temporizzatore che comanda lo spegnimento?) Cosa c'é di più semplice e sicuro del mettere TUTTO sotto chiave? Ricordiamoci che la chiave ha una posizione intermedia, in cui non si può estrarla, che serve appunto ad accendere cose varie: autoradio, luci interne ecc. Le cose più semplici sono sempre le migliori.
  13. Ti dò ragione in toto. Nel caso si guasti, quante migliaia di euro bisogna sborsare? E tutto per guadagnare qualche decimo di secondo nelle cambiate..... Poveri noi.... Siamo diventati viziatissimi, vogliamo sempre l'ultima novità....
  14. Ieri avevo lasciato distrattamente accesa la luce interna della mia Sirion, quella sopra lo specchio retrovisore. Risultato: oggi batteria completamente partita. Ma quelle intelligenze che hanno sempre disegnato gli schemi elettrici in modo che, tolta la chiave di accensione, nessuna luce né autoradio rimanesse accesa per sbaglio, non sono ancora arrivati fino in Giappone? Spediamoceli di corsa!!! Per chi vuole ascoltare l'autoradio o leggersi la lettera della morosa al caldo lume della luce interna, così intima e romantica, c'é sempre la posizione intermedia della chiave, in cui la chiave non si può togliere ma si possono fare queste cose senza rimanere appiedati il giorno dopo. Dopotutto, anche questo significa progettare bene un'auto. P.S. Ho una Daihatsu
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.