Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Sub_Jaghon

Members
  • Content Count

    70
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

110 Excellent

About Sub_Jaghon

  • Rank
    Guidatore esperto
  • Birthday 06/18/1988
  1. Ciao a tutti! Io possiedo una fiat punto 1.2 16v 80cv del 2001, e a breve dovrò fare la manutenzione ordinaria visto che dall'ultima ho superato quota 15.000 km! Dato che ho la possibilità di pagare poco di manodopera perchè è lo zio della mia ragazza che mi farà il servizio, volevo spendere qualcosa in più per il materiale per avere magari qualcosa di più "sportivo" pur sapendo che non servirà a nulla però dopo anni e anni a comprare roba nemmeno di marca questa volta vorrei togliermi lo sfizio. In particolar modo: - Candele sportive e relativi cavi (che marca?) - Buon olio motore (quale viscosità e marca?) - Filtro a pannello sportivo (delle stesse dimensioni dell'attuale in modo da non fare modifiche, si trova?) - Filtro olio - qualcos'altro da aggiungere? Ovviamente qualcosa di sportivo, che non sia però costosissimo, anche qualche modello di altre macchine che si possa adattare bene alla mia punto! Inoltre, queste cose più sportivo si vendono normalmente dai rivenditori appositi per i pezzi di ricambio della manutenzione ordinaria oppure ci vuole qualche negozio più specifico di tuning ecc? Grazie a tutti per le risposte Saluti, Ciro.
  2. La macchina l'ho comprata usata con 60.000 km a Febbraio 2010 e a detta del commerciante erano state sostituite frizione e cinghia distribuzione. 15 giorni fa ho effettuato il tagliando (meccanico privato,amico di famiglia): - candele - cavi candele - ganasce - olio - filtro olio - filtro aria - filtro antipolline - flussometro (comprato alla ford) ma il difetto che picchiava in testa lo faceva già prima della manuntenzione, però ha iniziato subito dopo averla portata alla stargas per non far accendere più l'errore a gpl, ma il difetto lo fa ugualmente sia a benzina che gpl ed inoltre il minimo è alto.
  3. Salve a tutti e complimenti per il forum. Io possiedo una ford focus 1.6 16v 101cv Zetec del 2001 con impianto gpl della stargas. Tempo fa un mesetto dopo l'impianto, si accendeva l'errore della centralina ripetutamente anche dopo averlo azzerato e il minimo era alto (cioè anche se in discesa mettevo a folle non scendeva a 800 giri ma rimaneva anche a 2000 giri). Allora l'ho portata alla stargas e hanno fatto qualcosa penso nei parametri di miscelazione perchè adesso l'errore non si accende più; il difetto del minimo era stato corretto cambiando il motorino passopasso detto anche flussometro: il meccanico me ne aveva messo uno usato di una fiesta 1.2: il minimo scendeva bene però sentivo la macchina un pò strozzato, così approfittando della manutenzione da dover fare (candele,olio ecc) ho comprato anche il flussometro in base al telaio dell'auto per essere sicuro che fosse quello per il mio modello: da quel giorno in poi sia a benzina che a gas la macchina picchia in testa e il minimo è alto in movimento, ho provato a mettere il motorino vecchio del 1.2, il minimo è normale ma la macchina continua a picchiare in testa quando va sotto sforzo. Cosa potrebbe essere? Centralina, cinghia distribuzione messa male, flussometro non corrispondente (la macchina è usata possibile che il motore non sia il suo?) ecc ecc. Grazie in anticipo per le risposte. Saluti, Ciro.
  4. Quello che mi chiedo io questo multijet ha 190 nm a 1750 giri...un valore di coppia alto e subito disponibile, ma a parità di condizioni un benzina con un valore di coppia molto inferiore disponibile a giri più alti a 1300 giri riprende molto meglio; quindi nei diesel il discorso sulla coppia è comunque "relativo"?
  5. Lo faceva anche a me, mi hanno sostituito candele e cavi candele e l'auto non ha più questo problema!
  6. Ciao a tutti! Premetto che posseggo un'auto a benzina, in particolar modo una fiat punto 1.2 16v da 80cv, e ultimamente sono stato colpito da recensioni,pareri ecc sui Diesel di ultima generazione common-rail che "eguagliavano" le prestazioni di un benzina di pari cilindrata e potenza e in alcuni tratti, grazie ai grandi valori di coppia, erano addirittura superiori: quindi ho chiesto ad un mio amico che possiede una grande punto (targa DG, 71.000 km) 1.3 multijet 75cv di farmi fare un giro per provare questo diesel di ultima generazione, a detta di molti il sistema multijet è il migliore in circolazione. Devo dire la verità sono rimasto molto ma molto deluso: - Alzo la frizione ed essendo un diesel l'auto va, accelero in maniera decisa ma ci vuole qualche secondo prima che la lancetta del conta giri anche in prima inizi a salire - Metto la seconda, mi trovo a 1300 giri, accelero in maniera molto decisa e per arrivare a 2000 giri sembra passi un eternità (non vi dico poi quando mi trovo in salita) poi entra il turbo e l'auto schizza da 2000 a 3000 giri facendo avvertire la sensazione di spinta - Mi trovo a 60 km/h in 5, accelero e non noto la tanto decantata famosa ripresa del Diesel che dovrebbe essere il loro punto forte poi da 2000 in poi inizia a saire ma dopo i 120 km/h scende molto lentamente Direte voi parliamo pur sempre di un 1.3 75cv! Però quello che volevo chiedervi io è: in futuro per un mio prossimo acquisto ero ancora indeciso se prendere un diesel o benzina, il diesel è davvero così (ovviamente un 2.0 multijet sale molto più velocemente a bassi giri però paragonato ad un 2.0 16v benzina come va?) o quest'auto ha qualche problema? perchè personalmente ritengo la mia "misera" punto con 90.000 km e soli 114 nm di coppia a 4000giri! molto più fluida ed elastica, molto più sensibile all'acceleratore e con una ripresa in basso maggiore rispetto al diesel fino a 2000 giri, dai 2000 ai 3000 meglio il diesel di pochissimo, e dai 3000 in sui non c'è paragone il benzina va!!!
  7. no no sicuro r15 allora è come dici tu comunque ti ringrazio molto per tutti i consigli e le spiegazioni!
  8. Salve a tutti! Sono possessore di una Ford Focus del 2001 berlina 1.6 16v zetec. L'ho comprata usata e da quando l'ho comprata purtroppo il motore ha un difetto che nessuno riesce a spiegarmi con precisione: Ad esempio io cammino in 5 marcia sugli 80 km/h (è un esempio ma lo fa ad ogni marcia) scendo a folle in discesa, la macchina rimane a 80 km/h per la discesa e il motore non scende a minimo ma rimane a 2000 giri! Se la macchina decellera anche il motore scende di giri, se abbasso la frizione il motore invece di stare a 2000 giri scende a 1800 giri! Chi mi dice che è il sensore della velocità, chi dice che il flussometro, chi dice che il motorino passopasso, chi dice invece che è proprio un difetto della centralina di quella edizione! Insomma cos'è e come posso risolverlo? Domanda Fuori luogo: Monta pneumatici 185/65/r15 a che pressione devono stare le gomme?
  9. Io una volta ho letto, non so quanto sia vero, che non c'è un numero di giri ben preciso ma il numero di giri per consumare di meno ovviamente con la marcia più alta e il numero di giri in cui il motore riesce a muovere l'auto senza andare in sforzo. Ad esempio in pianura sulla mia auto con la quinta a 2500 giri (prossimo vicino ai giri in cui c'è il valore di coppia massima) il computer di bordo mi segna tipo 15.2 km/l. Ma il motore non pare sforzato ovviamente quindi scendo di giri e rimango in quinta a 1700 giri (molto lontano quindi dal valore di giri di coppia massima), con gas costante come nel caso precedente, il motore non è per niente sforzato e il computer di bordo mi segna 18.3 km/l . Quindi credo che quello che ho letto sia ragionevole alla fine: cioè camminare con la marcia più alta che il motore riesce sopportare in quel momento con i giri più bassi di quella marcia che il motore possa sopportare in quel momento senza andare in sforzo (consumerebbe un casino di più ad esempio se da 1700 giri volessi fare una ripresa a tavoletta in quinta)
  10. Ho capito!!! però nessuno mi ha tolto il dubbio sull'accelerazione ahah
  11. Si è vero ma io volevo sapere un'altra cosa, cioè volevo sapere per ottenere la spinta massima e far salire il motore più velocemente di giri senza far soffocare il motore il discorso è giusto? bisogna accelerare a tavoletta anche dai bassi giri per sfruttare la coppia massima a ogni range di giri? questo è quello che mi chiedo, cioè mi spiego meglio proprio tenendo conto di quella simulazione: AUTO DA 300 NM A 4000 giri (a tavoletta) 3000 giri 200 nm 2000 giri 150 nm 1000 giri 100 nm AUTO DA 300 NM A 4000 Giri (non a tavoletta ma a 3/4) 4000 giri 250 nm 3000 giri 150 nm 2000 giri 100 nm 1000 giri 60 nm Quindi in condizioni di guida sportiva per ottenre la massima spinta ecc ecc devo accelerare a tavoletta fin da subito?
  12. Mi è venuto un altro dubbio guardando anche delle tabelle nei videogiochi di simulazione auto Per esempio: Auto da 300 Nm a 4000 giri, mi trovo intorno ai 4000 giri, se accelero a tavoletta sfrutto interamente i 300 Nm, se accelero anche a 3/4 non sfrutto a pieno i 300 Nm a 4000 giri ma ne sfrutto tipo 260/270 avendo quindi meno spinta. Questo discorso può essere applicato alla realta o entrano in gioco diversi fattori? Abbiamo confermato tutti insieme che conviene cambiare 500-600 giri dopo il regime di potenza massima, ma se devo fare un accelerazione brusca per ottenere il massimo della spinta devo andare a tavoletta sin dall'inizio? (perchè ho sempre sentito dire che a tavoletta dall'inizio il motore perde perchè si "ingolfa", arriva più miscela di quella che deve arrivare ecc ecc) volevo un vostro parere utile come lo sono stati tutti gli altri
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.