Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

espresso

Members
  • Content Count

    167
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

292 Excellent

About espresso

  • Rank
    Guidatore esperto
  • Birthday 03/10/1965

Profile Information

  • Car's model
    Alfa Romeo Giulietta
  • City
    Europa
  • Professione
    Consulente

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Si, ho conferme dirette che stanno lavorando sul nuovo sistema multimediale, che non sará Uconnect. La guida autonoma 2 ce l'ha giá.
  2. senza contare le innumerevoli strade ormai in Baden-Württemberg, Pfalz etc...dove viene, con un piccolo segnale , fatto divieto alle moto di passarvi...alcune volte solo per il weekend. E le multe fioccano. Sulle strade statali e autostrade in genere i limiti sono corretti
  3. palesemente incorretto. È pieno di zone cittadine dove i limiti sono più bassi dopo le 20 o le 22 e fino alle 6 o 8
  4. molte cose sono state dette, e i calcoli sull'azionariato sono stati sviscerati (ma ancora non al 100% fatti). Un deal déséquilibré Néanmoins, tous s'interrogent sur les termes de l'accord. La fusion des deux groupes semble totalement déséquilibrée... Et de nombreux analystes estiment que John Elkann, le chef du clan Agnelli, les héritiers du fondateur de Fiat, sort grand gagnant. En creux, on peut dire que le camp français (famille Peugeot et BPI France) fait un immense cadeau aux actionnaires italiens. Selon certains brokers, la prime payée par les actionnaires de PSA pour la fusion est d'environ un tiers de la valeur du deal. "Il y a une vraie question sur la prime consentie par les actionnaires français. On l'estime à environ 40%. Les mesures de convergence qui ont été prises depuis la première annonce ne suffiront pas à réduire l'écart", souligne Frédéric Rozier. da LA TRIBUNE https://www.latribune.fr/entreprises-finance/industrie/automobile/fiat-psa-la-naissance-imparfaite-d-un-geant-mondial-de-l-automobile-835711.html Qui si sottolinea che, per il giornalista francese e alcuni analisti, il deal l'abbia fatto EXOR. Tutte le clausole sembrano fatte per far guadagnare soldi a EXOR e farli rimanere azionista di riferimento relativo. Dovete avere ben presente inoltre che EXOR ha un giro d'affari e una potenza di fuoco MOLTO piú alta di EFP/FFP (ovvero le finanziarie PEUGEOT che sono azioniste al 12% in PSA (ma non solo, anche in SEB, SAFRAN, LISI, ORPEA etc.). In tutte le aziende dove sono azionisti, i Peugeot lo sono di minoranza e puntano a buone rendite.... Il NAV (Net Asset Value) di EXOR é 20,9 miliardi di EURO. Quello di FFP di 5 miliardi. CAPITO? Detto questo, il sistema Italia é importante non venga colpito, per cui é bene che si faccia attenzione a tutti i livelli (stabilimenti, fornitori, dcentri decisionali, ricerca etc.). Una cosa importantissima, per me, sará vedere cosa succede con i 2 posti dei Rappresentanti dei lavoratori in CDA. 1 sará PSA ( e quasi certamente francese). L'altro FCA: qui spero altamente sia Italiano, perché se fosse americano (cosa possibile e sicuramente preferita dai francesi), per il sistema Italia saranno uccelli per diabetici. Il sistema francia (stabilimenti, fornitori, centri decisionali, manager etc.) potrebbe rubare a quello italiano, e questo potrebbe essere alla lunga drammatico.
  5. è quel che si sente dire internamente. Per me Giovinazzi può essere uno come Bottas, comunque
  6. al momento il piano A della Ferrari è Leclerc-Giovinazzi nel 2021 . Se Giovinazzi non fa cappellate enormi sarà così
  7. I francesi vogliono che sia scritto che 6 posti su 11 del CDA saranno a nomina dei vecchi azionisti PSA. Mah, tipicamente francese. Che Elkann li mandi a fancul e lanci un'OPA su Renault
  8. PARIGI, 13 dicembre (Reuters) - La famiglia Peugeot e la banca pubblica Bpi, due dei principali azionisti di Psa hanno chiesto rassicurazioni che il numero di posti nel board assegnati loro nella bozza di accordo di fusione del gruppo automobilistico transalpino con Fiat Chrysler non cambi in caso di uscita dell'AD Carlos Tavares. Lo dicono due fonti vicine a Psa, precisando che la famiglia Peugeot e Bpi stanno cercando di ottenere tali chiarimenti prima che venga siglato l'accordo quadro sulla fusione, sebbene non ci sia evidenza che il tema possa essere un ostacolo alla chiusura del deal. In base ai termini dell'accordo preliminare, Psa e Fiat Chrysler avranno ciascuno cinque posti nel consiglio di amministrazione del nuovo gruppo, mentre l'undicesimo membro del board sarà l'attuale CEO di Psa, Carlos Tavares, che manterrà tale ruolo una volta finalizzata la fusione. Secondo la visione de soci francesi, il posto di Tavares nel Cda attribuisce loro una posizione di rilievo nella nuova società e per questo vogliono sapere se tale assetto verrà preservato nel caso di una futura uscita di Taveres, dicono due fonti vicine a Psa. Psa, la banca pubblica d'investimento Bpi e Fca non hanno commentato.
  9. Non sono d'accordo. Tant'é che chiaramente, cambiando la batteria, avviene esattamente la stessa cosa... Caricare la batteria senza staccarla (si può) POTREBBE danneggiare qualche elemento di bordo, dovuto al fatto che i caricabatterie impongono voltaggi piú alti di 14 V che impone l'alternatore, (alcuni anche piú di 15 V) e testano la batteria. è questione di 2 minuti. Cambiando la batteria, non dovresti fare le stesse cose? Le mie batterie, con questa pratica non durano mai meno di 7-8 anni...Sulla Giulietta per esempio ha 8 anni (originale). Lo start/stop funziona bene ancora. Inoltre, anche con viaggi lunghi, la batteria non si carica mai del tutto, o almeno mai come con un caricabatterie esterno
  10. consiglio vivamente di scollegare/rimuovere la batteria e caricarla per bene con un buon caricabatterie...anche di tanto in tanto aiuta moltissimo
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.