Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

mariola

Members
  • Content Count

    1,554
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

863 Excellent

About mariola

  • Rank
    Pilota Ufficiale
  • Birthday 07/31/1961

Profile Information

  • Car's model
    Honda civic tourer 2016

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Devo ancora leggere una formula realmente conveniente. Per ora convengono solo a chi le propone (o forse alle aziende per motivi di gestione costi)
  2. Sinceramente non saprei come provare, posso dire che era conservata con cura in cantina, dubito che mio padre l'avrebbe fatto con un pezzo non funzionante. E sapreste consigliarmi come trovare proprietari di storiche dell'epoca? esistono siti, forum specifici, altro?
  3. Sistemando le cose che erano di mio padre ho trovato una vecchia autoradio, questa: Non so a che auto appartenesse, a mio padre non interessava avere la radio in auto, e credo l'abbia tolta da una della sue per evitare di attirare i ladri. Sembra essere stata tolta bene, senza strappare fili, ed essere integra (me ne intendo poco) Pensando alle auto che ha avuto direi che potrebbe venire da una di queste: Ford Consul Ford Taunus (non mi ricordo se 12 o 17 M) Autobianchi Primula Fiat 124 Ford Transit 1962 (trasformato a camper) Ford Transit 1974 (trasformato a camper). Vi chiedo: 1) è possibile risalire all'auto da cui proviene? 2) vale qualcosa? 3) se anche non vale nulla, c'è modo di farla avere a un appassionato di auto d'epoca che ne ha bisogno per restaurare la sua vettura? Credo siano domande non facili, grazie a chi mi vorrà aiutare.
  4. Alla fine secondo me il concetto è che, ovunque si vada, le auto elettriche non sono in grado di offrire la stessa elasticità d'uso e di spostamento di quelle a pistoni, anche se le infrastrutture sono, migliori che in Italia comunque tempi e percorsi sono molto più condizionati. Esempi personali: a capodanno sono tornato con moglie e figlio da Avignone a Padova (800 km) con solo due tappe da 10 minuti ciascuna, caffè, pipi, si riparte, mangiato panini guidando (andata Padova - Lione una sola sosta verso Vercelli). Da casa mia a Cecina, dove vado spesso in vacanza, sono 330 km, sono abituato a farli senza soste, 3 ore se il traffico è scorrevole. Sto andando per lavoro spesso in Carnia ultimamente, sono abituato che non faccio soste intermedie, e nel posto in cui vado penso non ci saranno colonnine per un bel pezzo. Potrei continuare. Dover passare all'elettrico peggiorerebbe la mia gestione del tempo, sino a che le batterie non si ricaricheranno in 10 minuti (o sino a che le batterie non diverranno standard e si potrà cambiarle alla stazione di servizio, mia vecchia fissa).
  5. Quando ero bambino immaginavo che un giorno tutte le strade avrebbero avuto una rotaia (anzi meglio, una sorta di fune della seggiovia, ma quasi interrata) a cui le auto si agganciavano e che avrebbe "trascinato" le auto fino a destinazione. Mi sono ricordato poco fa di questa mia fantasia, e mi sono chiesto se con le tecnologie di oggi le auto potessero almeno in contesti controllati come le autostrade "agganciarsi" in qualche modo ad una sorta di cavo degli impianti di risalita (o se preferite pensate a come viene trascinato il vagoncino nell'otto volante), e essere mossa da questa sino al casello di destinazione. La fune (o altro elemento) traente può essere al suolo (magari dentro un'apposita scanalatura), ai lati, sopra (più difficile, le altezze variano di più), ma comunque il concetto è che l'auto non consuma energia viaggiando in "autostrada" e si muove solidalmente all'elemento traente. Non so se sarebbe possibile, ma risolverebbe il problema più grave delle auto elettriche, l'autonomia.
  6. Il Giappone arrestando Ghosn (senza reale necessità) ha voluto sabotare l'alleanza Renault-Nissan. La Francia facendo fuggire Ghosn ha risposto: non pensiate di fare i vostri comodi senza reazione da parte nostra. (visione alternativa: raggiunto un accordo tra Francia e Giappone per separare le società si è messa in scena una fuga per rimuovere gli "effetti collaterali")
  7. Io l'ho già detto, Jpf, così ricorda i files PDF E JPEG e il nome resta in mente anche ai giovani.
  8. Michelin stasera guardo il modello. Alla guida Falken e Michelin (avute entrambe all'anteriore) grossomodo si equivalgono, le Michelin durano un po' di più, ma entrambe durano parecchio. Mi chiedevo se sapete qualcosa delle Viking, il mio gommista mi ha detto che sono il secondo marchio di non mi ricordo quale produttore e che sono appena un pelo sotto Michelin e Falken. Alla fine il concetto è se vale la pena di risparmiare 100 euro con le Viking perchè sono quasi equivalenti alle Falken, o se la differenza, in termini di tenuta di strada e durata è importante.
  9. Faccio circa 30.000 km l'anno. Piccoli spostamenti quotidiani in città e dintorni e lunghe tratte autostradali senza una regolarità di percorso e di frequenza. Il gommista dice che le Falken (giapponesi) sono quasi a livello delle Michelin. Io mi chiedevo se potevo avere altrettanto a minor prezzo.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.