Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!

Maggio80

Members
  • Content Count

    692
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

198 Excellent

About Maggio80

  • Rank
    Pilota Ufficiale

Profile Information

  • Car's model
    BMW 320d xDrive E90
  • City
    A metà strada tra Bologna e Modena nella terra dei motori
  • Interessi
    Tutto quanto è tencologia
  • Professione
    Sistemista IT
  • Quotes
    "quando alzi appena il piede, il tuo tempo crescerà..." cit. Ligabue
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Vero, però davanti aveva il Mc Pherson e dietro le sopsensioni BLG quindi io non lo considererei lo stesso pianale.
  2. Vero, però anche il tipo 2 rev3 è stato usato solo da Alfa per 156, 147 e GT e dava l'impressione di essere qualcosa di esclusivo.
  3. Se qualcuno li trova, sarebbe interessante trovare i bozzetti di De Silva sulla 166, perchè nei suoi disegni i fari erano si piccoli, ma il muso era più "tridimensionale" e lo scudetto molto più grande... nella sua mente ne veniva fuori comunque qualcosa di interessante... poi nella versione definitiva sappiamo com'è andata a finire. Una cosa che non mi spiego della prima serie di 166 è il psozionamento della targa, su 156 la targa laterale aveva avuto un grande successo ed era sengo distintivo, sul muso di 166 lo spazio per porla a lato c'era e stava meglo che messa sotto lo scudetto eppure non hanno fatto neppure questo piccolo sforzo per cercare di migliorarne l'estetica al lancio... mah.
  4. Il frontale "stile Y" su di un auto di medio-grandi dimensioni non ce lo vedo proprio... Non ho mai capito perchè non abbiano modernizzato i frontali Thema 3° serie o Dedra...
  5. Concordo al 100% e aggiungo che questo insieme allo smantellamento delle partecipazioni statali (qualcuno ha detto Ducati, Alfa, VM motori...) ha distrutto interi settori della manifattura italiana. Si pensi anche solo siderurgico. Tornando a questo triste argomento, già Marchionne diversi anni fà aveva puntato PSA con un merge non molto diverso da questo (cercate su Google "Dossier Eiffel") all'epoca si paventava sede e controllo a Parigi, produzione per lo più in Italia, marchionne CEO. Non una cosa molto diversa dal CDA che è nato con Elkann...
  6. Ragazzi, basta leggere questo topic. C'è tutto quello che serve sapere.
  7. Assolutamente vero!!! Sia Limone nelle seu interviste che anche quì sul forum (topic sugli sviluppi agonistici del pianale tipo II) confermano che la D2 aveva motore derivato dal Lampredi, 16v candela singola e niente contralberi. Forse l'ultima evoluzione del 1997 aveva un propulsore parente del Partola Serra 16v (come del resto 156 D2).
  8. Le D1 sicuramente, le D2 e la GTA avevano un regolamento molto più stringente e anche se non troppo da vicino avevano comunque una bella parentela tecnica con le versioni stradali...
  9. Il motore ruotato indietro con aspirazione e scarico invertiti li aveva la Superturismo D2
  10. Rinnovo per l'ennesima volta i miei complimenti Oldcroma. Le tua auto sono opere d'arte!!! E' un peccato che tu non possa esporle in una sorta di museo, penso che ci sarebbe la fila per vederle e magari ascoltare anche i tanti aneddoti che nascondono.
  11. Questa Ghibli è coupè, però c'era la sua sorellona Quattroporte, sia V6 2.0 e 2.8 (gli stessi di Ghibli quì sopra) che V8 3.2 di Shamal..
  12. Da quello che scrive ruote classiche (certificato da Limone) dietro ha il ponte della Delta (Mac Pherson come la GTA da corsa) e il motore dovrebbe avere sui 230cv
  13. Che il voluto processo al diesel (colto come palla al balzo dal Dieselgate americano e proiettato in tutto il mondo) sia una grossa montatura per eliminare il motore ad accensione spontanea è ormai chiaro. Americani, giapponesi ma anche cinesi e indiani (le nazioni che comandano) avevano poca tecnologia in questo fronte e i costruttori europei rischiavanio di erodere troppe quote soprattutto in USA con il diesel che oltretutto era visto anche come alternativa green ai pachidermici V8 a benzina. Di CO2 ne emettono meno e su questo fronte non erano attacabili, scandalo pronto e diesel morto. Ora ovviamente tutti a correre dietro (politicamente parlando) a Musk e alla roba elettrica... ma come molti hanno soprascritto se domani fossimi tutti in Tesla (Dio non voglia) non avremmo l'energia sufficente per muoverci. Altro piccolo dettaglio l'energia elettrica è pulita se idroelettrica o eolica (anche le biomasse non sono male) ma termoelettrico e nucleare non sono proprio green. In tutto questo i politici "spingono" verso l'auto elettrica e di fatto, uccidono il diesel che non il cancro che loro dipingono. Mi meraviglia molto che a fronte di tutto ciò nessun CEO di gruppo automotive abbia alzato la voce dicendo ai politici che stanno semplicemente facendo enormi cavolate in questa situazione e invece si adeguino tutti a testa bassa.
  14. Ci sono stato più o meno per 15 anni di fila prima volta nel 1993 e ultima nel 2010 credo... negli anni era cambiato (in peggio) molto... Considerate che negli anni '90 e primi 2000 c'erano anche le moto oltre le auto, e molti ragazzini correvano a fare foto a quella che sarebbe potuta essere la moto che avrebbero avuto da lì a poco. Poi c'erano gli stand dei relativi elboratori (Malossi e Polini su tutti). In pista c'erano le F1, rally d'epoca e non era una cosa spettacolare. Oltre ovviamente a tanta gnokka che la sera chiusa la fiera veniva dirottata nelle discoteche bolognesi... Negli anni sono perse le moto, poi le case automobilistiche, anche gli spettacoli dal vivo erano di livello più basso.. era da dire. Spero comunque che un domani possa rinascere lì dove è sempre stato!!!
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.