Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).

mister_x

Utente Registrato
  • Numero contenuti pubblicati

    297
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Reputazione Forum

226 Excellent

Su mister_x

  • Rank
    Guidatore esperto
  • Compleanno 19/03/1989

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Fiat 500x

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. mister_x

    Mercedes-Benz Classe B 2018

    Ecco a voi la nuova Mercedes stilo
  2. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Guarda, non so quanti anni hai. Io ne faccio 30 il mese prossimo. Ho perso mio padre circa 10 anni fa, mentre ero all'università a Firenze, e dopo il matrimonio ho pensato che stare vicino alla famiglia ci avrebbe aiutato con la bimba ecc. L'unico guadagno è che ho una bellissima casa ma non pago l'affitto. Certo, di questi tempi è tantissimo per carità, però il mio piano iniziale (studiare per concorsi) mi sta strettissimo: voglio lavorare perché mi sto rompendo i coglioni a casa. Ora devo vedere di inventarmi qualcosa perché fare l'avvocato qui significa fare la fame nera.
  3. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    No ho dimenticato un po’ di punteggiatura e volevo scrivere: “per uno studente in giurisprudenza pensare ad uno stipendio è un lusso!” “Lo stipendio del neo magistrato, è di 1800€ al mese netti più le varie indennità, ed è extra lusso perché le banche non assumono, ecc ecc. quindi è da me, come da tanti, concepito come l’unico modo per farsi valere dopo tanti anni”.
  4. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    È con me, prima di prendere la scelta “definitiva” ci penseremo per bene...ovvio.
  5. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    L’alternativa più concreta che ho è la seguente: 1) (parliamo un po’ di auto, questo è pur sempre un forum di auto...) prender liquidità vendendo la 500x e prendendo un leasing a metano tipo la Seat in modo da fare i 60 km di superstrada senza spendere. Pago quasi più di assicurazione annua per la mia con il furto che con il leasing business tutto incluso... 2) prendere in mano l’attività di mio zio, intestarla a mia moglie per i classici fondi per l’imprenditoria femminile, gestirla io e provare a capire i possibili sviluppi, intanto camparci e poi negli anni acquisire anche una clientela (reinscrivermi all’albo) per fare consulenza e/o cause specializzandomi nel settore che vedo chiedono i clienti della attività principale [che nel frattempo non potrei più gestire per incompatibilità con l’ordine] 3) #tudiarela possibilità di avviare un’altra attività di import export in alternativa al punto 2, provare a mettere da parte quanto basta per stare tranquillo e/o avere una persona fidata, per inseguire il sogno magistratura.
  6. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    L’obiettivo è stare sereni. Se devo rinunciare ad un obiettivo perché intorno ci bombardano, io me ne vado dall’oggi al domani a tentare la fortuna nella consapevolezza che sono più povero ma almeno non ho rotture di cazzo né false speranze
  7. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Rispondo intanto al punto 2. La magistratura è l’unico modo allo stato attuale per provare a mettere qualcosa da parte, ossia per non scivolare verso il basso della classe media con l’attuale di la futura crisi. Lo stipendio da magistrato per un laureato in giurisprudenza è lusso: si parte dai 1800 netti. E il lavoro lo conosco perché ho fatto un tirocinio di 18 mesi accanto a dei giudici; non è un mestiere che mi sto solo immaginando nella mia testa. Conosco anche chi, dopo anni ed un nome “fatto” all’interno di un foro, ha deciso di uscire e di provare la libera professione. Con grande successo. Ma per diventare magistrato occorre investire 3 4 anni di vita. Ecco. Perché chi studia ed è preparato lo vince. Ho amici che lo hanno vinto e non sono finiti in Sicilia. Ho una solida base di conoscenze giuridiche e quello che mi manca è solo la tranquillità extra familiare che nessuno sembra ascoltare
  8. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    In Portogallo ed a Lisbona è molo buona da quello che ho letto.
  9. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    In questi giorni sono particolarmente girato perché mi è squillato il telefono ogni mezz’ora e così quello di mia moglie. Magari me ne vado a studiare in Burkina Faso per tornare per il concorso...
  10. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Grazie a tutti per i commenti e i suggerimenti. Risposta breve: l’amore è la cosa più bella che ci sia così come una bella famiglia. Ma non si può avere tutto ed è inevitabile che ci sia qualche difficoltà o qualche ostacolo per strada. Io mi sono sempre fatto in quattro per gli altri, per la famiglia in particolare ed ora mi trovo con tanta irriconoscenza che mi fa pensare di godermi la mia famiglia e ripensare la nostra vita da zero. Anche perché non è che in Italia si intravedano prospettive di ripresa. La mia risposta lunga Il mio grande sogno è (partecipare e vincere) il concorso in magistratura. Me lo posso permettere, in termini di studio e di « soldini da parte ». Sono rientrato nella mia terra marchigiana non solo per una faida nello studio dove lavoravo a Firenze (prima di partire, provai anche a bussare ad altre porte, ma c’è crisi ed io non avevo che un paio di clienti, gestivo quelli del boss. Che come si é ammalato, ha preso in mano tutto il figlio inetto comportandosi come Nerone. Lo studio naviga ad ora in pochissime acque...roba vergognosa. Un vero peccato). Inoltre a Firenze eravamo in affitto e mia moglie era rimasta incinta, mentre qui nelle marche ho una casa bellissima zona mare con tutti i comfort e con la disponibilità di aiuti dalla famiglia (così pensavo). Come ho già detto, lei, da brava siciliana, a Firenze soffriva di una grave forma di sinusite e Lei è la cosa più bella che mi potesse capitare, chiusa parentesi. Il mio obiettivo magistratura in questi pochi mesi si è fracassato contro gli scogli delle famiglie di merda che abbiamo. Ho scoperto dapprima che con i danni che avevamo avuto ad altre proprietà per il terremoto, quei (tanti) sghei che mio padre (deceduto anni fa) aveva messo da parte e che erano la sicurezza di famiglia, erano stati spesi in maniera anche assurda ed eccessiva da mia mamma per riparare e restaurare la villa di famiglia, bella ma cazzo c’era bisogno di regalare i soldi alle imprese perché hai la sindrome da carta di credito, tutto e subito???! Mia madre poi, in pieno delirio vorrebbe anche vendere questo appartamento per quattro soldi per continuare a restaurare l’altra casa. Mi ci sono sentito male o quasi. Senza di me non può venderla perché è anche mia ma il solo pensiero che ci stia pensando, mi stressa da morire. Di mio ho da parte gli sghei, ma alla luce di questi ultimi mesi pieni di letame, non mi sento abbastanza spavaldo, con la fantastica bimba a carico per poter dire: « ce la faccio, mi dò tre anni e lo vinco ». Anche perché i bimbi richiedono attenzioni e ci sono milioni di imprevisti. Inoltre, i concorsi in magistratura sono ogni giugno luglio, e allo scritto segue l’orale. Realisticamente sarei pronto per giugno 2020, per gli orali marzo 2021. E se le cose non andassero come auspicato? Cazzo faccio? Meglio pensare sin da ora alle alternative. A completare il quadro, i miei suoceri hanno deciso che io ho già vinto il concorso e che quindi quello che prenderanno dalla vendita della farmacia di proprietà nei prossimi mesi se lo terranno loro e lo daranno un po’ all’altro figlio (38enne senza arte nè parte, potrebbe essere un prossimo ministro per intenderci). A noi niente. Non sono nemmeno venuti perla nascita della nipote e hanno mandato un pacchetto con due magliette del lidl. Mio zio nella proprietà restaurata da mia madre ha una attività di vendita e riparazione prodotti da giardinaggio e bosco. Fino a qualche anno fa aveva anche tre dipendenti ma ora è in pensione e ha ridotto il lavoro. Mi ha proposto più volte di prendere in mano l’attività ed è veramente l’ultima spiaggia che vedo. Ok farei l’imprenditore ma quanto potenziale e futuro offre come attività? ogni tanto penso che ho fatto la cazzata ad andare via da Firenze ma poi mi guardo intorno e vedo che un ex avvocato dello studio ha aperto un negozio di lampredottaio, un altro vivacchia facendo l’amministratore di condominio. I clienti non pagano gli avvocati e lo stato paga poco e dopo anni. Chi è in un grande studio guadagna come guadagnavo io ma sono solo briciole. C’è crisi ed è anche spaventosa. Ho provato anche a riciclarmi come Wine export manager, parlo fluentemente tre lingue e conosco il diritto anche internazionale. Niente, preferiscono l’imbecille analfabeta perché magari è il figlio dell’amante. Vogliamo andarcene e cambiare numero di telefono. Lo capite il perché? Lo stato italiano è come le nostre famiglie, ti fa promesse che non può mantenere. Pensiamo al Portogallo perché abbiamo amici fidatissimi che si sono proposti di aiutarci e che sono ben ammanicati. Siamo disposti a ricominciare da zero ma senza nessuno che rompe i coglioni su cosa/come/perché lo devi fare. Nella peggiore delle ipotesi ho buttato un po’ di soldi a Lisbona godendomi la vita e tornerò più povero per proseguire l’attività di mio zio.
  11. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Vivo un momento di difficoltà. Le famiglie di appartenenza sono dei buchi neri di problemi e cercheremmo la scusa per scappare perché così non se ne può più. in Portogallo proverei a riciclarmi anche per i pensionati che vivono là. Muovermi in pianura padana significa perdere mia moglie che Ds brava siciliana a Firenze stava malissimo con la sinusite. Il diritto agroalimentare potrei integrarlo appunto con la fiscalità internazionale e il diritto dei trasporti. insomma, le stiamo valutando tutte per mandare tutti a fanculo
  12. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Dove?
  13. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Io vorrei fare l’imprenditore nel settore del turismo e magari sfruttare certi settori per import export tra i due paesi. ne sto parlando così appunto in astratto, non conosco molto la realtà. Sto appunto cercando di farmi una idea di quelle che sono anche le opportunità concrete di business con le mie competenze. diritto agroalimentare è prevalentemente diritto europeo, sulle etichette ecc quindi per questo parlo di import export.
  14. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    Esatto. Per questo ho preso in considerazione il Portogallo che ha un clima molto simile a quello italiano centro meridionale
  15. mister_x

    Avete mai pensato di emigrare?

    io e mia moglie stiamo pensando di emigrare. Sono un avvocato con la passione per il diritto internazionale ed agroalimentare, ma qui nel mio territorio (le Marche) l’economia è depressa. Uccisa dalle tasse e sopravvive con il turismo estivo e con le nonne ancora vive. Mi sono guardato intorno e ho pensato ad una famiglia di amici che vive a Lisbona. Loro hanno una valanga di soldi e li avevano già in Italia, prima di trasferirsi là negli anni 90/2000 e di iniziare a gestire locali. Proprio questo mio amico mi ha detto che mancano pasticcerie e Street food alla siciliana, come mia moglie, e che secondo lui ci sarebbe ottimo spazio per il business. Nonché per il business dell’aiuto ad imprese e a italiani all’estero con il diritto italiano, fiscale ecc. Io ovviamente preferirei emigrare piuttosto che impazzire come sto già facendo dietro ai concorsi pubblici, consapevole del fatto che è un paese anche più povero del nostro (ma neanche troppo poi, ci siamo stati in viaggio di nozze) ma dalla profonda educazione civica e dall’ottima tassazione. Voi che dite?
×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.