Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Zero c.

Banned
  • Content Count

    2,220
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

13 Good

4 Followers

About Zero c.

  • Rank
    BANNED
  • Birthday 01/01/1955

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Zero c.

    A tutta... birra!

    Assolutamente ...non son degno. In attesa di una possibile conversione :claprinnovo i saluti
  2. Zero c.

    A tutta... birra!

    Faccio outing... ho smesso con la birra anni fa per concentrarmi sul succo d'uva..., che dire? ...la meno peggio mi pareva la dab cruda (ma bevendo in pratica solo lager tedesche confesso tutta la possibile ignoranza in materia). Per chi si occupasse invece anche della bevanda di Bacco c'è il topic permanente di là buona bevuta a tutti.
  3. feudi di san gregorio ha dimensioni e caratteristiche industriali ma ha anche linee di prodotto di discreto livello. in campania c'è di meglio. incrocio manzoni esiste sia bianco Manzoni bianco 6.0.13 - Manzoni Bianco 6.0.13 - Incrocio Manzoni vino bianco autoctono provincia di Treviso sia rosso (CS innestato con glera cioè l'uva con cui si fa il prodotto con bollicine più diffuso in italia) credo di interpretare anche il pensiero dell'amico gatto se dico che non sono generalmente vitigni con cui produrre vini memorabili. hanno in ogni modo cittadinanza enoica come diceva il maestro veronelli, qualcosa di più di folklore locale imho i vitigni autoctoni (cioè nostrali e originari) più significativi e imprescindibili su cui il neofita può puntare sono in genere a frutto rosso: nebbiolo, sangiovese grosso, cannonau, aglianico, negramaro, mpa. a frutto bianco invece verdicchio, fiano, trebbiano d'abruzzo, greco, etc sto parlando in linea non generalgenerica ma di più ovviamente. dipende in ultima analisi dal tempo e dalle risorse e dai gusti del consumatore stringere o ampliare l'oggetto della propria analisi sensoriale. se parliamo a livello mondiale bisogna naturalmente aggiungere i pilastri francesi ed europei, ma il discorso si ingrandisce e ci vorrebbero seminari e master
  4. so che è uno dei rami aziendali più redditizi di renault, più del first brand peraltro. in effetti se prendi una duster 4wd con gli optional minimi necessari spendi parecchio...non so, ma qualcosa vendono comunque
  5. faccio immodestamente le feci ehm scusate le veci dell'amico gatto che so impegnato in un approfondimento culturale (RR parlo per enigmi ma qualcuno capirà ) se mi dicevi pietra cupa che è una cantina regina dell'irpinia ti avrei detto lo conosco di fama, ma questa che dici nunn'a saccio so invece che la cor'e vorpe è un vitigno bianco autoctono interessante che si vinifica sia da solo sia con falanghina, greco, fiano etc i prodotti medi dell'enologia campana sono appunto mediamente più che corretti. poi hanno nicchie di livello europeo. divagando un pelo sai già dove devi andare a parare: taurasi (aglianico) di mastroberardino - per dire il più famoso - sui rossi sui bianchi invece: il FDA a detta della miglior critica condivide col VDJ o VDM e forse il TDA lo scettro di miglior bacca bianca autoctona e lì i nomi sono - come detto - pietra cupa, eredi gaita, e senz'altro guido marsella oltre al citato mastroberardino (ho preso un suo FDA 2008 vintage epperò speravo di più) provali e facci sapere ti preannuncio che ci troverai dentro castagne del prete, sentore affumicato o fumè, pietra focaia, in un crescendo di aromi terziari. gran vini campania felix. non caldi ma elegantemente verticali e di grande possibilità di invecchiamento come è giusto che sia per le selezioni di bianco. lacrima cristi sia bianco sia rossa è più un (ottimo) vino da merenda o da pizza come i parenti gragnano, lettere etc fatti con sciascinoso e per'e palummo: simpatici e spesso se ricordo bene "mossi" non escludo sia buono questa coda di volpe (2014 annata non memorabile comunque) quanto al VDJ di bucci - villa bucci anche in versione base sono dei prodotti molto validi: hai visto bene insieme con un altro buon verdicchio il Podium di garofoli: questi li conosco e ci metto la mano sul fuoco il fatto che siano nella grande distribuzione (ci trovi anche krug e dom perignon e sassicaia) non vuol dire molto in sè imho.
  6. se uno fa delel pur buone derivate da piattaforma seg. C (4in linea trasversale, TA e giunto haldex dietro) questo credo sia il massimo raggiungibile. senza ironia ovvio, anche perchè se no poliziottesco insinua in effetti le due concorenti da te citate sono tali. no? voglio dire berline subcompact da famiglia tirate a balestra che restano comode e usabili nella vita di ogni giorno.
  7. ti vedo on the piece (sul pezzo) facci sapere se vuoi il tuo parere sul rapporto/confronto tra i modelli degli ultimi 20/trent'anni di ferrari e di lamborghini
  8. quelle che citi non sono my cup of tea ma il tuo discorso per una GT anche familiare non fa una grinza e sottoscrivo seat è passata dal wannabe alfa al marchio glamour di famiglia, ma sempre di inseguimenti difficili si tratta manca all'appello che fai la versione allungata no? octavia a due volumi RS credo si chiami
  9. le tecniche di rilevamento ci sono tecnologie tutor, scatole nere, telepass: non ci sono scuse se non dare soldi a...qualche amico che lucra di un monopolio naturale privato sotto mentite spoglie
  10. certo, però dovrai convenire che seat (non so se sia più una sorta di low cost o un third o fourth brand di vag) non ha uno storico di auto particolarmente appetibile se non per quelli che devono per forza ripiegare su un marchio meno costoso. resta imho uno strambo wannabe
  11. credo di non condividere una singola parola: la svizzera paese alpino almeno quanto il nostro è più grande della lombardia meno popolosa perchè parecchio più montuosa e non mi pareabitata da trogloditi che vanno per trazzere anzi visto le tue origini per tratturi e che fanno pisciare le loro donne tacco 12 per strada accosciate pagano quanto è normale che sia e non mi par manco che le loro lexus e carrera siano tutte coi semiassi rotti dato lo stato del mantello di usura delle autostrade. in italia naturalmente basta dire che se non ti trovo con la vignetta e stai in A14 paghi dal brennero a vasto (sempre per citare le zone a te care) e vedrai che pure i capatosta furbetti nostrali la smettono rapida
  12. le concessioni di anas alle società autostradali italiane sono quanto di più deleterio si possa immaginare, sia per il monopolista che ha carta bianca sia per i servizi molto cari offerti. andavano messi ad asta pubblica europea invece che conferiti ad personam ai soliti noti (magliari in senso tecnico o altre partecipate dagli ee. ll. etc) il sistema di aggiornamento tariffe poi non ne parliamo proprio. risultato? con quanto spendono gli svizzeri in un anno per tutta la rete da noi vai da torino a salerno una volta. forse
  13. c'è niente da fare ad agosto anche i felini cominciano a prendere fischi per...fiaschi ho invece provveduto a prendere una magnum di montino la colombera 2009, oltre a 2013 a verificare cava bio spagnolo pas - dosè (colpo di calore), a saggiare BdB copinet, metodo classico di vespolina (siamo oltre il folklore del san colombano ma non troppo distanti, bello il colore occhio di pernice e...basta) e a incamerare - calmierandone il prezzo impunemente fissato a 57€ - il seg. Risultato della ricerca immagini di Google per http://sr1.wine-searcher.net/images/labels/12/36/10431236.jpg scusate link lungo ma non ho altro
  14. il boxer con finale cardanica bmw resta pietra di paragone per tutte le tourer e ha fascino che non tramonta (tipo elle macpherson) sono costose e hanno spese di manuenzione e riparazione notevoli. se vuoi risparmiare però senza avere quel glamour ci sarebbe la crossrunner honda che tuttavia è un vtec V4 un buon crossover che dovresti trovare usata senza svenarti con un V twin da paura (100 cavalli e 100 Nm@4000 rpm sono dati impressionanti) è invece la V-strom 1000 di suzuki
  15. so di dire probabilmente delle ovvietà o dele cose risapute, ma questi sono imho limiti storici dei jap anche nel marchio che più si avvicina al loro concetto di "qualità continua" nella gamma di lusso: la stanca e poco originale ripetitività degli schemi di design e di lay-out evidentemente la clessidra non fa che riprodurre il single frame di egger e de silva che connota le audi, che già a me non fa impazzire sulle audi perchè, se da un lato le rende riconoscibili, dall'altra le omologa tutte e quante da quelle economiche a quelle di lusso in più toyota, mentre audi cerca di farle magari tridimensionali ma abbastanza pulite e lineari, le riempie di fronzoli e orpelli che non so a chi possono piacere ...forse ai new rich men di shanghai o a qualche immigrato texan-taiwanese di seconda generazione...non so a chi altri
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.