Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

contraxtor

Members
  • Posts

    55
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by contraxtor

  1. Non so per voi,ma è il momento di prendere decisioni.Io l'ho già fatto diversi anni fa.Come detto nei vari interventi è da un pò che mi occupo di risolvere problemi relativi alla mobilità e alla produzione di energia, da fonti rinnovabili, nel contesto del posto.A parte i lavori svolti all'estero,ho cercato di sviluppare soluzioni anche nel mio privato.Noto,con mio rammarico che il clima del forum non è aperto verso nuove idee,dando l'impressione del cane che si morde la coda.
  2. Ho letto con molto interesse i tuoi post,la tua idea non è male.Per il resto non prendertela,non sei solo.
  3. All'estero ci chiamano il Team indaco,ci occupiamo di mobilità,sopratutto di merci,nei paesi emergenti.
  4. Per problemi di lavoro all'estero,scustemi per il ritardo,ma per correttezza rispondo al suo quesito.I progetti si possono vedere già realizzati nei vari paesi in cui operiamo.Ma sono cose che avevo già accennato,o no?
  5. Sarei poco propenso a continuare uno scambio di opinioni,dopo essere stato accusato di propormi in modo incivile.D'altra parte censurandomi, non avete capito la mia missione,che in precedenza avevo spiegato.Ritengo,purtroppo non per colpa mia,chiuso il discorso.
  6. Appena tornato dalla mia missione in Estremo Oriente,noto,leggendo i vostri interventi,che siete ancora in alto mare,perdendovi in problemi di mobilità locali,facilmente risolvibili.Forse è il caso di fare il punto.Quale energia usare per la mobilità del futuro?Ho letto che molti propongono l'energia muscolare(pedalare).Forse è una provocazione.Dov'ero ho visto molta energia muscolare,ma non ho visto risolti i problemi di mobilità e inquinamento.Cosa facciamo,mio caro genere umano,gettiamo la spugna?
  7. Forse non mi sono spiegato.Il nostro gruppo di volontariato è da parecchi anni che opera in paesi sottosviluppati.Le zone dove operiamo non sono le città,ma posti sperduti dove manca tutto.Ripeto che ho provato a spiegare le varie soluzioni che abbia già attuato in alcune zone,ma non mi è stata data la possibilità.Mi spiace,sopratutto per voi,credo che per un pò non potrò partecipare a questo forum,domani è stata confermata la partenza.
  8. Non mi pare che nessun in questo 3D si sia rinchiuso in posizioni da Ancien Regime. Anzi, sono tutte persone pragmatiche e disposte ad ascoltare idee, anche nuove, che possano risolvere i problemi. Mi dispiace,ho provato,a dare la giusta via,ma sono stato censurato.Sarà da approfondire al mio ritorno dalla prossima avventura in Cina.
  9. Quando ho aperto questo post,credevo di sviscerare nuove idee,di sfruttare ,in modo alternativo,nuovi modi di spostarsi,sfruttando tutte le varie forme di energia.Le discussioni si sono arenate,giustamente,sui casi di mobilità specifiche,delle singole città,delle necessità del singolo individuo.Questi problemi,vedo che affliggono,sia voi in Italia,ma tutti i paesi industrializzati.Purtroppo vedo e constato,che no si è ancora maturi per svincolarsi da tanti pregiudizi.Noi da diversi anni,in diversi parti del mondo sottosviluppato,abbiamo dovuto ingegnarci,nel risolvere vari problemi con scarsità sia di mezzi,che di energia.Come gruppo volontari,stiamo adottando in questi paesi diverse metotologie,tra cui nuove forme di mobilità.Tra qualche giorno,partiamo per la Cina,spero che quando rientreremo,qualcuno dei vostri problemi si sia risolto.Spero anche,che almeno questo ultimo post non venga censurato.
  10. E con quali risultati,possiamo ben vedere.Se dobbiamo cambiare le nostre abitudini e cercare di risolvere i nostri problemi,dobbiamo cambiare anche il modo di affrontarli,senza ripetere gli stessi errori.
  11. L'inquinamento sfruttando l'energie alternative è zero.costo del carburante è zero,problema traffico se affrontato con buone idee si può risolvere.Inutile sarebbe non provarci.
  12. Mi metto nei panni di un imprenditore,come spedisco la mia merce?Se uso le alternative che ci sono in Italia,non solo non farò molta strada,ma fallisco.E sono messi non tanto bene,anche in altri posti fino a poco tempo fa insospettabili.Con Internet la velocità è cambiata. ,
  13. In passato si è cercato di risolvere il problema merci ,utilizzando i carri ferroviari.In Italia non ha funzionato,si riprova con la TAV,ma credo che il sistema è già di per sè,molto lento.Una soluzione dovrebbe avere la velocità e flessibilità del trasporto su gomma più,la economicità della corsia preferenziale dei binari ferroviari.
  14. L'eolico?Tutti quelli che conosco sono stati disattivati.Motivi tanti,uno è la mancanza di vento.
  15. Sono contento che dalle fogne si può produrre energia.Pensi quanto si può ricavare da una città come Milano,se poi da tutta questa massa di fango e acqua si può ricavare altro,ben venga.Aspettiamo tempi migliori.Per non uscire dal tema volevo ritornare sulla mobilità.Una mia idea è anche quella di affiancare,nelle grandi città,alle solite bici,il D.E.M.P.(dispositivo,ecologico,mobilità,pedonale).Un semplice triciclo a pedalata assistita,con autonomia illimitata,provvisto di un hard top.Vantaggi?Si può usare in condizioni meteo avverse,autonomia illimitata dato,che usato su un percorso obbligato rimane sempre allacciato alla rete.Molto comodo(si rimane seduti come in poltrona),stabile (tre ruote),nell'ambito cittadino potrebbe sostituire le auto.Svantaggi sta a voi trovarli?un semplice triciclo provvisto di un
  16. Non riesco a rispondere a tutti,per questioni di tempo.Tempo fa avevo letto che in Inghilterra c'era una ditta che raccoglieva casa per casa gli escrementi per produrre energia.Adesso vengo a sapere che in Italia questo non funziona.Sono daccordissimo sul telelavoro,ma una volta l'anno mi vorrete far uscire.Comunque sono contento che i tecnici si facciano sentire,sono solo mie idee,non voglio cambiare il mondo.
  17. Ha calcolato,quanto lavoro comporta,sollevare quel maglio o far girare quella mola?E senza l'uso di motore elettrico.Credo che dei bravi tecnici,non si fermano di fronte a questi problemi,per di più se c'è in gioco una posta così alta.Inoltre è una mia idea,mentre fino adesso ho letto molto di ciò che non va,di quello da eliminare,modificare,di quello brutto,bello,potente.Sarebbe interessante,leggere delle proposte,anche fantasiose,che ci aiutano a risolvere i problemi attuali.Sono il tipo che sta con i piedi a terra,ma quando trovo un ostacolo,salto.Se non riusciamo più neanche a sognare,allora vuol dire che siamo già finiti.
  18. Non ho mai visto"Abissi d'acciaio",vedrò di rimediare,ma il meccanismo del sogno s'è già avverato con i mulini ad acqua,o no?
  19. Sui marciapiedi mobili non si cammina,la manutenzione è data solo dalla pulitura periodica dei cassoni mossi dall'acqua,che sfruttando dislivelli naturali o artificiali,trasferendo la sua energia.In poche parole ,quello che succede in natura con i fiumi.
  20. Potrebbe essere un'idea ,per aumentare la velocità di spostamento dei pedoni,usare dei marciapiedi mobili.Da utilizzare in quelle zone della città,dove i mezzi pubblici,per diversi motivi non riescono ad arrivare.Non sono altro che le scale mobili,ma in orizzontale.Per il loro funzionamento si potrebbe usare,l'energia cinetica delle acque,sia nere che bianche,che scorrono sotto le città.Non deturbano l'ambiente, non inquinano,non consumano energia da sostanze fossili.Manutenzione minima,ridotta alla parte meccanica,dato che non c'è nulla di elettronica.
  21. Sono perfettamente daccordo con lei,ogni zona della città,richiede il mezzo più appropriato.La mobilità di una città,richiede la sinergia di tanti mezzi di trasporto,l'importante è saperli gestire senza farli entrare in conflitto tra loro.
  22. Ben vengano tutti questi suggerimenti,ma la soluzione globale deve valere per tutti.Il Brasile è tanti anni che usa l'etanolo,può farlo dato che ha tanta foresta,ma non ha risolto il problema dell'inquinamento.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.