Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

giovanny

Members
  • Posts

    2
  • Joined

  • Last visited

About giovanny

  • Birthday 12/05/1946

Profile Information

  • Car's model
    Renault Scenic del 2001
  • City
    Siena
  • Professione
    pensionato
  • Interessi
    Meccanica, falegnameria, elettrotecnica,eleittronicagiardinaggio, muratura

giovanny's Achievements

10

Reputation

  1. Dopo neanche 1000 km la nuova puleggia dell'alternatore mi ha nuovamente abbandonato. Il meccanico dice che non rientra nella garanzia in quanto materiale di consumo. Vi risulta Grazie
  2. Salve a tutti. Intanto vorrei spiegare perché sto cercando lo schema elettrico della mia Scenic. L'anno scorso a marzo ho dovuto, o meglio il meccanico ha deciso di cambiare l'alternatore perché segnavano le spie dello stop e della batteria. La segnalazione avveniva molto raramente, ma io per scrupolo pensai che fosse il caso di farla vedere al mio meccanico di fiducia, il quale decise, appunto, che andava cambiato. E fini lì. Anzi, io pensavo che fosse finita lì... ma non era così: difatti a luglio di quest'anno le spie sono nuovamente apparse all'improvviso e come sono venute se ne sono andate. Si accendevano così: 1 secondo accese, 3 secondi spente e così via. L'ultima volta, pochi giorni fa, ecco che sono riapparse sempre col solito ritmo e dopo 3-4 minuti più niente. Già sentito innumerevoli meccanici, elettrauti, varie concessionarie Renault e tutti mi dicono la stessa cosa: l'autodiagnosi non serve per capire la causa del difetto. Quando sono lì mi provano l'alternatore e la batteria con il tester e, naturalmente, risulta tutto perfetto. Morale della favola, finché la spie non segnano fisse non c'è assolutamente modo di capire la causa dell'anomalia. Ora a marzo prossimo mi scadrà la garanzia sul nuovo alternatore e quindi devo capire cosa fare: la riporto al meccanico che l'ha installato e glielo rifaccio cambiare nuovamente? Ora, visto che il vecchio alternatore faceva il solito verso significa che anche allora non dipendeva da quello e sostituirlo è stato perfettamente inutile. Quindi, se è così. mi sembra assurdo continuare a sostituire l'alternatore a caso, vi pare? In più senza considerare che non sono del tutto sicuro che il meccanico mi metta in garanzia anche la mano d'opera. E, visto che a sostituire l'alternatore non è che ci vuole 5 minuti, io non sono disposto assolutamente a pagarla. Questa è la situazione e questo è il rompicapo. A questo punto voglio cercare di fare da me... ed è per questo che sto cercando lo schema elettrico compreso quello del cablaggio almeno della parte inerente all'alternatore. Se poi riesco a trovarlo complessivo anche meglio. Ora mi/vi chiedo: possibile che l'unica soluzione sia aspettare che le spie rimangano accese fisse? Col rischio, a quel punto, di rimanere bloccati per strada? Possibile che non esista un meccanico esperto che sappia stabilire una rosa di possibili cause al problema? E poi, magari, andare per eliminazione? A parte che io sono convinto che uno davvero bravo per un difetto di questo genere ci va a colpo sicuro. Poi vorrei chiedere agli addetti ai lavori se alla fine non possa dipendere dalla centralina. Ma tutti mi dicono che la centralina non ci può entrare niente... e se me lo dicono tutti ci devo credere, ma io non riesco a convincermene. E qui la domanda: qual'è allora la funzione della centralina? Svolge solo un ruolo di registrazione, tipo la scatola nera degli aerei, oppure ha anche una funzione attiva di comando? Lo chiedo, perché già un altra volta avevo un altro rompicapo, non uguale a questo ma sempre rompicapo era, e alla fine si scopri che dipendeva dalla centralina che non mi faceva partire il tergilunotto posteriore... e un meccanico della renault (che si era messo in proprio) mi risolse semplicemente scollegando il tergi dalla centralina e mettendoci un interruttore a levetta nel pannellino dei comandi dei vetri elettrici. Quindi, riepilogando: - difetto: si accendono le due spie a caso, senza che si possa collegare l'evento con altre condizioni esterne, tipo il caldo o il freddo o umidità, o luci accese o luci spente o altri utilizzatori in funzione. - il ritmo di segnalazione: il fatto che la centralina faccia accendere le spie 1 secondo accese e 3 secondi spente, può far pensare a un falso contatto? - ma come fa un falso contatto ad avere questi ritmi regolari? Oppure questo ritmo di segnalazione non deve necessariamente essere interpretato come un falso contato che segue gli stessi ritmi? - può essere l'elettronica (ponte di diodi raddrizzatore) dell'alternatore che ha un malfunzionamento che segue il ritmo della segnalazione? - può essere che quest'elettronica interna all'alternatore possa avere delle avarie così distanziate fra di loro anche di qualche mese? Per poter dare una risposta a queste domande occorre conoscere con precisione lo schema elettrico della macchina e anche dei cablaggi: connessioni, i percorso dei cavi, dove sono i bulloni di massa etc. etc. e per questo chiedo a chi lo può sapere, dove si trovano questi schemi. Riguardo alla possibilità di un falso contatto, ho visto un video in rete dove un alternatore non caricava e le spie erano accese sempre, e dopo lunga ricerca il tizio ha scoperto che il bullone che fissava il regolatore/raddrizzatore dentro l'alternatore era completamente ossidato. Dopo pulito e ricostituito il contatto a massa (-) l'alternatore ha ripreso a funzionare come nuovo. Però qui era già diverso: le spie erano accese fisse e la ricerca è stata relativamente facile. Nel mio caso, ci possiamo muovere solo alla cieca. A meno che, non si riesca a trovare lo schema elettrico della macchina... e anche con quello non è detto. Scusate la lungaggine e grazie anticipate a chiunque riuscirà a darmi elementi utili alla soluzione del rompicapo.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.