Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Hybris

Members
  • Content Count

    41
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

25 Excellent

About Hybris

  • Rank
    Guidatore esperto

Profile Information

  • Car's model
    Mito

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. La speranza Ferrari è che blocchino tutto di nuovo per il Covid. Le mosse di Leclerc hanno chiaramente questo fine. Trovate casuale il positivo in Australia? Io non credo... Mai sottovalutare la Ferrari!
  2. Credo sia dovuto agli incentivi che ha messo in campo la Francia per le auto ibride ed elettriche, altrimenti in effetti sarebbe strano...
  3. Esattamente! Personalmente credo che in questo momento si debba incrementare ancora la potenza di fuoco dei tamponi (se vengono a sapere che sono positivo devono fare il tampone a me, al mio condominio e a tutti quelli che ho visto e anche solo pensato nell'ultimo periodo) e che arrivi questa app per il tracciamento. So che per chi ha figli sia complicato ma io sono d'accordo sulla riapertura delle scuole a settembre. Ne sappiamo ancora troppo poco e per me è troppo rischioso (se va bene la stragrande maggioranza è asintomatica).
  4. Per il punto 1) è vero che attualmente è prodotto per la maggior parte da idrocarburi ma ovviamente si può benissimo produrre tramite elettrolisi e in un'ottica di sostituzione dei combustibili tradizionali stavo pensando all'idrogeno prodotto nel secondo modo. Il punto 2) è altrettanto vero. Il problema della permeazione dell'idrogeno è molto serio ma se ci sono già sul mercato macchine ad idrogeno immagino che sia superabile. Avendo una densità energetica al momento enormemente superiore alle batterie, penso possa essere l'unica soluzione ai trasporti sulle distanze estremamente lunghe come appunto navi o aerei.
  5. Premetto che non so se è stato già saltato fuori come argomento. Non credi che l'idrogeno nel futuro sia invece la tecnologia migliore per sostituire i combustibili tradizionali nel campo dei trasporti marittimi e aerei?
  6. Noi come la Spagna abbiamo dovuto chiudere per evitare il collasso degli ospedali. Molti paesi hanno adottato misure più leggere per vari motivi: c'è chi sta sottovalutando il problema, c'è chi mette al primo posto l'economia (USA) e chi ha un servizio sanitario in grado di gestire la situazione (Germania). E la Germania, a prescindere dal numero di morti che può essere vero o falso, è l'unica nazione ad accogliere pazienti da altri paesi, segno che hanno molto margine. Quindi secondo me non è vero che siamo tutti sulla stessa barca, alla fine di tutto noi ne usciremo con le ossa molto più rotte di altri.
  7. Questo è totalmente falso, bisogna smettere di credere che questo virus uccide solo chi è già con un piede nella fossa. Ti invito a leggere il report dell'Iss https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia Circa il 3,3% delle persone morte non avevano patologie pregresse (cioè circa 600 persone attualmente). Mi chiedo perchè abbiano messo un moribondo a fare la scorta a Conte... Circa il 14% presenta una sola patologia, e bisognerebbe in questo caso andare più nel dettaglio, perchè non tutte le patologie sono debilitanti e sono convinto che sono persone che avrebbero vissuto decenni ancora.
  8. Molto strano questo dato sui guariti in effetti. Non ho esperienze concrete ma voglio sperare che una volta certificato tramite tampone come positivo il sistema sanitario non ti abbandoni in isolamento domiciliare. Il problema è per quelli che non riescono a farsi fare il tampone, lì sì che è come se non esistessi. Se però è pratica assodata anche negli altri paesi il dichiarare guarita una persona solo dopo il secondo tampone negativo, sinceramente non me lo spiego.
  9. Sono assolutamente d'accordo per quanto riguarda i media, ma per quanto riguarda la comunicazione del governo non mi sembra che sparino date un giorno sì e l'altro pure. Anzi, è da fine febbraio che continuano a dire "valuteremo col comitato tecnico-scientifico", "dare date ora è prematuro" e ogni due settimane prorogano le misure restrittive. Per quanto riguarda i giornalisti e i loro intervistati, ognuno ha la sua idea e in effetti è un valzer di numeri e date.
  10. Oggi secondo giorno di calo per i ricoverati in terapia intensiva e primo giorno di calo per i ricoverati con sintomi https://lab24.ilsole24ore.com/coronavirus/
  11. Uno dei problemi è che in questi anni ci hanno sempre raccontato di quanto brava fosse Israele con i suoi 1,5 posti letto per mille abitanti e noi abbiamo cercato di andarci dietro. La realtà è che ad una situazione del genere eravamo totalmente impreparati. Penso che la soluzione non sia aumentare i posti letto a dismisura tenendoli vuoti perché un volta ogni morte di papa (è un modo di dire) ti servono ma avere la capacità di poterli aumentare nel momento in cui ne hai bisogno. È indubbio che in Germania stiano gestendo meglio la situazione ma dato che i positivi ufficiali sono poco sotto all'Italia o stanno facendo tamponi a tappeto quindi il loro 1,4% di deceduti è reale (al contrario del nostro 12%) o il loro numero di deceduti non è corretto, ma a questo punto qualcuno dovrebbe iniziare a vedere un aumento delle morti nella popolazione rispetto all'anno scorso.
  12. La situazione americana è quella che desta più timore a tutti. Magari cambiano idea ma al momento non hanno intenzione di chiudere nulla. Ho paura che questo fattore combinato con il loro sistema sanitario farà esplodere l'epidemia facendo morire il 15-20% degli ultrasettantenni e poi percentuali via via inferiori al calare del'età. Se loro sono contenti così... Io ringrazio solo di non abitarci...
  13. Sembra stiano riuscendo ad aumentare il numero di tamponi che riescono ad analizzare quotidianamente. Secondo me in questi giorni stiamo semplicemente "scoprendo" tutte quelle persone che erano già infette ma non erano state testate. Non credo che però siano realmente tutti nuovi casi e infatti lo stress sulle terapie intensive sembra non stia aumentando (almeno nelle zone più colpite).
  14. Ma il tasso di mortalità dipende da quanti test fai e al momento li fanno solo ai sintomatici, penso che nessuno giudichi realistiche le percentuali attuali.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.