Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

hankel

Members
  • Content Count

    2,121
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

256 Excellent

3 Followers

About hankel

  • Rank
    World Championship Winner
  • Birthday 09/02/1986

Profile Information

  • Car's model
    Panda
  • City
    Roma
  • Interessi
    Auto, Economia, Cinema, Musica, Videogames, Cucina
  • Professione
    Studente

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. non conosco la normativa olandese al riguardo, ma se Exor e i Peugeot dovessero sottoscrivere un patto per controllare e dare stabilità al nuovo gruppo, dovranno probabilmente limitarsi nel rastrellare azioni, anche se sono soci separati non credo possano andare oltre il 25%/30% senza incorrere in obblighi di OPA (o corrispettivo olandese). Tra l'altro già un 22/24% sarebbe più che sufficiente per il controllo, andare oltre sarebbe inutile ma parliamo sempre di fantasia
  2. comunque, stato francese a parte, per i destini delle attività italiane del gruppo è di importanza relativa quanto poi gli Agnelli/Elkan abbiano mezzo punto in più o meno Se produrre in Italia (o Francia, Spagna, il paese che volete) è antiecononomico e non linea con i piani, che siano i Peugeot a comandare o gli Agnelli, chiudono e basta. Non dico che un Agnelli non si possa fare qualche remora in più se chiudere Mirafiori o meno, ma le scelte non si faranno in base alla nazionalità degli azionist; o almeno non solo.
  3. non credo si possa definire brutta, forse poco riconoscibile come Ferrari si, ma trovo che abbia un suo fascino ecco, qui si direbbe che come Maserati (immaginiamo la bocca Maserati...) era perfetta.
  4. ricordiamoci che, detto prosaicamente, questi pensano ai soldi (al di là di BP, lo stato francese...ma fino ad un certo punto) un AD fa scelte primariamente su base economica, influenzate si, dalla politica
  5. pare che agli azionisti FCA vada un extra dividendo di circa 5mld di euro, non propriamente briciole
  6. sisi, ce lo eravamo tolti di mezzo ma a questo punto il rischio di vedersi 4 nuove lavatrici in salsa francese, tedesca e italiana aumenta. Panda, soprattutto se volessero proporre nuovamente Punto per l'Italia, rischia di finire nel mucchio. poi, ripeto, sappiamo bene che l'elettrico sta stravolgendo le logiche di gamma prodotti e offerta
  7. Ormai, se vogliamo fare considerazioni da italiani, c'è da sperare che rimanga in Italia lo sviluppo e la produzione dei marchi "premium" Alfa Romeo e Maserati e qualcosa di 500/500x/renegade e varianti francesi...e ci metterei la firma. Non credo che Panda possa rimanere un unicum (anche se ci sono 500 e Ypsilon...) e rischia ahimè di finire a fare la terza incomoda nel trio lescano, magari sviluppata qui ma prodotta altrove Fiat marchio in Europa è già bello che ridimensionato ora togliere 500 (e famiglia) e Panda sarebbe da matti
  8. un gruppo molto esposto in Europa, dove potrebbero esserci economie di scala fortunatamente gli attuali stabilimenti italiani, quel poco che producono, sono più indirizzati per prodotti Jeep, Alfa e Maserati quando si fanno accordi, il valore contestuale della capitalizzazione è relativo, dipende appunto dal tipo di fusione/acquisizione e dagli accordi presi
  9. probabilmente scrivo una sciocchezza se sposta la residenza e acquisisce la tua classe di merito? ma magari poi subentrano altre problematiche
  10. evoluzione nel design che non sorprende ma Tony tra tre anni rientrerà ancora in quel target?
  11. ricordiamoci che Renault ha sempre quel 43% di Nissan e che non è come cambiare moglie (Renault/Nissan in Europa sono molto integrate)
  12. però è strano che lo stato francese abbia cambiato le carte in corsa, si era capito che a un accordo già si fosse arrivati al momento dell'annuncio di settimana scorsa. il ritiro di Exor è comprensibile e dimostra che non avevano intenzione di svicolare significativamente dal settore auto
  13. Beh, come quote in Eu sia su livelli simili a Psa post acquisizione Opel quindi in teoria non dovrebbero esserci troppi problemi antitrust Per quanto riguarda questa fusione, dando per veritieri i rumors e mettendo da parte campanilismi (ItaliavsFrancia), mi chiedo quanto sia lungimirante permettere che il futuro di questo potenziale colosso dell'auto sia cosi influenzato dallo stato, anche considerando un possibile disimpegno "gestionale" degli Elkan /Agnelli. Un'azienda sana non può essere cosi vincolata (a meno che lo stato non le dia una posizione di privilegio)
  14. Il punto della questione su cui effettivamente si è scettici è quel 15% in mano allo stato francese (e ciò che ne consegue) e il fatto che a quanto pare benedicano questa fusione: si lasciano diluire cosi facilmente ? Exor promette qualcosina? Nel confronto Groupe Renault/FCA c'è da tener conto del 43% di Nissan in mano ai francesi
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.