Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!

Search the Community

Showing results for tags 'navigatori satellitari'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Venditori Convenzionati
  • Il sito Autopareri
  • Autopareri Answers Copia

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 5 results

  1. Tra fine 2018 e 2019 sono inziati ad apparire smartphones con il GPS Dual Frequency, ovvero che possono collegarsi a due frequenze lanciate dai satelliti invece che una sola. L'effetto è vedere una teorica precisione di 5 metri ridursi a 30 cm. Ma non solo, visto che le due frequenze penetrano in modo diverso gli ambienti cittadini, dove spesso vanno in crisi i GPS, migliorando notevolmente le capacità di navigazione in città. Il sempre più diffuso di Android auto e l'incapacità di molti navigatori auto di essere adeguati e aggiornati di frequente, sta delegando ai nostri smartphone la navigazione in auto, quindi il problema della scelta di uno smartphone che abbia queste nuove caratteristiche sembra estremamente importante. Ma c'è un grosso problema, le case produttrici di smartphone su questo argomento stanno facendo un gran casino, si capisce che rispetto alle richieste insulse del mercato dei giovani nerd, le funzioni utili hanno un posto di interesse limitato e scommetto che come me, molti non avevano sentito parlare di questo deciso avanzamento nel settore della navigazione su smartphone. Questo è un dettagliato articolo sull'argomento: https://medium.com/@sjbarbeau/dual-frequency-gnss-on-android-devices-152b8826e1c Il problema maggiore è identificare se uno smartphone di interesse abbia o meno queste funzionalità. I risultati dei test dell'articolo di cui sopra evidenziano che: - non lo si può capire dalle specifiche. Alcuni smart risultano avere la feature in scheda ma non in pratica. - Altri non l'hanno in scheda ma ce l'hanno nella pratica. - Può dipendere dai mercati a parità di modello e caratteristiche - non basta che il processore abbia teoricamente la possibilità - non basta che tutto il telefono abbia la potenzialità, potrebbe mancare una riga di software che lo attiva. E se la feature non è nella scheda, la casa non ha pressione a scrivere la riga in più. - non basta che il processore o il telefono siano appena usciti. - non basta che il telefono sia un alto di gamma, nonostante generalmente sia più presente su un alto di gamma. E anche: - un processore di media gamma come lo Snapdragon 720G, come negli Xiaomi da 200-250 euro, può implementare la feature, quindi non è una questione di costi o di alto di gamma. - diverse case, e perfino Google finora, si sono totalmente disinteresse alla feature. - Xiaomi sembra tenuamente interessata più degli altri, ma con la confusione delle sue sigle su mercati diversi si riescono ad avere poche sicurezze e nessuna sui nuovi prodotti, ma solo su alcuni vecchi testati appositamente. Praticamente per ora, per essere certi di avere il Dual frequency, non c'è che prendere il telefono e testarlo come hanno fatto gli autori dell'articolo. La App di test è questa: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.android.gpstest I risultati sui pochi telefoni che sono passati per le mani degli autori: https://medium.com/@sjbarbeau/tl-dr-dual-frequency-gnss-on-android-table-of-devices-9be4bbb83a7b C'è anche uno spreadsheet piu semplificato di Google developper (attenzione, non specifica il mercato, meglio lo spreadsheet sopra): https://developer.android.com/guide/topics/sensors/gnss#supported-devices Conclusioni: è un casino, oggi si rischia di comprare un telefono appena uscito e non avere questa utilissima feature. Ma la cosa peggiore, è che finchè non lo hai in mano non lo sai. Ho provato a scrivere ovunque per scoprire se il telefono che vorrei comprare abbia questa feature, ma nessuno ne sa niente dell'argomento. Chiunque abbia un insight su questo problema lo faccia sapere. Anche scaricare la App GPSTEST e provarla su telefoni recenti sarebbe interessante. Chi ha voglia di farlo ce lo comunichi che è una utile indicazione.
  2. Ragazzi, è momento di consigli per gli acquisti. Il mio cellulare mi sta abbandonando e sto pensando di passare ad uno smartphone. Cercando in lungo e in largo per la rete, i maxistore e via dicendo ho scovato anche dei cellulari che hanno preinstallati software e mappe (ad esempio il Samsung S8000 Jet con Route66 e Ericsson Experia X1 con Garmin). In base anche alla vostra esperienza vorrei chiedervi alcune cose: 1. bisogna fare un abbonamento di qualche tipo per usufruire del collegamento GPS in "tempo reale" (del classico tipo: svolta a destra, avanti per 300 metri, ecc)? E quanto costa un abbonamento del genere? 2. uno schermo da 3 pollici è sufficiente o dà la sensazione "francobollo"? Grazie mille per le vostre risposte.
  3. Qualcuno che ha la versione con il L&N pack e quindi con il sistema MMCS mi sa dire se è lo stesso dell'Outlander? Se si questo link può essere interessante perchè i cugini smanettoni Outanderisti ci hanno già messo le mani sopra per taroccare tutto il possibile. http://outlander-forum.forumattivo.com/elettronica-f9/ Qualcuno ha il manuale istruzioni (possibilmente in Italiano o almeno in Inglese)? Vorrei qualche parere da parte di chi lo ha sulla ASX e quindi ha già cominciato a utilizzarlo. Funziona bene? Il blutooth si aggancia? E' facile da usare? Le mappe sono aggiornate? Abbinato al sistema Rockford&Fosgate come si sente l'audio? etc, etc,.. Direi che è un argomento molto stimolante che merita una sua discussione Per gli Amministratori: spero di non aver infranto nessuna regola del forum grazie
  4. Il mio fido TommiTommi dopo 7 anni è passato a miglior vita, così, per provare... Senza troppo informarmi, sono passato ad un Garmin. E' un Nuvi 2595, non so ancora bene quanto sia valido, so che è comodo perché ha i comandi vocali, vivavoce BT per il cellulare, funzione TMC per il traffico, cartografia aggiornata a vita (finché non si spacca insomma... ) ed altre minchiate che ancora non conosco. La domanda che volevo farvi: è possibile visualizzare durante la navigazione, l'ora di arrivo al posto dell'ora attuale? Ed eventualmente i km rimanenti? Facendo in fretta e furia non l'ho ancora trovata, possibile che non ci sia? A me, per dire, della bussola o della quota, frega meno che niente, piuttosto voglio sapere se arrivo prima di notte...
  5. Nel mio articolo sull'ibrido Fiat nel 2009 avevo scritto che il vero futuro era nell'integazione dell'ibrido con il navigatore, e cioè che potesse capire che strada stessimo per percorrere (salita, discesa, passo dolomitico, autostrada). Possibile che nessuno abbia fatto nulla al riguardo? Alla fine è una questione di software e di cartine che integrano "le curve di livello" e magari riconoscono le diverse tipologie di strade.... A ciò va aggiunto, come ho spiegato nel seguente articolo e di cui riporto alcuni esempi (previsioni-e-motivi-sulla-diffusione-delle-auto-ibride-ed-elettriche - Hainz | Google Gruppi), la possibilità di ricevere informazioni dalle altre auto sul traffico stile Waze e di adattarlo alle situazioni di guida in modo da minimizzare i consumi. A livello hardware serve un pò di potenza di calcolo, ma se oggi abbiamo telefoni con processori da 1 GHz miniaturizzati che problemi dovrebbero esserci su un'auto?? Vi avviso che appena possibile aggiungerò una parte più tecnica e cioè un conto sull'energia potenziale richiesta
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.