Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Peçot

Members
  • Posts

    204
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Car's model
    Peugeot 206 1.6 110 CV (2006)
    Ford Fiesta 1.5 85 CV (2018)
  • City
    Osoppo
  • Professione
    Impiegato
  • Interessi
    Musica e Scrittura
  • Gender
    Preferisco non dirlo

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Peçot's Achievements

Collaudatore

Collaudatore (3/8)

65

Reputation

  1. Buongiorno a tutti, ultimamente la mia 206 mi sta facendo penare. Ha già alcuni problemi di impianto elettrico (luci esterne che fanno quello che vogliono), ma ora sembra essersi unito un ulteriore problematica. Normalmente la temperatura dell'acqua è tra i 60° e i 90° senza mai superare questa ultima soglia. A 130 km/h in autostrada si assesta tra questi valori con leggere oscillazioni, ma il problema è che se resto fermo ad uno stop e accelero per ripartire la temperatura schizza immediatamente oltre i 90° (cosa mai fatta prima). Ieri sono andato a far controllare olio e acqua, ma sembra essere tutto a posto. Cosa potrebbe essere?
  2. Aggiornamento: La storia non era finita. Circa due settimane dopo ho notato delle situazioni anomale mentre guidavo: temperatura che saliva ben oltre i 90° (mai successo in tanti anni di guida) e ogni tanto qualche "strappo" in accelerazione. Inoltre ho notato una perdita di liquido a terra durante le ore di riposo notturno (non durante le soste diurne del lavoro invece). Porto l'auto dal "veterinario" e...il serbatoio della cerina è rotto. Va cambiato. Il pezzo non si trova. Auto ferma in officina per due settimane in attesa che arrivi il pezzo...che arriva sbagliato! Altre ricerche e alla fine ci ho lasciato sopra 500 €. Con tutto il bene che posso volere alla Peugeot, dai suoi quattordici anni e dei cinque di servizio con me, mi sa che mi sta dicendo che è stanchina e vorrebbe andare in pensione.
  3. Morale della favola: era finita la cerina nel serbatoio ed era solo da rabboccare.
  4. Non ho idea se sia stato cambiato prima del mio acquisto, io nei 6 anni di utilizzo non l'ho mai cambiato. Capisco, a me non va in protezione e non sento cali di prestazioni, strappi o altro che possa indicare malfunzionamenti. Lunedì sento il meccanico e spero sia solo da fare la pulizia a questo punto e che non sia un lavoro troppo oneroso.
  5. Buongiorno a tutti. Ultimamente la mia Peugeot 206 1.6 HDI sta dando un po'di problemi. Un po'di storia sull'auto in questione: ha quasi 190.000 Km (acquistata nel 2014 con 95.000 km) ed ha negli anno fatto percorsi di vario genere (è passata dal dover fare 50 km al giorno a farne 10, poi nuovamente 50), ma nel complesso si è comportata sempre bene e anche i lavori di manutenzione sono sempre stati fatti da meccanici di fiducia. Da ieri è uscito sul display la scritta "Pulire Filtro Diesel" (errore diverso dall'Anomalia Antinquinamento, che già conosco e so che ogni tot esce perché la sonda lambda rileva quel che gli pare); il problema è che non capisco a cosa possa fare riferimento questo errore e se/quanto preoccupato debba essere (nel senso se posso continuare ad andare al lavoro ancora un paio di giorni o se devo fiondarmi dal meccanico ora). Cosa forse non collegata ho fatto il pieno, e dopo aver fatto nemmeno cinque chilometri la spia mi segna che mi restano tre quarti di serbatoio. Ipotizzo possa essere il galleggiante che rileva a caso (o che non rileva in questo caso), anche perché se ci fosse una perdita di carburante, presumo di notarla.
  6. Dipende. Uscire "a caso" dall'auto potrebbe essere ancora più pericoloso perché non si hanno nozioni su come sia la situazione fuori. Corrente dell'acqua, dissesti sulla strada/buche. Anche un nuotatore provetto ha i suoi cazzi ad andare contro corrente, figuriamoci qualcuno che esce dall'auto per cercare riparo. Sicuramente l'idea di stare sul tetto può essere utile.
  7. Beh Zoppas è stata assorbita dalla Zanussi (assorbita a sua volta dalla Electrlux), per il prezzo che ha direi che è un affare.
  8. Mai sentiti nominare. Ed ho lavorato per un po'nella rivendita di grandi elettrodomestici. Se puoi fatti un giro in un Unieuro o simili che in questo periodo hanno sconti e vedi l'esposto (di solito hanno sempre un qualche congelatore verticale da 150/180 litri). Visto/piaciuto te lo fai portare a casa da loro evitando il rischio che il corriere lo disintegri. Riguardo ai marchi/sottomarchi. So che l'Unieuro aveva gli Electroline che costavano poco ed erano un buon compromesso tra qualità/prezzo. Altrimenti un Haier fine serie precedente o un Rex/Electrolux con un buono sconto potrebbero essere interessanti.
  9. Anche avendo il classico "cugino" che conosce e tutte le raccomandazioni, purtroppo ho visto che nei concorsi pubblici spesso i primi due/tre posti hanno già il nome scritto. Infatti, e questo diventerà sempre peggio per via della situazione Covid.
  10. Dipende, spesso in molte aziende grandi c'è più organizzazione rispetto a quelle piccole dove magari si è anche in pochi e si deve fare un po'di tutto. La mentalità dell'azienda però dipende sempre da chi la gestisce: ho lavorato in piccole aziende che volevano fare le grandi aziende (struttura medio/piccola e volevano fare la multinazionale) e una volta capita l'aria che tira ho preferito cambiare subito. Ora mi smazzo una vagonata di km ogni giorno, ma almeno sono in un ambiente tranquillo, con un capo e dei colleghi che ragionano sulla stessa mia lunghezza d'onda. Ci sono giorni in cui ti spacchi la schiena, ma almeno poi andiamo tutti a berci una birra assieme a fine giornata. Per contro vedo che la mia compagna sta raccattando una sfiga dietro l'altra in ambito lavorativo: i concorsi pubblici sono sempre più un terno al lotto e anche nel privato fanno storie. Laureata magistrale in mediazione culturale e con esperienza lavorativa in amministrazione e basi di contabilità, ma ogni volta "eh si però sarebbe meglio che avesse più esperienza" oppure "ok, ma ha intenzione di avere dei figli?". Insomma, nammerda.
  11. Se la Slovenia riapre spero di poter sfruttare il soggiorno che avevo programmato ad aprile a Portoroz, cancellato per il Covid. Altrimenti niente me ne starò a casa a vedere dei pappagalli.
  12. Quindi basta questo? Non deve rifare prove pratiche o esami considerato che viene da un posto dove "guidano al contrario"? Inoltre nel malaugurato caso di incidente come verrebbe svolto l'iter di assicurazione?
  13. Quesito per voi autopareristi. Un parente australiano vuole venire in visita (quando si potrà nuovamente spostarsi senza quarantene varie) e guidare un'auto a noleggio qui. Lo può fare? Che documenti potrebbero/dovrebbero servirgli? Specifico australiano perché hanno la guida inversa rispetto a noi.
  14. "Hei bella, vuoi toglierti quella mascherina?" Io ho ripreso a lavorare a inizio giugno. Tutto bene a parte qualche autista che ancora non capisce che deve tenere la mascherina -.-
  15. In FVG avevano reso lo Skipass gratuito, quindi c'è stato l'assalto agli impianti della regione. Io alle 8.00 ero a fare una camminata in montagna e non c'era nessuno in quel di Valbruna Valsaiesra, alle 11.00 quando son tornato al parcheggio c'era la folla. Mai visto così tanta gente, e mi hanno detto che al Passo Pramollo e sul Lussari c'era una bolgia di gente...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.