Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Edolo

Members
  • Content Count

    7,719
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

173 Excellent

3 Followers

About Edolo

  • Rank
    HALL OF FAME
  • Birthday 12/14/1987

Profile Information

  • Car's model
    Alfa Romeo Mito TCT
  • City
    Milano
  • Professione
    Business Strategist

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Qualche anno fa, quando si è ricominciato a parlare di idrogeno utilizzato come vettore, avevo letto che una delle opzioni più accreditate per lo stoccaggio era quello nei metalli. In particolare sembrava che, a parità di peso (o ingombro, non ricordo) con una batteria di un veicolo elettrico, fosse possibile immagazzinare idrogeno a sufficienza per un'autonomia simile, con il vantaggio di tempi di rifornimento nettamente più brevi. Domanda: che voi sappiate, questa opzione è tramontata a favore dello stoccaggio ultra-compresso? Seconda domanda: sempre che voi sappiate, c'è qualche casa automobilistica che studia applicazioni per le fuel cell alimentate a metano?
  2. Nella sua categoria non male, secondo me. Meglio della X2 o della GLA.
  3. In realtà ho realizzato che, non essendo io residente a Milano ma a Frosinone, i miei preventivi folli non sono dovuti alla città, ma esclusivamente a non avere una storia assicurativa. Il miglior preventivo online (di gran lunga) che ho trovato è con Genialloyd a circa 550€ per RC + furto/incendio. Il problema è che tutte le altre compagnie quotano tra i 1000 e i 2000 euro (seriamente, Linear duemila!). Per confronto vedo che intestando a mia sorella, residente a Milano in 4a classe, aggiungendo me come guidatore il prezzo scende non clamorosamente con Genialloyd (sui 430€) ma i preventivi delle varie compagnie si addensano verso la stessa cifra.
  4. Buon punto: non ci avevo pensato, grazie. Non li ho scartati a priori, MA sale significativamente il prezzo, scende la maneggevolezza. Complessivamente mi sembrano più adatti per cilindrate superiori, no? Il delta costo di un 150 vs 125 è minimo a parità di modelli, tuttavia non ho la patente A e non ho tempo (né voglia) di prenderla. Per l'extraurbano continuerò ad usare la macchina. Questo è IL punto: l'SH mi sembra complessivamente una scelta serena, fatta eccezione per questo aspetto. Il Medley mi sembra nettamente meno diffuso e, a parità di sfiga, credo faccia stare meno in apprensione. Oggi sono andato a vedere con attenzione Medley e Liberty: il secondo è nettamente più piccolo, sopratutto in termini di spazio sotto e sopra la sella. Ho ridotto la lista al fratello maggiore e SH, i cui prezzi mi sembrano sostanzialmente allineati includendo accessori e sconto della Casa Madre. Nel weekend raccolgo un altro paio di preventivi e decido. Tra l'altro l'assicurazione è una mazzata clamorosa.
  5. Ciao a tutti, vorrei comprare uno scooter 125 cc per uso urbano a Milano, principalmente per il tragitto casa - nuovo lavoro (23 km complessivi A+R) che include tratti a scorrimento veloce (limite 70 km/h) ma non tangenziale. Prima domanda: è sufficiente un 125 per questo tipo di utilizzo (circa 8mila km/anno)? Seconda domanda: leggendo articoli qua e là sembra che per le strade di Milano (pavè, binari tram) le ruote alte siano nettamente preferibili. Confermate? Scelta del modello: Il mio pallino era la Vespa, ma c'è davvero troppa differenza di prezzo rispetto a qualsiasi altro scooter confrontabile, oltre a non avere (apparentemente) contenuti tecnici superiori alla concorrenza (scusate la superficialità delle considerazioni). Ho identificato una shortlist di papabili nei seguenti: - Piaggio Liberty - Piaggio Medley - Honda SH Il Liberty è abbastanza più economico degli altri due, ma ovviamente un po' più compatto: non sono sicuro se questo, a parità di cilindrata, sia un pro o un contro. Tra Medley e SH non trovo sulla carta particolari ragioni per preferirne in maniera decisa uno all'altro. Osservazioni? Pareri? Grazie!
  6. Un paio di settimane fa avevo un paio d'ore da perdere a Boston e sono andato a vederla in concessionaria. Ho avuto il piacere di parlare con un venditore molto preparato e disponibile, nonostante ci fosse gente ed io avessi immediatamente dichiarato di essere lì per curiosità e non per un reale interesse all'acquisto. A me ha fatto davvero un'impressione eccellente, sia come fattura degli interni che come spazi. Esteticamente la trovo ben riuscita, con un colpo d'occhio per nulla inferiore rispetto alle sorelle più grandi. Nel Massachusetts viene proposta con circa $ 9,000 di eco-incentivo, praticamente -25% sul listino: mica male.
  7. Edolo

    Brand awareness test

    Ecco qua: Opel 7) Livello tecnologico infotainment --> non penso ad Opel se penso all'eccellenza nell'infotainment, ma mi sembra stiano cercando surfare l'onda nel segmento low-end (in competizione con i brand francesi); considerata la gamma attuale Opel, molto orientata su segmenti "urban" un infotainment superiore alla media è un must. 4) Estetica --> pur non essendo un fan del brand, apprezzo esteticamente diversi modelli recenti (Astra, Mokka, Zafira), quindi ritengo che a livello di design la ruota giri in maniera soddisfacente Dodge 5) Sportività --> Dodge è uno dei modelli che meglio incarna la filosofia americana di sportività, ovvero tanti "muscoli". Nonostante non sia un fan della tipologia, la Challenger ha decisamente il suo fascino. 4) Estetica --> Conosco poco la gamma Dodge attuale, ma a parte la Dart (che potrebbe aver su qualunque brand), le gamme Charger/Challenger, ma anche Caliber/Journey sono facilmente riconoscibili e concettualmente ispirate alle storiche muscle car. Alfa 1) Piacere di guida --> tradizionalmente sempre punto di attenzione delle soluzioni tecniche su ogni segmento (ne sono portabandiera Stelvio, Giulia e 4C nei rispettivi segmenti, ma anche MiTo e Giulietta in misura meno esasperata) 5) Sportività --> abbastanza legato al punto precedente; come tratto distintivo menzionerei il recente ritorno del brand in F1 Honda 2) Affidabilità --> il motore V-TEC è da sempre uno spot di ingegneria di precisione ed affidabilità 6) Livello tecnologico Delle soluzioni ingegneristiche --> come sopra Bmw 1) Piacere di guida --> anche se sta progressivamente perdendo peso a favore della seconda caratteristica, i segmenti di punta del brand continuano ad avere un'attenzione superiore alla media per le doti dinamiche della vettura; citerei ad esempio la reinterpretazione della Z4, trasformata con l'ultimo modello dall'essere una roadster da turismo ad una piccola sportiva 7) Livello tecnologico infotainment --> il brand offre moltissimi contenuti di livello (per lo più come optional) e personalmente ritengo il sistema di navigazione BMW uno dei migliori e user-friendly in circolazione Toyota 2) Affidabilità --> Toyota è sinonimo di qualità totale in tutto il mondo manifacturing nonostante i richiami per la non-qualità nella storia recente 3) Consumi ridotti --> è il primo brand a cui penso se parliamo di ibrido e, nonostante il dibattito sulla convenienza o meno di questa alimentazione, la mia percezione è quella di un brand che sviluppa soluzioni tecniche con forte focus sull'efficienza energetica. Fiat 8) Tenuta del prezzo sul mercato dell'usato --> il brand è ormai quasi del tutto identificabile con la gamma 5oo, che ritengo sia una delle più performanti in termini di mantenimento del valore nel tempo (con Panda outsider silenziosa) 4) Estetica --> anche qui, il brand 5oo la fa da padrone ma anche altri modelli della gamma attuale (Panda, 124 Spider) sono fortemente caratterizzati; un bel cambio di passo rispetto a quando le FIAT dovevano essere sopratutto pratiche lasciando le briciole al design (penso a Croma mk2, Stilo, Multipla)
  8. Edolo

    Jeep Cherokee 2018

    Ancora non mi capacito di come quest'auto possa essere stata sbagliata così clamorosamente. Questo restyling che banalizza alcune caratteristiche di stile azzardate è un'evidente ammissione di colpa. Per rendere più interessante la Cherokee sarebbe stato imho più utile rendere disponibile l'estetica Trail Hawk su tutte le motorizzazioni che questo appiccicume del facelift.
  9. Il problema principale di quest'auto è che si tratta di un SUV Lamborghini. La realizzazione imho è in linea con le aspettative verosimili che si potevano avere su un modello del genere. A mio parere potevano osare di più nell'esasperare la sportività penalizzando chiaramente lo spazio, ma francamente non mi sento di bocciarla. Se mai Ferrari dovesse davvero partecipare a questo gioco malsano spero lo faccia in maniera più anticonformista.
  10. Vista ieri vicino casa a Milano una Stelvio con adesivi camuffanti, ma carrozzeria apparentemente standard. Ho immaginato che fosse la Quadrifoglio ed effettivamente aveva 4 scarichi, ma non aveva assolutamente il sound della Giulia Quadrifoglio. Che si sia testando qualche motorizzazione intermedia o un 3 litri diesel pompato?
  11. Ma qual è la vision 2040 di Jaguar che dovrebbe emergere da un accrocco del genere? Che Jaguar diventerà farà quad carrozzati per la mobilità urbana?
  12. Edolo

    Jeep Compass 2017

    Io non lo trovo un prezzo esorbitante, considerati i contenuti, la combinazione motore-cambio ed il fatto che si tratti di un'anteprima. Verosimilmente il prezzo di attacco a regime per una manuale base sarebbe sui 30 k€ o psicologicamente appena sotto, il che per un SUV 2 litri del segmento C mi sembra ragionevole. L'unica cosa che mi lascia interdetto è la mancanza degli xeno (o equivalenti) nella versione launch.
  13. Quoto assolutamente. Non so se la preferisco alla Serie 4, ma dal vivo è veramente bella. La E a mio parere migliora comunque molto rispetto alla versione attuale, sopratutto rispetto al facelift che ha maldestramente tentato modernizzare una linea classica con un frontale improbabile. La nuova è da vedere dal vivo: essendo molto simile alle altre due di sicuro brutta non sarà.
  14. Ciao a tutti, avete da consigliare un'autofficina di vostra fiducia a Milano? Io sono in zona Solari / St. Agostino ma mi posso spostare eventualmente. Nell'ultimo anno ho smesso di portare la MiTo in Alfa Romeo dimezzando i costi e migliorando l'accuratezza nelle piccole riparazioni. Purtroppo il trasferimento a Milano mi rende impossibile continuare ad utilizzare quello che era diventato il mio meccanico di fiducia. Grazie! Edo
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.