Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Gialloblu

Members
  • Content Count

    108
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

110 Excellent

About Gialloblu

  • Rank
    Collaudatore

Profile Information

  • Car's model
    Lancia Ypsilon 2004
  • City
    Modena
  1. Ciao a tutti! è molto tempo che non scrivo, ma continuo a seguirvi! Scrivo oggi, un po' scoraggiato per il problema riscontrato ieri, e per il quale oggi l'auto è in officina: la ruota post destra è sempre frenata. Lancia Ypsilon 1.4 16v Oro (2004) - km 68.000. Km 40.000 rottura meccanismo di memoria della posizione del sedile passeggero (scocciante, ma vabbé). Km 55.000 rottura congiunta cambio+frizione. Km 68.000 rottura tamburo post. destro (ruota sempre frenata). Non so che pensare, non guido certo come un pazzo, faccio i tagliandi in scadenza... Ma mi sembrano problemi piuttosto gravi!!
  2. Dunque passo invariato, +1cm di lunghezza, -2 di larghezza (ottima anche questa notizia oltre a quella sulla lunghezza) e -3 di altezza. Le misure in effetti non permettono di capire granché sul pianale: potrebbe essere sempre una versione ingrandita di 5oo, forse il B-compact oppure... non si era detto che la Ypsilon attuale potrebbe continuare a stare in vendita per qualche anno ancora? Forse è folle, ma non potrebbe essere ancora sul pianale accorciato della vecchia Punto, su cui si basa l'attuale?
  3. Mi hai preceduto! L'ho appena scritto anch'io, stessa impressione!
  4. Molto bella e originale, mi lascia un po' perplesso solo la fiancata, forse un po' troppo liscia/piatta... Da vedere dal vivo, magari non bicolore... Cmq finalmente arriva un modello nuovo!! Osceni i cerchi... Che volessero essere un richiamo al classico BBurago? :mrgreen: IMHO Un po' deludente la plancia della Bravo... Speravo in qualcosa di più originale e soprattutto in una maggiore differenziazione... Vero che con Musa non ci sono stati problemi; però è vero anche che, senza scomodare Panda/5oo, le plance di Ypsilon e Idea/Musa sono un buon esempio di caratterizzazione attraverso un diverso rivestimento di una stessa struttura; spero che la scelta sia ripagata con un grado di finitura generale superiore alla pur buona Bravo. Il raccordo tra la palpebra della strumentazione (la stessa strumentazione) e la parte centrale della plancia, e la zona clima-cambio, mi ricordano parecchio la Lybra.
  5. Spam?? no no infatti :lol: http://www.youtube.com/watch?v=wZ7YedEopp4 :lol::lol::lol:
  6. Probabile che dipenda dalle zone e dalla politica delle concessionarie... Qui girano diverse versioni base della prima serie (maniglie nere), sia a benzina che mj, ma anche argento strettamente di serie (senza radio ad es) e tra le nuove sono state immatricolate molte 1.2 8v Passion (in pratica una argento col clima) della nuova serie, per stessa ammissione del conce. Chiaro non sono valutazioni scientifiche...
  7. In effetti diciamo che si potrebbe essere vicini a una svolta, che dipenderà sopratutto da come la Delta verrà accolta. Sicuramente è un'auto di compromesso, che nasce da una gestione (anche giusta per un gruppo che pochi anni fa aveva ben più di un piede nella fossa) attentissima all'entità degli investimenti ed ai relativi ritorni in termini di vendite e di profitto. D'altra parte stiamo parlando di un marchio che, purtroppo, non ha una gamma normale da anni... Prendiamo per buono quello che c'è (e che non era poi così scontato poco tempo fa): un modello nuovo, con caratteristiche originali e che dovrebbe lanciare sul mercato almeno un nuovo motore (il 1.9 da 190 cv), cosa che in casa lancia non accadeva da tempo. Ma non vorrei scivolare in OT. Certo, la stessa Ypsilon del 2009 sarà una parte importante del ritorno del marchio: speriamo che si opti per la base GPunto (o "Uno") anzichè quella di Panda e 5oo... E speriamo che le risorse risparmiate fino ad oggi nel miglioramento e nell'ampliamento della gamma di Ypsilon e Musa si ritrovino appunto nelle loro eredi.
  8. Per completezza, riporto il comunicato ufficiale da fiatautopress: In ogni caso, mi sembra che le novità si limitino a: - DPF di serie sul mj - versione Platino anche sul 1.2 8v e Momo Design sul mj 75 cv - scomparsa allestimenti Oro bianco/giallo: c’è solo la Oro - nuova versione Oro Plus - colore bianco disponibile su tutta la gamma (a 330€ secondo il car configurator) e un nuovo bicolore bianco/nero. Speravo in realtà nella presentazione di una gamma Euro 5 (con un’operazione in stile 5oo, insomma), che mi pare un buon argomento pubblicitario. Sul resto, che dire: - il bicolore, dopo un periodo di moda, mi pare stia vivendo un po’ la stessa storia dei colori kaleidos sulla prima Y, gran pubblicità all’inizio ma poi i costi (ma anche i gusti della clientela e del mercato) ne hanno pesantemente limitato la diffusione, fino a che non furono, se non sbaglio, tolti dal listino; - nonostante l’attenzione alla personalizzazione attraverso colori, tessuti e optional, il grosso del venduto si attesta nelle due motorizzazioni base (1.2 60 cv e 1.3 75 cv) e in allestimenti medio-bassi (e anche qui si ritorna alla vecchia Y, che doveva molto della sua diffusione alla Elefantino Blu), spesso in pronta consegna; vero è che sempre di una piccola si tratta e cmq le diesel in particolare non sono regalate, ma gli sconti non sono bassi. Il processo era già in atto prima degli incentivi e dell’arrivo del restyling, ma trovo che si sia accentuato (in parte proprio per l’operare degli incentivi). In definitiva, oltre al limite (parziale, visti cmq i risultati sul mercato, delle 3 porte) credo che l’immagine di quest’auto risenta di una serie di situazioni come: - l’assenza di una gamma Lancia credibile sopra la Musa; - l’assenza di una rete di vendita separata dalla quella Fiat (a Modena, per esempio, il conce Lancia è stato assorbito dal grande concessionario Fiat-Iveco Bellentani, e non c’è uno spazio espositivo autonomo); - una gamma che parte, secondo me, troppo “in basso”: ok che è una piccola da città, ma costruire listini che spingano l’acquirente verso allestimenti (non necessariamente motorizzazioni) medio-alti è possibile, ed è vantaggioso anche per l’immagine del marchio. Che ne pensate?
  9. Ciao a tutti... Non vorrei aprire un topic inutilmente, ma non mi sembra se ne sia parlato... Il sito alfa è stato completamente rinnovato, nuova grafica, nuovo configuratore... Un po' pesante da caricare forse (almeno il mio vecchio PC ha fatto fatica) ma, a fronte di contenuti simili al precedente, fa molta più figura... Promosso! Alfa Romeo: un Brand all'avanguardia nel design e nella tecnologia
  10. Anch'io... Ma a parte che secondo me non viene montato per motivi "politici", perchè alla fine costerebbe parecchio meno del mj, consumando comunque pochino e dando comunque brio all'auto, ricordo che su Auto, nel 2004, nella prima prova della 4x4 scrissero che il 1.4 (si parlava del 95 cv) non ci stava a causa (se non ricordo male) dell'ingombro del differenziale anteriore...
  11. Spero sfruttino l'occasione per cominciare a montare, almeno sulle NP e sulle 4x4 (anche solo climbing...), a loro modo "ammiraglie" della gamma Panda, il nuovo fire 69 cv. Se anche si volesse lasciare alla 5oo l'esclusiva rispetto alle Panda normali, qui non si creerebbero sovrapposizioni e si darebbe qualche cavallino in più alle versioni che ne hanno più bisogno! Che ne pensate?
  12. Sono d’accordo. Il rilancio deve passare per forza da una strategia concreta, con modelli adatti a fare buoni numeri e che si collochino nella gamma per darle una qualche struttura. A proposito... La Phedra avrà un'erede? Si sa qualcosa? Sarà interessante anche vedere come sarà sviluppato il concetto della nuova Ypsilon, che ha due strade davanti, a seconda che si utilizzi il pianale small nella versione corta, cioè quello della fantomatica B compact, o direttamente la base GPunto, magari solo leggermente accorciata, come da tradizione. Fare una Ypsilon nello stile delle attuali super-B potrebbe essere un buon modo per cercare di tenere i prezzi medi un po’ più alti che l’attuale (cmq si offre “più macchina”…), oltre al fatto che da sempre il concetto di utilitaria chic permette di giustificare meglio abitabilità e spazio non eccezionali rispetto alle notevoli dimensioni esterne. Poi bisogna davvero spingere forte sull’ampliamento e sul miglioramento della rete, anche in Italia. Nel 2004 qui c’erano due concessionarie Lancia. Oggi una è Peugeot e l’altra, chiusa pure lei, in pratica è stata accorpata a un grande conce Fiat che vende anche veicoli commerciali. Non credo si possa pretendere di consegnare dei seg. B da 20.000 € o dei C da 30.000 nello stesso spazio in cui si vendono Doblò cargo e Ducato (con tutto il rispetto).
  13. Gialloblu

    bentornata abarth..

    Ciao a tutti… Spero di non andare OT facendo vedere il posto dove mi piacerebbe vedere la concessionaria Abarth di Modena. Si tratta di un edificio trova in via Schedoni, nome che non dice nulla neppure a molti modenesi... È una laterale di via Trento Trieste, strada dove si trovava la sede della Ferrari, prima che la legge sul decentramento imponesse il suo spostamento a Maranello, e che, dopo l’incrocio con la via Emilia, prende il nome di via Ciro Menotti, dove c’è la storica fabbrica Maserati. Ebbene in via Schedoni, a un solo isolato dal centro, c’è un vero e proprio tempio dell’elaborazione Fiat… La prima sede della Stanguellini, lasciata negli anni Sessanta in favore di un anonimo capannone in Via Emilia Est, poi impiegato credo come ufficio di collocamento, e oggi vuoto. Non so se sia ancora degli Stanguellini, però vederlo abbandonato fa tristezza. Chiaro che il massimo sarebbe vederci dentro il museo Stanguellini, oggi ospitato dalla concessionaria (che si chiama Esseemme Auto)… Ma anche come dealer abarth non credo sfigurerebbe, anche se dal punto di vista della coerenza storica non è il massimo... E notate la “piccola” scritta Fiat in cemento… che sembra vincolare l’uso dell’edificio… :D Notare che l’edificio non è solo la palazzina bianca, ma anche il vecchio capannone di mattoni dietro… ...e un'immagine d'epoca... Che ne pensate??
  14. Ciao a tutti! Posto un disegno a matita (Photoshop manco lo so aprire… ) che ho provato a fare qualche giorno fa… è una vista laterale e posteriore perché sull’anteriore non mi sono venute idee convincenti. È chiaro che mi sono ispirato alla Granturismo Carcerano, cercando però di rendere un po’ meno massiccio il montante posteriore, anche se la linea perde un po’ di originalità, e di cercare una fiancata pulita e meno sportiva (e forse troppo “liscia”, per i miei gusti) del prototipo. Cmq il senso che ha questo schizzo è che secondo me si possono sperimentare soluzioni anche atipiche per un segmento già di suo tradizionalista, e che pare un po’ in crisi per il fenomeno Suv, cosa che riduce anche l’attenzione delle Case. Voglio dire, sfidare la solita triade con un prodotto analogo, almeno allo stato attuale delle cose, rischia di essere controproducente… Scusate la qualità dell'immagine ma lo scanner mi odia, per cui sno dovuto andare di fotocamera. Visto che mi sono divertito a disegnarla come quando ero bambino, mi sono fatto tutto un viaggio e ho pensato a un nome, Hybris (anche se forse è un po’ sfacciato) e che mi piacerebbe come concetto un’auto versatile, con tanto spazio (e tanto baule), trazione integrale su tutte, magari tetto completamente di vetro (giusto tipo la carcerano), così come di vetro correi il portellone… Giusto per avere qualche atout sfizioso, cosa che purtroppo manca alla Thesis… Complimenti a tutti per le proposte!! Ps.: per i photoshoppisti, suggerirei come base (per una F esagerata) la Cadillac Sixteen, che trovo splendida...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.