Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'test fiat panda 1983'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

    • Consigli per l'Acquisto dell'Auto
    • Riparazione, Manutenzione e Cura dell'Auto
    • Assicurazioni - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Scoops and Rumors
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobility
    • Mobility and Traffic in the City
    • Traffic on Highways
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Off Topic in Autopareri
    • Off Topic
    • TecnoPareri
  • Venditori Convenzionati
    • Vuoi farti pubblicità su Autopareri?
  • Il sito Autopareri

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Occupazione


Interessi


Twitter


Facebook


Website URL


YouTube


Website URL


Website URL

Found 1 result

  1. Agosto 2019. Vacanze a Pantelleria, dove noleggiamo - per necessità, non avevano altro - una Panda "vintage" (come viene definita qui dai noleggiatori). Una panda non 4x4 del 1983, con 139.000km (o forse 1.139.000km, non lo sapremo mai), riverniciata un po' di volte e in ottimo stato di manutenzione, ovviamente. Che dire, l'auto perfetta per viaggiare sulle strette strade malmesse/sterrate/rocciose di Pantelleria, dove il nostro pandino ha condiviso la pista con sue compagne, assieme a Fiat 600, Citroen Mehari e altri ferri di quel genere. Un pandino di quasi 40 anni, che ci ha trasmesso una semplicità d'uso impareggiabile, senza aria condizionata, senza vetri elettrici, ma con sedili e tappetini adatti a costumi bagnati, comoda per 4, piena di posti dove mettere cose, con un bagagliaio onesto, che non ci ha creato nessuna noia al cospetto di un'auto attuale. Forse la chiusura centralizzata, l'unica cosa. Non so, è stata un'esperienza strana, che mi ha fatto un po' riflettere sulla necessità di tutti le dotazioni - ormai di serie su quasi tutte le auto - a cui siamo abituati oggi (sensori pioggia, godronature di ogni tipo, touch screen multipli e contachilometri olografici, condizionamento d'aria multizona, aperture bagagliaio automatiche, ecc.), che so essere una spesa esigua nel computo dei costi di un'auto - ormai soprattutto l'elettronica te la tirano dietro - ma che non ha nemmeno un gran valore aggiunto. Non vorrei trollare scatenare diatribe, soltanto dire che con la nostra Panda non avremmo mai viaggiato con i finestrini chiusi, ma non ci è mancato davvero nulla, mai. Forse forse, una macchinetta più semplice, sull'idea della Fiat Centoventi, magari modulare per contenere i costi, non sarebbe davvero una brutta idea per chi ormai si rifugia sempre più spesso sull'usato. Ovviamente con un'attenzione particolare alla situazione italiana; di certo questo ragionamento non vale per i Norvegesi o per chi vede l'auto come uno status symbol. Vi lascio con una fotina del Mediterraneo dal finestrino posteriore della Panda:
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.