Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

Mansell82

Members
  • Content Count

    3,502
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

320 Excellent

About Mansell82

  • Rank
    Team Manager
  • Birthday 05/09/1982

Profile Information

  • Car's model
    Audi A4 Avant 2.0 TDI 143 CV (2011)
  • City
    isole
  • Interessi
    cinema,sport,motori
  • Professione
    impiegato

Recent Profile Visitors

4,161 profile views
  1. Infatti Alonso sbagliò e il rapporto col team si ruppe definitivamente, fu quella la causa del divorzio, secondo me, non la paura di non essere competitivo. I 'mezzucci' son stati utilizzati da tutti, anche i grandissimi, Prost, Senna, Schumi, lo stesso Hamilton che all'ultima gara cercava di far perdere il mondiale 2016 a Rosberg, rallentando a dismisura per farlo raggiungere e superare fagli altri... quando vuoi vincere e devi prendere decisioni in pochi attimi capitano ste cose, e Hamilton non temeva di certo Rosberg, né Schumi temeva Villeneuve o Hill. Alonso quand'era in Ferrari si è vis
  2. Bisogna anche capire perché si comportò così. Lewis non stette ai patti e agli ordini di scuderia, la reazione di Alonso fu scomposta e sinonimo di nervosismo, però la pole la perse lui, mentre Hamilton partì primo, e chi parte primo all'Hungaroring ha buone possibilità di portarla a casa, infatti vinse. Dopo quell'avvenimento sarebbe comunque stato impossibile continuare insieme. ☏ CPH1951 ☏
  3. Io non credo sia quella la causa del divorzio; secondo me Alonso ha e aveva all'epoca una grande considerazione di sé stesso, perciò non credo temesse il confronto, son convinto che tuttora si consideri più veloce di Hamilton. Probabilmente, a torto o ragione, aveva paura di non riuscire a trovare la stessa sintonia (stesso trattamento?) con il team che aveva Hamilton, che a Woking ci è cresciuto. Durante la stagione gli attriti furono tanti, anche perché Alonso di sicuro non si aspettava un compagno tanto veloce, e culminarono nelle qualifiche del gp di Ungheria, dove Alonso fu retrocesso di
  4. Concordo, francamente paragonare Hamilton a Jacques Villeneuve mi pare una provocazione. Il buon Jacques va nella cerchia degli Hill, dei Button, dei Rosberg, dei Raikkonen, probabilmente è una compagnia fin troppo buona per lui. Oltre alla velocità, rispetto a Lewis mancava di quella passione e di quella cattiveria nel voler essere il numero uno a tutti i costi, caratteristica che tutti i più grandi hanno avuto. Si parla tra l'altro di epoche diverse, ma son 2 piloti dal peso specifico molto diverso. Hamilton sta comunque con i più grandi; parlando dei giorni nostri Alonso secondo me è stato
  5. Secondo me è impossibile confrontare piloti di epoche diverse. La f1 attuale è uno sport molto diverso rispetto a quello di 25 anni fa. Hamilton secondo me è uno dei piloti più veloci della sua epoca, probabilmente il più veloce, ma la superiorità del suo mezzo rende difficoltoso dare un giudizio definitivo. Vettel in RedBull pareva (ai più) un fenomeno, poi con l'esperienza in Ferrari è stato ridimensionato. Lo stesso Hamilton quando ha avuto monoposto scadenti non ha moltiplicato pani e pesci, quando ha avuto compagni di team veloci (Alonso) non ha primeggiato, nonostante fosse il cocco di R
  6. Vedremo il prossimo anno se i risultati di quest'anno sono casuali, oppure c'è della stoffa, e non mi riferisco al solo Mir, ma a tutta la generazione di nuovi piloti. Sperando che l'incubo covid ci lasci in pace. ☏ CPH1951 ☏
  7. Morbidelli grandissima gara e vittoria meritata, bellissimo l'ultimo giro e il duello con l'altrettanto formidabile Jack Miller. Nakagami rovina la gara e il possibile podio per il troppo impeto, inizia ad essere una costante. Ktm ancora sul podio con Espargaro. Complimenti a Mir, Suzuki e Brivio per il mondiale, dopo vent'anni la Suzuki torna al successo. ☏ CPH1951 ☏
  8. Comunque oggi Mir è stato bravissimo, appena gli è capitata l'occasione per essere in testa ha preso in mano la situazione inanellando una serie di giri veloci che gli hanno permesso di liberarsi di Rins, ed ha ottenuto la sua prima vittoria in MotoGP. Se la Suzuki dovesse vincere il titolo ci sarà comunque un po'di tricolore, grazie a Davide Brivio. ☏ CPH1951 ☏
  9. Mir: game, set, match. ☏ CPH1951 ☏
  10. Anche Rins sta facendo un bel finale di stagione, se avesse avuto più regolarità sarebbe anche lui in lizza per il mondiale. Oggi bravissimo Morbidelli, in testa da inizio gara, l'unica Yamaha competitiva. Peccato per Nakagami, si è steso al primo giro dopo la pole. Comunque Morbido supera Dovizioso nella generale e potrebbe avere qualche chance per la vittoria della classifica piloti. ☏ CPH1951 ☏
  11. Qualifiche interessanti, vediamo se i valori saranno confermati in gara. Il leader del mondiale Mir parte 12mo, mentre il compagno di Suzuki Rins è in prima fila. ☏ CPH1951 ☏
  12. La Suzuki è in questo momento la moto complessivamente migliore del mondiale? Mir è in testa al campionato senza aver vinto una gara, potrebbe iniziare a fare il ragioniere. ☏ CPH1951 ☏
  13. Tanti auguri di buone feste a tutti. ☏ CPH1951 ☏
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.