Vai al contenuto

Giacomo 96

Utente Registrato
  • Numero contenuti pubblicati

    1052
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Giacomo 96

  1. Giacomo 96

    Berline "arrabbiate"

    Per la Skyline GT-R R34 direi 300-320 cv di motore; i 280 dichiarati erano frutto del famoso gentlemen's agreement tra i produttori giapponesi. Resta comunque la meno potente, come hai scritto.
  2. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Dopo estenuanti ricerche su Google ho trovato alcune informazioni sull'auto di Bulgari: è stata sviluppata nel 1989-91 e disegnata da Emanuele Nicosia. Il motore è un 2.0 Opel e il telaio è Lotus, la trazione è sulle quattro ruote. I posti sono 5, ma con tre sedili davanti (vedi McLaren F1) e due più piccoli dietro. Fonti: https://www.autopuzzles.com/forum/2011-39/solved-allemano's-8470-668-bulgari-prototype-developed-by-lotus/25/ https://www.autotitre.com/forum/Discussions-generales/Rarete-only-le-retour-38539p236.htm
  3. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    In effetti non era una discesa molto ripida ma, specialmente con auto d'epoca, penso che una sicurezza in più non faccia mai male.
  4. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Ciao a tutti Oggi sono stato ad un evento di drifting, ecco qualche avvistamento di contorno. Iniziamo con una Fiat 850 Special del 1968, leggermente elaborata: Un'altra Toyota MR2 avvistata, sempre rossa ma stavolta si tratta di una seconda serie (SW20). Essendo dotata del tetto T-bar, è in versione GT e monta quindi il 2.0 aspirato nella sua versione più potente da 156 cv (la turbo non era venduta in Europa). Una Opel Kadett C 1.0 del 1976 con qualche stuccatura e segni di ruggine: Una Volkswagen Golf GTI Mk1 del 1983, come nuova: Infine, l'avvistamento più raro: una Nissan Sunny GTi-R del 1992. Conosciuta fuori dall'Europa come Pulsar GTi-R, era dotata del 2.0 turbo SR20DET già presente sulla 180SX/Silvia ma montato in posizione trasversale; il sistema di trazione integrale ATTESA le permetteva di scattare da 0 a 100 in 5,4 secondi. La sua versione rally ha partecipato nel Gruppo A (senza risultati di rilievo) e nel Gruppo N (con discreto successo). In più, si tratta di un esemplare con guida a sinistra: ne sono state prodotte solamente 668 in questa configurazione.
  5. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Ciao a tutti, ecco qualche avvistamento recente Partiamo con un'Autobianchi A112 Abarth sesta serie in ottime condizioni: Una Mitsubishi Galant SW dell'ottava serie, prodotta tra il 1996 e il 2006 (secondo me la più riuscita). Non era venduta in Italia, infatti questa ha targhe svizzere. Una rara Toyota MR2 prima serie (AW11), avvistata nel piazzale di un'officina. Si tratta della versione aspirata, dotata del celebre 4A-GE da 112 cv già montato sulla AE86. Una Pontiac Firebird seconda serie, di produzione 1970-73; non so se si tratti di una Trans-Am. Questo esemplare montava un cambio automatico con possibilità di scegliere le marce manualmente, tipico delle vetture da drag racing. Da notare anche gli scarichi enormi. Ora, un paio di avvistamenti di mio fratello: la prima è una Chevrolet Corvette C4 in versione spider. La seconda è una BMW M Coupé, auto molto particolare che trovo bellissima. Immagine bonus, un Fiat 242 convertito ad autonegozio statico: Questo è tutto, a presto
  6. Giacomo 96

    Crash test punto 2017

    Ho capito che la dotazione della Punto è stata progressivamente ridotta negli ultimi anni, ma questo mi sembra un po' eccessivo
  7. Giacomo 96

    F1 2019 - Mercato piloti - the silly season

    Su Auto Motor und Sport dicono che Leclerc avrebbe firmato per andare in Ferrari l'anno prossimo e aspetterebbero ad annunciarlo per non rovinare il weekend finora positivo di Kimi. In tal caso, Grosjean rimarrebbe in Haas e Giovinazzi quasi certamente finirebbe in Sauber. Leclerc era fortemente supportato da Marchionne e questa sarebbe una sorta di "ultima volontà", mentre Camilleri ed Arrivabene a quanto pare vorrebbero tenere Raikkonen.
  8. Giacomo 96

    Renault Arkana 2019

    Non sono un fan dei SUV coupé, ma almeno è disponibile anche 4x4, cosa non scontata nell'attuale panorama di crossover e rialzette.
  9. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Il Ramcharger è esistito anche per il modello anni '90 del Ram: Era tuttavia riservato al mercato messicano e, stranamente, disponibile solo in versione 2WD. Molte componenti venivano da altri modelli del gruppo, come il portellone del Voyager. Per quanto riguarda il Bronco, possiamo considerare l'Expedition come suo erede, nonostante fosse solo a 5 porte.
  10. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    È una Chevrolet S-10 Blazer, da non confondere con la Blazer "classica" che era del segmento superiore ;)
  11. Giacomo 96

    BMW Z4 2019

    Basta togliere il doppio rene per ottenere questa:
  12. Giacomo 96

    [Mai Nate] Opel

    Saranno i fascioni in plastica, ma a me ricorda abbastanza la Yaris prima serie
  13. Giacomo 96

    Auto Coupé ( invecchiate bene..)..

    La Laguna Coupé è riuscita talmente bene che persino la Mercedes l'ha presa come ispirazione ;)
  14. Giacomo 96

    [Mai nate] Prototipi Fiat mai realizzati

    Molto interessanti le immagini della Marea Weekend, auto sulla quale sono cresciuto. La versione definitiva mi sembra la più riuscita, i fanali alternativi erano un po' banali. Per quanto riguarda la berlina, non sarà il massimo, ma abbiamo rischiato molto peggio
  15. Giacomo 96

    Iveco Stralis II (Spy)

    A me non dispiace. Certo, non è niente di avveniristico, ma almeno la cabina verrà rinnovata dopo ben 27 anni... Si sa se il nuovo Stralis avrà anche il Cursor 16? Su quello vecchio mi pare che non ci fosse spazio.
  16. Giacomo 96

    Berline "arrabbiate"

    Sì, alla fine le differenze dalla Infiniti sono minime, ma mi sembra comunque in linea con le generazioni precedenti (V35/36) che erano effettivamente nate come Nissan Skyline e poi rimarchiate Infiniti. Alla fine la Skyline è sempre stata una berlina (ed eventualmente coupé) dal carattere sportivo, la GT-R era "solo" una versione speciale.
  17. Giacomo 96

    Berline "arrabbiate"

    La Skyline berlina è tuttora in produzione in Giappone e noi la conosciamo come Infiniti Q50
  18. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Ed ecco il secondo e ultimo post sulla Trento-Bondone. Una Ford Escort RS Cosworth: La "sorella maggiore", cioè la Sierra RS Cosworth: questa vettura proviene dalla Grecia ed è stata ribattezzata "RS500+". Non credo però che sia una RS500 originale, vista la guida a sinistra: dovrebbe quindi essere una "normale" RS con le dovute elaborazioni meccaniche ed estetiche. Un'altra auto da rally a trazione posteriore: si tratta della Skoda 130 LR, una delle Gruppo B meno conosciute. Come per le serie 100 e 120, il motore è dietro. Una Porsche 935 con heritage: è la A4 Silhouette che si classificò ottava al Giro Automobilistico d'Italia del 1980. Altra Porsche 935, in questo caso una DP2. È stata elaborata da dopo Motorsport, che creò anche una versione stradale con i fari anteriori a scomparsa (simile alla 930 Slantnose). Chiudiamo con una monoposto: la March 712M motorizzata Cosworth. Con questo stesso esemplare, Ronnie Peterson vinse il Campionato Europeo F2 del 1971. E questo è tutto ;)
  19. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Eccoci dunque arrivati ai post della Trento-Bondone, celebre cronoscalata che si è disputata il 1° luglio: di seguito, una carrellata di vetture che stavano tornando al paddock dopo la gara. Anche in questo caso, ho tralasciato le auto già fotografate l'anno scorso, concentrandomi su avvistamenti inediti. Iniziamo con qualche Fiat e Abarth. La prima è una bellissima Fiat-Abarth 1000 GT Bialbero: l'auto è un'evoluzione della precedente 750 Bialbero, a sua volta derivata alla lontana dalla Fiat 600. Una Fiat 850 Special molto... speciale: questa vettura pesantemente ribassata e allargata è spinta da un propulsore motociclistico Kawasaki, che la rende estremamente veloce sui tornanti di montagna. Il posto di guida è centrale. Altra piccola Fiat con il motore di una moto: questa volta si tratta di una 500 con un "cuore" BMW 1000. Il passo corto e la trazione integrale sono i suoi punti di forza. Ora, una Lancia Delta HF Integrale 16v di provenienza stradale che ha avuto una seconda vita agonistica: Passiamo quindi ad un'Alfa Romeo 155 D2 Superturismo. Una delle molteplici varianti da corsa della berlina Alfa, se non sbaglio era basata sulla 2.0 TS ma montava il 1.995 della 164 privato del turbo. Mi piacciono molto le auto di questa categoria, con le gomme chiaramente sovradimensionate per i passaruota. A domani con la seconda parte
  20. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Ciao a tutti Come promesso, ecco qualche avvistamento dal raduno Mezzi Pazzi svoltosi il 6 maggio a Pergine Valsugana (TN). Ho omesso le auto già viste l'anno scorso, che potete trovare in questo post e nei successivi. Cominciamo con questa Fiat 124 Sport Spider 1400 del 1968: Una Honda Civic 1.5 LSi (EG4) del 1995. In realtà potrebbe trattarsi anche di una VEi, che aveva lo stesso motore ma dei rapporti più lunghi e il sistema VTEC-E per migliorare i consumi. Ora, una Peugeot 106 Rallye 1.6 16v seconda serie. Questo esemplare dotato di fari supplementari è in realtà del 2002, per cui facciamo una piccola eccezione Un'omonima Rallye, ma stavolta si tratta della Volkswagen Rallye Golf del 1989: questa particolare versione della Mk2 riprendeva il 1.8 supercharged della G60, con l'aggiunta della trazione integrale Syncro. Esteticamente presentava un kit sportivo e dei caratteristici fari rettangolari. Ne sono state prodotte 5'000 per l'omologazione Gruppo A. Passiamo quindi a un paio di vetture JDM. La prima è una Nissan Skyline GT-R R32, per gli amici Godzilla. Era affiancata dalla R33 già presente all'edizione 2017. L'avvistamento meno comune è però questo: una Toyota Crown Super Saloon (S80). Questa grande berlina giapponese è stata prodotta tra il 1974 e il 1979: l'esemplare in questione è in versione hardtop, anche se in realtà il montante centrale è fisso. Purtroppo la foto non è venuta molto bene. A presto
  21. Giacomo 96

    Iveco Bus: vendite e mercato

    Discussione molto interessante, contribuisco con la situazione in Trentino degli autobus Iveco. Da circa sei mesi, il parco mezzi extraurbano di Trentino Trasporti è stato in gran parte convertito agli Iveco Crossway Pro con la nuova livrea bianca e azzurra (qui insieme al nuovo MAN Lion's City a metano): Prima di essi, c'era già qualche Crossway con la vecchia colorazione bianca e bordò. Mi sembrano un passo avanti rispetto all'Irisbus Arway, che aveva un allestimento interno un po' meno curato: Da segnalare la presenza di qualche Irisbus Evadys, ma non si vedono mai in giro e ci sono salito solo una volta in corrispondenza di una corsa sostitutiva. Devo dire che però hanno dei sedili molto comodi. Andando indietro nel tempo, assieme ai Mercedes-Benz Integro a fare da padroni erano gli Euroclass, sia Iveco che Irisbus. Nel mio tragitto da pendolare alle superiori, non potevo che apprezzare i rari 380 con cambio meccanico che ogni tanto sostituivano gli autobus più recenti :D Girava anche qualche MyWay, ricordo che alle fermate tremava tutto. Purtroppo sui 370 sono salito pochissime volte solo in prima superiore, poi li hanno progressivamente dismessi. Erano perlopiù carrozzati Dallavia: Per quanto riguarda l'urbano, ormai dominano i MAN Lion's City, gli Scania OmniCity e qualche Van Hool snodato. Gli Irisbus transalpini non sono mai pervenuti, per cui dobbiamo tornare indietro al CityClass: Concordo con chi dice che abbia un design molto pulito e ancora moderno, tuttavia, assieme a EuroClass e Myway, non mi ha mai dato un'idea di solidità costruttiva. Va bene che hanno quasi vent'anni, ma gli assemblaggi (soprattutto interni) mi sembrano estremamente approssimativi.
  22. Giacomo 96

    Avvistamenti auto moderne rare

    Ciao a tutti, dopo gli avvistamenti di auto storiche ecco un aggiornamento per quanto riguarda le moderne Iniziamo con due imponenti SUV tipicamente riservati al mercato americano. Il primo è un Chevrolet Tahoe terza serie (GMT900) del 2008, mosso dal Vortec 5.3 V8; il secondo è un Toyota FJ Cruiser del 2009, per il quale era disponibile solamente un propulsore 4.0 V6. Un paio di BMW in versione Motorsport: la M5 E60, mossa da un 5.0 V10, e la più recente M2. Un'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, che certamente non sfigura in nero con le pinze dei freni gialle: Ora, una Peugeot piuttosto rara: la 206 GT, versione realizzata in 4'000 esemplari per l'omologazione WRC. I paraurti sporgenti, forse non molto belli da vedere, le permettevano di raggiungere i 4 metri necessari per correre nel Mondiale rally. Si tratta di un esemplare del 2000. Per chiudere in bellezza, la New Stratos disegnata da Pininfarina e prodotta da Manifattura Automobili Torino. Non uno, ma ben DUE esemplari (su 25) erano presenti alla Trento-Bondone di quest'anno in veste di apripista: tra di essi, la "numero 0" appartenente a Michael Stoschek. È stata sicuramente una bella sorpresa Dettaglio della Stratos blu: Eccole mentre vengono caricate per il ritorno a casa:
  23. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Ciao a tutti Dopo qualche mese di assenza dal forum, ecco alcuni miei avvistamenti. Per intanto si tratta di auto viste per strada, seguiranno un post sul raduno Mezzi Pazzi e uno sulla Trento-Bondone. Iniziamo con una bella Toyota Celica GT-Four (ST205) del 1994: Altra Celica, ma molto più rara: si tratta della prima serie, la A20. Mi scuso per la qualità della foto, ma ero in treno a una cinquantina di metri di distanza. Dovrebbe essere una GT con dei passaruota maggiorati aftermarket. Un paio di Honda Civic, rispettivamente una EJ9 (1.4i S) del 1997 dalla carrozzeria un po' vissuta e una ED7 (1.6i-16) del 1989, in ottime condizioni. Un Volkswagen Typ 2 Caravelle della serie T3, qui in versione Syncro con motore 2.1 "DJ" raffreddato ad acqua. I fari anteriori rettangolari lo identificano come post-1985: Infine, un avvistamento abbastanza raro. Si tratta di una Fiat Panda 750 Malicia, versione speciale riservata al mercato francese, come si evince dalla targa: è una delle poche Panda a possedere dei paraurti in tinta con la carrozzeria. Purtroppo, è un esemplare piuttosto trascurato; non capisco poi il motivo delle scritte "Shopping" sulla fiancata, riservate ad un'altra serie speciale.
  24. Giacomo 96

    Mazda MX-5 RF 2016

    LIVE PRESS RELEASE come da annuncio 10 giorni fa, presentata. Evoluzione rispetto a MX-5 RC (scorsa gen.),prima la definizione di "modello a parte" mi pareva un po' pomposa, adesso lo è davvero IMHO. Vedo pro e contro..: da chiusa è un'auto diversa e più gradevole rispetto alla precedente,ma è diversa anche da aperta adesso. è meno "open air spider" (ormai è un targa) non sono sicuro che mi piaccia il finto vetro per alleggerire il montante nella vista laterale. il lavoro di origami è sempre eccellente. nella press bocche cucite sul peso, l'incremento non sarà trascurabile, sicuramente più dei 27 kg della precedente rispetto al modello soft top. la combo colore esterno (nuovo) e interni è stupenda
  25. Giacomo 96

    Avvistamenti vari di auto storiche o quasi-storiche

    Oggi avvistamento molto particolare: un Range Rover Mk1 convertito in pickup, ovviamente di realizzazione artigianale. Si tratta della versione Turbo D, mossa dal 2393 prodotto da VM Motori che ha vinto svariati record di velocità per propulsori diesel; ciò significa che è stato prodotto tra il 1986 e il 1989, anche se la targa è del 1993.
×