Jump to content

Yakamoz

Redattore
  • Posts

    4,271
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Everything posted by Yakamoz

  1. Al momento 1) l'Audi non esiste, 2) la Williams esiste e non è un bel vedere, 3) l'Alpine esiste, sembra stia risalendo la china e forse monterà pure il MOTORONE©️ Mercedes che sarà spaventosamente potente e progettato con l'unico scopo di far rosicare Lewis Hamilton. Io un pensierino, fossi nel Sainz, ce lo farei.
  2. Credo che al di là della denominazione pubblicitaria (Grande Panda), il nuovo modello da listino si chiamerà solo Panda. Almeno con la Grande Punto (che a sua volta si doveva distinguere dalla vecchia Punto Classic) era così. Pertanto la distinzione Panda/Pandina/Pandella/Pandalcazz' avrebbe ancora senso.
  3. Si può leggerla così: la Ferrari non ha ostacolato troppo l'addio di Cardile dato che l'arrivo di Newey implicherà una riassegnazione degli incarichi non necessariamente compatibile con la sua presenza. Oppure: Newey firma con Aston Martin e l'anno prossimo non avremo né l'uno né l'altro. Quizás, quizás, quizás...
  4. Signore e signori è ufficiale: la Ferrari ha finito le cartucce. Proprio adesso che gli altri cominciano a fare sul serio. È da Imola che i conti non tornano più. Bisognava attaccare la RB e invece ci siamo attaccati al ca###. Ci siamo goduti la vittoria puramente simbolica (per quello che vale come indicazioni per il campionato) di Monaco, e per il resto abbiamo collezionato una delusione (Imola), una tranvata (Spagna) e una merda sfranta (Canada). Buona vita. Sainz e Leclerc devono aver visto due film diversi: secondo lo spagnolo la direttiva era attaccare, secondo il monegasco risparmiare la gomma. Non so cos’avessero deciso prima della gara, ma se parti con gomma nuova di solito è perché vuoi guadagnare posizioni subito. Sainz però è stato inutilmente sporco con quella manovra. Malgrado tutto, i due hanno comunque limitato i danni (se guardiamo le gare di Mr. Rinnovo Perez e del giovane fenomeno Piastri). Oggi la RB andava, eccome. Verstappen ci ha messo del suo, ma non ha mai dovuto fare i miracoli (come a Imola, per esempio). La vittoria è arrivata abbastanza in souplesse. Avanti con le prossime gare. Speriamo che “dobbiamo capire gli aggiornamenti” non diventi il nuovo “dobbiamo analizzare i dati”.
  5. Ma le Alpine in Q3?? Ferrari non è che sia andata male in assoluto, visti i distacchi, però al momento è quella con la coperta più corta. E torna quella vecchia cara tendenza di anni addietro a non migliorarsi nel Q3. Non mi piace. Quanto alla McLaren, è evidente che la macchina c’è, ma ho l’impressione che svolgano un lavoro eccellente dietro le quinte, intendo simulazione e assetti. La precisione con cui riescono a piazzare il risultato è evidente. Se in gara non succederanno rivoluzioni, la Ferrari limiterà i danni in classifica costruttori, grazie al fatto di avere due piloti buoni. Però la terza posizione si avvicina…
  6. A differenza di altre soffiate celebri, qui manca decisamente la ciccia. Da quel poco che ho letto, non viene svelato niente di arcano. Hamilton aveva le gomme fredde? Lo ha detto lui stesso dopo il gp del Canada. Ammesso che sia andata così. Ciò non vuol dire che non ci sia del vero, ma non vedo lo scandalo. E' dalla notte dei tempi che accadono queste cose in maniera più o meno velata. Mi piacerebbe sapere se questo anonimo ha qualcosa di succoso in serbo per noi, o se ripete semplicemente le chiacchiere a favore di vento...
  7. Ma vogliamo parlare del motore V16, in piena epoca di estinzione del V12 e di epidemia dei V8?
  8. Bellina, mi garba. A parte la solita stufetta della nonna lì sul muso che - a me - ha rotto un po'.
  9. Il discorso del consumo inferiore è una mera strategia comunicativa di chi vende le benzine speciali, "costa tanto ma ti fa risparmiare"... intendiamoci, è vero che la combustione è migliore ecc., ma che si recuperi anche solo una parte del maggiore prezzo di acquisto è utopico. E' solo una coccola che fai al tuo motore, specie se vuoi tenere la macchina tanti anni. Piuttosto, su certi modelli il valore aggiunto effettivo è nelle prestazioni, che migliorano sensibilmente, specialmente in prontezza e nelle riprese sottocoppia (anche se credo che su un V8 con il cambio ZF8 il concetto di sottocoppia sia sconosciuto...).
  10. Mia moglie [target ideale del modello e del brand]: “Brutta, non mi piace. Sembra un trattorino”. P.S.: settimane fa aveva bocciato anche la Ypsilon.
  11. Io lo andrei a chiedere a Fumia. Così, tanto per farmi quattro risate 😁
  12. Il primo impatto è entusiasmante, con tutti quei dettagli hi-tech, il giallo, i rimandi alla prima Panda, le proporzioni massicce. Finalmente qualcosa che emoziona! Se anche gli interni sono stati concepiti con la stessa voglia di stupire (dal video vedo solo dei bei sedili), e non il solito tablettone e la solita pulsantierina orizzontale multimarca, direi che è quasi perfetta.
  13. Yakamoz

    Lancia Ypsilon 2024

    Così sì che il frontale diventava veramente Lancia, e si coglieva bene il richiamo alle vecchie calandre. Senza lo stemma in mezzo invece sembrano solo tre banalissime linee a led. A quel punto la scritta Lancia poteva pure sparire senza troppi rimpianti.
  14. Mi è dispiaciuto vedere una gara con 3 team e 3/4 piloti potenzialmente vincitori, e la Ferrari fuori da questo novero. La mia classifica è: 1) VERSTAPPEN: complessivamente il migliore. Mai realmente impensierito da quelli dietro 2) NORRIS: veloce ma non chirurgico (un lungo che gli è costato una posizione). Molto efficace nei sorpassi 3) RUSSELL: protagonista in alcune fasi ma ancora troppo pasticcione 4) PIASTRI: poco incisivo, Norris lo ha oscurato per l'ennesima volta 5) HAMILTON: ha approfittato dell'errore di Russell per passare almeno il compagno di team, per poi farsi risuperare il giro dopo. Sembrava un passeggero. Almeno sul bagnato avrebbe potuto fare qualche numero. Quello che è successo alla Ferrari è inesplicabile e preoccupante. Ci può pure stare che si siano manifestate tutte le condizioni sfavorevoli possibili e immaginabili, ma lì dentro c'è qualcuno che ha sbagliato lavoro. Oppure significa che la Ferrari appena arrivano due nuvole diventa una latrina con le ruote. Gli passo anche il discorso affidabilità, ma l'incomprensione totale degli eventi che hanno dimostrato nel weekend non se la possono permettere. Quanto a Leclerc, deve capire che una gara di merda è comunque una gara. Montare delle slick mentre sta iniziando a piovere vuol dire buttare per terra il Nintendo perché hai perso la partita. Un po' più di calma e pazienza magari. Alonso non è la prima volta che apre la bocca e le dà fiato, ma a consuntivo è difficile dargli torto. Un team come quello di ieri non è ancora da mondiale, mi spiace.
  15. Le previsioni dicevano Ferrari molto bene sui cordoli. Peccato che scivolavano così tanto che non riuscivano neanche a prenderli. Non prevedo grandi aiuti alla Ferrari dalla pioggia, ma quantomeno si rimescolano un po’ le carte, per cui hai visto mai che una volta nella vita ci dice culo. Forza pioggia.
  16. Se il cliente dell'elettrica vira sul benzina (no, non ce la faccio a chiamarla ibrida, nemmeno se mettono il puntino tricolore sulla i) poco male, sempre una 500 esce dalla fabbrica. Se la vendita delle elettriche crollerà, ce ne faremo una ragione: significa che prima veniva comprata perché o così o niente, e non sarebbe una strategia lungimirante. Tuttavia non credo che succederà, non in Italia, men che meno fuori. Chi si compra un'elettrica vuole proprio un'elettrica.
  17. Beh, beh. Beh. A quanto mi consta viene prodotta con quattro tipi di propulsione differente (benzina, diesel, mild e plug-in) con potenze che vanno dai 100 ai 300 cavalli, motori turbocompressi che ancorché di bassa potenza danno grande beneficio nei transitori, almeno 3-4 allestimenti... insomma, se la vuoi te la puoi fare su misura, e anche se sei vincolato al modello base non paghi la tua voglia di Golf con prestazioni letargiche. Il problema è che non sarà entry level ma single level, atteso che la versione elettrica incarna il motto shakespeariano "noi felici pochi" e non rappresenta un'alternativa ma un oggetto a se stante. Se poi a Stellantis non interessa che faccia chissà quali numeri, forse farebbero meglio a vendere borsette o scarpe artigianali, così non hanno il problema di saturare gli impianti. Fino a ieri il male oscuro dell'industria europea era la sovraccapacità produttiva, adesso pare sia vendere troppe auto.
  18. Ormai il senso della realtà è stato rimpiazzato da uno storytelling continuo di buone intenzioni che vincono sulle evidenze scientifiche, sulle leggi di mercato ecc. La 500 per la Fiat dovrebbe essere come la Golf per VW, l'auto che ha risanato l'azienda, una specie di idolo meccanico da venerare ogni giorno lavorativo, con il mantra "vietato fare cazzate". Invece stanno inanellando una sequela di scelte velleitarie, intempestive e incoerenti tra loro. Prima l'hanno trasformata da bestseller ad auto di supernicchia (3 porte, elettrica, fascia di prezzo premium), adesso per ragioni che evidentemente c'entrano poco con una logica industriale e tanto con intese politiche firmate di malavoglia, cambiano idea e approvano un'operazione fatta al massimo risparmio, della serie "se non vende meglio, così mostriamo che avevamo ragione noi", e fanno il solito premium straccione all'italiana con una motorizzazione ai limiti dell'accettabilità, adattissima per il pensionato che vede l'auto come una navetta casa-edicola, e inadeguata per chiunque abbia una vita anche fuori dal comune di residenza. L'obiezione "ma tanta gente se ne frega delle prestazioni, vuole solo quell'oggetto" è opinabile, perché per l'appunto conosco tanta gente che si compra l'auto in questo modo, sulla fiducia, dopo si accorge che è un chiodo, se la tiene qualche anno e poi la cambia con un modello di quei pazzi tedeschi, francesi, coreani, giapponesi che si ostinano a proporre motorizzazioni per ogni esigenza. A questo punto mi aspetto anche la versione Abarth, rigorosamente 1.0 70 cv con kit estetico.
  19. Più o meno, come ai tempi del Kers.
  20. E' proprio la silhouette da motore trasversale/trazione anteriore che non riesco a metabolizzare su una BMW. Se avesse qualsiasi altro marchio sul cofano probabilmente direi bellina, o passabile.
  21. Ho come l’impressione che il rinnovo di Perez abbia a che fare con l’equilibrio mentale di Verstappen, nella speranza che apprezzi e resti a Milton Keynes.
  22. Nel 2014 il motore Mercedes correva in una categoria a parte. E nonostante questo la McLaren-Mercedes riusciva ad andare peggio della spompata F-2014. La Williams godé soprattutto della partecipazione azionaria di Toto Wolff. Quando lui si defilò, si defilarono anche le prestazioni. Nel 2026 prevedo uno scenario un po' diverso. Se gli va bene, il motore Mercedes sarà quello più efficiente (e non L'UNICO efficiente), ma tutta la macchina attorno ce la dovrà mettere il team. Audi, male che vada, andrà come una Sauber, ma la Williams andrà sicuramente come una Williams. Fossi in Sainz, sceglierei la solidità del progetto piuttosto che i "si dice". Vero che la Williams lo lascerebbe più libero di muoversi, ma per andare dove? Se non interessa a un top team oggi che è al massimo del suo valore di mercato, dopo due anni di Williams chi sarà disposto a fargli i ponti d'oro? La Mercedes di Verstappen-Antonelli? La Ferrari di Leclerc-Bearman? La Red Bull di ignoto1-ignoto2? Forse lei...
  23. Yakamoz

    Lancia Ypsilon 2024

    Non malaccio lo spot. Soprattutto riesce a cogliere tutte le inquadrature in cui pare una bella macchina, evitando quelle in cui sembra un bidet. Non sarà il massimo dell'originalità, ma almeno hanno provato a riprodurre quell'asetticità/serietà/puzzetta sotto al naso dei marchi tedeschi/premium, e l'italianità è sottolineata dalle architetture razionaliste e non da pizze, mandolini, dolci vite e costiere amalfitane. Il confronto con lo spot della Y postato da @Zender4 è impietoso, ma non dimentichiamoci dell'involuzione del linguaggio, dell'arte, del gusto, della qualità, del talento, dell'ingegno, della creatività, dell'istruzione, del QI, della professionalità e della cultura che abbiamo patito in questi trent'anni. OT: se poi volessimo andare ancora un po' più indietro nel tempo...
  24. Più che "anti Velar" direi simil Velar, ma non importa. Anzi chissenefrega, meglio fare una cosetta decente copiando che fare un disastro di testa propria. Come a scuola.
  25. Intendevo dire che non rischia di rimanere senza un volante. E' chiaro che il campionato del mondo non è un obiettivo attualmente raggiungibile, lo avevo scritto in premessa: con MB e RB non c'è mai stata una vera opportunità. Accasarsi pro tempore in un team dignitoso non mi pare una brutta situazione, dato il contesto. Io, più che sulla Williams senza i telai di ricambio, punterei sui palanconi dell'Audi, incluso il purgatorio Sauber l'anno prossimo. Una volta che Verstappen sarà piazzato (e qualcosa mi dice che lo vedremo in grigio), potrebbe avere anche lui una chance, evidentemente con RB o con quello che ne sarà rimasto. Triste realtà. A volte ci sono più campioni che macchine buone. Ricciardo forse rappresenta il caso più emblematico di carriera promettentissima che si è risolta in un nulla. Ma non è l'unico. Russell faccio fatica a inquadrarlo. Bullizzò in pista Bottas quell'unica volta che poté guidare la macchina di Hamilton, poi quando ha firmato il contratto si è spento. Adesso non è nemmeno più nei piani Mercedes, visto che il futuro dice Verstappen-Antonelli.
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.