Jump to content

Yakamoz

Redattore
  • Posts

    4,195
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Yakamoz last won the day on October 22 2018

Yakamoz had the most liked content!

2 Followers

About Yakamoz

  • Birthday April 1

Profile Information

  • Car's model
    AR Giulietta Super 2016

Recent Profile Visitors

13,504 profile views

Yakamoz's Achievements

World Championship Winner

World Championship Winner (7/8)

4.8k

Reputation

  1. Fa sorridere la casella vuota sull'Aston Martin...
  2. Credo che la volontà di un tempo ce l'abbia tutt'oggi. Come dicevo in un post precedente, si trova semplicemente in un momento no (citofonare Leclerc...) in cui sta scontando un insieme di macchina pessima, sfiducia nel team e pressione per l'annuncio così anticipato. Ma si riprenderà prima di metà campionato, secondo me. Per il resto, più che del sigillo Ferrari sul curriculum, credo avesse bisogno di qualcuno che gli desse un nuovo stimolo, una nuova sfida, e fiducia incondizionata. Ha detto lui stesso che il fattore determinante della scelta è stato la presenza di Vasseur. Se poi lo fai con la Ferrari, tanto meglio. Meglio perdere dopo essersi buttato in qualcosa di clamoroso che deperire lentamente in un team che è l'ombra di quello che è stato fino a pochi anni fa. L'affare del campionato 2021 è una batosta dalla quale non si riprenderanno più. Anche Toto Wolff sembra invecchiato dieci anni.
  3. Dopo qualche giorno di "sedimentazione", devo dire che la sto iniziando ad apprezzare. Tranne che la fiancata: non brutta, ma completamente NON Alfa Romeo. Direi nipponica. Faccio proprio fatica ad identificarla come un'Alfa. Il frontale invece è nobilitato da quella mascherina "firmata" Alfa Romeo (parlo della mhev), un vezzo estetico di impagabile fascino, e fanno bene a usarlo, loro che possono. Il didietro non sarà la parte più emozionante dell'auto, ma si lascia guardare. All'interno in molti abbiamo notato il display del cruscotto rettangolare non coerente col cannocchiale. Non vedo nessuno sbaglio nell'optare per un componente standard sfruttando le sensibili economie che queste parti consentono. Ma allora perché gli fai il cannocchiale tutt'attorno? Non moriremo senza un cannocchiale, francamente siamo passati sopra a ben altro. Invece mi pare che nessuno si sia soffermato sui sedili anteriori, credo addirittura Sabelt, a dir poco sontuosi. Adatti perfettamente al ruolo. E' quel tipo di personalizzazione ignorante che gratifica l'occhio e appaga il fondoschiena.
  4. Era la scelta più ovvia, naturale, sensata. RB per statuto non prende piloti anziani e non provenienti suo vivaio. Ha già fatto un'eccezione con Perez perché costretta. Sarebbe stata un'operazione alla Ferrari-Hamilton, con la differenza che RB non ha bisogno di travasare conoscenze e tecnici dalla AM, e Alonso fuori dalla F1 si occupa solo della sua pista di kart, e non di moda, social e followers, per cui non avrebbe funzionato nemmeno come uomo-immagine, né tratto vantaggi extraprofessionali come ne trarrà Hamilton. Con Mercedes aveva sicuramente più senso. Scambiare un pilota anziano con un altro anziano per il tempo necessario a far svezzare Andrea Antonelli in un team minore. Ma forse Wolff lo vuole svezzare lui direttamente già dal prossimo anno. Oppure vuole mettere le mani su Sainz. In AM invece Alonso ci guadagna stabilità, garanzia di giocarsi le ultime stagioni dignitosamente, e sicuramente i ponti d'oro che gli hanno fatto hanno avuto il loro peso nella scelta. Cambiare team per un solo biennio significa che il contratto scade proprio mentre stai iniziando a raccogliere i frutti del tuo lavoro.
  5. Puro design da generalista giapponese, sia fuori sia dentro. Fortuna che dai tempi dell'Arna è molto migliorato. (Ri)agevolo foto degli interni:
  6. Il trilobo non sapevano se metterlo in alto o in basso. Alla fine ce li hanno messi tutti e due
  7. La 458 è più nuova e (a mio parere) molto più bella della 430. Andrei su quella, se la differenza di prezzo non è troppa. Le differenze meccaniche e di telaio, alle andature che ti obbligano a tenere in quel tipo di test, non sono quasi percepibili da un neofita,
  8. Quindi bocciati anche Alonso e Vettel? Perché pure loro sono stati pro tempore il peggior nemico della Ferrari. Io con ogni nuovo acquisto dicevo solo "vediamo come va". L'amore o il disprezzo nascevano dopo, in base a quello che facevano con la macchina rossa, Schumacher è stato l'eroe della Ferrari più bella di tutta la sua storia. E' un monumento, si ama e basta. Alonso l'ho amato per il suo stile di guida unico, per come buttava quei cessi di macchine oltre l'ostacolo, per il mondiale 2010 che gli ha fatto perdere il suo stesso team. Anche se il matrimonio poi è finito male. Vettel è stato il meno irresistibile come talento puro, ma le sue urla di gioia dopo il traguardo a Sepang 2015 mi hanno scaldato il cuore. Così come in molte altre occasioni successive, sia pure tra alti e bassi. Raikkonen viceversa è l'unico del dopo Schumi che ha vinto il mondiale, eppure non mi ha mai impressionato. Arrivato in Ferrari era già all'inizio della fase calante, distruggeva macchine una gara sì e una gara no già nel 2007, e a vincere gli diede una bella mano la McLaren. Hamilton non fa eccezione. L'uomo mi dà fastidio ma il pilota lo rispetto. Se in rosso guiderà all'altezza dei suoi sette titoli mondiali, non esiterò a rimangiarmi tutte le offese che gli ho dedicato in tre lustri.
  9. Comunque SAVE PRIVATE HAMILTON. Per la seconda volta in vita mia sto empatizzando con lui, e non c'entra nulla la firma per la Ferrari (la prima volta fu dopo il gp di Abu Dhabi 2021). Sulla scelta di cambiare team si è rivelato il solito volpone. Ma quello che secondo me lui non ha retto è stato l'annuncio così anticipato. Si è rotto il cordone ombelicale con Wolff, con i suoi tecnici, con Bonington, che magari gli avrà detto picche quando gli ha chiesto di seguirlo, e a ciò si è aggiunta la sfiducia che evidentemente già maturava nei confronti del team. Forse aveva anche fatto delle precise richieste per le macchine 2023 e 2024, e queste non sono state tenute nella giusta considerazione. Per cui guidare questa terza carriola consecutiva non è solo frustrante in sé, ma rappresenta anche il fallimento di un rapporto professionale. E poi la batosta del 2021. Sono convinto che rialzerà la testa già quest'anno (anche perché fare peggio di Russell è difficile), ma soprattutto che l'anno prossimo ci stupirà nella sua nuova versione latina. Magari con le stesse cazzate da influencer e il vizio di annerire macchine e tute, ma anche con la sua perfida determinazione a vincere.
  10. Notevole rimonta della Ferrari, sebbene agevolata dalle strategie toppate di McLaren e Mercedes. Ma anche toppare le strategie era una specialità Ferrari, per cui onore al merito. Anche perché più la finestra di utilizzo è ampia, meno si cannano le strategie. Finalmente tutti gli anelli della catena cominciano a funzionare. Red Bull forte ma non interplanetaria. Ci saranno delle gare interessanti. Alonso, non visto e non inquadrato, ha fatto un mezzo miracolo. L’ennesimo. Tsunoda finalmente si sta dimostrando all’altezza delle aspettative che si avevano su di lui nei test invernali 2021, dove sembrava un fenomeno. Ben arrivato. Gigi, svegliati fuori, che ci costi un capitale. L’anno prossimo bisogna galoppare.
  11. La Ferrari avrà sicuramente un buon passo, ma anche le McLaren non credo che si autodistruggeranno dopo tre giri. L’altra monoposto con cui la Ferrari si può misurare in questo inizio campionato è la CP (la Checo Perez), ma stavolta pare proprio che possa ambire al secondo posto, coi soliti 7-10 secondi di distacco da Verstappen ma a sua volta ben riparata da quelli dietro. Per cui, credo che domani dovremo pensare a limitare i danni. La Mercedes per fortuna può dar fastidio al massimo a Leclerc, mentre la AM credo che sul passo gara avrà ancora dei problemi, malgrado l’abilità di Alonso a gestire le gomme. Forse la Ferrari avrebbe potuto portare aggiornamenti già questo weekend? Può darsi, ma vista la lunghezza record del calendario, condivido la scelta di non farsi prendere dalla fretta e stare concentrati sul proprio programma.
  12. Poco tempo fa sui social (vabbè, sui social...) ho letto il commento di un alfista che criticava la Giulia Quadrifoglio perché avevano voluto metterle un motore di derivazione Ferrari e non il Busso aggiornato. Mentre la BMW usa il suo L6 da 50 anni. Ecco, io sti professionisti dell'alfismo li manderei a farsi friggere
  13. Anche Leclerc ha confermato che la RB al momento ne ha di più. Marko è un chiacchierone patologico, ma queste osservazioni tecniche non sono farina del suo sacco, è semplicemente quello che gli hanno riferito i suoi ingegneri, e ci può stare che la Ferrari fosse leggera. Anzi, non mi stupirei se avessero fatto i "mini long run" con poca benzina proprio per fare un po' di terrorismo psicologico, la cosa andrebbe a loro merito.
  14. Certo che è pasticciata forte. Stracarica di dettagli, inserti in plastica, contrasti cromatici, prese d'aria... E' vero che servono a differenziarla dalle sorelle, ma appesantiscono non poco. Alla faccia della semplicità stilistica rivendicata come segno distintivo del marchio. La Corsa (che ha avuto il vantaggio di nascere prima, quindi con minori necessità di camuffarsi) la trovo, al di là di bella o brutta, molto più pulita e armonica nell'insieme. Ma, soprattutto, è senza quei passaruota neri che secondo me rappresentano il peggio del peggio del peggio dello scimmiottamento ai suv.
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.