Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

jeby

Redattore
  • Posts

    15,714
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    15

Everything posted by jeby

  1. Intanto continua l'epopea della Chevrolet Bolt https://www.autonews.com/manufacturing/gm-tells-some-bolt-owners-park-50-feet-away-other-cars :D ma è legale sta roba? Il futuro dell'auto elettrica come si rapporta col presente delle normative?
  2. Se guardi alle proposte della UE in merito, le uniche voci con data certa e con su scritto ZERO CO2 sono le auto. Comunque ci dovrebbe essere un topic dedicato se non sbaglio, qui parliamo di auto elettriche perché il topic è sulle auto elettriche.
  3. Esempio del cavolo. Tu importeresti neri e faresti lavorare bambini per emettere meno CO2? La transizione accelerata avrà un costo sociale che si preannuncia disastroso, un massacro. Per cosa? Per non risolvere un bel nulla e trovarci con 2 massacri. https://www.transportenvironment.org/challenges/cars/CO2-emissions/ Per i numeri... 22% da trasporto, di cui 72% da auto moto e FURGONI... Ovvero 16% di tutta la CO2 Europea. Europa emette meno del 10% della CO2 mondiale quindi vuol dire che: - se per magia tutte le auto e tutti i furgoni diventassero elettrici - se per magia producessimo energia elettrica senza emettere CO2 Avremmo pagato col sangue una riduzione del 1.6% di CO2 emessa su scala globale. Siccome le due ipotesi NON sono vere, semplicemente avremo trasferito parte delle emissioni di CO2 su altri settori, e quindi il massacro per la transizione energetica ci avrà aiuto ad avere un impatto del niente percento sul problema. Problemi così gravi andrebbero affrontati dalla testa, non mettendo un cerotto su un arto in cancrena....
  4. Questo però è un problema di mercato, non di disponibilità energetica. Se il nucleare fosse diffuso a scapito del termico la concorrenza sarebbe più agguerrita È ancora meno, perché il 16% sono i trasporti in totale, di cui circa la metà è ascrivibile alla somma di auto private e trasporto light duty.
  5. La UE: - sta tentando di scaricare tutto il costo (sociale ed economico) della transizione energetica sui privati, che siano aziende o singoli cittadini - sta proponendo di agire come se avesse chissà quale leva nei confronti degli altri Paesi del mondo, ma di fatto sta ponendo una forte tensione sulle politiche del mercato internazionale, che probabilmente si rifletteranno pesantemente sulla capacità di esportazione e sulla possibilità di importare quello che ci serve Puntano ad "isolarsi" in qualche modo, saremo la Svizzera del mondo, ma senza caveau pieni...
  6. Aggiungo che portarci a non sviluppare più motori a combustione è un falso obiettivo. L'obiettivo dovrebbe essere azzerare le emissioni di gas serra FINE come lo fai non dovrebbe essere parte della discussione. O semplicemente sdoganare il nucleare diffuso! Sogno di vedere i cartelli " COMUNE RI-NUCLEARIZZATO"
  7. Ma guarda con Euro 6D final non c'è trippa per gatti, il suono se c'è fa spesso pena a meno di non stare costantemente sopra i 7mila giri Sulle auto "normali" il sound è già inesistente o frutto di sofisticazioni Misure radicali su qualcosa come l'uso di automobili in alcune parti del mondo, che anche volendo potrebbe avere un'impatto del niente % a dir tanto su tutto il problema... figurati l'impatto di qualche supercar Il problema è semplicemente politico, non puoi dire che salvi le auto per ricchi che vogliono divertirsi
  8. Eh appunto, convenzione e cambi strutturalmente simili ai manuali, cosa che non è per i doppia frizione (doppio albero e doppia frizione). Che poi: robotizzato va bene, è solo un modo di dire che è attuato da una ECU, basta non dire che è un *manuale* robotizzato. In realtà la distinzione si è aggiunta perché gli automatici "classici" nascono come attuati idraulicamente, mentre quelli in cui l'attuazione avviene tramite servomotori elettrici sono stati chiamati robotizzati. Ma ci sono DSG attuati idraulicamente e comunque tutti in un qualche grado usano l'idraulica (almeno perle frizioni) quindi la distinzione è veramente solo pura convenziome. PS: la funzione "doppietta" la fa anche la mia che è manuale (però.. ehm... Non è una funzione con cui nasce l'auto), in gergo viene detta "auto-blip", ed è utilissima quando sei in pista in strada non serve ad una mazza...
  9. Quello francese però non è mai andato in produzione, è rimasto solo sulla carta. Sarebbe stata l'ennesima arma nell'arsenale delle innovazioni della Citroen dell'epoca. Quello che dici tu sull'uso "manuale" si può fare pari pari pari sullo ZF-8HP, con la differenza che c'è una marcia in più e un miglior comportamento in creep grazie al convertitore. Sullo ZF-8HP delle Alfa (ma credo anche su altre vetture, dipende dal set-up del costruttore) c'è anche una simpatica funzione che in frenata se tieni premuto il paddle del "-" ti scala tutte le marce che servono e fa doppietta Per come è impostato è tutto automatico automatico automatico la funzione "semiautomatica" è un di più peraltro credo sgradito da chi ha costruito l'auto, dato che ogni volta che lo uso nel mio caso non manca di farmi notare che non dovrei e che sarebbe meglio lasciarlo in automatico 😅 cosa che faccio volentieri tanto il resto dell'auto è divertente come in frigorifero!
  10. https://www.dueruote.it/news/attualita/2021/09/13/moto-guzzi-ecco-perche-la-casa-di-mandello-fa-paura-a-tutti.html Anche qui parlano di Adventure e Sport Tourer come prossime declinazionj
  11. Molto fascinosa! Bel mix di moderno e "vintage". Certo che ste semiattive Ohlins ormai vanno per mari e monti!
  12. C'è anche il francobollo celebrativo per i 100 anni di Moto Guzzi https://www.motoblog.it/post/moto-guzzi-ecco-il-francobollo-celebrativo-del-centenario
  13. v100 è più piccola e meno carenata... si vede bene dal video promozionale che è molto molto compatta. Secondo me l'erede della Norge un po' più piazzata è la sport tourer di cui mi parlavano, 50 sfumature di sport tourer. Sinceramente non so come sia il mercato motociclistico attuale. Mi piacerebbe vedere l'erede della V11 o se vogliamo della 1200 Sport e della MSG-01 con questa meccanica.
  14. Chiedo gentilmente ai moderatori di spostare la discussione in un topic dedicato. ma no cosa? Esiste un DSG manuale? No, penso non sia mai esistito in generale nella storia dei veicoli. Di sicuro mai in produzione. Il primo doppia frizione della storia, l'Easidrive del gruppo Roots, era completamente automatico, non era derivato da un manuale, ed erano i primi anni '40 Notare come sia specificato "FULLY" Automatic, per differenziarsi dai semiautomatici che di fatto erano solo degli attuatori della frizione. In questo caso le frizioni erano elettromagnetiche ed in generale la trasmissione era molto più compatta del 4 marce manuale che sostituiva. Poi oh, non funzionava mai ma questo è un altro discorso, erano anche gli anni '40 La possibilità di selezionare un rapporto specifico e mantenerlo è una prerogativa progettuale dei soli doppia frizione? No, anche i cambi tipo lo ZF sono progettati per fare quello, e anche sui CVT di mille mila generazioni fa erano programmati dei rapporti discreti da selezionare. Sono stato su un prototipo di Punto CVT bloccata in 3a "virtuale" perché dopo averla messa si è sminchiato il controllo ma comunque sono progettati per stare fermi in un rapporto selezionato dall'utente, il fatto di farlo o no in certi momenti dipende solo dalla logica di protezione del motore / trasmissione. In tutti i cambi automatici, indipendentemente dalle frattaglie meccaniche, è possibile bloccare i rapporti. Nei meno recenti ti facevano selezionare solo i primi 2 o 3 rapporti, o addirittura un generico "LOW", ma questo non dipende dalla costruzione interna del cambio, ma dalle logiche di controllo e dalla capacità di realizzare l'attuazione velocemente. Infatti sullo ZF-8HP puoi mettere manualmente la marcia che vuoi, ed è progettato per questo. Solo, non ti fa mettere una marcia che potrebbe danneggiare il motore o la trasmissione. Ma lo stesso avviene con i DSG, se sei sopra un certo numero di giri non ti fa scalare nemmeno se preghi. I DSG sono dei manuali automatici o robotizzati? Per nulla al mondo! Il problema nasce dalla tradizione per cui "manuale" viene IMPROPRIAMENTE usato per indicare un tipo di costruzione. Ma è errato, manuale/automatico indica un tipo di controllo. Se ho un cambio CVT e apro le pulegge manualmente è un cambio manuale, idem se è a treni epicicloidali e convertitore di coppia ma la selezione delle marce avviene manualmente. Entrambi gli esempi sono disponibili nel mondo delle biciclette vedi Enviolo/NuVinci per i CVT, per gli epicicloidali ci sono i Rohloff o Shimano Alfine/Nexus al mozzo, i Sram o S&S sempre al mozzo, tipicamente tutti manuali. Poi ci sono le versioni "robotizzate" con attuazione elettrica, altri, invece sono attuati con meccanismi centrifughi, tipo Io Sram Automatix, che è un 2 marce epicicloidale (che ho su una delle mie bici). Poi dentro gli automatici per auto si differenziano le varie tipologie costruttive di come si realizza la variazione di rapporto (a cascata di ingranaggi, a treno epicicloidale, con variazione continua a cinghia/catena/rulli/a pompa idraulica/come ti pare) e storicamente si differenziano anche gli AMT, o manuali robotizzati, che sono dei cambi manuali fatti e finiti e già montati su vetture e da cui è strettamente derivata una versione in cui la selezione avviene tramite attuazione controllata da ECU. MA questo non è minimamente il caso dei DSG che NON sono derivati da una versione manuale, checché ne dica CARS, e che non hanno mai visto un'applicazione manuale. Il problema di nomenclatura nasce nel momento in cui arriva qualcosa di "nuovo" e si cerca di inquadrarlo con la nomenclatura precedente, in modo IMPROPRIO.
  15. Posto che siamo offtopic e magari ci facciamo aprire un topic dedicato... Ma la visione tradizionale è solo un modo di chiamare le cose. Funziona come un automatico, non ha mai avuto una versione manuale, è un automatico. Che poi qualcuno voglia ostinarsi a chiamarlo "manuale robotizzato" a me va anche bene, basta che non creda veramente che sia un manuale robotizzato o un manuale automatico, che è tutt'altra roba. È un cambio automatico, a doppia frizione. Posto che i cambi automatici a treni epicicloidali odierni e i CVT odierni non funzionerebbero mai in modo automatico senza elettronica, direi che non c'è motivo per cui con un po' di complicazione non si possa attuare senza elettronica un cambio manuale, anche monofrizione, utilizzando solo controlli idraulici con pompe a portata variabile secondo la velocità del motore e del veicolo, con attuazione ad aria compressa per sparare le marce in modo sportivo. Ovviamente non ha senso farlo oggi e non aveva senso farlo negli anni 20 quando la siderurgia e le lavorazioni meccaniche non avevano gli standard adatti a rendere un tipo di cambio del genere sensato. Se non sbaglio il primo "automatico", del 1904, era un due marce normalissimo in cui le marce erano innestate automaticamente da volani che venivano azionati a seconda della velocità del motore.
  16. Siamo offtopic, comunque: quella è la definizione di cars. Non esiste il DSG manuale, quindi non è un cambio manuale ad azionamento automatico. È un cambio automatico, fine. Con qualunque cambio automatico di qualunque tipo, inclusi quelli a treni epicicloidali o i CVT che simulano rapporti "finiti", puoi fare quello che dici, cioè cambiare marcia in modo manuale "bloccando" il rapporto. Quello che cambia è che su molti cambi, inclusi i doppia frizione, il software protegge la trasmissione e non ti fa andare fuori giri. Ma è una questione di software non di come è fatto il cambio o se sia ad albero di ingranaggi o a treni epicicloidali o a cinghia o altro.
  17. Esatto, AMT che non c'entrano una mazza coi doppia frizione... In realtà volendo "concettualmente" puoi fare un cambio a treni epicicloidali e attuarlo con comandi manuali... Ovviamente non ha senso sulle auto, ma è comune nelle bici, tipo quelle che hanno i cambi al mozzo tipo 8/11/14 marce, con tutti i freni/frizioni del caso, e li puoi attuare a mano oppure con un servocomando elettrico (vedi Di2)
  18. Sinceramente sono rimasto perplesso pure io. Credo qualcosa di più pacioso e carenato.. boh, vedremo.
  19. Ah beh, se lo scrivono sul webbbe termini usati a sproposito. Invece che robotizzato dovrebbero scrivere servoattuato, che poi anche lo ZF-8HP è servoattuato o robotizzato, dato che ci sono gli attuatori che azionano i freni ecc
  20. No ragazzi,no! Non giochiamo con le parole Ha ragione @tonyx Sono cambi automatici, punto. Automatico = schiacci il tasto ed esce lo sfaccimm, per dirla come gli EeLST Non sono cambi semiautomatici: non devi muovere una leva per chiedere al cambio di aprire frizione, togliere gas, mettere marcia, chiudere frizione, dare gas... no: metti in D e tanti saluti. Ergo: non è semiautomatico, è automatico. Tra l'altro con i vari ADAS e sensori vari scalano in discesa, in rallentamento, se sei a 30 km/h in terza e metti il cruise a 130 ti fa tutta la progressione da solo fino alla settima senza nemmeno dover premere l'acceleratore. ecc ecc tutto da soli. Ergo: auotomatici, senza semi. Non sono cambi manuali robotizzati, dato che NON esiste la versione manuale del DSG, che è proprio diverso a livello di architettura, coi 2 alberi di input coassiali uno per i rapporti pari e uno per i dispari... Getrag e compagnia non hanno versioni manuali dei loro doppiafrizione. Magari (ma forse) qualche produttore ricicla i carter dei manuali, e forse anche le stesse rapportature, ma l'architettura è tutta diversa. Trovatemi un cambio manuale andato in produzione coi due alberi di input coassiali e le 2 frizioni ecc, e poi trovatemi la sua applicazione robotizzata, vi sfido I manuali robotizzati sono altra roba. Sono i manuali fatti e finiti presi così com'erano e a cui è stato aggiunto un sistema di attuazione della stessa frizione che c'era prima, e della stessa modalità di selezione dei rapporti con la stessa architettura del manuale da cui derivano. Da cui il termine "robotizzato" era manuale e adesso c'è un robot a fare il lavoro per te. Ma come già detto non è il caso dei doppia frizione che sono cambi con un'architettura dedicata e che non hanno mai avuto una versione identica manuale. Ergo: no, non sono manuali robotizzati. Non sono lì perché a VAG o altri costano meno di un automatico con convertitore, tant'è che Ford, Mazda, Nissan e altri hanno continuato ad offrire altro tipo di automatici anche sulle piccole ed economiche: sono lì perché quando si è trattato di cominciare a diminuire le emissioni di CO2 un modo era quello di mettere un automatico che cambiasse in modo disumano* durante i cicli omologativi, ma i cambi a convertitore erano ancora molto inefficienti e i CVT erano ancora tutti simil-fuoribordo. Adesso non ha più tanto senso dato che gli automatici a convertitore sono diventati molto molto efficienti, col blocco quasi istantaneo del convertitore. *per dire la mia Golf non mette mai la prima... Aggiungo a questo: - I CVT automatici sono cambi automatici, indipendentemente dal fatto che il sistema di disaccoppiamento dal motore sia un convertitore o una frizione elettroattuata o una frizione centrifuga o un motoregeneratore elettrico una combo di tutte le precedenti. - Lo ZF-8HP è e resta un cambio automatico a treni epicicloidali indipendentemente dal fatto che il sistema di disaccoppiamento dal motore sia un convertitore idraulico, un motogeneratore elettrico o un pacco multifrizioni (tutte opzioni disponibili). - Il DSG/TCT/PDK è un automatico ad ingranaggi, e lo sarebbe anche se invece che 2 frizioni avesse 2 convertitori idraulici o 2 motogeneratori elettrici o quello che vi pare a voi.
  21. Da quello che ho sentito c'è in lavorazione una "sport tourer" e una "adventure". Di roadster/café racer per adesso nulla all'orizzonte, probabilmente debutterà una versione a cilindrata ridotta sulla prossima sostituta della V7
  22. Che poi volendo si possono mettere i freni entrobordo e avere sia l'impianto frenante sia la riduzione delle masse non sospese Comunque credo che sti render di skateboard coi motori nelle ruote rimarranno tali almeno finché non metteranno a punto delle sospensioni attive (nel senso di attuatori) in grado di mettere una pezza alla dinamica. Batterie nel bagagliaio e sul tetto. Prossimo step: martellate sulle balle.
  23. Qui invece qualche retroscena sullo sviluppo del nuovo motore https://www.cycleworld.com/story/motorcycle-news/moto-guzzi-v100-mandello-new-model-and-engine-details/
  24. Qui qualche informazione sulla ristrutturazione ed espansione del sito produttivo https://www.motorcycle.com/new-model-preview/moto-guzzi-teases-v100-mandello-and-reveals-plans-for-new-factory.html Si parla anche di sospensioni semiattive derivate da quelle della Tuono V4 almeno per le versioni top
  25. Niente di innovativo... ok, ma solo livello estetico. Esteticamente è effettivamente banalotta. Magari è una scelta ragionata e "rassicurante", considerando che invece a livello meccanico il salto generazionale è pazzesco. Hanno cambiato tutto, perfino il cardano esce a sinistra invece che a destra! Tra l'altro sono curiosissimo di vedere come va, considerando che non vedo aste di reazione (magari è "nascosta" nello scatolato del monobraccio?) Secondi me cambierà ancora qualcosa da qui a Novembre e da Novembre ai concessionari... Ad esempio a livello di protezioni, poi sarà interessante vedere gli optional che offriranno e le personalizzazioni estetiche. Comunque più la guardo più mi sembra una V65 Lario portata ai primi del 2000 Aggiungo una cosa: oltre alla moto nuova, Guzzi ha annunciato anche un piano di ristrutturazione e ampliamento di tutto il sito produttivo, con l'organizzazione di nuovi spazi anche di aggregazione. Spero che il museo subisca la stessa sorte di quello Alfa, diventando uno spazio vivo e visitabile ad orari "normali".
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.