Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

lucagiak

Members
  • Posts

    417
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Car's model
    Suzuki Swift

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

lucagiak's Achievements

Giovane Promessa

Giovane Promessa (4/8)

447

Reputation

1

Community Answers

  1. Se proprio bisogna sarebbe sicuramente meglio della farsa belga
  2. Io l'unico consiglio che mi sento di darti riguarda il parcheggio/uscire dal parcheggio. Se non ti senti sicura fai una manovra in più che non muore nessuno. Perché è vero che ci sono quelli che fanno mille manovre inutili, ma anche fenomeni che pensano sempre di farcela con una sola e si fermano solo quando sbattono contro le altre auto. La via di mezzo è sempre la preferibile. Non so se quello nell'altra auto era presente, in caso contrario onore a te ad avere riconosciuto e risarcito il danno arrecato, purtroppo lo fanno in pochissimi
  3. Forse una volta, oggi è solo business. E la prova è che sport che non muovono soldi non se li caga nessuno, vengono alla ribalta ogni quattro anni e poi ritornano nell'oblio. E considera che guardo più volentieri una partita di biliardo che una di calcio, quindi mi permetto di "offendere" gli sport "minori" (così chiamati solo perché hanno meno visibilità)
  4. Sinceramente credo che le auto elettriche c'entrino nulla, sono ancora troppo poche per dare la stangata. Non ho letto l'articolo, ma questo mi fa pensare che se c'è un aumento così grosso dovuto al movimento del prezzo del gas, siamo molto lontani dall'energia da fonti rinnovabili che tanti sbandierano quando si parla di come alimentare queste auto elettriche. Poi, si sa, nel mercato vige la legge della domanda-offerta, ci avviciniamo alla stagione fredda e il consumo di gas ed elettricità aumenta con ovvie conseguenze sul prezzo
  5. Ma anche fossero le cifre dette sopra, 3000€ non è che siano proprio bruscolini
  6. Io sono andato a Monza cinque o sei anni fa, non ricordo. Era la prima volta che assistevo a un gp di f1 dal vivo. Ero nella prima variante. Regalo fatto dalla allora mia fidanzata, ma mi sembra che i biglietti fossero attorno ai 300€ cadacranio. Aggiungiamo autostrada, carburante, mangiare, qualche stronzata da comprare e una birretta si arriva tranquillamente a 750-800€. Prezzi non proprio popolari. Poi magari piove e ti ritrovi bagnato come un pulcino a vedere due giri dietro la safety car. E anche se corrono ti diverti di più con le categorie inferiori che almeno il rombo dei motori lo senti, con le f1 pare quasi il rumore del traffico (esagero, ma ci siamo capiti) Mi sembra strano che la gente ci vada ancora. Per quanto mi riguarda, se mai ci andrò di nuovo, sarà solo se cambiano motori e me li fanno sentire, ma visto l'andazzo mi sa che sarà stata la prima e unica volta
  7. Con il lavoro che faccio mi trovo a parlare sia con gli imprenditori (paroni) che con i dipendenti, che con i piccoli artigiani e nella mia piccola esperienza, che statisticamente non conterà nulla ma tant'è, i problemi sono generalizzati: i titolari delle aziende hanno quasi sempre uno/due factotum o uomini di fiducia (che spesso fanno le veci dei titolari) che sarebbero in grado di portare avanti la parte lavorativa da soli, nel senso che sanno fare praticamente qualsiasi mansione oltre a saper organizzare il lavoro. il problema è che stanno andando quasi tutti in pensione e finora manco uno ha pensato di "addestrare" qualcuno per sostituire queste figure che nella pmi sono indispensabili, almeno per come sono strutturate ora. diversi ragazzi non hanno voglia di fare niente: vedo arrivare le nuove leve e mi chiedo come abbiano fatto ad essumerle, sembra che camminino al rallentatore: infatti dopo qualche mese non li vedo più e si cambia. il lavoro artigianale purtroppo non conosce orari e capita spesso di sapere quando si parte e non sapere quando si torna. Io che lavoro anche con idraulici e frigoristi mi dicono di questa difficoltà a trovare personale. Si rendono anche conto che non è semplice, ma quello è il loro lavoro, se una macchina non va non possono lasciarla ferma, devono andare avanti a finché non trovano il modo di farla partire, fosse anche lavorarci tutta la notte. riguardo al punto di prima: i ragazzi vorrebbero il posto fisso, l'orario fisso, e possibilmente essere a casa per le cinque perché poi devono fare l'aperitivo (e non me lo sto inventando). Ovviamente vorrebbero anche essere pagati bene, ci mancherebbe spesso le aziende hanno ancora il "vecchio" dentro che rompe le balle. Gente con più di ottant'anni che ancora vuole comandare, ditemi voi che visione del futuro potranno mai avere. E dal titolare a scendere nella gerarchia questi personaggi tarpano le ali in partenza a chi vorrebbe portare una ventata di aria fresca (cosa tra l'altro che le nostre aziende avrebbero enormemente bisogno). Io sono d'accordo che l'esperienza sia importantissima, ma spesso quello che hanno è abitudine e non esperienza e questo non va assolutamente bene Questi quelli che mi vengono in mente ora, ci sarebbe da scrivere un'enciclopedia
  8. Quando finirà il mito che Tesla sia una bolla sarà il momento di preoccuparsi dello scoppio (che non è detto che ci sarà, magari si affloscia un po' alla volta) Tesla è tutto ciò che dici tu, ma a molti, me compreso, sembra che sia ampiamente sovrastimata. Per il momento va bene così, questa capitalizzazione permette di portare avanti molti progetti che difficilmente avrebbero visto la luce se fosse stato diverso, ma ho seri dubbi che possa continuare così. Se mi sbaglio buon per Tesla e per chi ci ha investito. Per inciso per me lo scoppio della bolla non significa che Tesla deve fallire, ma semplicemente ridimensionare a valori più normali la sua capitalizzazione
  9. 10000€ di benzina, se non ho sbagliato a fare i conti, ammettendo un consumo medio di 15-16km/l, sono 90000-100000 km percorsi. Facendo 50 km al giorno (e correndo ogni singolo giorno) ti basterebbero per 5 anni. Ammesso che tu ti ricordi di caricare ogni sera e che l'autonomia in elettrico sia sufficiente (o quasi) per compiere il tuo tragitto e considerando che non andrai di certo al lavoro tutti i giorni, io stimerei così ad occhio un 8-9 anni per recuperarli. Se le ricariche riesci a farle "gratis" (colonnina messa a disposizione o impianto fotovoltaico con accumulo) qualcosa prima. Se ho sbagliato i conteggi, cosa peraltro probabile, qualcuno li corregga!! Questo per quanto riguarda i dati grezzi dei consumi, fattori da considerare ce ne sarebbero molti altri, economici e non
  10. E pensare che ci si lamentava di Ecclestone...è proprio vero: attento a quello che desideri, perché potrebbe avverarsi
  11. Fior di polemiche anche lì, se non ricordo male. Comunque fra le due la scelta migliore
  12. Non sono del tutto d'accordo. Oggi si contano molti meno morti grazie al fatto che la sicurezza è messa più in alto come valore rispetto allo spettacolo. Se non ci sono le condizioni per correre forse è meglio non correre e basta. O si ripetono le polemiche sull'halo di quanto brutto fosse e che probabilmente qualche vita l'ha già salvata in pochi anni dalla sua introduzione Questo sarebbe sicuramente il gesto migliore che potrebbero fare, visto che loro erano riparati e al calduccio mentre i tifosi erano allo stato brado a prendere acqua e freddo
  13. Per me qui è stato peggio. Nel 2005 almeno i giri sono stati fatti tutti, qui avrebbero fatto una figura decisamente migliore a annullare la gara e morta lì. Wikipedia dice che Michelin ha rimborsato il biglietto agli spettatori di Indianapolis, non so se sia vero, ma qui cosa succederà? Perché, al di là dell'aspetto sportivo, gli spettatori sulle tribune sono stati trattati a pesci in faccia e non poco con ultima presa in giro finale di 2 giri dietro safety car per dare il gran premio come effettuato e dire ciao all'obbligo di rimborso
  14. Ma cosa dici, il covid non esiste! Scherzi a parte, il Giappone è già stato teatro delle Olimpiadi più deprimenti dai tempi della loro invenzione, penso facciano benissimo a cancellare il GP se vogliono continuare la strada del senza pubblico... senza l'indotto è solamente spreco di soldi, tempo e risorse
  15. Sì, anche io ho paura di questo più che dell'autonomia in sé. 10 minuti su 400 km non sono niente, se fosse veramente così semplice la questione si ribalterebbe la situazione e l'auto elettrica sarebbe per tutti con qualche nicchia che ha bisogno di più autonomia. Comunque sono ottimista e speranzoso, sono stato in vacanza in un appartamento vicino ad una stradina, ma ogni volta che passavano auto o motorini a rompere le balle pensavo a quanto avrebbero disturbato meno se fossero stati elettrici.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.