Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

pennellotref

Members
  • Content Count

    4,698
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

pennellotref last won the day on June 12 2019

pennellotref had the most liked content!

Community Reputation

3,681 Excellent

1 Follower

About pennellotref

  • Rank
    World Championship Winner
  • Birthday 09/01/1977

Profile Information

  • Car's model
    Alfa Romeo Giulietta
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

15,691 profile views
  1. E si eh, è proprio così! E' un po' come quando si sostiene un esame all'università e si fa scena muta in tre domande su quattro. Lo stronzo non so' io che non ho studiato ma è il prof. che m'ha fatto le domande sbagliate.....LOL
  2. Non ci facevi una mazza, sono aziende troppo piccole. Inoltre sul mercato un'azienda non fa mai "bella figura" nel momento in cui è legata a doppio filo ad un concorrente. Mantenendo legami così stretti, si arriva ad un punto in cui diventa molto difficile continuare a crescere.
  3. Chi straparla di MM e fa i soliti discorsi relativi all'italianità delle aziende, si è mai chiesto come mai, con l'eccezione di Toyota-Denso, tutti i più grandi gruppi si sono liberati o si stanno liberando delle proprie partecipazioni nel ramo fornitori ? Lo sapete per es. di chi era CK fino ad un paio di anni fa, vero ? Perché delle due l'una, o so' tutti idioti/Gordon Gekko e/o c'è dell'altro...
  4. Quest'articolo, che mi duole dirlo parte da il sole24ore, è pura spazzatura: il perimetro commerciale sotto il controllo di FCA Italy non coincide con l'Italia come si tenta di spacciare, ma con le attività di FCA in EMEA e Mercosur. La società che perde circa 2 mld. non è quindi FCA Italy ma FGA, che è una delle tante presenti al suo interno,, ossia Fiat Group Automobiles che è la società che racchiude le divisioni, articolate per marchi (Fiat, Alfa, Lancia, Abarth) e che gestisce le attività in Italia. Parliamo di un residuato bellico del vecchio Gruppo Fiat pre- Chrysler. Quindi FGA è in perdita cronica da anni, quando più quando meno e per ovvi motivi, FCA Italy da due trimestri per il semplice fatto che dentro quest'ultima è presente la gestione commerciale in esclusiva per l'area EMEAe Mercosur del marchio Jeep. Motivo per cui quest'ultimo e solo questo appare sulla facciata della sede di Torino. La stessa cosa avviene in USA o meglio NA: FCA US è la titolare esclusiva della gestione commerciale del marchio Alfa in NA.
  5. Lo sapevo che rispondevi in questo modo. E' per questo che io ho scritto "oggi".... Si vabbè...
  6. Se vuoi la spiegazione, basta leggere i comunicati e quello che dice l'amministratore delegato attraverso le CC. Sono pubbliche, che si sappia; basta una connessione internet e via... Questo è l'errore madornale che molti italiani fanno. Pensi che Melfi per es. oggi esista grazie agli utili fatti in Italia o alla generosità di Elkann/Marchionne/Manley ? Sai quante fabbriche italiane (FCA e non solo....) sono inserite nell'indotto statunitense ?
  7. Non so. In quell'ambito, tocca fare i conti col complesso contratto di vendita GM-PSA. Da un lato gli americani si sono svenati per scaricare la patata bollente tedesca, dall'altro hanno cercato un minimo di riequilibrare il rapporto con la fornitura di tecnologia. Non so quanto i francesi siano in grado di disattendere/ridiscutere i termini contrattuali...Considerando le parti in causa, ossia FCA, lo escluderei. Al Renaissance Center di Detroit ancora sono traumatizzati dal 2004....LOL Dubito facciano un favore ad FCA.
  8. Quello che tu chiami dimesso io lo chiamo, da italiano, sobrio ed elegante. Detto questo la leva del cambio attuale fa cagare ovviamente lol.... Ma capisco quello che vuoi dire; è quello che va oggi, un diluvio di cromature e lucidature e via andare. Tocca adeguarsi.
  9. Il processo d'"imbaroccamento" dell'abitacolo. seppur un minimo mediato vivaddio dal gusto e dalla misura "italiani", è oramai inevitabile di fronte al dilagare del concetto di "lusso" declinato dalla triade o meglio da Audi, seguita subito a ruota da Merc. e BMW. Voglio dire, hai visto gli ultimi interni/plance BMW, con le cornicette d'alluminio infilate ovunque, pure a cornice del buco del cu...o del conducente: quest'ultimo però e optional, 3k euri franco d'amico, LOL
  10. Questa è l'analisi di uno che non si è preso neanche il disturbo di leggere il comunicato congiunto.......Non ha senso un'analisi del genere, ed in particolare l'ultimo capoverso, se si tiene conto dei patti parasociali e del fatto che la sede sarà in Olanda (i voti multipli sono solo sospesi). Uno degli aspetti interessanti di questo accordo è proprio il contrario di quello che dice il giornalista: i patti parasociali (l'unica cosa che conta se si vuole veramente capire chi comanderà) sono modulati in maniera tale che nel medio, medio/lungo periodo, ad essere messi in "fuorigioco" saranno proprio gli "sgherri" di Macron ed i cinesi. Nei fatti l'accordo FCA/PSA è fatto per blindare il controllo della medesima da parte delle due famiglie che si conoscono da una vita, controllo all'interno del quale uno (Elkann) ha ed avrà una quota superiore rispetto al secondo (Robert Peugeot). Tutto il resto, detto in generale, sono stronzate da ignoranti o pennivendoli....
  11. Ni....I soldi veri li fai solo in USA. In Cina operi solo attraverso JV ma anche nel caso in cui non vi fossero, la redditività del mercato cinese è poco più di un terzo di quella statunitense. Ovviamente il mercato cinese è importante perché tecnicamente è un mercato in via di sviluppo, come quello brasiliano dove però non ci sono le JV obbligatorie; quindi parliamo di un mercato ancora in espansione, nel quale ancora c'è una relativamente elevata percentuale di primi acquisti ed ovviamente la dimensione del medesimo mercato è mostruosa. Però rimane il fatto che nessuno al mondo paga quello che pagano gli americani per campare/acquistare le loro auto...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.