Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

HF integrale

Members
  • Posts

    1,479
  • Joined

  • Last visited

Profile Information

  • Car's model
    Mini cooper D 2008
  • City
    Rome
  • Quotes
    “Tutte le volte che vedo un Alfa Romeo mi tolgo il cappello” Henry Ford
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

HF integrale's Achievements

Leader del Campionato

Leader del Campionato (6/8)

2k

Reputation

  1. Il passaggio all'elettrico penso non sia neutrale dal punto di vista delle emissioni complessive...forse le aumenterà se consideriamo i lavori edili (👉 edilizia prima per emissioni di CO2) necessari per posare cavi, creare colonnine, riasfaltare, ri-rompere reintervenire, aggiornarle... sfasciare garage, box, condomini....poi non starei molto tranquillo con cavi ad alta tensione che passano a pochi metri dalla mia camera da letto 🥶 👉 La politica più logica è quella di favorire l'elettrico in città con auto piccole al fine di ridurre l'inquinamento delle metropoli (non la CO2 globale) e le patologie cardio-oncologiche ad esso connesso, ridurne il riscaldamento etc (di apri passo con foreste urbane, siepi, prati etc) e favorire l'ibrido nelle forme più evolute possibili per fuori città e trasporti (investire su idrogeno), continuando la politica di riduzione delle emissioni graduale delle ICE. E' più facile ridurre le emissioni di CO2 se si concentrano alla fonte di produzione, abbandonando carbone e investendo su gas e rinnovabili. Potenziare alta velocità per ridurre il trasporto aereo sulle tratte brevi, investire su fonti rinnovabili, ricerca etc Sono molti i fronti su cui agire, per esempio pompe di calore al posto di riscaldamenti a gas (che verrà usato più per sostituire le centrali a carbone altamente inquinanti), rinnovare il parco Navi container mondiale (stanno uscendo le prime navi da crociera a gas liquefatto 👉 https://www.ilmattino.it/economia/news/msc_crociere_total_gas_naturale-5853085.html Pensate che hanno misurato i valori di polveri sottili nelle cabine delle navi da crociera attuali diesel...valori stellari...ti fai una crociera per rifiorire e riposarti...e invece ti intossichi 😳 👉 http://www.ceasromagnafaentina.it/2020/01/smog-in-europa-le-navi-da-crociera-inquinano-piu-di-tutte-le-auto/ "A solcare i mari europei sono 203 navi da crociera, che navigano soprattutto nelle acque del Mediterraneo rilasciando nell’aria 62mila tonnellate di ossidi di zolfo, 155mila di ossidi di azoto, 10mila di polveri sottili e più di 10 tonnellate di CO2. Poco più di 200 navi da crociera, in particolare, producono circa 20 volte più ossidi di zolfo di tutte le auto d’Europa. Secondo il rapporto, Costa Crociere e MSC Crociere sono le compagnie che emettono la maggior quantità di inquinanti nei mari dell’Unione."
  2. Anche perchè in Renault si sono già scottati una volta con l'elettrico...non vogliono fare il bis
  3. Mi sembra che passi tutti per la Francia, e non sto parlando di decisionale ma di progettazione. Credo che ogni centro R&D avrà una missione...se a Torino/Italia togli la Small, la Compact, e la Giorgio...non capisco cosa rimarrà...sembra che tutto venga supervisionato da Parigi
  4. https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2021/07/10/renault_de_meo_faremo_le_elettriche_pop_ma_per_la_transizione_dobbiamo_puntare_sulle_ibride_.html DE MEO è REALISTA: “Se dal 2035 venissero proibiti i motori a combustione potrebbero presentarsi due scenari: si aboliscono tout court, oppure si ammettono, ma solamente in versione full o plug-in hybrid. Noi crediamo che queste tecnologie siano da salvare, perché non sappiamo se per allora il costo delle auto elettriche sarà sceso a sufficienza da renderle accessibili a tutti. Senza contare che se la fine dei motori termici venisse annunciata creerebbe già ora una distorsione del mercato, con un impatto immediato sulla domanda”. La legislazione dovrebbe rispettare il principio della neutralità tecnologica, concentrandosi sugli obiettivi. Invece oggi questo dogma è venuto meno. “Per come si sta configurando il provvedimento”, prosegue il manager, “si sta spingendo l’industria verso due sole tecnologie: le batterie e l’idrogeno. Questo perché vengono considerate a zero emissioni. Ma sappiamo che il peso reale nelle emissioni varia molto in base a come produci l’energia”.
  5. Secondo dati del CNR Ibimet, un albero adulto in un contesto ottimale e ben curato nell’arco di dodici mesi produce ossigeno per dieci persone ed è in grado di assorbire dai 20 ai 50 kg di anidride carbonica, a seconda della specie. In ambiente urbano, dove gli alberi sono continuamente sottoposti a stress, il dato di assorbimento della CO2 può diminuire fino ai 10-20 kg. http://www.conalpa.it/la-degradazione-e-distruzione-degli-alberi-produce-grandi-quantita-di-co2/#:~:text=Secondo dati del CNR Ibimet,carbonica%2C a seconda della specie. Per le città si dovrebbe creare una cinta verde che le circonda e al loro interno sostituire l'asfalto il più possibile con siepi e prato, piantumando alberi nei parchi e nei pezzi di terra non costruiti. Quei paesi non disboscano perchè gli manca produzione agricola, ma perchè vogliono accedere alle sue risorse come il legname, oro, petrolio....e sfruttare il terreni per costruire, lanciarsi nel business di soia, olio di cocco, e di palma, caffè, canna da zucchero, carta, allevamento di bovini etc...se l'occidente vuole preservare queste foreste deve offrire a quei paesi una contropartita economica REALE. E' chiaro che in questa situazione un passaggio netto all'auto elettrica sarebbe solo un danno per i cittadini europei senza risolvere i problemi di fondo che sono quelli di potenziare la produzione da fonti rinnovabili, gestendo tutti i problemi con essa connessi, degli investimenti nella ricerca per la fusione (ITER-DEMO), negli investimenti in risparmio energetico. Come detto mi pare da @Auditore una portacontainer inquina come 1 milione di automobili, quindi investire in nuove fonti per il trasporto marittimo potrebbe essere molto più efficace di tutta la riconversione affrettata che i radical immaginano per l'Ue
  6. Chi di voi ha notizie dall'interno saprebbe dirci se la struttura ingegneristica e di ricerca e sviluppo italiana del gruppo avrà un ruolo fondamentale nella R&D di Stellantis? Se passeranno da essere il cuore del gruppo nello sviluppare pianali anche per USA (giorgio, motori...etc)...a semplici tuning di prodotti creati in Francia? La Large verrà sviluppata in USA o in Italia? Con FCA, l'apparato FIAT era stato sfruttato per rilanciare Chrysler...e poi Marchionne aveva investito in Italia anche perchè poteva scaricare questi costi (e le perdite) dalla ingente tassazione della penisola. Insomma non giriamoci intorno...il volante operativo ce l'ha Parigi, indipendentemente dal fatto che azionisti ex-FCA abbiano 50,47%, anche perchè i fondi/investitori americani che erano maggioritari in FCA (e credo di aver letto anche in Stellantis) sono interessati ai profitti (come EXOR) e non a chi produce cosa...quali compiti sono stati assegnati all'ITALIA da TAVARES? C'è un ruolo definito?
  7. La fusione mette insieme il meglio (e il peggio) delle 2 aziende, per cui starei tranquillo sul piano prodotto che sarà rivisto più volte in corsa e stravolto a seconda di come andrà il mercato...e sulla svolta completamente elettrica nutro forti perplessità che si realizzerà per il semplice fatto che il mercato non le richiederà. Il mercato si sta orientando sugli ibridi, massimo potrebbe spostarsi in parte su PHEV. Le BEV le vedo più come auto da città o uno sfizio come tesla. Già adesso le reti di città come Milano vanno in crisi in caso di picchi 🙄 Sulla medium a Cassino non vedo il problema...ci hanno fatto fino ad ora la Giulietta su CUSW. Si nel mio palazzo il tipo della Tesla si è comprato un altra auto 5 porte a benzina...stanco di andare in giro con la smartina L'unico modo per eliminare il motore ICE che ha l'UE è quello di lockdown continui fino al 2030... con covid 22-23-24-25 etc...stanno decidendo se adottare il sistema Clonantis francese o quello VW per i successori Ma questo Rimac come diavolo ha fatto a creare questo impero? 😳 comunque anche lui è tipico possessore di Tesla/bev ... poi va in giro con ICE 😆
  8. Scusate ma non credo che loro rivelino tutti i piani dei vari marchi al mercato fin nei minimi dettagli Se vi basate su un power point è un conto...se avete notizie dall'interno sul fatto che Alfa Romeo userà VMP per le prossime berline e suv dal D in su...allora è un altro conto.... ma in TAL CASO...sarebbe una conferma delle notizie giunte da Cassino e che qui erano state bollate come bufale 🙄
  9. https://www.ilsole24ore.com/art/stellantis-strategia-elettrificazione-6-punti-chiave-dell-ev-day-oggi-AEU0CdV Qui si parla di: "In particolare, la STLA Large, che al pari delle declinazioni inferiori, ospiterà motori a combustione interna (ICE), powertrain ibridi (mild-hybrid, plug-in) e 100% elettrici Bev potrebbe dar vita alla futura generazione di Alfa Romeo Giulia e Stelvio che debutteranno alla fine del 2024." Non voglio entrare nella vostra discussione, ma se nel segmento C usano SUSW e poi in futuro la medium...mi pare sia al pari con i concorrenti tedeschi che hanno rinunciato alla trazione posteriore su Serie1 e Classe A...quindi non mi preoccupa. Riguardo il fatto che offriranno solo BEV non credo proprio perchè dipenderà da ciò che chiedono i consumatori...
  10. Cosa è inevitabile? l'Alfa romeo D su piattaforma 408? Sei camaleontico...prima fai intendere large ora sostieni che era inevitabile una piattaforma PSA...forse non ho compreso io e chiedo scusa in anticipo 🙄 Date per scontato i marchi premium sull'evoluzione di eVMP? Io non credo proprio perchè da Giulia in su siamo sui 4,7 metri Se eMini eGiorgio erano davvero pronti allora verranno integrati nelle piattaforme unificate MA il successo di 500E potrà cambiare la sorte di questa piattaforma?
  11. Si esiste ma lui si è comprato la Corsa normale, devo controllare se diesel o benzina, proprio per avere una auto 5 porte con cui uscire con la famiglia senza avere i problemi che ha con la Tesla...infatti oggi stava fissa in garage a ricaricare, come sempre. Si è comprato un auto, la TESLA, totalmente INUTILE. Elettrico si diffonderà in parte con qualche fanatico della tecnologia gliiin e per le auto cittadine.
  12. grazie...ma quindi se ho capito bene non la carica da casa ma solo dalle colonnine? comunque se le problematiche sono tali anche con la Tesla...prevedo un flop per l'elettrico colossale. Il ragazzo che l'ha comprata nel mio condomino, e che andava in giro sempre con la Smart CDI diesel 😆, adesso si è comprato una Corsa, che di sicuro c'è solo benzina o diesel... evidentemente la Tesla è scomoda
  13. Scusami cosa intendi 3 giorni le 11 KW??? A casa hai un box, posto auto, abiti in una villa indipendente e hai montato il caricatore, e da quanto? 3, 6, oppure 11 kw è la tua potenza? Quanto costa attivare il nuovo contatore luce, enel/eni/etc sia come abbonamento...o hai potenziato quello di casa tua? Per preriscaldare le batterie che intendi? devi girare con l'auto per alcuni km? Stavo pensando alla 500E 3+1 per sostituire una inutile e scadente Smart ForTwo, ma vorrei capire a cosa vado incontro tra impianto a mio carico nel condominio, se mi serve la perizia di un ingegnere (mi pare che fino a 6kw non serva) etc... Alla fine questi sono tutti costi e complicazioni che vanno aggiunti al prezzo dell'auto elettrica Se fai la recensione esaustiva ci puoi cortesemente postare il link qui? Grazie
  14. Non ricordo se l'avevo riportato ma BANCA D' ITALIA ha in portafoglio oltre 840 milioni su aziende partecipate da EXOR, pur non riportando le quote dei suoi investimenti azionari pari a 12,7 miliardi, è obbligata a comunicare alla SEC ogni 3 mesi le quote detenute in aziende quotate a NYC 0,5% di STELLANTIS rispetto allo 0,51% di FCA, ma con il numero di azioni triplicate con la fusione rispetto al 2019 e quota invariata. 1,1% di FERRARI in aumento dallo 0,9% 1,4% di CNH in aumento dal 1,1%
  15. No è vero. Tra i grandi paesi sono pagati meno anche della Spagna, e lo stesso i medici. Con questi salari il paese non si riprenderà mai.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.