Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di : Motor.it

HF integrale

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    546
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Reputazione Forum

545 Excellent

Su HF integrale

  • Rank
    Pilota Ufficiale

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Mini cooper D 2008
  • Città
    Rome
  • Citazioni
    “Tutte le volte che vedo un Alfa Romeo mi tolgo il cappello” Henry Ford
  • Genere
    Maschio
  1. Sotto il BEP e sotto tutte le previsioni. A Settembre il trend era già consolidato, come dicevo, purtroppo, bastava fare 2 conti. Il 2018 può solo migliorare. Io una nuova versione della Giulia me la auguro e me la aspetto.
  2. Infatti all'elenco di auto che hanno rovinato l'immagine Alfa Romeo aggiungerei anche la 33, bruttina per non dire semplicemente brutta (mi scuso con chi le ha avute se urto la loro sensibilità) come l'alfa sud e tutte le auto a trazione anteriore, con l'eccezione della 156/147 per via dello schema sospensioni come quadrilateri anteriori e delle qualità dinamiche. Le 147 avevano tutt'altra immagine e un prezzo più alto, era un'auto alla moda, ed è stata anche più longeva per questo motivo. Non faccia copia e incolla solo di quello che a Lei non piace. Per me era e rimane un auto brutta esteticamente. Poi se andava forte è un altro discorso. Inoltre mi sono scusato con chi l'aveva se si sentiva toccato. Cosa vuole che le dica che era un capolavoro di design? Io comunque parlavo di immagine e di trazione anteriore. Io non sono d'accordo con il passaggio alla trazione anteriore, punto. Non sono d'accordo con la produzione di auto Alfa romeo di fascia bassa con motore troppo piccoli o con pochi cavalli, frutto della gestione IRI di Alfa Romeo, che ne hanno rovinato l'immagine. (legga qualcosa sulla disastrosa gestione pubblica IRI di Alfa Romeo). Non sono d'accordo con la componentistica interna, l'assemblaggio e le finiture durante la prima gestione Fiat. Non sono d'accordo con l'idea di far scendere Alfa Romeo dal Premium a mercato generalista (essendo l'Alfa già scesa dal mercato Lusso al Premium) tutte cose che stiamo pagando oggi. Il designer della prima serie 3 si era ispirato ad Alfa Romeo, oggi le cose ahime, si sono rivoltate a favore dei tedeschi. @sarge Si ero nato e non mi piaceva ugualmente. Non mi piacciono (esteticamente), a parte rari casi, le Alfa romeo gestione Fiat precedenti la 156. Detto ciò chiudo OT. Ma se vuoi fare il premium devi recuperare immagine. Mi pare che qui tutti parlano di fare concorrenza a Porsche. E il segmento B non è funzionale a questo obiettivo. La Giulietta comunque rimarrà. Condivido. Auto abbominevoli come estetica. Critico proprio il fatto che Alfa si sia abbassata a livello di generalista della Kadett o della Escort.
  3. Infatti all'elenco di auto che hanno rovinato l'immagine Alfa Romeo aggiungerei anche la 33, bruttina per non dire semplicemente brutta (mi scuso con chi le ha avute se urto la loro sensibilità) come l'alfa sud e tutte le auto a trazione anteriore, con l'eccezione della 156/147 per via dello schema sospensioni come quadrilateri anteriori e delle qualità dinamiche. Le 147 avevano tutt'altra immagine e un prezzo più alto, era un'auto alla moda, ed è stata anche più longeva per questo motivo. Non dimentichiamo che Alfa 156 è stata auto dell'anno 1998 e Alfa 147 auto dell'anno 2001, segno di un riconoscimento internazionale che proveniva da tutti i paesi europei, erano oggettivamente proprio delle BELLE auto. Si ricordo dei motori sottopotenziati, c'erano ancora i boxer in una prima fase, ma come residuo di dna alfa era un po poco. A me 145 e 146 non piacevano, nonosotante le campagne pubblicitarie a tappeto che facevano per supportarne le vendite. comunque in CINA vendite Alfa Romeo Novembre 410 Dicembre 497
  4. Ok Stev ma hai ritirato fuori dalla tomba 145/146.... Bruttezza a parte (mi sembrano delle antenate della delta III, auto con carrozzerie disegnate da un bambino dell'asilo, ne carne ne pesce) dubito che le si possa definire Alfa romeo. Quelle si erano Fiat ricarrozzate anche nelle finiture. Insieme all'auto disegnata "da un paranoico" hanno contribuito a distruggere l'immagine dell'Alfa romeo a trazione posteriore.
  5. Appunto la media è 200-300 numeri di testimonianza. Praticamente non hanno rete in Cina. Strano però che non sfruttino quella di Jeep. Ho paura che finché non producono in loco non riusciranno a fare numeri significativi.
  6. Quella linea non piaceva neanche a me ma è sentire comune che la Jaguar è sinonimo di auto di lusso. Io non amo le Jaguar attuali, hanno linee anonime, F-Pace compresa. Anche se stanno sfornando modelli nuovi con una certa costanza, gli va riconosciuto Impensabile sospendere le vendite della Giulietta senza una erede, sarebbe lo stesso sbaglio fatto con 159. La Mito penso che la fermeranno a Mirafiori appena inizieranno le vendite dell'E SUV, anche perchè 10,000 auto sono poche e possono essere rimpiazzate dall'E-Suv (sempre a Mirafiori) che si aggirerà su quei numeri lì... certo poi gli auguro di farne il triplo con le vendite cinesi e Usa, ma 10mila è una cifra realistica, attualmente, per un Alfa che parte dai 50/55 mila euro.
  7. Si stev66 era stato molto evoluto, ma comunque ereditava le limitazioni del pianale della Tipo per quanto riguarda il passo e le dimensioni complessive, quindi il prodotto finale aveva una abitabilità e uno spazio complessivo minore della concorrenza tedesca Tutto condivisibile. Jaguar ha un immagine esclusiva da segmento F ancor oggi, pur essendo scesa anche nel D. Alfa Romeo attualmente non è percepita dai clienti come Premium, e questo è il lavoro che devono fare col marketing e con i nuovi modelli. Finchè il cliente inglese, o tedesco, insomma l'europeo medio borghese non percepisce il brand come distintivo ed esclusivo, le vendite non decolleranno. Anzichè dire mi sono fatto il Mercedes o il Bmw, bisognerà tornare a sentire chi dice mi faccio L'AlfaRomeo perchè è Top, è lusso è esclusiva.
  8. @stev66 Lo so, ma non dicevo che non era la stessa ma che proprio la piattaforma della 156 era derivata dalla Tipo, ecco perchè era più piccola delle concorrenti e col passo più corto. Pianale TIPO 2 revisione 3 http://www.omniauto.it/magazine/44205/alfa-romeo-156-storia-retrospettiva Un “miracolo” di nuovo Tipo E pensare che la 156 è una parente, per quanto lontana, della Tipo: un’auto onesta, anzi riuscitissima, per quello che è il suo target, ma certo non famosa per il piacere di guida. Ma negli anni Novanta le finanze del Gruppo Fiat sono quelle che sono e gli ingegneri di Arese tirano fuori non solo il meglio possibile, ma più di quanto la maggior parte degli addetti ai lavori credeva possibile, dal pianale della Tipo. Una su tutte: la sospensione anteriore a quadrilatero non solo assicura un controllo ottimale dei movimenti delle ruote - coniugando così precisione di guida e comfort - ma è anche la base per uno sterzo sopraffino, forse il migliore a memoria d’uomo (insieme a quello di 147 e GT, facenti parte dello stesso progetto della 156) su una macchina a trazione anteriore. Per la cronaca, al retrotreno lavora un McPherson evoluto. Quello che costa è sviluppare una piattaforma dal nulla. Pensare che sono riusciti a fare una delle migliori trazioni anteriori al mondo con il pianale della Fiat Tipo, più piccolo, fa capire la bravura di chi lavorava nel gruppo. E molti dei problemi di oggi derivano principalmente da scelte sbagliati a livello di marketing e di investimenti dopo la dipartita di Ghidella. Questo fa capire quanto conta il management. Avendo Fiat sviluppato il pianale Giorgio che è il TOP, sarebbe sciocco non sfruttarlo in lungo e in largo per Alfa Romeo ed i modelli premium.
  9. 19,5 mld di liquidità e 4,4 mld di debito al 30 settembre 2017 comunque hai ragione.... l'ho pensata pure io questa cosa. Se raggiungi 0 debito netto industriale perchè svendere poi l'azienda? Per prima cosa vediamo se l'hanno raggiunto questo target a fine 2017 (debito ridotto da target a 2,5mld di euro).
  10. Fiat Croma, Lancia Thema, Alfa Romeo 164, Saab 9000 4 Modelli di successo. Condivido tutto del tuo discorso, ma avendo avuto mio padre 2 156 col V6 busso... ti assicuro che non abbiamo mai preso in considerazione la Lybra. La Lybra non fu cannibalizzata, ma come spiegò Fumia uscì vecchia di alcuni anni, sembrava 10 anni indietro rispetto alla Mercedes C di Sacco. Visto che se lo dico io che hanno tirato fuori auto orrende sembro di parte, lasciamo parlare Miki Biason, 2 volte campione del mondo Rally con Delta e proprietario di varie concessionarie Lancia: E’ il periodo della nuova ‘vecchia’ Delta, della Kappa e, più di recente, della Thesis. “Chiedo scusa se lo dico: ma quelle non sono auto, sono dei carciofi con le ruote – è il parere del due volte iridato –. Magari dal punto di vista del confort e delle rifiniture mantenevano ancora l’eccellenza italiana, ma esteticamente parlando erano davvero inguardabili”. La gente se n’è accorta e ha smesso di comprare Lancia. Fino alla nascita della piccola Ypsilon e della nuova Delta. “Ma quest’ultima non si doveva chiamare così – dice Biasion – perché dell’auto entrata nella storia delle competizioni sportive non ha mai avuto davvero nulla”. https://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/04/crisi-fiat-addio-lancia-biasion-frutto-di-serie-di-scelte-incomprensibili/401925/ Usarono la piattaforma derivata dalla Tipo se non erro... No 156 ha venduto ben oltre il 52% all'estero in Europa.
  11. Per tutti i motivi che elenca @Cosimo ci sono stati 2 acquisti massicci da parte di fondi istituzionali, poi a seguire il parco buoi. Repubblica: "i volumi di questi giorni sono stati più sottili e nelle sale operative hanno fatto notare come lo sprint di Fca sia stato caratterizzato da tre acquisti violenti, di dimensioni generate solitamente solo dai fondi statunitensi. Il primo è sul finire della seduta del 3 gennaio, altri due a metà giornata e sul finale di giovedì, mentre l'ultima seduta della settimana è stata di progressivo allungo con altri operatori a seguire la corrente al rialzo." Articolo trito e ritrito già letto alcuni giorni fa, aggiornato, dove secondo loro sostanzialmente tutte le piattaforme di FCA sono arretrate e da buttare e quindi S.M. cerca disperatamente un partner tipo Hyundai-kia che ha piattaforme e tecnologie migliori e più moderne. Se questi sono 2 giornalisti "esterti" di industria dell'auto allora c'è proprio da piangere per il livello medio dei media in Italia.
  12. Andamento vendite Maserati

    Ragazzi è questo è un forum, ognuno ha libertà di parola... non è che parola di S.M. è come parola di Dio. (fermo restando la mia stima profonda per quello che ha fatto in FCA) Per fortuna, anche un appassionato può esprimersi su un forum. comunque io penso che per Delta III il problema fosse il design. Mi confermi che Hyundai vende auto a prezzi superiori di Giulia e sta riuscendo bene fino ad ora... che poi sia un auto più grande non ci piove... sta uscendo anche la concorrente di Giulia. comunque per restare in Topic avete qualche idea sul calo di Maserati nel Q4 in Usa?
  13. Sono d'accordo con te, a roma si vedono abbastanza Stelvio, e questa è una forte pubblicità. Poi è importante anche a chi le vendi queste auto, se al tamarro o al professionista...mi pare che stanno lavorando anche su questo sia con la scontistica che con iniziative per farla conoscere. Se ci pensi hanno ridotto le vendite di Giulia "agevolate" che molti mi avevano accusato di aver inventato. Se esce la Stelvio e c'è forte richiesta, diminuisci le vendite con scontistica e mantieni il prezzo più alto...poi se guardi hanno perso quote di mercato in Italia e in tutta Europa a Dicembre, e sono scese le vendite di tutti i marchi tranne Jeep... devono centrare gli obiettivi di utili del 2017 che erano molto sfidanti. Alla fine l'aumento di quota e di vendite nel 2017 l'avevano già portato a casa, quindi svenarsi per mantenere la quota a dicembre era inutile. Guarda in USA, FCA ha perso circa 1 punto di quota per ridurre le vendite alle flotte di noleggio che non sono remunerative. Aspetta Gennaio per vedere se il trend era solo occasionale. Se sei permaloso e ti sei offeso, ti chiedo scusa, non era affatto polemica la mia risposta. Il concetto comunque non cambia. Voglio dire che non essendoci nessuna domanda in Cina, hanno sbagliato le previsioni ed hanno prodotto troppo, a che serve produrre se non vendi... ecco che hanno ridotto la produzione. comunque in Usa stanno andando benino... a dicembre sono migliorati.
  14. Non c'è stato nessun calo sulla Cina. Per esserci un calo si deve supporre che da vendite 100 sei sceso, faccio per dire, a 50. Non essendo Alfa presente in Cina, semmai hanno sbagliato le stime. Attualmente Alfa sta sulle 2-300 auto...praticamente ancora non è sbarcata in Cina. Senza dubbio col primo trimestre (ad essere prudenti) si capirà definitivamente se riescono a penetrare il mercato o no. e Questo vale anche per Europa e Usa. Ma non c'è stato nessun calo. Semplicemente Alfa non vendeva in Cina e il marchio è sconosciuto ai Cinesi che quindi non la comprano, mettici pure che non hanno concessionari se non pochi della Maserati, e capisci che in realtà era stime sbagliate. Sia Giulia che Stelvio, in tutta onestà, non hanno avuto nessun catastrofico calo. Semplicemente hanno sbagliato le stime di vendita, e hanno sbagliato, sicuramente con Giulia la campagna marketing. Quindi per risponderti hanno avuto una accoglienza inferiore alle attese. Stanno cercando di porre rimedio con degli spot finalmente all'altezza e degli di questo nome. Penso che spareranno qualche cartuccia (penso lo Stelvio) per il Superbowl americano (insieme a Jeep)...lo vedo come una cosa logica visto che la critica sta facendo lusinghiere recensioni ad Alfa in Usa...il ferro va battuto finchè è caldo.
×