Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

LiF

Members
  • Content Count

    225
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

166 Excellent

About LiF

  • Rank
    Collaudatore

Profile Information

  • Car's model
    Opel Meriva

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Nei primi anni di crescita l'albero assorbe meno co2. Poi è vero che quando l'albero muore la cede e sarebbe uno spreco non sfruttarlo ma la pulizia dei boschi è una pratica che esiste già. Ottimizzabile sicuramente, che sia sfruttabile industrialmente per la produzione di energia meccanica in larga scala, e non termica in piccola scala e in modo distribuito come ora, ho i miei dubbi ma forse c'è già qualcuno che ha studiato scientificamente il problema
  2. Ok ma si può sostituire qualsiasi tipo di bosco con queste piante? Mi pare strano. Da un punto di vista di assorbimento della co2, una pianta vale l'altra, per di più indipendentemente dall'età della pianta? Cosa me ne farò del legno di questa pianta in futuro da un punto di vista energetico, è pari alle piante originarie del bosco? Ammetto la mia ignoranza, questi sono alcuni dubbi che mi vengono in mente provando ad immaginare a buon senso. Poi sono il primo a dire che le risorse energetiche vadano diversificate e che il rimboschimento sia una pratica positiva ma mi pare che sia passato
  3. Si appunto, se il riferimento è la silvicoltura si fa poca strada.
  4. Certo, in linea teorica si. Tuttavia anche ammettendo di riuscire ad avviare ora un sistema circolare effettivamente bilanciato, fra quanti anni riusciremmo ad arrivare a regime?
  5. Assolutamente no, per sostituire un albero adulto con un germoglio o una pianta giovane ci vogliono un sacco di anni. Il disboscamento va limitato
  6. Direi che conta principalmente il peso in più mentre l'effetto della trazione integrale è trascurabile (in certi casi è addirittura migliorativo dell'efficienza grazie alla furba soluzione tecnica di abbinare uno dei due motori ad un rapporto di trasmissione più lungo, pensato per ridurre i consumi).
  7. Allora direi che non resta che provarli per vedere come vanno.
  8. Essendo sullo sterzo, ed essendo touch, li si può azionare involontariamente. Se invece non fossero touch ma, piuttosto, azionati tramite le rotelline sul volante, potrebbe essere accettabile se non si corresse il rischio di attivare funzioni sbagliate.
  9. Se in Italia si può omologare un veicolo con dei comandi delle frecce touch di quel tipo, allora vuol dire che c'è qualche lacuna normativa. I comandi di guida essenziali devono essere intuitivi e azionabili solo volontariamente senza dover distogliere lo sguardo dalla strada; ad oggi non si può fare affidamento ai sistemi di ausilio alla guida per giustificare certe soluzioni.
  10. Bello il richiamo alla famosa serie televisiva ma un volante così cozza con la funzionalità e non dovrebbe essere permesso. Sa tanto di mossa pubblicitaria, tanto per cambiare.
  11. Certo, anche se di giorno qualche colonnina viene usata e qualche auto resta in garage. Resta il fatto che sarebbe auspicabile un incremento di altre risorse rinnovabili (vento), l'adeguamento della rete, l'introduzione di nuovi sistemi di accumulo (idrogeno?) per rendere disponibile l'eccesso di produzione in momenti diversi. Si spera di pari passo con l'aumento della domanda.
  12. L'aspetto fastidioso di questa politica dei prezzi non è tanto il discorso della svalutazione o meno dell'usato, che comunque è un aspetto tutto da verificare in futuro e che fa parte del gioco. Il problema semmai è che chi ha ritirato l'auto da poco ora si mangia le mani e si trova in tasca sicuramente 3-4 k€ in meno di chi compra ora.
  13. Nemmeno io riesco a leggere che si dia del pilotino ad uno che ha guidato nel mondiale, per di più lottando per posizioni di vertice. Per il resto, mi pare che l'argomento 2015, del quale mi sono ampiamente stufato, sia off-topic, o sbaglio?
  14. Si vero, ad occhio e croce direi che circa metà dell'energia rinnovabile arriva dall'idroelettrico che non cresce da molti anni. Non so se è stato sfruttato per compensare la mancanza di carbone, di sicuro è stato sfruttato perché era disponibile. Comunque il solare, che rappresenta il grosso della restante parte di rinnovabili, è innegabilmente cresciuto sensibilmente negli ultimi anni, e non so se le statistiche considerino anche la quota di autoconsumi.
  15. La dichiarazione del Reggio va condannata perché, come ha già scritto qualcuno, siamo di fronte ad un ragazzo che ha subito una lesione importante e, in aggiunta, rischia delle menomazioni importanti. Stop. Se si discute su scorrettezze vere o presunte dell'uno o dell'altro, vuol dire porsi sullo stesso livello.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.