Vai al contenuto

Mitico

Utente Registrato
  • Numero contenuti pubblicati

    66
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Reputazione Forum

118 Excellent

Su Mitico

  • Rank
    Guidatore esperto

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    Audi A3
  • Genere

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Probabilmente eri in modalità sport del cambio... infatti lo ZF8 ha una sua modalità sportiva (spostando la leva a dx) che si aggiunge a quella selezionabile con il manettino. Non ho esperienza sulla giulia, ma su bmw che adotta il medesimo cambio spesso il cambio mette l 8a anche a 1000 rpm cioè a circa 70 km/h.
  2. Il principale problema dell'ibrido è che nessun costruttore ci guadagna ad averle in listino. L'unico motivo valido è la pressione mediatica e politica che si è messa negli ultimi tempi contro le motorizzazioni convenzionali ed in particolare nei confronti del diesel. In Germania si è avvertita in maniera preponderante questa pressione, sotto gli effetti degli scandali dei loro costruttori e le possibili ritorsioni politiche. Il governo invece pare essere parecchio rassicurante al riguardo. In ogni caso la domanda è: ho vantaggio a comprare un auto ibrida al posto di una vettura convenzionale a gasolio? Io al momento non ho una risposta...
  3. ...appunto stiamo parlando di Porsche da 300 cv... il renegade è un auto decisamente più comune. In ogni caso il mercato dell'ibrido è un grosso interrogativo in europa, anche perchè la realtà dei fatti ci dice che costa più di un diesel, consuma di più (in termini di costo), si ricarica con difficoltà (almeno per chi non ha un garage), non si sa quale sia la vita delle batterie e sopratutto quanto costi rigenerarle... certo se il mercato fosse drogato da incentivi specifici... In ogni caso la Germania tira dritto sul diesel e continua a svilupparlo...
  4. La domanda è: chi lo compererà? Almeno in italia non vedo possibilità di grandi volumi. Il diesel al momento rimane imbattibile al netto delle limitazioni sul traffico. Potrebbe essere decisivo l'innalzamento dei prezzi del gasolio per renderli equivalenti alla benzina.
  5. Interessante sistema sviluppato per i diesel dopo 2020 e necessario per abbattere definitivamente i NOx. Offre anche una funzione di decompressore necessaria durante l'avviamento del sistema ibrido: https://www.sae.org/news/2018/06/eaton-goes-internal-with-its-next-generation-exhaust-gas-recirculation-product
  6. Sicuramente l'alternativa non sarà l'ibrido... probabilmente dovremo considerare i combustibili alternativi, gpl e metano. Certo ci vorrebbe una politica di incentivo sopratutto nella costruzione di nuovi distributori.
  7. Il principale problema attuale del diesel sono le emissioni di Nox. con i nuovi test su strada non si potrà più imbrogliare. Il sistema SCR con iniezione di adblue (urea) diventerà indispensabile su tutta la gamma. L'SCR funziona bene però solo con temperature dei gas di scarico abbastanza elevate. Questo significa che da solo non è comunque sufficiente per la parte di test cittadino dove l'auto è spesso ferma o a passo d'uomo. La soluzione di BMW e Mercedes è l'utilizzo di un sistema VVL elettro-meccanico che consente il ricircolo dei gas combusti interni aumentando le temperature del SCR-
  8. In realtà a parità di rapporto di compressione il benzina ha un rendimento più elevato... in realtà questi non sono elementi fondamentali nel valutare i due motori. Il rapporto più basso sul diesel viene tenuto per ridurre la pressione di picco che porta ad avere alte temperature di combustione e di conseguenza ridurre sensibilmente la formazione di Nox
  9. Questo sistema è già utilizzato da anni su tutte le BMW (12V) per il recupero dell'energia in frenata. L'alternatore diventa non solo un generatore ma anche motore. I realtà rimangono tutti i componenti aggiuntivi, compreso il tanto discusso sistema dual voltage 12V/48V, fatto per consentire di avere potenze intorno ai 10kW con amperaggi gestibili... In ogni caso i vantaggi sono molto risicati, come già dimostra bmw... 3-5% di fuel saving in città è già un buon target...( considerate che c'è già lo s&S) In ogni caso basta leggere le opinioni dei possessori della bmw 225xe, che rappresenta una delle migliori realizzazioni di ibridi attualmente in produzione...
  10. Forse 200 euro è il prezzo di vendita del solo motore elettrico... i costi di batterie, circuito a 48V, inverter, e via dicendo fanno salire di parecchio la cifra... In ogni caso i vantaggi parziali si hanno solamente in coda in città... fuori non ci sarebbe alcun vantaggio. Oltretutto immaginate i problemi di affidabiità di un ibrida... senza contare i costi di ricambio delle batterie dopo 5 anni... (conviene demolire l'auto probabilmente)
  11. Un sistema ibrido installato su veicolo benzina può avvicinare le emissioni di CO2 a quelle di un veicolo equivalente diesel, il consumo sarà comunque a favore del diesel essendo il gasolio un carburante più denso e con una maggiore energia per litro. Il costo del sistema ibrido è sicuramente superiore a quello di un sistema SCR+VVL il cui costo potrebbe arrivare a 250-300 euro a fronte degli oltre 1000 per l'ibridizzazione...
  12. Fiat non sa nulla di ibrido... quindi da scordare per il 2022. In ogni caso l'ibrido a benzina costa molto di più e consuma anche più del diesel, senza contare i vari problemi connessi alle batterie. Sia il mercato che i costruttori non sono pronti (2022) per l ibrido... senza diesel FCA in europa chiude. Poi siete sicuri che il diesel sia veramente ko? Perchè BMW invece ancora ci crede?
  13. La notizia di FCA è un grande fake... sicuramente cesserà la produzione del 1.3, ma questo verrà sostituito dal 1.6... al momento sono addirittura in sovra-produzione per questo motore. Bloccare la produzione significherebbe molto semplicemente il fallimento di FCA. Pensiamo ad esempio ad una Giulia senza motori diesel... quanto venderebbe?. Oltretutto BMW e MB manterranno i loro diesel 4 e 6 cilindri almeno fino al 2028. L'unico problema è capire se FCA ha le tecnologie per poter rispondere alle normative future (euro 6d-e- etc. e Euro 7) che questa volta non ammettono imbrogli essendo test fatti su strada...
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.