Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

Dino 2.4

Members
  • Content Count

    41
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

58 Excellent

About Dino 2.4

  • Rank
    Neopatentato
  • Birthday 10/26/1952

Profile Information

  • Car's model
    Fiat Punto

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ragazzi, vorrei dire la mia....il primo anno di Hamilton in F1 con la McLaren fu sicuramente straordinario. (...ma a mio parere lo è stato anche il primo anno di Leclerc in Ferrari, quando cioè passò in un top team, anche se per lui era il secondo in F1). Fin dall'inizio Hamilton però godeva di una fiducia direi incondizionata da parte di Ron Dennis che lo aveva allevato nel suo "vivaio" fin quasi da bambino, era in sostanza il "cocco" di Dennis. E questo, in una struttura estremamente piramidale come la McLaren, risultava fondamentale per dare una enorme carica e grandissime motiv
  2. Bella, nulla da dire, ma piuttosto che spendere 500.000 euro, che mi sembra una cifra esagerata, preferirei andare alla ricerca direttamente di una 308 GTB/GTS in buone/ottime condizioni. Magari non sarebbe prestazionale come questa ma verrebbe a costare moolto meno e si avrebbe l'originale Ferrari!
  3. Guarda, non conosco il tuo mezzo per cui non so risponderti con cognizione, conosco però bene il SW e posso dirti che un problema al regolatore di tensione, come mi è sembrato di leggere nei post precedenti, è un evento (..nel SW beninteso) che raramente si verifica. È invece più probabile un danno allo statore. Sempre nel SW, lo statore è raffreddato dall'olio che circola in un'apposita canalizzazione e nel caso di ostruzione anche parziale di quest'ultima, ostruzione che può verificarsi sia per l'olio vecchio, o per non eccelsa qualità di quest'ultimo, o a causa dell'o-ring invecchiato che d
  4. Spesso non conviene fare direttamente un preventivo. Se non si ha fretta è preferibile attendere una loro offerta, che spesso risulta vantaggiosa e che è probabile prima o poi arrivi, se navighi nel loro sito o su facile.it o segugio ecc. Sull'onda dell' entusiasmo per il prezzo interessante della mia polizza, anche mio nipote, per un mezzo analogo al mio ma di cilindrata più piccola (400cc), provò a fare un preventivo, addirittura tramite un link che mi era stato girato da prima.it per i miei amici che desideravano stipulare vantaggiosamente una loro polizza. Il risultato fu che il costo trip
  5. Ti comunico una mia esperienza non dissimile dalla tua. Dal 2002 possiedo uno scooterone Honda Silver Wing 600 con il quale, soprattutto negli anni passati, ho spesso effettuato dei viaggi di centinaia di Km, anche lontano da casa. Da circa tre anni l'ho lasciato fermo in garage (avviandolo ogni 3-4 mesi e portando il motore in temperatura) ma questa estate, grazie ad una favorevole combinazione assicurativa, l'ho rimesso in strada. Sostituito olio e filtro, montata una batteria nuova, ho avuto l'amara sorpresa di rimanere dopo alcuni giorni per strada, senza più impianto elettrico!! Cosa
  6. A mio parere circolare con poco olio nella scatola del cambio, difficilmente provoca un indurimento del comando. È invece possibile, soprattutto se capita di procedere a velocità elevata, di provocare un'usura anomala degli ingranaggi sempre in presa, come ad es. il differenziale oppure gli ingranaggi della marcia utilizzata (di solito la 5°). Infatti l'usura precoce causata dalla mancanza di lubrificante, asporta in parte la cementazione dell'ingranaggio, con il risultato che si sente il cambio "fischiare". Se non senti rumori particolari o fischi provenire dal cambio, quest'ultimo dovre
  7. La mia esperienza con prima.it. Ho stipulato questa estate una polizza RC con la suddetta assicurazione per il mio scooterone Honda Silver Wing 600. Lo scooter non era utilizzato da alcuni anni, anche se di tanto in tanto mi capitava di girare nel web alla ricerca di una polizza RC che mi consentisse di metterlo in strada spendendo il meno. Poi, quasi inaspettatamente, a fine giugno o ai primi di luglio di quest'anno, tramite facile.it mi arrivò per email l'offerta di prima.it per la stipula di una polizza per il SW a soli 153€, prezzo che per me, in base ai costi precedenti, era davvero
  8. Per completezza d'informazione c'è da dire che in alcuni casi l'utilizzo di un olio specifico risulta importante, o quantomeno vantaggioso, per la durata di un motore. Non mi riferisco al dubbio sollevato dall'autore della discussione ma ad altre tipologie di propulsori, in particolare in campo agricolo/industriale e giardinaggio. Utilizziamo di tanto in tanto un trattorino rasaerba per la pulizia di un prato rustico di notevole estensione (alcuni ha), prato occasionalmente impiegato come superficie di decollo e atterraggio per aerei ultraleggeri e per aeromodelli. Quando ac
  9. Ho un'auto vecchia più della tua (Punto 55 del '98 con meno di 130K km) e dopo 18 mesi di utilizzo, indipendentemente dal kilometraggio cambio sempre l'olio (uso poco l'auto e in quel lasso di tempo i km non sono mai troppi). Utilizzo un normale olio commerciale 10W40 benzina (Shell Helix HX7) il cui prezzo si aggira sui 24/25€ per un bidoncino da 4L e posso dire che, dopo averne provati diversi, per la mia auto quell'olio mi è sembrato il migliore come rapporto costo/qualità. In definitiva con circa 30/32€ compresi i filtri vado avanti senza problemi per almeno un anno
  10. ...si...ricordo la Dolomite sprint con la testa a 16V che, quantomeno per le caratteristiche riportate sulla carta, se la giocava con i bialberi Alfa. Nella 128 Sport, come ho riportato prima, il cavo della frizione si rompeva con una certa frequenza e lo faceva improvvisamente e senza preavviso. Per fortuna mi capitò sempre in città.....ma portare l'auto in quelle condizioni all'assistenza Fiat, di cui in quel periodo ero cliente, significava attraversare tutta la città, fra code e semafori. Personalmente in quelle situazioni spegnevo il motore, salvo alla ripartenza inserire la
  11. Sicuramente non ci riuscirò ad essere conciso, ci provo: La mia attuale auto, che è una vecchia Punto 55 con oltre 20 anni sulle spalle e con poco meno di 130K km praticamente.....non mi ha mai lasciato per strada! Solo una volta, e mi trovavo lontano da casa, dopo averla spenta per pochi minuti, poi non si riavviò. Il motorino di avviamento girava allegramente ma il motore non partiva. Perplesso e sorpreso, aspetto, giro intorno, apro il cofano motore.....riprovo dopo alcune decine di minuti e parte! Ritornato a casa, il giorno dopo spiegando l'accaduto al meccanico, afferma
  12. Andremo in OT...ma eccole.. ...in lento ma continuo restauro.....(anche se da diversi mesi fermo) ovviamente non da solo, ma con meccanico e, a breve, carrozziere. Il mio ruolo, oltre a procurare ricambi, manualistica ecc, è dedicato ai piccoli lavori di contorno che solo un appassionato può fare...... P.S. Alcune foto le avevo postate in altra discussione....... L'anno scorso, appena uscita dal locale che l'aveva custodita per 25 anni, trainata dal trattore: Motore staccato dall'autotelaio: Smontaggio e riassemblaggio delle
  13. Però a mio parere la qualità di una gomma, se di marca, la vedi anche nel tempo... Mi spiego: quelle Michelin XWX che nel'83 mi costarono un occhio, quasi un milione di lire, e descritte nel mio post precedente, le ho tutt'ora! Nel senso che sono ancora montate sull'auto, auto che è ferma dalla metà degli anni '90...e che ovviamente mai mi sognerei di utilizzare, quando finalmente riuscirò (..e se ci riuscirò) a mettere in strada di nuovo la Dino. Eppure osservandole, non presentano la minima traccia di screpolature nei fianchi e, se le posteriori non fossero totalmente usurate
  14. Anche io mantengo le gomme sempre ben gonfie! L'auto che utilizzo è una modesta Punto 55 con oltre 20 anni sulle spalle, utilizzata a 360° per cui cerco di mantenerla in efficienza e le gomme che monto sono sempre pneumatici di qualità (Michelin). Ultimamente ho avuto qualche difficoltà nel reperirle, poichè sembrerebbe che i migliori produttori di pneumatici, come ad es Michelin, abbiano abbandonato la produzione di queste misure, demandando ai marchi cinesi e koreani la fornitura di gomme di piccole dimensioni. Non so se corrisponde al vero, ma questo mi dicevano alcuni gommisti
  15. Credo però che le diesel, anche la base, forse per il maggior prezzo di acquisto rispetto al benzina, avessero dotazioni di serie maggiori: sulla mia, che ricordo era una delle prime D, l'appoggiatesta e la 5° marcia erano di serie e soprattutto la 5° non era una marcia di riposo ma era a tutti gli effetti una vera marcia con la quale si raggiungeva la velocità max
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.