Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).

d.lo.

Utente Registrato
  • Numero contenuti pubblicati

    383
  • Iscritto il

  • Ultima visita

Reputazione Forum

405 Excellent

Su d.lo.

  • Rank
    Guidatore esperto
  • Compleanno 14/02/1993

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    -

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. d.lo.

    Consiglio Reflex entry level

    Il discorso della visualizzazione è una cosa a parte, che prescinde dalla qualità dell'output della macchina. Se tu mi chiedi chi può darti un immagine migliore la risposta è chiara, se mi chiedi ne vale la pena la questione è un altra, ed è personale. Se vale la pena spendere 1000 euro per pubblicare foto delle dimensioni di un unghia su Instagram è un fatto che devi valutare tu personalmente (io ti posso dire la mia: è una follia). Detto questo, se veramente si è interessati alla fotografia le cose da fare sono 2: 1 capire le lenti che servono per quello che si vuole fare 2 prendere un corpo macchina che permetta di montarle entro il budget stabilito. Fine. un buon consiglio per un novello è quello di procurarsi un arnese che costi il meno possibile di qualsiasi tipo (compatta, bridge, reflex, mirrorless) ma che permetta IMPRESCINDIBILMENTE di avere accesso ai controlli manuali della camera (che includono diaframmi, tempi e ISO). E di seguirsi un buon corso. Online ce ne sono a bizzeffe e pure gratuiti. Questo perché sperimentare consente di apprendere e capire quali sono le problematiche del fotografare. Permette di costruirsi una propria personalità fotografica e di farsi un idea di cosa si ha bisogno, cosa manca, cosa va bene e quindi di arrivare più consapevolmente alla scelta delle lenti del punto 1 (che va ponderata perché se non si è capito son soldini. Che se ne vanno [emoji23]) Per le foto delle vacanze invece qualsiasi point and shoot/cellulare, fidatevi, va più che bene e vi risparmia tanti sbatti e spese che solo chi è realmente appassionato è disposto ad accolarsi. ☏ BLA-L29 ☏
  2. d.lo.

    Consiglio Reflex entry level

    Si beh con calma. Ci sono aspetti fisici che un sensore delle dimensioni usate in un telefonino non potrà mai superare in comparazione a quelle di un aps-c, full frame o medio formato presente in una mirrorless/reflex. Per quanto possa abusare dell'intelligenza artificiale alla Google pixel (che sono comunque algoritmi correttivi, l'immagine di partenza rimane di qualità inferiore. La differenza è che gli algoritmi correttivi li puoi applicare su qualsiasi sensore, la qualità di partenza è intrinseca nel sensore e nulla può supplire le sue mancanze.) ☏ BLA-L29 ☏
  3. Perché non dovrebbe? Il 1750 è un propulsore piccolo e leggero, completamente in alluminio in grado di tirar fuori 300cv con estrema facilità. ☏ BLA-L29 ☏
  4. d.lo.

    Alfa Romeo Giulia Veloce 2017

    Ragazzi per curiosità, posso chiedervi gentilmente quanto costa mantenere una veloce 280cv annualmente? Bollo, assicurazione, tagliandi, gomme... ☏ BLA-L29 ☏
  5. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    Ragazzi, se ve la prendete sul personale è un problema vostro. Il mio è un discorso generico basato su fatti oggettivi da uno che ha appena concluso la trafila, quindi abbastanza fresco di esperienza. Vedevo la gente attorno a me e vedevo cosa facevano e soprattutto come studiavano gli altri. Non sono un contenitore di verità assolute ne pretendo di generalizzare il mio discorso a tutti e di fare tutta l'erba un fascio; ma vi assicuro che chi passava in tempo il primo anno da noi dove ti ritrovavi a fare analisi 1, elettronica, fisica e algebra lineare finiva in tempo anche con la magistrale. Un caso? NO, si trattava infatti degli esami più difficili di tutto il corso. E questo in barba ai soliti quattro Caproni ripetenti da n anni che ti fermavano e ti mettevano in guardia: guarda che fisica 1 un mio amico lo ha ridato 8 volte, non si passa mai al primo anno, solo i geni ce la fanno. Poi però la settimana prima dell'esame erano a far serata all'alcatraz. Non pensate che chi passa in 5 anni lo fa perché benedetto dal signore, ognuno ha avuto i suoi problemi lo fa perché si mette sotto ed è capace di starci sotto più a lungo degli altri. Io al primo anno mi sono trovato a dover mandare avanti una famiglia intera da solo, con mio padre cassa integrato, ricoverato in ospedale in fin di vita per quasi 6 mesi a cui mancavano 5 anni alla pensione. Con mia madre che sveniva un giorno sì e l'altro pure perché non era in grado di gestire la situazione, e io avanti in dietro da ospedali sino alle 4 di notte e due sessioni davanti. Eppure aprendomi letteralmente il culo (scusate il francesismo) studiando 12 ore al giorno, a casa, in uni, in ospedale, in pullman, in metro, in tram, pure mentre mangiavo o concluso l'anno entro settembre fallendo un solo esame a luglio (elettronica) recuperato a settembre con 30 e lode. Certo la media del primo anno è stata quello che è stata, ma farcela ce la si fa. Detto questo io non parlo di 40 anni fa, perché non so come fossero le cose prima, né mi pare giusto fare confronti. Magari erano più difficili, magari si è creata anche una cultura dell'insegnamento migliore. Ci possono essere 7839302 fattori per cui prima le medie erano più basse o più alte, per cui ha davvero senso fare confronti di questo tipo? Io rispondevo in merito alla situazione attuale, che era quella su cui erano state poste domande. E con questo chiudo che sono anche abbastanza OT ormai. ☏ BLA-L29 ☏
  6. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    Da noi hanno fatto il contrario, perché avevamo troppi iscritti. ☏ BLA-L29 ☏
  7. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    Un anno e mezzo fa ☏ BLA-L29 ☏
  8. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    90 su 100 in 10 anni, se non sei un somaro ti piace parecchio cazzeggiare siamo onesti, 90 vuol dire media del 21. (In 10 anni) Sappiamo tutti che ci sono gli esami ammazza studenti in cui ringrazi il cielo se prendi 18, ma ci sono anche quelli a prova di babbo dove capitando per caso in aula ti appioppano 30. Il più somaro del nostro gruppo uscirà con oltre 100 dopo 6 anni e mezzo di corso e ti parlo di POLIMI. La media di tempo impiegata per laurearsi non la so (non mi è mai importato una mazza di quel che facevano gli altri ne delle statistiche), ma il fatto che uno si laurei in ingegneria non rende geni in automatico ne tanto meno c'è bisogno di essere fenomeni per arrivare in fondo. Ripeto basta farsi il mazzo, che vuol dire studiare ogni giorno subito dopo le lezioni, costantemente e barricarsi in casa a 2 mesi dalla sessione (o più se si fa più fatica). Fare queste due cose non mi sembra richieda chissà quale QI, richiede voglia e forza di volontà . Se uno non ha cazzi di mettersi lì non è né somaro ne furbo è uno che non ha sufficiente motivazione per andare avanti. Non viene prescritto dal medico di laurearsi magistrale in 5 anni, se uno vuole prendersela con più calma è una scelta sua che è liberissimo di fare. Tra l'altro prendere la media come riferimento per scagionare chi studia poco lascia il tempo che trova, sappiamo tutti che la maggioranza è proprio quella che studia meno. È un po' come quando prendevi un brutto voto a scuola e dicevi a mamma, si ma sono andati bene solo quelli bravi (grazie al gheiz) per provare a farla franca. ☏ BLA-L29 ☏
  9. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    Tra parentesi (se dopo dieci anni di in ingegneria esci con 90/110 forse era meglio se andavi a lavorare direttamente, tanto più che se una laurea in storia da 110 presa in tempo equivale a quel 90/110 in 10 anni a occhio e croce vale di più un sotto-bicchiere che quel pezzo di carta...) Detto questo, il liceo conta meno di zero. L'unica cosa che conta è la voglia di farsi un culo quadro del tuo ragazzo. Per esperienza diretta se ti fai il mazzo esci da ovunque nei tempi che ti prefiggi e in maniera dignitosa. Quello che rovina i ragazzi di oggi è la voglia di non fare un cazzo. Non serve essere geni, serve metterci il sudore e l'olio di gomito. Se il ragazzo non ha voglia di studiare è molto meglio che faccia il professionalizzante e prenda altre strade. As simple as that. Io non sono stato mai convinto di nulla nel dubbio. Che te devo dì, mi farò riconoscere ahahahah ☏ BLA-L29 ☏
  10. d.lo.

    Mercato del lavoro o mercato delle prese per il sedere?

    Con 1700 lordi a Milano al mese fai fatica a starci pure vivendo in appartamento condiviso, a meno che non vai in periferia. Sono scappato anch'io. Laurea magistrale conseguita in 5 anni giusti al Polimi con un più che discreto voto di uscita (108, e credetemi al Polimi le lauree non le regalano in ingegneria, non esistono appelli di laurea alla volemose bene dove 10 su 10 laureandi escono con 110 e lode, ne usciranno 2, 3 a sessione) e tutti ti offrono stipendi da 1200/1300 al mese, coi quali puoi campare solo vivendo a casa dei tuoi. Dopo 5 anni di sacrifici (veri, sia economici che personali) ti fa veramente cadere le braccia. Per non parlare delle condizioni di lavoro... In Francia per la mia posizione a colloqui fatti si parte da 35k di RAL annui. In Italia 22. Meritocratici. ☏ BLA-L29 ☏
  11. d.lo.

    Torna l'esenzione del bollo per le ultraventennali?

    996 esenbollo [emoji7] ☏ BLA-L29 ☏
  12. d.lo.

    Renault Twingo Facelift 2019

    Se solo facessero una versione rs, con quella trazione al posto giusto e quel baricentro alla mi ribalto a ogni indizio di curva... Ah... Sognar non costa nulla. ☏ BLA-L29 ☏
  13. d.lo.

    The Grand Tour

    Alcolista palese. Ha un fegato che sta prendendo vita per scappare. ☏ BLA-L29 ☏
  14. d.lo.

    Abarth 124 Spider 2016

    Credo sia in vendita da privato. Madonna se non era da privato l'avrei presa seduta stante. ☏ BLA-L29 ☏
  15. d.lo.

    Abarth 124 Spider 2016

    Concordo, soprattutto sul mercato dell'usato inizia ad avere quotazioni veramente interessanti. ☏ BLA-L29 ☏
×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.