Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

OUTATIME

Members
  • Content Count

    141
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

213 Excellent

About OUTATIME

  • Rank
    Collaudatore
  • Birthday 03/10/1997

Profile Information

  • Car's model
    Lancia Ypsilon
  • City
    Assisi
  • Interessi
    Design, musica, pittura, tecnologia, modellismo, treni
  • Professione
    Designer
  • Quotes
    Where we're going, we don't need roads
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

2,152 profile views
  1. Potrebbe essere, anche perché questa estate ho notato che la ventola di raffreddamento si accendeva troppo spesso ma ho pensato fosse una mia impressione. L'auto non ha ne impianto GPL ne metano.
  2. Ciao a tutti! La Delta ha deciso di cominciare a dare i primi problemi. È una T-Jet 150cv e ultimamente, dopo un paio di giorni che partiva ingolfata, ho notato che il motore fatica ad arrivare a temperatura. Solitamente in 2 minuti la temperatura già raggiungeva la metà, ora però ci arriva dopo 10 minuti circa e scende di 2 o 3 tacche quando raggiungo una velocità di crociera per poi tornare a metà quando sono fermo ad incroci. Non so se i due problemi siano collegati, di fatto dopo un paio di volte che faticava a partire, per ora non dà problemi da quel punto di vista. Cosa potrebbe essere?
  3. OUTATIME

    [Mai Nate] Seat

    Non troppo distante dalla Uno brasiliana come frontale.
  4. Ci vorranno circa un paio d'anni prima che il 5G prenda piede in EU, considera che in Italia ci sono ancora comuni che si rifiutano di ospitare le antenne dedicate, quindi i tempi si allungano. Attualmente non esistono smartphone con modulo 5G integrato al processore, ma utilizzano un modulo aggiuntivo abbastanza energivoro, che porta ad avere batterie notevolmente maggiorate (circa 1000mAh in più rispetto alla versione 4G solitamente). Puntando sul 4G avresti una batteria più longeva, piano tariffario più economico e comunque una velocità ottimale per la navigazione. L'unico vantaggio tangibile del 5G su un telefono si avvertirebbe solamente in caso di alte velocità (treni e aerei), dove la connessione 4G comincia a faticare verso i 300km/h.
  5. Apprezzo il riposizionamento in alto, ma Panda secondo me è K-way, può essere anche Superga, Converse, Nike, Napapijri e così via. Di certo non Trussardi, o Gucci, Missoni, Diesel. Sulla 500 sarebbe stata una scelta più logica.
  6. Fortunatamente è andata bene. Concordo sul fatto che le cinture possano essere migliorate. Anni fa due miei amici ebbero un incidente su una Golf V presa in prestito dalla sorella di uno dei due (altrimenti il tutto sarebbe accaduto su un Pandino). Complice l'alta velocità e una strada di campagna pericolosa, l'auto sbandò finendo prima sul fosso per poi ribaltarsi 4 volte e finendo nel campo. Lui, il guidatore, non aveva la cintura, MA, è stato uno dei rarissimi casi in cui è stato meglio così. Al primo urto si pensa sia stato sbalzato fuori dalla macchina, non si è fatto nulla, solo un paio di punti su un sopracciglio. L'altra, seduta davanti con cintura allacciata, è stata in coma farmacologico per un mese, con torace fratturato dalla cintura, un polmone perforato, lesioni alla colonna vertebrale e una gamba distrutta. Le sono voluti 3 anni di riabilitazione per tornare a camminare come prima. Non metto in dubbio mai l'uso delle cinture di sicurezza, ma vanno assolutamente modificate.
  7. Ho subito pensato a lei! Non era però così alta, ho notato solo che attorno al pannolone posteriore correva una cromatura come sulla MY19
  8. Stamattina in Corso Moncalieri a Torino è passata una Giulietta con camuffo nero integrale. Ho notato che l'assetto era un po' più alto del solito. Purtroppo non sono riuscito a fare una foto.
  9. Naturalmente il mio pensiero era in un contesto di guida autonoma ed elettrico, nulla a che vedere con quello che c'è oggi. Poi magari al ritorno non è detto che sia vuota. Riguardo al noleggio, se l'auto mi serve per andare solo ad A a B, il noleggio non mi è d'aiuto dato che dovrei portarla indietro il più delle volte. Poi il tempo risparmiato, Assisi - Torino sono 6 ore abbondanti, me le farei tutte dormendo. Nè pullman nè treno lo consentono attualmente.
  10. La butto lì...quanto sarebbe bello poter viaggiare in auto da A a B, ed una volta ragiunta la destinazione far sì che se ne torni indietro in autonomia. Per chi come me è uno studente fuori sede sarebbe il massimo. Viaggerei di notte mentre dormo, mi faccio i miei 600km, poi la mattina mi sveglio a destinazione, scarico le valigie e l'auto se ne torna in autonomia dalla famiglia.
  11. Una cosa importante a parer mio è la semplicità. Non dico di ritornare ai finestrini a manovella, ma non vorei trovarmi auto sempre più simili a smartphones, dove in autonomia non si può nemmeno cambiare più la batteria. Non che oggi sia tanto meglio, in alcuni casi bisogna comunque smontare il paraurti anteriore per sostituire una lampadina. la sfida non è certo semplice tra elettrico, ADAS e chi più ne ha più ne metta.
  12. Ciao a tutti! Ho pesato fosse interessante creare questa discussione (sperando non sia un doppione) per discutere su eventuali soluzioni tecniche che vorreste nell'auto di domani. Fino ad oggi sono stati fatti passi da gigante nel mondo dell'automotive riguardo questo tipo di souzioni sia a livello prettamente ingegneristico, sia a livello stilistico, che il più delle volte, vanno di pari passo. Basti pensare al passaggio dalle porte controvento a quelle odienrne, oppure alle porte ad ali di gabbiano sinonimo di auto sportiva tanto quanto l'apertura a forbice. Ci sono auto che sono passate alla storia grazie a soluzioni innovative che hanno poi influenzato il mondo dell'automotive. Mi vengono in mente le Italdesign Asso di Picche e Fiori, le prime ad avere vetri incollati senza guarnizioni e a non avere i classici gocciolatoi sul tetto, nascondendo all'interno le saldature. Oppure alla Renault Supercique, altro esempio ma di grande produzione, ad avere i vetri a filo carrozzeria. La Renault 5 con i paraurti avvolgenti in plastica, o la Delta con i paraurti in tinta carrozzeria, o la Panda, piena di soluzioni votate alla praticità ed al contenimento dei costi produttivi (teoricamente). Di esempi ce ne sono moltissimi, e mi piacerebbe sapere cosa ne pensate anche voi. Quale potrebbe essere una soluzione, anche di piccolo conto, che può magari risolvere un problema estetico o tecnico a tal punto da influenzare in parte le auto a seguire?
  13. Certo, togliere anche l'aria condizionata è estremo Tornando al discorso Panda: se riuscissero a fare una Panda come si deve, intelligente, economica, simpatica e alla moda senza essere premium... allora credo si riesca comunque a perdonare i finestrini a manovella. Dirò una cosa banale ma nemmeno troppo... pensate solo al fatto che ad oggi stanno tornando di moda robe come il vinile o le Polaroid nonostante la vastità di tecnologia migliore e più economica. Se fanno una cosa "alla Multipla" (concettualmente, non esteticamente) seguendo questo filone hipster, allora sì che avrebbero un senso.
  14. Ragazzi io ho preso la patente su una Punto e l'ho guidata per anni senza aria condizionata, con riscaldamento rotto e uno e dico UN finestrino elettrico perchè quello del passeggero decideva in continuazione di bloccarsi. Non ne ho fatto mai un dramma. Auto come la Panda e compagnia, sono auto da battaglia, comprate al prezzo delle patate a km zero, puntando al massimo risparmio per l'acquirente e al massimo profito per l'azienda. Non so come la vedete voi, ma preferisco risparmiare su dotazioni come queste piuttosto che sulla sicurezza se proprio devo scegliere.
  15. secondo me non è tanto una questione di costi quanto di scelta. Credo che al giorno d'oggi si possano scegliere i finestrini a manovella piuttosto che elettrici non per risparmiare qualche spiccolo ma per avere qualcosa di più affidabile e sicuramente duraturo nel tempo... che non striderebbe troppo se davvero volessero fare una Panda come l'originale.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.