Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Maggio80

Members
  • Content Count

    687
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Maggio80

  1. Ragazzi, basta leggere questo topic. C'è tutto quello che serve sapere.
  2. Assolutamente vero!!! Sia Limone nelle seu interviste che anche quì sul forum (topic sugli sviluppi agonistici del pianale tipo II) confermano che la D2 aveva motore derivato dal Lampredi, 16v candela singola e niente contralberi. Forse l'ultima evoluzione del 1997 aveva un propulsore parente del Partola Serra 16v (come del resto 156 D2).
  3. Le D1 sicuramente, le D2 e la GTA avevano un regolamento molto più stringente e anche se non troppo da vicino avevano comunque una bella parentela tecnica con le versioni stradali...
  4. Il motore ruotato indietro con aspirazione e scarico invertiti li aveva la Superturismo D2
  5. Rinnovo per l'ennesima volta i miei complimenti Oldcroma. Le tua auto sono opere d'arte!!! E' un peccato che tu non possa esporle in una sorta di museo, penso che ci sarebbe la fila per vederle e magari ascoltare anche i tanti aneddoti che nascondono.
  6. Questa Ghibli è coupè, però c'era la sua sorellona Quattroporte, sia V6 2.0 e 2.8 (gli stessi di Ghibli quì sopra) che V8 3.2 di Shamal..
  7. Da quello che scrive ruote classiche (certificato da Limone) dietro ha il ponte della Delta (Mac Pherson come la GTA da corsa) e il motore dovrebbe avere sui 230cv
  8. Ci sono stato più o meno per 15 anni di fila prima volta nel 1993 e ultima nel 2010 credo... negli anni era cambiato (in peggio) molto... Considerate che negli anni '90 e primi 2000 c'erano anche le moto oltre le auto, e molti ragazzini correvano a fare foto a quella che sarebbe potuta essere la moto che avrebbero avuto da lì a poco. Poi c'erano gli stand dei relativi elboratori (Malossi e Polini su tutti). In pista c'erano le F1, rally d'epoca e non era una cosa spettacolare. Oltre ovviamente a tanta gnokka che la sera chiusa la fiera veniva dirottata nelle discoteche bolognesi... Negli anni sono perse le moto, poi le case automobilistiche, anche gli spettacoli dal vivo erano di livello più basso.. era da dire. Spero comunque che un domani possa rinascere lì dove è sempre stato!!!
  9. Prototitpo mai andato in produzione. Di fatto però esclusi copricerchi e la cornice con la "Z" è uguale alla versione speciale "Jubilee" che è stata fatta per il mercato svizzero (e forse per altri).
  10. La parte frontale non è iconica ma è nella media del periodo, il problema è la coda: bassa, squadrata e spigolosa. Sembra un trapezio appoggiato lì a chiudere la linea. In Europa già da anni anche le 2 volumi avevano una tendeza a "salire" a dare un pò di sportività alla cosa. Cosa che la Cherry/Arna non ha. Poi per quello che dava tecnicamente era un'ottima auto...
  11. Leggendo un simpatico (ed impreciso) articolo su Corriere Motori a proposito della tanto insultata Arna, il giornalista chiude il pezzo scrivendo che in Alfa avevano capito che lo scarso successo della vettura era dovuto alla parte estetica (ma dai...) e che (questa è per me la vera notiziona) in Alfa si stava lavorando su di una "Arna II" che avrebbe avuto tutt'altra estetica!!! Questa è una storia probabilmente ai limiti del paranormale... ma ammetto che mi ha incuriosito molto. Per questo chiedo lumi a persone con memoria storica o archivi voluminosi (come il buon Paolino) se per caso c'è del vero in tutto ciò o questa è un'ipotesi del giornalista del corriere. Per completezza, ecco l'articolo: http://motori.corriere.it/motori/auto_epoca/14_aprile_18/alfa-arna-storia-97fa1286-c6f6-11e3-ae19-53037290b089.shtml?refresh_ce-cp
  12. Confermo, per lo meno nelle prove di Auto la 4 cilindri aveva un vantaggio di 2 o 3 decimi nello 0-100 Non ricordo della ripresa... in compenso la V6 Turbo sfiorava i 240km/h mentre la 4 cilindri si fermava intorno ai 225
  13. Anche da parte mia i più vivi complimenti Oldcroma!!! Ennesimo capolavoro di restauro!!! E mentre faccio i complimenti a te, mi vengono in mente i ricordi da bambino/adolescente con i viaggi fatti sulle Croma di amici e conoscenti di famiglia... a memoria direi di essere stato su tutte escluse (TD i.d. e 2.5D aspirata) come detto da altri l'ultima FIAT "di alto livello" comodissima e spaziosissima... peccato davvero non ci sia una degne erede a listino.
  14. Ti rinnovo anche io i complimenti Cicciosx!!! Sembra appena uscito di fabbrica il motore della tua Dedra!!! Ma tutta l'auto è curata e mantenuta in maniera impeccabile!!!
  15. Cerca un volante in legno con aribag del periodo!!! Li facevano bellissimi per la 155 di sicuro c'erano anche con marchio Lancia!!! PS dato che la stai tenendo come una reliquia, hai mai pensato di fare un trapianto di motore con il sucessivo 1.6 multipoint da 90cv?!?
  16. Beh in quella zona potresti averli visti già in "secondo uso" mi spiego; per la gestione logisitca della festa dell'unità di Bosco Albergati gli organizzatori avevano comprata due croma funebre usate che usavano per portare bibite e alimenti alla festa al posto dei furgoni...
  17. Confermo MarcoGT, la Croma funebre era proprio questa!!! A Bologna ne giravano un sacco e tutte rigorosamente blu. Mai viste nere o grige...
  18. Resta il problema che se domani mattina ci svegliassimo e il parco circolante (solo auto niente veicoli commerciali/industriali) fosse tutto elettrico non basterebbero tutte le centrali elettriche spinte al massimo per caricare le auto. Oltrettutto questa enorme mole di eneriga elettrica verrebbe solo in minima parte dalle fonti rinnovabili e in larga parte da centrali a combustibile fossile e nucleari. A questo punto (esclusa forse la qualità dell'aria in centro città) l'ecologia cosa ci avrebbe guadagnato?!?
  19. Nella mia zona (confine tra Bologna e Modena) ce n'erano tante di Volvo, così come fù davvero molto diffusa la Croma funebre tra fine anni '90 e inizio anni 2000
  20. Dalla documentazione che si trova in rete sulla 155 Ti.Z pare che ce ne fossero varie motorizzazioni; oltre alle derivate Q4 con 230cv la Ti.Z fu costruita (parlimao sempre di poche decine di esemplari) anche con il 2.0 TS 8 valvole potenziato a 170cv e con il 2.0 TS 16 valvole potenziato a 190cv. Si vocifera anche di un esemplare unico fatto su base 2.5 V6 potenziato a 220cv con la sola trazione anteriore...
  21. La politica e il sistema paese avrebbero dovuto impedirlo. In una Nazione come si deve (e noi non lo siamo più) le industrie e i brand strategici e/o che danno visibilità alla nazione stessa NON si cedono per nessun motivo. Si cerca in tutti i modi di tenerli in casa o si nazionalizzano. Noi che abbiamo i peggiori politici e manager dell'universo invece svendiamo tutto in cambio della tangentina... Ma siamo off topic...
  22. Al di là degli aspetti psicologici/sociologici, quello che cozza in questo caso è un minimo di coerenza storica con il marchio. Ovvero Lamborghini ha sempre fatto supersportive e in un caso (LM002) un tipo di veicolo quasi militare con un motore da supercar. Con Urus gli appasionati di auto (che preferiscono da sempre le sportive alle auto tipo SUV) si aspettavano un'edizione 3° millennio di LM002. Invece è uscita un'auto tipo Cayenne/Q7 con buttati lì alcuni dettagli Lamborghini. E la meccanica non ha neppure lei nulla di Lambo. Di quì le lamentele. Come dicevano altri utenti, le avessero dato in dote il V10 o il V12 i commenti sarebbero molto diversi...
  23. Sgraziata (ma ci poteva stare) per nulla innovativa e senza una vera identità. A questo aggiungiamoci degli elementi assolutamente fuori luogo (la maniglia posteriore sul rigonfiamento della passaruota è oscena) e una meccanica che non condivide nulla con il marchio che ha sul cofano... beh non ne esce bene...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.