Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Beta Montecarlo

Members
  • Content Count

    113
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

75 Excellent

About Beta Montecarlo

  • Rank
    Neopatentato
  • Birthday 04/15/1999

Profile Information

  • Car's model
    Ford C-MAX 1.6 Tdci 2009
  • City
    Barga
  • Professione
    Studente
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Questo non credo. Gli interni della GT3 vanno bene. Complessivamente mi pare un bel lavoro.
  2. Il regolamento stringente lo hanno scritto per le Hypercar ed è valido ancora. Poi c'è anche quello DPi, ma anche lì usano il Bop.
  3. Vi ricordate la MC12? Ecco, quello è il punto. Una serie senza Bop sarebbe probabilmente un monologo Ford, anche se la Ferrari ha più Downforce.
  4. Faccio un post-scriptum sul mio articolo: Il BoP ha garantito la crescita, la stabilità e la prosperità della GT3, assieme alla formula built by manufacturers, raced by privates. Questo perché la garanzia che se la macchina non è proprio una merda totale, cioè rientra nella finestra di prestazione, allora potrà vincere è una fortissima attrazione per le case, che possono farsi pubblicità senza i problemi di altre serie, con auto desiderabili e accessibili (non astronavi). Questo discorso vale anche per la GTE, che però è assai più costosa. Ferrari si lamenta quanto vuole ma è anche nel suo interesse avere un BoP ben fatto, infatti il programma GTE corse clienti è l'unico che fa soldi assieme a quello di Porsche. I problemi attuali della 488 sono legati al fatto che sono talmente nerfati che vanno fuori finestra delle gomme per peso eccessivo (pare). La SRO che ha inventato la GT3 e il BoP è l'unica organizzazione IMO che veramente è riuscita a dimostrare di essere in grado di bilanciare bene tutto, L'Aco assai meno. Ma siccome erano (sono) nella merda hanno dovuto trovare un compromesso tale che mal che vada, hanno una formula aperta, possono invitare le DPi a Le Mans, per dire. I tempi delle gare di ingegneria sono praticamente finiti, le case (o il marketing) si sono rotte le palle e vogliono vincere a basso costo. Comunque la Toyota ci sarà, devono solo decidere con cosa, e pare che ci sarà un annuncio di qualcun'altro a breve (Aston o Ferrari).
  5. L'idea della classe è buona, o almeno meglio di niente, ma il gestore è il peggiore possibile. Però dicono che ci si può aspettare annunci a breve. Toyota ha già detto che c'è, devono solo capire che strada percorrere.
  6. https://f1ingenerale.com/wec-il-futuro-della-classe-hypercar Un bel riassuntone più le ultime novità sul parto della prossima classe Lmp1. a questo giro L'Aco ha ceduto, classe aperta all'universo mondo, race what you bring e BoP per tutti. Amen.
  7. https://f1ingenerale.com/wec-sebring-2019-prove-libere/ Solita solfa in LMP1, ma se tanto mi da tanto c'è da fremere in GTE-PRO e LMP2 e mal che vada c'è l'IMSA, a orari più decenti
  8. Al momento c'è il regolamento di dicembre, e li si descirvevano prototipi con delle dimensioni del cockpit un po' meno minimali del solito, tetto massimo di deportanza, coefficiente minimo di resistenza e tetto alla potenza e efficienza dei motori. Quindi di fatto c'è già il meccanismo di livellamento, e inserire le derivate dalla serie non è durissima, credo che nel caso della Valkyrie occorrerà nerfare un po'. Non è neanche un vero Bop perché finché rispetta questi questi quattro parametri non ci sono correzioni, e il vantaggio è che le forme dell'auto sono molto libere. Ad esempio non viene descritta affatto l'ala posteriore o anteriore.
  9. Con questo regolamento continueranno a esistere i prototipi, ma ci sarà molta libertà aerodinamica, posto che rispetti i tetti massimi.
  10. A questo punto uno può solo sperare che i costruttori si facciano avanti. Ma ci vuole anche una bella dose di privati per tenere in vita il giochino.
  11. A daytona nubifragio in pista e bandiera rossa, Alonso in testa mettatore nella pioggia. In GTLM Risi in testa, anche dominavano nella pioggia. Non si sa quando riprendono. http://imsa.alkamelsystems.com/Results/19_2019/02_Daytona International Speedway/01_IMSA WeatherTech SportsCar Championship/201901261435_Race/16_Hour 16/05_Results by Hour & Class_Race.PDF streaming https://imsatv.imsa.com/
  12. Ma alla fine a Le Mans si sono sempre avute cilindrate diverse in Gt, qui non è diverso. E si, I francesi nel motorsport fanno macelli assai peggiori della triade UK-Italia-Germania, ma la Fia è in Francia e l'Aco pure, se vuoi correre in Europa devi avere a che fare con loro. Oppure prendi la strada delle DPi, come sembra farà Ford. Ma a Ferrari e Mclaren non interessa più fare macchine solo termiche, con la spinta sull'ibrido in corso (60% per Ferrari nel 2022). Queste regole secondo me se le sono praticamente scritte loro assieme a Toyota (che è in un ottima posizione comunque vada) e Aston Martin.
  13. https://f1ingenerale.com/wec-ferrari-e-mclaren-potrebbero-entrare-nella-classe-hypercar/ E invece a Maranello qualcosa si muove. Le fonti sono Goodwin e Kilbey, quindi molto valide, che dicono di aver sentito qualcosa dalle industrie vicine a Maranello. Per la Mclaren abbiamo Zak Brown che dice che forse nelle ultime gare della prima stagione 2020/21 vedremo qualcosa. Non è ancora confermato, ma sembra vogliano farlo.
  14. https://f1ingenerale.com/wec-pubblicate-le-regole-lmp-2020/ Questo è il mio riassuntone delle regole, con le reazioni di Imsa, e i possibili partecipanti.
  15. DPi come concetto. Nel regolamento non c'è nulla riguardo a bodywork derivato da auto di serie. Semplicemente hanno costruito il regolamento aerodinamico in modo tale che devi rispettare, omologandoli in galleria del vento, alcuni parametri aerodinamici (drag, downforce, rapporto L/D), valori molto facili da raggiungere per cui la ricerca aerodinamica non è incentivata, e puoi fare lo styling della carrozzeria secondo il tuo marchio. Il tutto perdendo notevolmente efficienza aerodinamica. È Dpi più ibrido nel senso che è lo stesso concetto. Non c'è nessuna base di serie su cui si deve basare l'auto, mentre sul motore se lo derivi dalla produzione stradale hai dei vantaggi (VVT, geometria variabile del turbo, metalli ammessi) rispetto a scegliere un motore da corsa non omologato.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.