Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Parabellum

Members
  • Content Count

    232
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Parabellum last won the day on November 9 2019

Parabellum had the most liked content!

Community Reputation

401 Excellent

About Parabellum

  • Rank
    Collaudatore

Profile Information

  • Car's model
    VW touran 2002

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Se davvero, grazie anche agli incentivi, riescono a stare un pelo sotto ai 20.000€... si cominceranno a vedere/vendere elettriche davvero, e saranno 500.
  2. La 500 ha un vantaggio rispetto a tutte le altre elettriche: È piccola e leggera e chiaramente pensata per muoversi in città. Questo significa che può permettersi meno batterie e quindi un costo d'acquisto minore. Per lei un'autonomia di 200 Km può già essere adeguata, visto che significherebbe caricare una/due volte a settimana. In quanto a distinguerla dalla normale sicuro che sarà immediato, parte fondamentale del fenómeno auto elettrica è proprio il pavoneggiarsi di guidare GREEN... Il prezzo, il prezzo ne decreterà il successo o no. Pensate sia possibile tenerlo sui 25.000€ ? Teniamo a mente il "Piccola, Leggera, Cittadina"
  3. La 500 è un grande successo, da anni. La versione elettrica può essere un colpaccio. Citycar, elettrica e modaiola. Se il prezzo sarà accessibile, potrebbe fare il botto. Può essere la prima elettrica che ha tutto per fare numeri da motore termico.
  4. A me pare che siano riusciti a staccarsi dai generalisti puri. Che non significa essere premium, ma farsi pagare bene i propri prodotti. Per me hanno fatto un buon lavoro con Peugeot.
  5. L'unica cosa sicuramente superiore di PSA è il marketing. Sono stati molto bravi a costruire un'immagine di "near premium" per Peugeot. Citroën e Opel sono invece ancora nel gruppone. DS, per ora, non è niente.
  6. Ma è chiaro che Tavares farà tutto quello che considera opportuno per far crescere la NUOVA COMPAGNIA. Non FCA o PSA, che intanto avranno cessato di esistere.
  7. Marchionne ha fatto tutto in necesario per: Salvare un grupo FIAT al bordo dell'abisso Rilanciare il suddetto gruppo Acquisire il grupo Chrisler e formare così FCA Rendere Redditizio e attraente il grupo FCA L'opera si appresta ad essere completata da J.Elkan, con la FUSIONE con il grupo PSA, a formare un gruppo Leader Mondiale ancora sotto il controllo (relativo) dei torinesi. Io più chiaro di così non Riesco ad esprimerlo, mi dispiace.
  8. Anche per me Alfa e Maserati sono destinate ad essere il fiore all'occhiello del nuovo grupo. A quanto pare il primo impulso sarà per il tridente, e mi pare anche giusto, intanto A.R. dovrà accontentarsi di Tonale e restyling di Giulia/Stelvio. Dopo arriveranno anche gli investimenti per lei. Se guárdate la tabella postata prima si vede chiaramente che le fette di mercato più piccole sono proprio quelle di competenza di A.R. & Maserati.
  9. … e anche grafico questo è molto interesante. Notare come i segmenti peggior preidiati/sfruttati siano C-D-E-F. L'habitat naturale per Alfa Romeo & Maserati.
  10. Già pubblicato? https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2019/11/08/fusione_fca_psa_tavares_nessun_brand_e_a_rischio.html
  11. Più che altro come si fa a essere d'accordo! I francesi non hanno pagato niente. i 5.5 miliardi non li paga PSA e soprattutto non "comprano" niente. Sono il valore in eccesso di FCA per poter fare una fisione fra pari. Almeno è quello che ho capito io.
  12. Scusa ma non è che se fai 200.000xprezzo medio e ti dà il costo di sviluppo di Giorgio e tutto il resto della macchina hai recuperato l'investimento. Bisognerà anche vedere il costo medio del produzione e moltiplicarlo x 200.000. Se I beninformati dicono "bagno di sangue" non ci sono opinioni che tengano.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.