Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

FoggyLC

Members
  • Content Count

    41
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

37 Excellent

About FoggyLC

  • Rank
    Guidatore esperto

Profile Information

  • Car's model
    Alfa Giulia

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Quel finestrino mi ricorda un po' la V60, ma almeno sulla Volvo è raccordato meglio alla portiera posteriore. A pate quel dettaglio, è esattamente come potevamo aspettarci... rispetto alle BMW presentate recentemente mi sembra la meno peggio. ☏ iPad ☏
  2. Dopo 18000 km e 1 anno con la Giulia, nulla da ridire sugli adas. La frenata automatica funziona bene, prima ti avvisa e poi eventualmente frena. Un paio di volte in curva ha suonato quando non avrebbe dovuto ma niente di più. Il Line assist, ovviamente non è da usare in ogni condizione, ma lo attivo spesso su strade a due corsie o quando sento di essere un po’ stanco. Di fatto mi ricorda di mettere la freccia, e ti fa realizzare quanto poco basti per sbandare, anche se leggermente. Io lo trovo utile. Il suono è presente ma poco invasivo, mai dato fastidio... la mia giulia è del 2017, magari l’hanno cambiato dopo? ☏ iPhone ☏
  3. Vista anche io ieri, bianca pacchetto msport. Ci sono stato dietro per qualche km. Mi è piaciuta solo di profilo (molto classico) dietro è inguardabile (non ha niente di bmw, pare una toyota più di una lexus), mentre davanti è “ok” ma niente di più. La vorrei rivedere con calma, ma di primo impatto in strada mi ha deluso. ☏ iPhone ☏
  4. Oggi per la prima volta sono salito in una Model3. In strada l’avevo vista diverse volte, sia in US che in Italia recentemente. Avevo molti dubbi sugli interni, ma devo dire che il minimalismo mi è piaciuto. Semplice e lineare. Usare lo schermone per tutto è sicuramente poco ergonomico, ma l’interfaccia pare molto intuitiva, rispetto ad esempio a volvo XC40. Secondo me ci si abitua in fretta. Le rifniture sono “ok”, non lussose, ma quanto basta. Forse non è ancora un prodotto maturo al 100%, ma ci si avvicina molto. Certo quegli errori di design (paraurti che si staccano)... ma capisco il successo di vendite in certi mercati. Come seconda macchina, se me la potessi permettere, la prenderei senza problemi. E sono convinto la userei più della macchina tradizionale, che terrei solo per i lunghi viaggi. ☏ iPhone ☏
  5. Vado spesso a Malpensa per lavoro, parcheggio all’executive (o genius se disponibile). prendi l’ascensore e sei alle partenze, e se prenoti online paghi poco meno. Se vuoi risparmiare, c’è anche il parcheggio scoperto, a pochi minuti di cammino dal terminal 1. io non lascerei mai la mia macchina, con le chiavi, a degli sconosciuti, che poi se la portano in giro o parcheggiano in luoghi pubblici. ☏ iPad ☏
  6. Questa è l’ultima passat su base A4: In vendita fino al 2005. Dopo di questa, tutte su base Golf. ☏ iPad ☏
  7. La griglia del paraurti mi ricorda questo: [emoji1745][emoji3603] Comunque secondo me le linee di base sono belle, le proporzioni azzeccate e finalmente la moda di monovolumizzare tutto è passata... stando attenti a colori e allestimenti, si può tirare fuori qualcosa di molto carino. Per gli interni, onestamente non riesco a capirli, devo vederli dal vivo. Davanti al passeggero sembra quasi una mensola... A questo giro, i francesi sulle serie B sono imbattibili... rispetto alle minestre riscaldate Fiesta e Polo. Peccato che Fiat abbia abbandonato il segmento. ☏ iPad ☏
  8. In Italia è legale? Un mio collega che vive a Zurigo ha un Q5 con ACC che legge i limiti di velocità, e adegua l’andatura. Da quel che ho visto, funziona molto bene. Quando è venuto in Italia, mi ha raccontato che appena passato il confine è arrivata sul display di bordo una segnalazione tipo “Cruise control con lettura limite velocità non disponibile in questo paese”. Non ha mai funzionato mentre in Italia. Magari è una scelta di Audi - non si fidano dei cartelli italiani (e hanno pure ragione!) ☏ iPad ☏
  9. Un mesetto fa l’ho visto camuffato a Livigno, faceva su è giù dal Foscagno... bello massiccio. Purtroppo non ho fatto foto. C’era anche una Levante a fare la stessa cosa, ma non camuffata. Probabilmente qualche test meccanico... ☏ iPad ☏
  10. Un po’ tamarri i LED sulle portiere! Giusto un po’ [emoji23] Il cruscotto che “fa finta” di essere uno schermo unico mi sembra orribile, ma sarà da vedere dal vivo. In generale, non mi dispiace, almeno non hanno piazzato tablettoni ovunque. Vedere i tasi della radio da 1 a 8 fa molto Vintage! ☏ iPad ☏
  11. Con tutto il rispetto per Porsce, 911, eccetera, questo kit lo trovo inguardabile. Penso che di allestimenti discutibili ne abbiano fatti tanti in passato, ma avevano sempre quell’aria ignorante e “tamarra” che gli davano un senso. Adesivi, alettoni, prese d’aria finte... Questo invece è semplicemente brutto, una 911 quasi “di serie” cui hanno attaccato un alettone. ☏ iPad ☏
  12. il problema di apple sono i volumi enormi che iPhone rappresenta. le revenues per la parte servizi sono circa 40bn per il FY2018, e sono partiti praticamente da zero con l’app store 10 anni fa. è lo stesso fatturato di Facebook, e più di aziende non tecnologiche tipo Nike. solo iPhone rappresenta 166bn. fosse un’azienda, sarebbe nella top 20 nel mondo. Ford e GM sarebbero sotto. con questi numeri, non basta fare un prodotto che qualunque azienda considererebbe “un enorme successo” per spostare il conto economico. Devi fare qualcosa che venda in decine di miliardi di $. Solo per dire, sarei curioso anche io di sapere quanto hanno venduto le Airpods, sono in short supply dal lancio, stanno diventando onnipresenti. Magari solo di “cuffiette” Apple ha fatto 1 miliardo di dollari (sparo a caso). Una goccia nel mare. I cinesi di Huawei e simili sono secondo me forte di preoccupazione per Samsung, Motorola, i generalisti del settore. Nel mondo dell’auto diremmo: i cinesi stanno arrivando, e aziende tipo Renault, Fiat eccetera devono guardarsi le spalle. Ma non credo che Porsche abbia molto da preoccuparsi, almeno a medio termine. ☏ iPad ☏
  13. credo anche io ci siano stati miglioramenti, ma indipendentemente da questo non vuol dire che si debba smettere di migliorare! se nel 2019 siamo messi meglio di come eravamo nel 1989, ancora meglio deve essere nel 2049. non concordo sul fatto che lo stato non debba intervenire - sono l’unica entità che definische le politiche politiche ed energetiche a lungo termine (o almeno, dovrebbe). non puoi lasciare al mercato, che andrebbe inevitabilmente verso un monopolio per poi focalizzarsi solo sul mantenimento dello status quo una volta acquisita una posizione dominante. uno dei vantaggi delle elettriche (che non è una soluzione magica all’inquinamento, sia chiaro) è che sposti la produzione dello smog da dove la gente vive (le città), a centrali elettriche che possono essere lontane dai centri abitati. senza contare l’efficienza decisamente maggiore delle centrali, la facilità nel controllare 1 centrale invece che 10000 macchine, le energie rinnovabili... il grosso problema è la produzione e lo smaltimento delle batterie. ☏ iPad ☏
  14. il problema per BMW è che si deve reinventare, e non mi pare abbiano chiaro cosa fare. I suoi competitor sono Mercedes e Audi. semplificando al massimo, si sono storicamente caretterizzati per: - Mercedes, interni lussosi e comfort. si sta buttando sulla tecnologia. - Audi, tecnologia applicata all’estetica (led, virtual cockpit..), e interni rifiniti. della meccanica è sempre importato “il giusto “. - BMW, layout meccanico sportivo. Il resto è un contorno. Quello che conta per il mercato è tecnologia e immagine, e dopo la meccanica. Mercedes e Audi sono messi bene, BMW non mi pare. Non ha gli interni di Audi, non ha l’”Hey Mercedes”, ha (aveva?) solo la meccanica. Nel breve, l’immagine BMW terrà in piedi la baracca. Nel medio/lungo, se la gente si accorge che una BMW è come un’Audi ma con interni peggiori, sono fritti. il Marketing avrà un bel po’ da fare nel tener alta l’immagne sportiva senza le basi.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.