Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'bmw'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

    • Consigli per l'Acquisto dell'Auto
    • Riparazione, Manutenzione e Cura dell'Auto
    • Assicurazioni - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Scoops and Rumors
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobility
    • Mobility and Traffic in the City
    • Traffic on Highways
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Off Topic in Autopareri
    • Off Topic
    • TecnoPareri
  • Venditori Convenzionati
    • Vuoi farti pubblicità su Autopareri?
  • Il sito Autopareri

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Professione


Interessi


Twitter


Facebook


Website URL


YouTube


Website URL


Website URL

  1. BMW 3.0 CSL Prodotta in edizione rigorosamente limitata. Per celebrare l'anniversario di BMW M GmbH, esattamente 50 unità numerate del modello speciale saranno in vendita. "La BMW 3.0 CSL è stata sviluppata con l'intenzione di combinare il meglio di cinque decenni di esperienza di guida di BMW M GmbH in un'automobile con un'aura altamente emotiva." così BMW presenta questa modelo speciale. Sul frontale si trova la caratteristica griglia doppio rene con una trama reticolare in una struttura a diamante, ai lati del doppio rene ci sono due rientranze che ricordano le prese d'aria del modello del 1970. La vista posteriore della BMW 3.0 CSL è anche caratterizzata dall'ala posteriore, che è racchiusa sul lato. Progettato per generare ulteriore carico aerodinamico e quindi ottimizzare la trazione sull'asse posteriore, il deflettore aria racchiude l'intera sezione posteriore, diventando così un elemento visivo dominante. Per il beneficio dell'equilibrio aerodinamico, è combinato con un diffusore in carbonio fortemente pronunciato, ottimizzando così il flusso d'aria nel sottoscocca. La vettura dispone del più potente motore a sei cilindri in linea mai montato su una BMW M stradale, con una potenza massima di 412 kW/560 CV il motore sviluppa una coppia massima di 550 Nm ed è accoppiato ad un cambio manuale a 6 marce e trazione posteriore. La tecnologia delle sospensioni è stata adattata a questo modello ed include il sistema frenante carbo-ceramico e il controllo della trazione M. In ottica di riduzione peso è stato sfruttato il massimo utilizzo di componenti in carbonio ed alluminio. All'interno della BMW 3.0 CSL, l'uso di carbonio e altri materiali leggeri enfatizzano le caratteristiche puristiche da auto sportiva. Invece dei sedili, la parte posteriore offre un vano portaoggetti con due scomparti casco. Le finiture in CFRP nei pannelli delle porte e l'isolamento acustico ridotto contribuiscono anche al fascino estremamente sportivo. Il conducente e il passeggero anteriore siedono in sedili M Carbon.
  2. Primi test anche per la presunta M4 CSL autoweek.nl + motor.es
  3. BMW Motorsport rilascia un bozzetto teaser della vettura che parteciperà al campionato di endurance dal 2023.
  4. Dopo innumerevoli leaks, BMW ce l'ha fatta: ecco la nuova M2 in tutta la sua gloria. Equipaggiata con il 3.0 TwinPower Turbo sei cilindri in linea, della famiglia S58, offre 460 cv, 550 Nm di coppia e cambio manuale a 6 rapporti (l'automatico a 8 è optional). Il frontale è caratterizzato dall'inedito doppio rene con listelli orizzontali, ennesima variazione sul tema da parte di BMW; per il resto come da prassi troviamo prese d'aria, diffusore posteriore, spoiler, tetto in carbonio e carreggiate allargate. Il peso dichiarato della nuova M2 è di 1730 kg per la manuale e 1754 kg per l'automatica. I cerchi sono da 19'' con pneumatici 275/35 R19 all'anteriore e da 20'' con pneumatici 285/30 al posteriore; di serie troviamo il differenziale attivo e le sospensioni adattive! All'interno ovviamente iDrive8 con controlli e configurazioni specifiche (M Setup) per settare telaio, frenata, sterzo, M Traction Control della M2 come si desidera. Verrà costruita nello stabilimento di Saint Luis Potosì in Messico. Press Release: BMW Topic Spy: ▶️ BMW M2 2023 - Prj. G87 (Spy) Felicissimo che ci sia; la vorrei? Probabilmente sì per il significato che ha. Mi piace? Molto meno della precedente.
  5. Presentata ufficialmente la nuova generazione della berlina ammiraglia BMW, ora anche in versione elettrica denominata i7. La vettura si presenta con un design rivoluzionario per il brand bavarese (anticipato pochi giorni fa da X7 restyling) e con un abitacolo ricco di tecnologia a partire dal BMW Curved Display, in plancia debutta anche la BMW Interaction Bar che è una striscia funzionale e retroilluminata che si estende da una portiera all'altra mentre per i passeggeri posteriori fa il suo debutto ufficiale il BMW Theatre Screen che trasforma la parte posteriore dell'abitacolo in un cinema privato, con schermo touch da 31,3" e risoluzione 8K che scende dal padiglione. Qui, grazie all'Amazon Fire TV integrata, si possono guardare video in streaming su Amazon Prime Video, giocare a videogiochi e tanto altro, avvolti dall'audio surround firmato Bowers & Wilkins con 36 altoparlanti ed effetto 4D. In Europa sarà disponibile unicamente la versione elettrica della BMW Serie 7 2022. Si partirà con la BMW i7 xDrive60 dotata della tecnologia BMW eDrive di quinta generazione, composta da due motori elettrici, uno per asse, trazione integrale e limitazione dello slittamento, una potenza di 544 CV (400 kW) e un picco di coppia massima di 745 Nm. La batteria da 101,7 kWh offre un'autonomia compresa tra i 590 e i 625 km (WLTP). Nel corso del 2023 verrà commercializzata anche la versione sportiva top di gamma firmata BMW M; la i7 M70 xDrive da 660 CV (485 kW) e 1.00 Nm con un consumo di 21,2-26,4 kWh/100 km e un tempo di appena 4 secondi per andare da 0 a 100 km/h. La BMW Serie 7 ibrida plug-in dovrebbe arrivare a inizio 2023 con una autonomia in modalità 100% elettrica che toccherà gli 80 km. Attualmente però non ci sono ancora dati tecnici sul powertrain che la muoverà. BMW i7 BMW Serie 7 (760i - M760e) Infografiche: Video Press Release: Topic Spy: ▶️ BMW Serie 7 e i7 2022 - Prj. G70 (Spy)
  6. Rolls-Royce to skip hybrids and go straight to EVs It seems the industry's future propulsion method is sealed: electric cars will begin to take priority over the internal combustion engine. While some automakers buy time and green credentials with hybrid systems, Rolls-Royce has zero plans for such a stop-gap. Autocar reports that Rolls-Royce is not looking into expanding its portfolio of vehicles with hybrid technology. Instead, the marque will pursue electric cars. “Electrification is the way forward—and there will be no in between steps for us like hybridization,” Rolls-Royce CEO Torsten Müller-Otvös told the British publication. “It is the propulsion system for the future, make no error. There is a time—nobody can predict when—when there will be no combustion engines. That will take a long, long time, but it will happen.” But, even speaking of electric powertrains, Müller-Otvös said only when the technology is suitably developed will Rolls-Royce swap out V-12 engines for batteries and electric motors. Recall, Rolls-Royce in 2011 tested the waters with an electric Phantom concept but found the lack of range and charging infrastructure to be too much of a shortcoming. Even with today's battery technology, it's not quite up to Rolls-Royce standards. “The Rolls-Royce brand is not, in a way, a game-changer when it comes to revolutionary technology. Our customers are doing so for reasons of utmost luxury, so there can be no imperfections." He did state access to the BMW Group's electric powertrains will be an asset when Rolls-Royce does finally introduce such technology. In the meantime, however, the focus will be on opulence and delivering a luxurious driving experience. http://www.motorauthority.com/news/1111376_rolls-royce-to-skip-hybrids-and-go-straight-to-evs
  7. Cole_90

    BMW X1 e iX1 2022

    La nuova generazione di X1 si presenta per la prima volta anche nella variante completamente elettrica iX1 xDrive30 equipaggiata con un powertrain bimotore e trazione integrale ed una potenza di 313 cv e 494 Nm. Con un Autonomia WLTP compresa tra i 413 ed i 436 km, accelera da 0-100 km/h in 5,7 s. Le altre motorizzazioni sono ibride benzina o diesel MHEV o bezina PHEV. All’interno la plancia è condivisa con la 2 Active, mentre il bagaglio vede aumentata la propria capacità base a 540 litri. L’infotaiment prevede un pannello curvo dotato di sistema operativo BMW OS8 e del nuovo iDrive. iX1 xDrive 30 X1 23i (MHEV P2 48V) xLine X1 30e (PHEV) M-Sport INFOGRAFICHE Press Release: Topic Spy: ▶️ BMW X1 e iX1 2022 - Prj. U11/U11 BEV (Spy) Comunque, probabilmente in BMW saranno venuti a sapere di una probabile Fine del Mondo, considerato che stanno presentando tutta la gamma nell'arco di 2 mesi.
  8. Prime foto spia per la prossima M5! autoevolution
  9. La Serie 5 G60, stando alle news che ho appena letto su un forum specializzato, incentrerà la gamma sul modello BEV i5, che dovrebbe seguire la stessa filosofia vista con iX3 e che a breve vedremo con i4 (quindi poche differenze estetiche tra ICE ed Elettrica). La gamma potrebbe comprendere modelli come le i530, i540 xDrive, i5 M50 xDrive. Magari @4200blu potrà confermare o smentire qualcosa.
  10. Anche questa non mi sembra di averla vista da alcuna parte: l'aggiornamento di Z4 è così leggero da non potersi considerare proprio come un LCI; andiamo perciò a vedere cosa cambia. Per prima cosa, addio agli allestimenti d'accesso su sDrive20i ed sDrive30i: rimane soltanto la caratterizzazione MSport. A cambiare sono la mesh del doppio rene, adesso a nido d’ape ed il disegno interno selle prese d’aria sul paraurti anteriore. Nuova la palette colori, con il Thundernight metallic delle foto, il Portimao Blue Met. ed il Skyscraper Grey Met. Aggiunti nuovi cerchi da 19” e la Shadowline come standard. Dentro M-Sport Pack di serie. Nessuna modifica ai motori. Press Release: BMW Italia Topic Spy: ▶️ BMW Z4 M.Y. 2023 (Spy)
  11. Finalmente è arrivata: ecco la prima BMW M3 Touring della storia. Sotto il cofano l'ormai conosciuto 3.0 Biturbo a sei cilindri da 510 cv e 650 Nm di coppia con cambio aumatico a 8 rapporti e trazione integrale xDrive. M3 Touring ha battuto il record di classe al 'Ring ma è risultata anche più veloce di M5 Competition ed Acura NSX, con un tempo di 7:35.060! Da segnalare, come su M3, il nuovo infotainment OS8 di BMW. Infografiche e Sketch: Press Release: BMW Topic Spy: ➡️ BMW M3 Touring 2022 - Prj. G81 (Spy)
  12. Prime foto ufficiali per la nuova elettrica derivata dalla Serie 4 Gran Coupé di prossimo debutto. Al lancio saranno disponibili due varianti, la i4 eDrive40 da 340 cv e 590 km di autonomia in elettrico (WLTP) e la prima elettrica di BMW firmata dal dipartimento sportivo M, cioé la i4 M50 capace di 544 cv e 510 km di autonomia a carica completa. Esteticamente riprende qualche dettagli del concept, soprattutto davanti e presenta le nuove maniglie a filo con la carrozzeria. All'interno troviamo il nuovo infotainment BMW iDrive, con display unico, curvo, ripreso da quello visto su iX. i4 M50 Press Release: BMW Italia Topic Spy: ➡️ BMW i4 2021 - Prj. G26 BEV (Spy) / ➡️ BMW i4 M 2021 - Prj. G26 BEV (Spy) Terribile, davvero di cattivo gusto secondo me, paraurti posteriore incluso.
  13. Ecco i primi muletti con carrozzeria definitiva del BMW XM (ex X8). Motor.es
  14. Qualcuno che spieghi cos'è 'sto coso? Ha le stesse specifiche dei veicoli Extreme E, quindi 540 CV e 1000 Nm elettrici, confermato da una targhetta che si può scorgere nel video col logo Cosworth, fornitore dei buggy della serie
  15. Le conoscevamo già da mesi grazie ai ripetuti leaks, ma in piena follia da presentazione, BMW svela oggi l'LCI della Serie 3 in versione sedan e Touring. Un aggiornamento estetico che si concentra sul frontale dove sparisce il "dente" sul faro, che ottiene anche nuove ottiche, regalando un look insolitamente tranquillo per il brand tedesco, ormai conosciuto per gli eccessi. Cambiano anche i paraurti anteriore e posteriore con nuove prese d'aria ed inserti verticali che donano un aspetto più aggressivo anche negli allestimenti più eleganti. Altre modifiche esterne includono nuovi cerchioni ed una nuova gamma di colori esterni, tra cui lo Skyscraper Grey metallizzato disponibile su tutte le Serie 3, il Brooklyn Grey metallizzato destinato a 330i e 330e con pacchetto M Sport e i nuovi Individual Frozen Pure Grey e Individual Frozen Tanzanite Blue. Confermata l'apprezzatissima Shadow Line visibile nelle foto della berlina. All'interno la news più evidente è l'adozione del nuovo sistema iDrive8, che unisce strumentazione da 12.3'' e infotainment da 14.9'' in un unico schermo curvo. Il nuovo iDrive8, con aggiornamenti OTA, comprende la connessione 5G, e il BMW Intelligent Personal Assistant che grazie al riconoscimento vocale può anche chiudere i finestrini e regolare il clima. La dotazione di serie è stata migliorata e il corredo di ADAS è stato aggiornanto con diverse novità. Dieci i motori disponibili e nessuno abbinato al cambio manuale: l'unica trasmissione disponibile è lo Steptronic a 8 rapporti. Tra i benzina (MHEV) figurano i 2.0 Turbo a quattro cilindri in diversi step di potenza: 318i da 156 cv, il 320i da 184 cv (anche xDrive), 330i da 245 cv (anche xDrive) che integra il collettore di scarico nella testata. La top di gamma è la M340i xDrive con il 3.0 a 6 cilindri da 374 cv. Le plug-in 320e da 204 cv e 330e (con disponibilità di trazione xDrive) da 292 cv mantengono sempre il 2.0 abbinato però ad un motore elettico. I diesel, anch'essi MHEV, rimangono in vendita con il 318d da 150 cv, il 320d da 190 cv (anche xDrive), il 330d da 286 cv (trazione xDrive disponibile) e il top M340d xDrive da 340 cv. Serie 3 Touring Infografiche e Sketch: Press Release: BMW Topic Spy: ▶️ BMW Serie 3 e Serie 3 Touring Facelift 2022 - Prj. G20/G21 LCI (Spy)
  16. 4 terminali di scarico, pinze freni in colore blue, trazione integrale M xDrive abbinata al 2.0 litri turbo benzina da 320 CV (MHEV P2) che vengono scaricati al suolo attraverso un doppia frizione ad 8 rapporti. Il Verde che si vede al disotto del camuffo è l'individual "Verde Signal"
  17. Se quello beccato mesi fa si rivelò essere semplicemente un veicolo laboratorio (lo trovate in Area 51), queste foto dovrebbero essere proprio le prime relative all’aggiornamento di metà carriera dell’attuale X5.
  18. L’unico monovolume di Monaco giunge alla sua seconda generazione mantenendo la piattaforma precedente con opportune modifiche ed upgrades. Il divisivo linguaggio stilistico viene proposto anche qui, con due grandi reni che spiccano nel frontale, adornato dalle ormai immancabili prese d’aria con sviluppo verticale. Dietro, un look più pulito, grazie anche all’adozione di nuovi fari a LED; mentre in fiancata fanno capolino le nuove maniglie a filo con la carrozzeria. Rivoluzione dentro, con materiali più pregiati ed un design di plancia inedito e molto vicino a quello dell’elettrica iX, grazie anche alla presenza del nuovo infotainment con schermo unico, BMW Curved Display, che integra strumentazione (10.25’’) e media (10.7’’). L’infotainment BMW Operating System 8, inoltre, è dotato di assistente vocale e di connessione 5G. Addio alla manopola iDrive, adesso nel bracciolo centrale, sospeso, troviamo giusto il cambio e qualche comando a sfioramento. Il bagagliaio aumenta di 90 litri rispetto alla prima generazione e può raggiungere un massimo di 1455 l a sedili completamente ribaltati. Infine, la gamma motori spazia dai benzina 218i (136 cv e 230 Nm), 220i (155 cv e 240 Nm), 223i (204 cv e 320 Nm) al diesel 218d (150 cv e 340 Nm) sino alle plug-in dotate del 1.5 + motore elettrico e batterie da 14.9 kWh con potenze da 245 cv o 326 cv. Infografiche: Press Release: BMW Topic Spy: ➡️ BMW Serie 2 Active Tourer 2022 - Prj. U06 (Spy)
  19. Bmw Serie 3 E90 (posteriore scartato): Bmw Serie 3 Facelift (Spy)
  20. Il M.Y. 2023 introduce il nuovo sistema operativo BMW OS 8 e la 218i M240i M.Y. 2022 220i - 220d M.Y. 2022 Serie 2 M-Performance Parts M.Y. 2022 Infografiche (M.Y. 2022): Press Release M.Y. 2023: BMW Press Release Lancio: Press release completa ➡️ CLICCA QUI! Specifiche tecniche ➡️ CLICCA QUI! Topic Spy: ➡️ BMW Serie 2 Coupé 2022 - Prj. G42 (Spy)
  21. Primo muletto pesantemente camuffato dell’aggiornamento di Serie 1, che parrebbe anche essere alquanto sostanzioso data la quantità di camuffature. Verrà intesa come LCI o nuova generazione? @4200blu motor.es
  22. Eccomi a parlare della mia “nuova vecchietta”, una BMW 630i smg del 2005 (con la quale ho percorso fin'ora circa 2k km). Vi chiederete come faccia a conoscere così bene questa macchina dopo così pochi chilometri e soli due mesi, ma va detto che “scendo” dalla sorella diretta, una BMW Serie 5 E60 (vettura tecnicamente molto simile per non dire identica), che ho avuto per 13 anni. Vi parlerò della 6 anche in controluce alla mia precedente vettura. Mi rendo conto che è un acquisto che va spiegato; quindi vi rubo due minuti in più. E' stato fatto un po' d'impulso ma non senza aver prima riflettuto sull'auto che avrebbe dovuto sostituire la mia ormai claudicante 525d. Non avendo più bisogno di viaggiare molto, ho deciso finalmente di prendermi qualcosa di sfizioso, senza l'assillo di dover guidare un diesel. Non ho la passione per le auto sportive vere e proprie né per la novità fine a sé stessa ...forse sto invecchiando (anzi, sicuramente) ma mi sento legato alle macchine attorno ai primi del 2000 ...non c'è una ragione precisa: credo dipenda dal fatto che ho vissuto più intensamente la mia passione motoristica proprio in quel periodo ...o forse perché avevo 40 anni e non 50 come ora ...e poi mi piacciono le GT (per divertimento vero e proprio uso la moto). Infine non volevo spendere molti soldi. Questo per dire dei ragionamenti che stanno dietro l'acquisto di un'auto così "vecchia". Prendersi una vettura di 15 anni, certo non la prima che passa, è una scelta abbastanza in contro-tendenza (soprattutto se è l'unica auto) ma forse non così dissennata come potrebbe sembrare quando si parla di automobili un po' di nicchia come questa, vetture che spesso vengono acquistate da nuove per divertissement e che quindi finiscono per passare gran parte della loro vita in fondo a un garage. Guardandomi un po' in giro infatti mi sono reso conto che generalmente le BMW Serie 6 (o altre come le Audi S5 che pure avevo considerato) sono auto poco chilometrate e piuttosto ben tenute. Peraltro con un motore a benzina anche vecchiotto non si avranno grossi problemi di circolazione ancora per diversi anni. La mia l'ho acquistata sui due piedi anche perché di macchine dotate di questo cambio ce ne sono veramente poche, per non dire nessuna, nemmeno sul mercato tedesco. Il cambio SMG (un robotizzato) è un optional che mi intriga da sempre ma che non ho mai avuto occasione di acquistare (le BMW diesel non possono esserne equipaggiate). La macchina sembrava molto ben tenuta, aveva un chilometraggio decente (110k km ...abbastanza compatibile con l'età e l'aspetto) e soprattutto dalla manutenzione si evinceva che era stata almeno un po' utilizzata, insomma non era rimasta ferma per dei mesi (preferisco un'auto usata poco ma sempre a una ferma) …quindi, affare fatto, la compro! ...e quando mi ricapita una 630i smg. Ma veniamo alla macchina. In verità una Serie 6, per chi guida BMW e soprattutto una Serie 5, non è un'auto così esotica: il telaio lo conosco bene (stessa famiglia di prodotti, come dicevo, tant'è che venivano assemblate sulla medesima linea di montaggio) e lo stile di C. Bangle mi è ormai entrato nel sangue. In ogni caso devo dire che la E63 è un'auto abbastanza diversa dalla sorella a 4 porte, abbastanza da farsi apprezzare per le sue caratteristiche peculiari. Sorvolo sul design perché so che le BMW di quel periodo hanno fatto molto discutere ...la macchina è nota, ognuno si sarà fatto un'idea vedendola per strada. Dirò solo che mi sembra invecchiata molto bene. Se nel 2005 poteva sembrare stravagante, oggi a mio modo di vedere fa la figura della bella auto. Un grosso coupé 2+2 è ovviamente molto più abitabile: lo spazio veramente abbondante (nonostante le mie lunghe gambe non ho necessità di arretrare completamente il sedile) e le vetrature estese (oltre al tetto panoramico), contribuiscono a creare un abitacolo molto più arioso e tutt'altro che claustrofobico come può capitare con coupé più piccoli. Inoltre guidare un pò sdraiati è sempre una bella sensazione per chi ama la guida sportiva. Insomma, stare a bordo della Serie 6 è veramente piacevole e anche ergonomicamente la vettura mi sembra più apprezzabile della berlina. Naturalmente tutto ciò comporta la rinuncia a trasportare passeggeri in seconda fila visto che i posti a loro riservati sono poco più che di fortuna ...del bagagliaio invece non ci si può lamentare (peccato che il primo proprietario non abbia ordinato gli schienali abbattibili). Anche dinamicamente la macchina riesce a discostarsi quel tanto che basta dalla berlina da non sembrarne una replica sotto mentite spoglie. Le qualità di questa piattaforma (che ha una discreta agilità ma soprattutto un rigore di altissimo livello, dato da tenuta e stabilità impeccabili ad ogni andatura) si ritrovano tutte anche nella E63, ma la coupé riesce ad essere più affilata e coinvolgente, com'è giusto che sia, anche se molto del merito va al suo strepitoso 6 cilindri in linea. Anche per ciò che riguarda il comfort di marcia devo dire che la macchina si difende piuttosto bene, presentando addirittura il “difetto” (se così vogliamo definirlo) di dare poco e niente l'impressione della velocità a cui si viaggia. Il problema è che il 3.0 spinge sempre tanto e quindi fa guadagnare velocità e percorrere metri alla Serie 6 con disarmante rapidità, più di quanto sarebbe lecito attendersi da un motore che ad andature turistiche gira sornione. La 630i sarebbe autolimitata a 250km/h ma credo sia più una limitazione sulla carta che reale perché dopo i 230-240 perde lo slancio che l'ha portata in fretta a queste andature. In ogni caso il propulsore, benché non disponga di una cavalleria esorbitante né della sovralimentazione, è piuttosto brillante e, in modalità sport, dimostra di avere anche un bel caratterino. Ad ogni velocità la macchina è perfettamente a suo agio tant'è che non esiste una vera andatura di crociera ideale; anche i 200 all'ora sono perfettamente sostenibili per ore. Temevo di rimpiangere la spinta vigorosa del turbo, soprattutto nelle riprese, e invece mi ritrovo con un propulsore che anche oltre i 200 km/h dimostra di avere ancora molto fiato e una spinta sempre consistente. E' proprio vero che niente rimpiazza i centimetri cubi... Ma partiamo dall'inizio visto che qualche parola in più sul motore di una BMW che si rispetti va detta ...il propulsore è il classico 6 cilindri in linea a benzina da 3 litri di scuola bavarese, nella declinazione da 258 cavalli, prima versione dell'allora appena rinnovato straight-six, il quale ha il pregio di essere particolarmente leggero grazie all'impiego del magnesio, utilizzato nella parte esterna del monoblocco. Utilizzare questo propulsore è una gioia per i sensi: si viaggia letteralmente sul velluto ed è musica per le orecchie, caratteristiche che valgono da sole il prezzo della macchina (soprattutto quando costa poche migliaia di euro e non 65k come da nuova). L'equilibrio intrinseco a questa architettura offre un'erogazione morbidissima e molto regolare, sostenuta da una piacevole coppia di 300nm, direi quasi da motore elettrico, che me lo fa preferire anche ai V8. Motore in grado di muovere agevolmente i 16 quintali della 630i, che tutto sommato oggi come oggi fanno la loro bella figura in mezzo a macchine, anche più piccole, che ormai difficilmente scendono sotto i 17-18 quintali. Spingendo forte il 6L tira fuori una bella grinta con sonorità da motore sportivo in grado di appagare i palati più fini senza tuttavia essere sguaiato come quello di una M3 (giustamente). Parlando di consumi, a occhio direi che nel ciclo misto siamo prossimi ai 10 km/l (in ogni caso, chissenefrega, almeno per quanto mi riguarda). Parlando di SMG va pure spesa più di una parola visto che si tratta di una mosca bianca nel panorama dei cambi. E' un sistema robotizzato abbastanza semplice che prevede degli attuatori elettro-idraulici che agiscono sul cambio secondo programmi preimpostati o dietro impulso del guidatore. La dolcezza della cambiata varia al variare della pressione sul gas (che si può tenere premuto durante il cambio marcia): sfiorandolo avremo un cambio marcia quasi impercettibile mentre premendolo normalmente otterremo una cambiata più vigorosa; affondando il pedale l'SMG lascia che il motore allunghi, tirando delle discrete "fucilate", contribuendo a fornire sensazioni da vera auto sportiva, soprattutto in modalità "sport" (che, oltre a velocizzare le cambiate, rende la risposta del motore più vivace e "apre" gli scarichi). Rispetto ad un tradizionale cambio a convertitore il sistema è naturalmente meno confortevole, e ritorna tutta la sensazione "macchinosa" di un comando manuale (cosa che adoro), ma personalmente lo trovo molto più godibile perché, benché sia più brusco (non sempre in verità ...con un fio di gas i cambi marcia sono quasi impercettibili), non presenta l'antipatico slittamento tipico del convertitore di coppia. La frizione viene gestita esattamente come farebbe il guidatore, anzi meglio. In pratica ne vengono dei perfetti cambi marcia senza dover fare nulla. Non mancano nemmeno il lounch control (di cui è meglio non abusare, come ricordato dal libretto d'uso e manutenzione) e la doppietta in scalata, più scenografica che utile. Quello che colpisce in definitiva, venendo da un cambio automatico tradizionale, è l'intelligenza del sistema che dimostra metro dopo metro di sapersi adattare, praticamente in tempo reale, allo stile di guida e alle condizioni in cui si trova il veicolo (affidandosi, immagino, anche ai sensori del controllo di stabilità), molto meglio di quanto non faccia un cambio automatico tradizionale. Tutto ciò ovviamente consente un uso ottimizzato del cambio che dovrebbe riflettersi positivamente anche in termini di durata, altra cosa per la quale mi sono deciso a comprarla. Per quanto mi riguarda è un plus notevole che dà un sapore completamente diverso alla Serie 6, mediando molto bene l'esigenza di avere una modalità automatica (che peraltro non costringe a tenere il piede sul freno da fermi) alla voglia di divertirsi alla guida. Viene da chiedersi perché questi sistemi non abbiano avuto maggior fortuna. Come accade sulle moto BMW (che hanno un tasto dedicato agli indicatori di direzione per ogni lato), anche nelle auto i bavaresi non rinunciano ad alcune stranezze, ormai divenute marchio di fabbrica, come il funzionamento delle farfalle al volante che entrambe eseguono il medesimo comando; tirando si sale di marcia, premendo si scala ...una manovra per niente naturale, che richiede un certo apprendistato. Le cose che convincono meno sono lo sterzo e i freni. Il primo non è il punto forte di queste vetture, però non si può nemmeno dire che sia malvagio ...certo, una volta provato quello della Giulia sembrano tutti comandi mediocri, ma in ogni caso si fa apprezzare per la sua consistenza e una discreta precisione, caratteristiche che, unite all'assetto veramente in grado di adattarsi a ogni situazione, consentono di godersi anche le strade più tortuose, evidenziando un sotto-sterzo meno invadente di quello della berlina. I freni invece, come su tutte le BMW (che ho avuto), non sono mai veramente all'altezza del compito. Dovrò far venire qualche mal di testa al mio meccanico per migliorare l'impianto... Come pure la E60, anche questa Serie 6 è una vettura piuttosto ben costruita e che, nonostante avesse lasciato adito a qualche dubbio all'epoca del lancio (le BMW precedenti sembravano costruite meglio), ha dimostrato di reggere bene il passare degli anni (come d'altronde la mia 5). Certo, molto dipende dall'uso che se ne fa ma la vettura non presenta difetti evidenti e gli interni, a distanza di 15 anni, sono esenti dal benché minimo scricchiolio ...in ogni caso trovare un esemplare ben conservato non è impresa impossibile, come dicevo. Per il resto è la "solita" BMW, automobili alle quali è francamente difficile trovare grossi difetti. La qualità costruttiva bavarese si vede plasticamente in questa vecchietta che non dimostra i suoi 5 lustri. L'unica cosa che veramente dimostra tutti i suoi anni è ovviamente il sistema di infotainment, ma d'altronde la tecnologia corre molto più veloce delle automobili. In compenso la strumentazione analogica è sempre una gioia per gli occhi. Questa 630i E63 è proprio la macchina che mi aspettavo, una GT a tutto tondo della quale mi sono già innamorato e dalla quale fatico a scendere...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.