Jump to content

Lagarith

Members
  • Posts

    2,647
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

Everything posted by Lagarith

  1. I miei due cents: mi sembrano eccessive ancorché capziose le critiche gratuite a Binotto che state facendo in questo forum. intanto oggi ha vinto una Ferrari, grazie a un Sainz IMMENSO che dopo soli 150 gran premi conquista una prima vittoria straordinaria, con una gara priva di sbavature in cui ha mostrato sin dal primo giro di essere il pilota spagnolo più veloce in pista. Secondo me Binotto è il vero erede del Drake, a lui non interessa il pilota ma soltanto che vinca la Ferrari. Per questo penso che Leclerc debba avere più rispetto e darsi una calmata, il suo comportamento a fine gara è stato inqualificabile, non puoi andare dal tuo datore di lavoro con un atteggiamento così altezzoso e arrogante… meriterebbe il licenziamento, ma si sa che è protetto da Todt junior e non lo possono toccare. Comunque con questa Ferrari eccezionale e con questo muretto straordinario credo che anche Charles entro fine hanno riuscirà almeno una volta a salire sul gradino più alto del podio. Per il mondiale vedo chiaramente una lotta a due tra Verstappen e Sainz
  2. Molti investitori e broker in questo periodo suggeriscono di investire in Giulia o Stelvio, soprattutto dopo il crollo delle criptovalute
  3. Io non capisco perché in questo forum ce l'avete con Sainz. Per me lo spagnolo è quasi al livello di Irvine, e scusate se è poco considerando che il fuoriclasse irlandese ha quasi vinto un mondiale piloti
  4. I miei due cents: Se le Red Bull si ritirano, le Ferrari non hanno problemi di affidabilità, il muretto non si incula da solo e Binotto analizza i dati, abbiamo discrete chances di sconfiggere la Mercedes in Canada e vendicare il torto subito dai commissari nel 2019!!!!
  5. Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come stanno, in questo forum a libro paga di Philip Morris. Ne approfitto per aggiornare i dati del: MISSION WINNOW™ 2022 SFIGA CHAMPIONSHIP (include punti giri veloci e sprint race) Prima dell'accordo Leclerc: media punti gara 22,5 Sainz: media punti gara 16,5 Verstappen: media punti gara 12,5 Post Accordo Leclerc: media punti gara 11,83 Sainz: media punti gara 8,33 Verstappen: media punti gara 20,33 i miei due cents: Bella gara, peccato per l'affidabilità perché oggi già a inizio gara si era capito che la rossa, specialmente con Sainz, aveva un passo straordinario e lo spagnolo avrebbe sicuramente colto la sua prima vittoria. Ma anche se hai il miglior pilota spagnolo del Circus, il più autorevole analizzatore di dati svizzero, quando devi combattere anche con quel cacchio di sponsor porta sfiga, anche il terzo posto nel mondiale è seriamente a rischio...
  6. ma lo scopo dei flagship store è join the tribe? A quanto ho capito dal comunicato, il concept di brand identity, con tutte le sue nuances, utilizzando le tecniche di visceral experience e texture innovative, dovrebbe permettere ad Alfa di esprimere la sua premiumness, soprattutto nell'after sales
  7. Personalmente ritengo che vetture come 500l oppure tipo 5p o sw migliorano decisamente nella versione suv... Questo vale per tante auto attuali Vorrei fare una richiesta ai maghi di ps del forum... Qualcuno riuscirebbe a fare una Giulietta Rialzai/Suv e un Audi a5 sportback mk1 allroad? Grazie in anticipo
  8. i miei due cents: Red Bull decisamente superiore alla Ferrari nel corso di tutto il weekend, vittoria strameritata, anzi dobbiamo ringraziare quel fenomeno di Sainz se oggi non hanno fatto doppietta, che era chiaramente alla loro portata come si era visto già dall'inizio della gara. Contento per Perez, Checo è un pilota molto simpatico e corretto, merita anche lui di lottare per il mondiale. Gara comunque spettacolare, giusto non fare correre i piloti sul bagnato e farli ripartire solo con la safety car, entusiasmante il trenino finale mozzafiato, roba da far saltare le coronarie. Capitolo Ferrari: il piccolo team di Maranello continua a fare progressi, bellissima gara di Sainz, tutto cuore, oggi si è sacrificato per la squadra ed il secondo posto è il giusto premio per il suo encomiabile spirito di abnegazione e sacrificio. Per quanto riguarda Leclerc, che dire... quando un pilota parte in pole e finisce quarto... non penso ci sia molto da aggiungere. La Ferrari non può continuare a correre con un solo pilota, Sainz ha bisogno di un valido scudiero se vuole conquistare il terzo posto nel mondiale piloti, a maggior ragione se Binotto inventa strategie geniali degne di Vasseur e Leclerc non le sa cogliere al volo. Il monegasco, piuttosto che lamentarsi a fine gara, dovrebbe sedere subito il culo sul simulatore e imparare a guidare come si deve una macchina. Ne approfitto per aggiornare i dati del: MISSION WINNOW™ 2022 SFIGA CHAMPIONSHIP (include punti giri veloci e sprint race) Prima dell'accordo Leclerc: media punti gara 22,5 Sainz: media punti gara 16,5 Verstappen: media punti gara 12,5 Post Accordo Leclerc: media punti gara 14,2 Sainz: media punti gara 10 Verstappen: media punti gara 19,4 Credo che con questi numeri sia a rischio anche il terzo posto nel mondiale costruttori, chi ha rinnovato questa partnership ha delle responsabilità gravissime e dovrebbe essere licenziato immediatamente, Sainz da solo non può fare miracoli contro questa sfiga infernale.
  9. Ma si sono fottuti il cervello in Ferrari?
  10. Comunque in questo forum si continua ad ignorare il più grande problema attuale della Ferrari, ovvero lo sponsor MISSIONWINNOW™ Stagione 2022 pre MISSIONWINNOW™ Leclerc: media punti gara 21,5 Sainz: media punti gara 16,5 Verstappen: media punti gara 12,5 Stagione 2022 post MISSIONWINNOW™ Leclerc: media punti gara 12,75 Sainz: media punti gara 7,25 Verstappen: media punti gara 18,75 Il tutto senza considerare sprint race e giri veloci Sarà un caso?
  11. i miei due cents: Si ripropone ancora quest'anno l'entusiasmante duello tra Red Bull e Mercedes, sia Russell che Hamilton sono in forma strepitosa e pronti a rubare il trono a re Max! Capitolo Ferrari: il piccolo team di Maranello si sta lentamente adagiando sulle posizioni di media classifica che sono decisamente più alla sua portata. Dobbiamo ringraziare soltanto un Sainz straordinario per essere riusciti ad agguantare il quarto posto, giusto per chi ha la memoria corta nel 2021 la Ferrari, pur con una macchina decisamente superiore rispetto all'odierna F1-75, era arrivata quarta con Leclerc ad oltre 54 secondi dal primo, mentre quest'anno Sainz ha limitato i danni contenendo il distacco a soli 45 secondi dopo una gara eccezionale. Credo che Binotto debba affrontare subito il problema Leclerc: oltre all'assurdo errore di sabato in qualifica, in gara ha distrutto un motore, un motore Ferrari che costa svariati milioni di euro causando a questa piccola azienda un grosso danno. Fossi Binotto gli farei il culo, chiedendo i danni economici e morali. Si deve risolvere prima possibile il problema piloti, non si può pensare di affrontare una stagione con una sola guida!. Mi piacerebbe vedere Mazepin al suo posto, ma so che rimarrà almeno per il momento un sogno. Ciononostante voglio tranquillizzare i tifosi del cavallino: a parte lo straordinario lavoro di Binotto che continua iperterrito la sua imperitura analisi dei dati, anche nelle stagioni 2017 e 2018 il team di Maranello era partito bene e poi aveva accusato qualche piccola difficoltà dopo che gli avversari avevano portato gli aggiornamenti a partire dai Gran Premi europei; ma già allora la Ferrari aveva mostrato una straordinaria capacità di reazione: - azzeccando tutti gli aggiornamenti, - toccando con genialità le zone grigie del regolamento, - mostrando altresì una grande capacità politica nel volgere a proprio favore alcune decisioni regolamentari, - mostrando una grandissima lucidità nella gestione delle strategie in gara - gestendo in maniera encomiabile la coppia di piloti che, dal canto loro, non ne hanno sbagliata una. Ecco perché sono fiducioso: avverto le stesse sensazioni positive di quel biennio, e con un Sainz così, il terzo posto nel mondiale costruttori potrebbe essere tranquillamente nostro!
  12. Ma piuttosto mi chiedo: perché questo continuare a rubare nel Motorsport? Perché non possono correre e sfrecciare felici come fratelli e sorelle negli autodromi? Perché andare sempre alla ricerca di zone oscure del regolamento? Perché voglio sempre fregarsi a vicenda gli e gli altri? Pensavo che dopo questo avvenimento: fosse finalmente cambiato qualcosa, ma mi sbagliavo... They don't race as one
  13. 😍😍😍 Sapete se trasmettono da qualche parte la Silk Road Rally? Comunque rimango convinto del fatto che se Nikita non fosse stato appiedato, la Haas sarebbe una delle scuderie che avrebbe fatto un discreto passo avanti rispetto allo scorso anno
  14. Io dico Bottas! La scuderia del portello, spinta dal poderoso V6 di Arese è a un passo dal salire sul gradino più alto podio, considerando inoltre che: 1. La Ferrari è in crisi 2. La Red Bull ha problemi di affidabilità 3. La Mercedes continua a nascondersi
  15. Scusate ma è stata impressione mia ma: 1. La pista faceva schifo come ambientazione, incluso il finto yacht club 2. La pista faceva schifo e pure la regia, non riuscivo a capire mai in quale punto della pista si trovavano le macchine 3. La pista faceva schifo e non ci sono stati nemmeno tutti questi grandi sorpassi di cui si vaneggiava, ne tantomeno la gara è stata spettacolare come si pensava Per il resto forse c'è stato un bias cognitivo dopo l'Australia, ma Red Bull è avanti e l'olandese ha vinto finora tutte le gare che ha concluso. Binotto torni subito ad analizzare i dati ma credo che la responsabilità maggiore sia di Mission Winnow, da due gare è rientrato e la Red Bull è tornata a volare
  16. I miei due cents: Senza quelle correzioni brusche in 5 curve del circuito e senza porpoising oggi Hamilton sarebbe stato davanti all'olandese. La mercedes sta tornando, sta finendo di nascondersi e domani non sarà semplice per Verstappen cogliere la vittoria. Anche perché con quel Bottas mago delle partenze e quel Vasseur genio totale delle strategie la vettura di Arese potrebbe salire finalmente sul gradino più alto del podio domani. La vettura di Arese sarà sospinta altresì dallo straordinario tifo americano dove il marchio Alfa Romeo è una leggenda dai tempi del film con Dustin Hoffman. Discreta prova delle Ferrari, macchiata da alcune sbavature di Leclerc durante il suo giro migliore. Comunque domani per le rosse la vedo malissimo, mi sa tanto di una gara simile a Baku l'anno scorso, dove partivano in pole ma non avevano il passo, e dopo quattro giri si sono fatti svernciare da tutti
  17. Temo che nel 2026 il marchio sarà chiuso, dopo il flop di tonale e i conseguenti investimenti dirottati tutti sull'omologo Dodge. La berlina 5p sarà rimarchiata Dodge, si vocifera come nome "HORNY". Per cui o vai di Dodge o you can't join the tribe
  18. Io temo seriamente un'escalation... Tra un pó rilasceranno altre interviste in cui ribadiscono che la partnership si è accresciuta, che philips morrison vuole investire di più su Ferrari etc etc... Credo che tra 2-3 gp comparirà il logo innominabile sulla monoposto, se ci avete fatto caso la parte anteriore dell'alettone posteriore è completamente vuota. Cauto ottimismo da parte di Mercedes e Red Bull...
  19. comunque questo ferro è invecchiato molto bene a livello di design... Quanto meno nella versione coupe. Una persona che conosco che vive in Svizzera ma fa le vacanze qui da me si toglieva per allargamento famiglia un 635d bellissimo, però questo per me non è il momento di fare follie
  20. Con Benetton suonava l'inno inglese perché la licenza era inglese (ex toleman). Mi pare che dal 97 cambiarono paese di licenza con l'italia ma non vinsero più dopo l'addio di Schumi
  21. in realtà credo che il terzo volume "accorciato" si sia diffuso prevalentemente verso la fine del primo decennio; vetture come BMW e46/e90 o le coeve classe C e audi a4, per quanto filanti avevano un terzo volume ben definito che non le rendeva facilmente "portellonabili" (perdonatemi il neologismo). In quel periodo inoltre le fastback pagavano ancora la concezione di vettura "cheap e di compromesso" che si trascinavano dal decennio precedente. Le cose cambiano con la bellissima (e maledettissima) A5 Sportback, che apre con grande successo il filone fastback, ma orami si era diffuso il virus del suv, per cui da un lato non si ha avuto il coraggio di eliminare le berline 3 volumi, dall'altro le proposte di Fastback (es. Serie 4 GC, le shooting brake della mercedes o la stessa A5 mk II non hanno avuto il successo meritato). Il che è proprio paradossale perché dagli anni '10 il design avrebbe proprio favorito il portellone, il caso emblematico è proprio Giulia che andava pensata in origine come fastback e non come berlina
  22. Ciao, andando sul quesito specifico del mancato successo o assenza delle hatchback nei segmenti premium qualche anno fa, credo che la risposta sia riconducibile a due problemi: 1. rigidità torsionale, la mancanza della paratia posteriore determinava limiti dinamici, su cui magari si poteva soprassedere su una generalista "mulo da lavoro" ma non su una vettura premium con cavallerie importanti. Adesso con l'utilizzo di nuovi acciai non è più un problema nonostante l'aumento ulteriore delle dimensioni 2. per concezione "nobile" la berlina presenta il grosso pregio di avere il bagagliaio completamente isolato rispetto all'abitacolo, questo era una sorta di "noblesse oblige" in termini di confort acustico (e talora anche olfattivo). Tale evenienza è in parte rimasta se pensi che dal segmento E in sù ancora persiste questa tradizione e hatchback se ne sono viste pochissime (mi pare solo audi a7 e più recentemente sia stinger) Al di là di ciò, il design degli anni 70-90 con le linee pulite, ampie vetrate e volumi ben definiti, a mio parere si sposava male con il design delle hatchback del segmento D. in particolare il terzo finestrino risultava spesso troppo ampio rendendo la vista laterale poco equilibrata: La situazione migliorava nelle configurazioni a due volumi e mezzo in quanto mancava spesso il terzo finestrino. Nel caso della Croma, di fatto era quasi una tre volumi "attuale" con il portellone: In questo periodo, i volumi e le linee estremamente complesse che si usano favoriscono un design a due volumi rispetto a quello a tre, pertanto sarebbe auspicabile, in termini di praticità, che le berline venissero progressivamente sostituite dalle fastback. Il problema però è che l'aumento eccessivo della lamiera rispetto alle vetrate, le forme inutilmente complesse e le norme di sicurezza rimpiccioliscono troppo l'abitacolo, per cui si tende a sviluppare "in altezza" per non avere vetture lunghe 6 metri. La posizione "più alta e seduta" permette, a parità di spazio longitudinale, di avere abitacoli più abitabili e più ariosi, perché aumentando anche l'altezza aumenta, seppur di poco oramai, anche la superficie vetrata. Ecco perché i suv hanno vinto e le berline (a 4 o 5 porte) perso definitivamente. Ciò sarà vero fin quando qualcuno si sveglierà rendendosi conto di quanto sia fondamentale limitare l'altezza per motivi di aerodinamica (e quindi di consumo ed efficienza energetica), ridurre la gommatura e semplificare il design per ottenere nuovamente abitacoli vivibili. solo allora le berline potranno tornare a dire la loro...
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.