Tony ramirez

Utente Registrato
  • Numero contenuti

    1618
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3788 Excellent

Su Tony ramirez

Informazioni Profilo

  • Marca e Modello Auto
    barchetta
  • Città
    Torino
  • Citazioni
    Ricordati che devi morire... mo.. mo me lo segno!
  • Genere
    Maschio

Metodi di Contatto

  • Website URL
    www.idecore.it

Visite recenti

4192 visite nel profilo
  1. Photoshop

    Ciò che voglio dire è che capisco che il marchio Autobianchi fosse inteso come premium rispetto a Fiat anni fa, ma già con la Y10 il marchio Autobianchi era praticamente un proforma perché da tutti era percepita come una Lancia, la A112 invece era percepita come Autobianchi! Quindi IMHO ritengo che la morte dell'Autobianchi sia da datare intorno all'86 ovvero quando la A112 lasciò i listini. Già le Y10 all'estero vennero vendute marchiate Lancia, credo che l'operazione di marchiare l'Y10 Autobianchi sia stata fatta in Italia per non lasciare orfana una buona fetta di persone che veniva dalla A112. Detto ciò la versione Autobianchi della Mobi sarebbe comunque una versione "lussuosa" della Fiat Mobi venduta in brasile. certo starebbe sotto Panda. Che comunque già Panda è ancora un sub brand rispetto a Fiat ovvero stanno cercando di fare la stessa operazione fatta con 500. credo che l'operazione importare Mobi e re brandizzarla sarebbe una cosa solo ad appannaggio dell'Italia.
  2. Interessante vedere che hai notato cose per noi normali! il parcheggiare sulla mezzeria è una cosa talmente radicata che lo si fa anche in strade dove il tram non passa più da secoli o non è mai passato. Anch'io la pizza al tegamino è una roba che proprio non comprendo nonostante appunto la quantità d'impasto è identica alla pizza normale.
  3. Photoshop

    Capisco il rammarico verso il marchio Autobianchi che ripeto è sparito con la A112 perché già la Y10 era una Fiat a tutti gli effetti e percepita dal pubblico come una Lancia a tutti gli effetti. Detto ciò, mettiamo che questo mio gioco fosse realtà, concordi con me che apporre il marchio innocenti significherebbe veramente non venderne una! In Italia di Innocenti ci ricordiamo le versioni povere e rimarchiate della Uno (prima brasiliana e poi la Tipina prodotta in polonia chiamata Mille Clip) e della Duna weekend. se tutto ciò fosse realtà e FCA decidesse di integrare la gamma con un brand Low cost presumo che autobianchi sarebbe una scelta quasi obbligata proprio perché ancora percepito con un marchio con valori e dei trascorsi.
  4. Photoshop

    Spunti interessanti i tuoi. credo che i case history di Dacia e Tipo ci indichino che realmente c'è ancora una clientela più attenta alla sostanza che all'immagine. Questa onestamente è una cosa che non so. Sarebbe comunque andare a coprire fasce di mercato ad oggi scoperte e quindi di appannaggio di altri costruttori (C1, 106, Aygo...) un mio conoscente che aveva un bar, un giorno acquistò il bar di fronte che era stato messo in vendita, lo fece non bisogno di quattrini o per investire ma per non avere concorrenza. C'è ancora moltissima gente che preferisce l'acquisto del nuovo, i motivi sono molteplici, (chissà chi l'ha usata? perché l'hanno venduta'?sarà perché ha problemi visto che è seminuova? i chilometri saranno reali? avrò dal concessionario le stesse garanzie del nuovo in caso di rotture/guasti? sappiamo che il cliente auto usate è cliente di serie B, senza contare il mondo della compravendita tra privati, una giungla di fregature, frodi ecc. non tutti gli acquirenti di auto sono esperti ed accorti come noi, ergo preferiscono buttarsi sul nuovo... così almeno hanno garanzie, assistenza e soprattutto cosa non irrilevante hanno i motori più a norma nei confronti dei blocchi per l'inquinamento). Certo è vero, stiamo però comunque parlando di una categoria, non stiamo tirando in ballo tutte le altre. Sono a domande a cui può risponderti uno studio di mktg approfondito, normalmente questi studi si fanno confrontando Case History recenti se non coevi, è chiaro che la clientela non è più quella di 30 anni or sono. Onestamente non so quanti profitti potrebbe avere, come dissi nel post precedente il tutto sarebbe fattibile se rispettasse tutte le normative europee e nonostante i costi d'importazione. Ricordo però che ancora oggi la Fiat vende in Italia mezzi come lo Strada pick up e fino a poco tempo fa tutta l'importazione del Fiorino made in br. Quindi importava nonostante i numeri sicuramente non esaltanti. Poi ripeto è altrettanto remunerativo coprire comunque più settori possibili. Quando la Fiat negli anni 80 deteneva il primato di vendite in Europa copriva con la sola gamma Fiat quasi tutti i settori esclusi i segmenti alti (F).
  5. Photoshop

    Condivido slego, però discutiamo insieme di alcune cose: Oggi la Panda 4x4 è oltremodo un'auto completa, quasi più vicino allo status symbol rispetto poi effettivamente all'uso che se ne fa. La Panda 4x4 anni 80 era veramente un mezzo "utile e rustico", oggi questo manca nella gamma Fiat, ovvero un mezzo relativamente economico che svolga l'impiego per cui e progettato e lo faccia in modo "rustico" ovvero sbattersene se entri con i piedi innevati o infangati o appoggi l'ombrello bagnato sul cruscotto ecc. La 500 abbarth è sicuramente un bel giocattolo (anche relativamente costoso) ma è anche l'unica proposta sportiveggiante nei segmenti delle piccole. Detto ciò la mia proposta vuol chiaramente fare il verso alla Y10 ma è più un richiamo od una citazione perché in realtà andrebbe ad occupare una fascia percettivamente più bassa di Fiat, un pò come Dacia sta a Renault. Ecco allora aprirsi nuove prospettive che intanto elevano percettivamente Fiat, e che in secondo luogo offrono al cliente quei prodotti che incredibilmente esistevano e vendevano 30 anni fa (dico incredibilmente perché oggi abbiamo migliaia di proposte ma in concreto ci sono un sacco di carenze nelle gamme). Quindi ipotizzando la Mobi un prodotto in linea con le esigenze europee (crash test, norme antinquinamento ecc) ed ipotizzando un prezzo d'importazione vantaggioso, si potrebbe IMHO ipotizzare una "microgamma" che avrebbe i suoi acquirenti in stile "Panda prima serie" ovvero disparata. Dall'uso in campagna all'uso cittadino, dal giovane all'anziano dall'uomo alla donna. ovviamente la differenza rispetto ai modelli da citati è IL PREZZO. Nelle mie proposte che ci tengo a precisare sono un gioco, ho immaginato una gamma divisa in 4 fasce. Fila: la base base ad un prezzo immaginario di 7.000 € uso misto clientela trasversale Touring: versione accessoriata ad un prezzo immaginario di 8.500 € uso cittadino e turismo clientela trasversale Turbo: versione sportiveggiante equipaggiata con il nuovo GSE (100 cv circa) uso cittadino e turismo, base da allestire per trofei, clientela maschile prezzo 10.000 € 4WD: versione declinata in 2 step, base e touring prezzo da 9.500 € a 11.000 € uso promiscuo città e fuoristrada clientela trasversale. è chiaro che il marchio autobianchi verrebbe declassato ma sarebbe comunque meglio di oggi che è sparito (e ricordo che le Y10 erano totalmente FIAT quindi possiamo affermare che il marchio autobianchi è sparito con la A112) Il punto è che oggi manca nei listini Fiat le varie Cinquecento/Seicento, Panda.. che vendevano a secchiate.
  6. Photoshop

    che bellezza la solid state, sai che è una delle cose più rare che esista?
  7. Photoshop

    Abbiamo anche la grigia Yuppies version
  8. Però lo fanno tutti i concorrenti quindi è giusto e poi ripeto abbiamo un patrimonio da salvaguardare