Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!

savio.79

Members
  • Content Count

    2,935
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

savio.79 last won the day on February 12

savio.79 had the most liked content!

Community Reputation

4,939 Excellent

1 Follower

About savio.79

  • Rank
    Guidatore esperto
  • Birthday 03/01/1979

Profile Information

  • Car's model
    MAZDA 3 1.5 Skyactiv G EvolvePlus 2018
    AR 147 BlackLine 1.6 T.S. 2008
  • City
    Piacenza
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Sì ma credo che il buon @PaoloGTC si riferisse ai modelli sullo sfondo, e resto in attesa di conferma o smentita
  2. Che gran peccato! Al marchio ero molto affezionato. E nell’ultimo periodo era stato tutto un susseguirsi di proposte, concept... e anche l’ultima 9-5 era spettacolare. Ho trovato queste immagini; non so se siano preliminari alla proposta più concreta mostrata nel post precedente, o un’alternativa: edit: è lo studio di un gruppo francese di studenti; non male davvero!
  3. Sbagliato: quando in manovra non percepisci l’ingombro del muso, ti sporgi un po’ allungandoti verso l’alto e vedi le bolle. Per una questione di semplice prospettiva, ti sembrerà che il muso finisca lì. Quando vendevo auto usate, a chi per la prima volta provava una monovolume prima dell’acquisto (e lamentava che il parabrezza molto avanzato e il muso molto spiovente non permettevano una corretta stima di dove fosse il muso) gli facevo scoprire un altro trucchetto dovuto alla prospettiva: gli dimostravo che lui dal posto guida avrebbe visto me - che mi ponevo all’angolo anteriore destro del muso a mo’ di ostacolo da non urtare - come se fossi poggiato all’angolo inferiore destro del parabrezza, e funzionava. Ti assicuro che tra la base di un parabrezza di una c-max o scenic o sharan, e il rispettivo muso, ci sono ben più di 50cm.
  4. Sarà... però quando uscì la 156 restai folgorato, e quando mi capitò sotto mano un’intervista a WdS in proposito, quale “persona che l’ha disegnata, la lessi e rilessi fino a impararla a memoria. Per cui anche senza attingere alla fonte sono in grado di riportarne un passo testualmente: “la fiancata ad esempio, ha un disegno così pulito, che non ha bisogno di alchimie di nessun tipo” quindi vantando come proprio un lavoro fatto da altri (e non del suo staff); e non parlo solo dei graffi sopra i parafanghi, ma di tutta la scolpitura e lavorazione della parte bassa, così morbidamente arrotondata come quella di uno scafo (non c’era nulla del genere sul mercato, in quegli anni, almeno non tra le berline) Sì
  5. Non hai capito: le antennine fuoriuscivano inserendo la retromarcia, così il conducente in manovra le vedeva e quindi percepiva dove finiva l’auto; dal posto guida non si vedeva la coda, e allora ci hanno messo le antenne, come la banderuola che ti mostra la buca di un campo di golf.
  6. Questo vale anche per le berline; non vedo perché la coupé derivata dovrebbe avere lo sbalzo ancora maggiore
  7. Scampato pericolo! Interessante tuttavia il parabrezza molto tridimensionale, come poi visto su ES30/SZ
  8. Sicuramente, ma sulla originaria due porte la cellula aveva davvero una resistenza molto più alta delle auto coeve.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.