Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Abarth03

Members
  • Content Count

    11,939
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,467 Excellent

About Abarth03

  • Rank
    HALL OF FAME

Profile Information

  • Car's model
    Peugeot 206
  • City
    Torino
  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ne prendo atto, non ho mai avuto l'onore di sedermi al volante e la mia conoscenza è limitata alle foto In ogni caso, la plancia 8.32/LX aveva indubbiamente un aspetto più esclusivo... Erano tempi in cui il valore aggiunto consisteva anche nelle strumentazioni. Contagiri al posto di un orologio analogico, manometri del turbo (oggi quasi scomparsi...), indicatori della pressione dell'olio, grafiche diverse...anche questi dettagli venivano usati per differenziare gli allestimenti.
  2. Era in origine la plancia della 8.32. Che qualcuno penso' bene di traslare sulla Turbo LX del '91 e quindi sull'allestimento LX dell'ultima serie. Una plancia semplicemente fighissima.
  3. E' un'ipotesi affascinante ma, mi domandavo, avrebbe avuto effettivamente senso? Voglio dire, per il poco che so un missile balistico intercontinentale svolge lo stesso lavoro, può trasportare un numero più elevato di testate e una volta in volo è praticamente impossibile da intercettare a causa della dinamica stessa del volo balistico. Infatti le uniche probabilità di abbattimento, per quanto sono riuscito ad apprendere, sussistono nelle fasi iniziali del volo. Per risolvere il problema alla radice poi, in epoca di guerra fredda le due controparti ipotizzavano bombardamenti massicci verso i silos, in modo tale da ridurre ulteriormente le capacità di lancio. In ogni caso, quella di un bombardiere strategico derivato dal Concorde è certamente un'ipotesi affascinante ma se nessuno l'ha mai considerata seriamente, probabilmente ci saranno state valide ragioni.
  4. Concordo pienamente. La famiglia delle Ferrari 400 (includendo quindi la 365 GT4 2+2 e la 412), con quel suo V12 anteriore e la possibilità di avere il cambio automatico, a molti è sembrata sempre una Ferrari "eretica". Eppure era di un'eleganza impareggiabile. Sarà un caso, ma io trovo che stesse bene in qualsiasi colore escluso il rosso. Paradossale per una Ferrari, no?
  5. Mi viene da pensare che non sia stata neppure supportata più di tanto a livello commerciale, la HSD. Certamente l'iniziativa era encomiabile, ma alla fine si vendevano molte più 75 ELX. I tempi evidentemente non erano ancora maturi, e neppure il pubblico. Per la cronaca, l'allestimento HSD era stato proposto più o meno con lo stesso successo anche sulla Tipo M.Y. '93: anche in questo caso, l'equipaggiamento prevedeva ABS, airbag e appoggiatesta posteriori.
  6. Ufficialmente, in Italia la Punto EL non è mai esistita. Pero' anche a me sembra di ricordare che l'allestimento fosse in sostanza quello della 55 6 speed. In ogni caso, a pag. 4 dell'Illustrato Fiat di Settembre ì93, appare una Punto sul cui paraurti anteriore campeggia proprio il cartello "Punto EL": http://www.byterfly.eu/islandora/object/librif:14988#page/4/mode/2up Tutto può essere; è anche possibile che questa denominazione sia stata prevista all'inizio e successivamente eliminata al momento di iniziare la produzione del modello. A pagina 8 dello stesso numero della rivista, gli allestimenti elencati sono effettivamente S, SX, EL, ELX e GT.
  7. Concordo. Erano soprattutto fuori tempo: più verosimili su una vettura di inizio anni settanta (quel verde della foto non è troppo diverso da quello usato sulla 128 almeno fino al '73 e sulla 127 mk1), non certamente su una degli anni ottanta come la BX.
  8. Sì ma non è "ufficiale", infatti ha la guida a sinistra
  9. Questa è sicuramente d'importazione parallela (mi sembra di vedere le sidemarkers tipiche della versione USA, anche se l'alloggiamento della targa è europeo), perchè da noi questa serie della Celica è arrivata esclusivamente con carrozzeria notchback (col portellone, per dirla in breve). Pezzi ormai più unici che rari la kadett E e la Corsa con carrozzeria a tre volumi. Molto gradevole esteticamente la Kadett (qui nell'allestimento LS che nella nomenclatura Opel dell'epoca corrispondeva alla base), non si può dire la stessa cosa della Corsa che rimane comunque accettabile grazie alle quattro porte (Opinione mia. La Corsa TR che di porte ne aveva solo due, appariva decisamente più sgraziata) ed in ogni caso si sono visti oggetti molto più impronibili derivati dalle B a due volumi (penso alla Renault 7, di cui non so neppure se abbia mai varcato i confini Spagnoli, oppure alla VW Derby, o alla Fiat 147 "Oggi", versione due volumi della 127 brasiliana...). Sia la Kadett che la Corsa comunque vanno apprezzate per la praticità. Quei bagagliai, oggi secondo me li possiamo solamente sognare, in molti casi.
  10. Non vedevo una Citroen C15 da un bel po'. Tuttavia va osservato che potrebbe non essere storica: è stato un modello longevo, prodotto fino ad inizio anni duemila. La seconda cos'è? Sembra qualcosa tipo Inglese...
  11. Nera andrebbe benissimo per un remake del film "The car" Anzi, batterebbe l'originale.
  12. Non vedo quale problema ci sia, se il motore tiene i giri. Anch'io molte rotonde di raggio ampio le percorro in terza (sono principalmente rotonde extraurbane).
  13. Assolutamente vero. Quanto ai motori spompi, a ben vedere era il minore dei problemi. Erano sì spompi ma in Germania esistevano diversi preparatori ufficiali che riuscivano a tirar fuori qualcosa di più interessante, come prestazioni. Diciamo che con ogni probabilità la politica ufficiale delle case doveva essere "il motore è questo, se vuoi più cavalli vai in officina" (per semplificare il discorso).
  14. Io invece la ricordo eccome, non tanto perchè fosse chissà quanto diffusa ai suoi tempi, ma perchè in quel periodo felice e prolifico a livello di automobili che era la fine degli anni ottanta, anche la prima segmento F della casa di Ingolstadt aveva destato interesse. Certo, assomigliava ancora troppo all'Audi 200 (tanto più che quando sulla stampa specializzata si inizio' a parlare di un modello al di sopra della 200, ci si riferiva ad essa semplicemente come "300"). Certo, per il motore non ci si era sbattuti più di tanto visto che il V8 da 3,5 litri della prima versione era il risultato dell'unione di due bancate del 1.8 della Golf GTI. Pero' questa V8 aveva rappresentato bene o male il tentativo di espandersi, tentativo secondo me riuscito visto che ancora oggi esiste una A8.
  15. Ah. Praticamente una Lincoln Continental Mk IV, l'icona della sportività... Una 911 a quattro porte era già esistita. Anzi, a dirla tutta più di una. Ma a me piace ricordare quella più recente, che non è mai arrivata negli showroom: PS. Improponibile anche secondo me, la dicitura "Turbo" su una vettura completamente elettrica.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.