Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Pawel72

Members
  • Content Count

    1,427
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

606 Excellent

1 Follower

About Pawel72

  • Rank
    Pilota Ufficiale
  • Birthday 01/15/1972

Profile Information

  • Car's model
    Peugeot 207CC
  • City
    Lago di Garda
  • Interessi
    sport, musica,viaggi
  • Professione
    Impiegato

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Dustin Hoffman in '' The Graduate '' Il laureato (1967) & Alfa Romeo 1750 Duetto Spider !
  2. Comincio io " Un uomo e una donna " (1966)la Mustang del pilota Trintignant. Lancia Aurelia di Gassman e Trintignant ne " Il sorpasso " .(1962)
  3. La mia passione probabilmente è nata grazie al Tenente Colombo .., poi si è rinforzata ancora con l ' arrivo delle varie 504 , 205 Gti , 405 , 406 Coupé .. Eleganti, robuste e belle da guidare.. "Non è arrivata l’ora che lei si compri un’auto nuova?", chiedono al tenente Colombo in due episodi (Candidato per il crimine e Il segreto di Nora Chandler) dell’omonima serie televisiva. "In casa abbiamo già due auto e quella vecchia la guida mia moglie", risponde senza scomporsi l’investigatore interpretato da Peter Falk... Oggi però Peugeot sembra rinata grazie ai modelli di grande impatto ( appeal ) .. , come la 508 che sotto molti aspetti non teme le tedesche..
  4. Non me ne vogliate ..., una volta le Mercedes si distinguevano per la loro eleganza... Questa è un pugno nell ' occhio..., gli interni poi con quel tablet buttato giù ....
  5. Quasi un secolo fa, il 5 ottobre 1919, un giovane meccanico italiano, con una smisurata passione per le auto e le corse, prese parte alla sua prima gara automobilistica, la Parma-Poggio Berceto. Arrivò soltanto quarto, ma fu il primo atto della più famosa saga motoristica del mondo: quel pilota di appena 21 anni si chiamava Enzo Ferrari. Era un discreto guidatore, ma non un fuoriclasse, tanto che vinse solo 13 delle 47 corse in cui si impegnò. Chi lo spronava a fare meglio, notava che il suo difetto principale era di amare troppo i bolidi che guidava, perciò non li spingeva mai al massimo per timore di rovinarli. Pochi anni dopo, Ferrari smise di guidare auto da corsa per dar vita al suo autentico sogno di ragazzo: costruirle. Nel 1929, si dedicò al reparto corse dell’Alfa Romeo che poi trasformò nella “Scuderia Ferrari”, dopo esser stato licenziato per il suo stile manageriale troppo duro. Durante la Seconda guerra mondiale, si dedicò alla costruzione di sole parti automobilistiche e nel 1947 la prima Ferrari apparve sul mercato: nello stesso anno, la macchina con il cavallino rampante vinse il Gran Premio di Roma, due anni dopo la prima gara di Le Mans e nel 1952 il primo campionato di Formula 1, dominato da Alberto Ascari. Mi sono chiesto ma perché Enzo Ferrari apprezzava le Peugeot ? Per trovare le risposte bisogna fare un salto nel tempo e tornare alla fine del XIX secolo.. Intanto la prima auto a circolare in Italia è stata una Peugeot Tipo 3, nel lontano 1893. Ordinata il 30 agosto 1892, arriva a Piovene Rocchette (Vicenza) il 2 gennaio 1893 guidata da Getano Rossi. Spesso durante la storia delle corse automobilistiche, ci sono stati periodi in cui una casa automobilistica sembrava essere assolutamente suprema. Panhard e Levassor erano invincibili nei primi tempi; Fiat ebbe un grande periodo nel 1907 e un altro nel 1922; al momento il nome di Bugatti è a capo del risultato di quasi tutte le gare; ma nessuna di queste epoche d'oro può paragonarsi, forse, a quella goduta da Peugeot negli anni appena prima della guerra. Nel 1905 viene lanciata la piccola Peugeot Bebé, realizzata in collaborazione con Ettore Bugatti. Peugeot L45 inaugurò un’epoca d'oro per PEUGEOT , dove ha vinto tre volte la 500 Miglia di Indianapolis, sulla seconda pista automobilistica più antica al mondo. La L45 (45 sta per 4,5 litri) è subentrata alla L76 creata nel 1912 d a u n a squadra di giovani piloti audaci, i « Charlatans »: Georges BOILLOT, Jules GOUX e del milanese Paolo ZUCCARELLI e dell’ingegnere svizzero francese Ernest HENRY, fino al 1919 realizzarono una serie di vetture che avrebbe segnato una nuova era nella progettazione dei motori da corsa. La L76 fu la prima automobile al mondo ad associare un motore 4 cilindri, a 4 valvole per cilindro, a un doppio albero a camme in testa, facendone la prima auto da corsa moderna in grado di raggiungere i 190 km/h! Al volante delle prime PEUGEOT da corsa – le L76, L57, L3 e L45-, i « Charlatans » hanno ottenuto successi sui circuiti e nelle gare di tutto il mondo. Nel 1934 Peugeot offre in serie la prima coupé-cabriolet denominata Eclipse mentre alla fine dell’anno successivo inaugura la moda dell’aerodinamica con la 402, la cui versione sportiva Darl’mat dominerà le sua categoria a Le Mans. Con l’invasione della Germania tutto si ferma prima di essere distrutto dai bombardamenti, ma Peugeot fa tempo a installare una officina di ripiego per l’aeronautica a Bordeaux.. https://www.motorsportmagazine.com/archive/article/september-1927/6/great-racing-marques
  6. Un altro confronto Renault Captur ou Peugeot 2008, quelle est votre préférence ? 50% Renault Captur 129 50% Peugeot 2008 131 Longueur : 4,23 mètres, largeur : 1,80 m, hauteur : 1,57 m Longueur : 4,30 mètres, largeur : 1,81 m, hauteur : 1,55 m https://www.caradisiac.com/premier-match-renault-captur-2-vs-peugeot-2008-2-177383.htm
  7. Un po ' meglio in versione GTI .., però manca l ' effetto Wow..... , probabilmente la Golf resterà per sempre un ' automobile onesta , ben fatta , spaziosa ecc. Però tremendamente prevedibile e piatta per quanto riguarda il design.., chissà forse cosi la vogliono.., l ' auto del popolo in fondo così dovrebbe essere ?
  8. Beh devo dire che sono entrambe delle proposte molto interessanti, poi deciderà il mercato i potenziali clienti .. Almeno un po ' di " sana competizione " tra Renault e Peugeot che propongono due prodotti con molte qualità e dal design moderno ed " attraente " ..
  9. Seguendo il vostro ragionamento un cliente , un uomo qualsiasi debba avere vostra propria idea in merito.., cioè non si più paragonare più nessuna automobile alla '' santa triade '' …, ma stiamo scherzando…. !? Oltre il fatto che siamo tutti liberi di esprimere i propri giudizi , o magari vi devo chiedere i permesso….!? Buona giornata
  10. Abassiamo i toni grazie …..
  11. Ottimo lavoro direi .., i francesi non scherzano .., molto belli fari posteriori ed interni ! Anche la nuova Ford Puma sembra carina , ci sono tante nuove proposte interessanti in questo segmento , vedi anche la Mazda CX-3.. Piccolo confronto..
  12. Sembrano leggermente migliorati rispetto a quelli della Ecosport .., però effettivamente hanno fatto il minimo indispensabile...
  13. Temo che in tanti potrebbero mettere , considerare la 2008 un gradino sopra le varie concorrenti generaliste…. , di conseguenza…
  14. Quanti di noi si sono chiesti.., ma il grande Drake oltre alle sue magnifiche Ferrari , quali automobili apprezzava e guidava nella vita privata ? La E-Type è rimasta in vendita per 14 anni, e ne sono stati assemblati oltre 70 mila esemplari. Ma quando si parla di macchine così eleganti i numeri non contano. Le parole però sì, come quelle di Enzo Ferrari, che nel 1961 vedendo una E-Type Roadster disse che era “l’auto più bella mai costruita”. Enzo Ferrari aveva una Renault 5 Turbo e ora va all’ asta per un prezzo base di 80.000 euro. Si tratta di un’ unità prodotta nel 1982, anno in cui “il commendatore” l’ha acquistata. E’ dotata di un quattro cilindri da 1,4 litri di cilindrata e turbocompressore. Associato ad un cambio manuale a cinque marce, eroga 160 CV e accelera da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi. La velocità massima è 218 km/h. Una caratteristica speciale di questo modello è che Enzo Ferrari ha ordinato l’installazione di una radio Pioneer Ferrari originale. Inoltre, ha ordinato con la vernice rosso granata e tappezzeria dello stesso colore, e tappeti blu. Era 1960 all’epoca Ferrari aveva l’abitudine di viaggiare sei mesi su una Fiat, poi sei mesi con una Lancia e sei mesi su un’Alfa Romeo. Guidava anche una Peugeot 404, di proprietà di un suo cognato che viveva in Francia. Inoltre, aveva una Ferrari regolarmente acquistata e per la quale il direttore commerciale Gardini gli aveva praticato uno sconto, peraltro contenuto. Il grande Drake ha sempre apprezzato le Peugeot per il loro comfort, il design e la qualità costruttiva, al punto che aveva diverse 404 e 504 per uso personale e addirittura una versione Sw per l’assistenza in pista. Era anche un modo per stuzzicare i vertici della Fiat – erano gli anni successivi alla famosa trasformazione dell’accordo di collaborazione tecnica del 1965 in partecipazione societaria paritetica – che ovviamente non apprezzavano per nulla la cosa… Ma Ferrari era caparbio, si sa, e continuava ad andare con una Peugeot 404 all’Autodromo di Modena per assistere ai test di collaudo delle sue macchine… La Fiat, però, fingeva con eleganza di non accorgersi delle divertite provocazioni del Grande Vecchio. E in tanti anni di passeggiate in Peugeot a Ferrari non venne mai contestato nulla…
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.