Jump to content

stev66

Moderators
  • Posts

    41,306
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    115

Everything posted by stev66

  1. Secondo me dal 2025 non esisteranno più ice di nessuna marca che non siano almeno microibridi.
  2. Cito a memoria " La riconoscenza è una malattia dei cani fortunatamente non trasmissibile all'uomo" 😝
  3. Jazz probabilmente non la trovi a meno di 23k. Comunque ti conviene sentire più concessionari, dove magari qualche occasione si trova. C'è da dire che per spazio, tecnologia e dotazione è almeno due categorie sopra Ignis, tanto che può anche essere usata senza troppe limitazioni come unica auto da famiglia.
  4. Versbatten e l'intelligenza sono due insiemi senza intersezioni
  5. Ciao. Da genovese, capisco il tuo problema 😜 Ignis ha il grosso vantaggio di essere più stretta e piccola,, che nelle nostre strade è un vantaggio non da poco. Jazz è una EREV, cioè in pratica un'auto elettrica che si porta dietro il generatore. Se non hai grossi problemi di strade strette ( Esempio alcuni ponti o strade) meglio la Jazz. Ma, con Ignis comunque cadi in piedi.
  6. In generale, per l'uranio vale quanto si dice per il petrolio : all'aumentare del costo, aumentano anche sia lo sfruttamento di giacimenti poco economici, sia la possibilità di utilizzare tecnologie costose di estrazione o trasformazione. si pensi solo all'idrogenazione del carbone.
  7. Poi però il volo di collaudo tocca te... 😜
  8. Allora potresti pensare ad un'elettrica, soprattutto se puoi ricaricare allo studio. Magari MB. Per esempio una EQA od EQB 300 Premium 4matic
  9. Ciao Per forza se od anche Suv equipollente. Per l'alimentazione, devi informarti se la Città in cui la usi metterà limitazioni alle auto a gasolio. Quanti km fai giornalieri? Hai un garage ed un punto di ricarica? Se la, avessi potresti considerare anche una elettrica, ideale per l'uso prettamente cittadino. Anche se 200 km al giorno cittadini mi sembrano veramente tanti.
  10. È progettato dall'inizio per essere montato sia longitudinale, sia trasversale
  11. No. Nel anni ' 60 è '70 i mercati erano molto regionali. C' erano quote di estero, sempre crescenti, ma il grosso si vendeva nel proprio mercato nazionale. Negli USA vendevi le exotic e le specialties ( e la stessa Alfa infatti stravendeva il Duetto, ed un pochino le GT, ma certo non vendeva le berline Giulia e 1750/2000, del tutto inadeguate al mercato statunitense. Stessa cosa in UK, che offriva almeno fino agli '80 una amplissima gamma di offerte col prodotto locale. L' unico prodotto globale "con un grosso grano di sale" era MB nelle sue varie declinazioni. Per vedere una E stravenduta per i numeri precedenti Alfa dovrà aspettare 164, ma con numeri da un decimo ad un quinto delle concorrenti. La scelta di puntare su Alfa sud è non su una E alla fine fu obbligata ( anche dalla scelta dell'architettura Alfetta, che poco si prestava al cambio automatico ed allo scalamento verso l'alto.
  12. No. Semplicemente il mercato di riferimento di AR, cioè l'Italia, non aveva spazio per le auto sopra il D, mentre per quello di BMW, cioè la Germania, il D era solo il punto di partenza. Guardate i numeri di vendita di Ford Taunus od Opel Rekord, senza scomodare Audi 100 C1, un'auto che in Italia non avresti voluto manco regalata. Od i numeri di NSU ro80 ( una E outsider che per i primi due anni fece sold out, Cosa che si tende a dimenticare sempre quando si analizza la storia del modello)
  13. Vecchio discorso ma fa rifatto. Nei 60 70 Alfa Romeo era avanti un lustro rispetto a BMW*.. ma la gente comprava BMW. Negli 80 era pari o leggermente inferiore a BMW.. E la gente continuava a comprare BMW. Dai 90 in poi era al massimo pari oppure inferiore a BMW... ed indovinate cosa comprava la gente? Se poi dobbiamo tornare alla strategia di offrire di più a meno.. alzo le mani e mi arrendo. * ovviamente modelli e motorizzazioni comparabili.
  14. Se vuoi parliamo di X1 136 cv a tre cilindri. Che non vende neppure poco.
  15. Con tre grosse premesse, però: 1) sgravio fiscale 2) non unica auto 3) possibilità di ricarica casalinga. I punti 2 e 3 sono ad oggi obbligatori. Probabilmente possibili al 100% solo nel 50% dell'Italia sottopopolata ( si veda cartina sottostante)
  16. Dipende dove abiti.vieni a Genova od in qualsiasi città italiana non piccola e vedi come il classico SUV 4,50 Mt lo arrotondi in pco tempo. Non a caso fino a 10 anni fa circa l'auto media da famiglia era la classica C 400/410 cm x 170.
  17. Il dsg associato al 2. 0 diesel ha le frizioni a bagno d'olio non a secco ( per lo meno su vw). Sul dsg grosso non ci sono particolari problemi noti , solo difettosita' fisiologica. Comunque mi sembra un'ottima occasione. È 190 cv o150 cv? Il 2.0 diesel VAG è un ottimo motore e consuma poco. Se vuoi essere comunque ipertutelato, prendi anche un'estensione di garanzia.
  18. Raikkonen, dalla barca in porto, fa saltare il tappo dall'ennesima bottiglia di champagne che vola sopra il circuito, rimbalza su un cartellone e colpisce Charles sulla visiera proprio durante il doppiaggio di Max. Safety car, bandiera rossa e ripartenza da zero dove Max ovviamente vince 😁
  19. Diciamo che la differenza maggiore si sente se paragoni una i4M50 contro una M 440 I. Ma tra la classica 420d ed una i40 penso che le differenze siano i avvertibile, per lo meno fino a velocità normali.
  20. Attenzione però che i cv riportati per le elettriche sono i valori di punta, non continuativi ( 50/60%)
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.