Jump to content

Renault

Members
  • Posts

    2,895
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by Renault

  1. I corpicerchi infatti dovrebbero essere quelli della S MY92 se non erro, che comunque trovo più gradevoli di quelli della Base MY88 (personalmente preferisco convenzionalmente chiamarle tutte ''S'' le basiche). Mmm diciamo che 480 non è una coupe nel vero senso del termine, è una media a tre porte con un posteriore abbastanza spiovente, ma non riesco assolutamente a collocarla nelle coupe.
  2. Vediamo oggi qualche storica. Inizio decisamente soft con questo Suzuki Vitara 1.6 JLX Cabriolet '89, classico fuoristrada giapponese ancora discretamente diffuso sulle nostre strade, questo esemplare versa in condizioni abbastanza buone ma ha targhe non originali, difatti queste targhe Milanesi sono del '91. Una ''ranocchietta'' speciale questa Renault Twingo 1.2 Initiale I Serie Ph.2 '00 importata in Italia nel 2007 (chissà se come usato o un rientro del proprietario), versione con spettacolari interni in pelle e molti optional tra i quali i cerchi in lega, credo disponibile solo in questa tinta (tutte quelle da me viste sono così), questo esemplare è purtroppo stato demolito, ma le condizioni erano davvero tragiche come si evince dalle foto. Rimaniamo nel marchio della losanga con questa Renault Megane 1.6 Classic I Serie Ph.1 '98, versione col ''sedere'' della Megane che riscosse un discreto successo anche sul nostro mercato, notoriamente contrario alle tre volumi, aveva una linea assai gradevole e decisamente meno avveniristica della versione a cinque porte, tutt'oggi si riesce ancora a vederne qualcuna nonostante abbiano in media tutte più di vent'anni. Questo esemplare, in condizioni decentissime, ha appena 80 mila km all'ultima revisione. Ancora una Renault, purtroppo anch'essa demolita (pochi mesi dopo lo scatto tra l'altro), una non più comune Renault Clio 1.4 RTi 5p I Serie Ph.1 '94, versione alquanto alta dell'utilitaria francese con dei particolari copricerchi assai rari. Condizioni estremamente fatiscenti, non mi sorprende che sia stata demolita infatti. Cambiamo genere con questa Volvo C70 2.0 Coupe I Serie '99, la prima vera Coupe svedese dopo la P1800 (ricordiamo che la serie 200 e la serie 700 in versione coupé erano una realizzazione di Bertone), oggi risulta avere ancora quotazioni decisamente accessibili, un'ottima Youngtimer, purtroppo in questo caso non tenuta affatto bene come meriterebbe (la foto sfalsa le condizioni reali). Sempre in tema Youngtimer ma un'auto diametralmente opposta per categoria è quest'ormai poco comune Innocenti Elba 1.4 5p '95 nel classico color verdone e in condizioni decentissime per l'uso medio che si fa di quest'auto, purtroppo anche lei non esiste più, è stata demolita in tempi recentissimi visto che mi è capitato di vederla, l'ultima volta, un mesetto fa, un vero peccato! Terza Youngtimer ma torniamo al tema ''auto sportive'' con questa sempre bellissima BMW Z3 1.8i '96 in eccellenti condizioni, secondo me, la Z3, è una delle più belle BMW di sempre, in tutte le sue configurazioni. Molti non apprezzano le vetture base, non è il caso del proprietario di questa Fiat Tipo 1.1 S I Serie '89 in condizioni stupefacenti, come se fosse appena uscita dal concessionario! Un esemplare ai miei occhi divino e decisamente desiderabile, se ne avessi la possibilità sarebbe già in garage. Concorrente della Tipo era questa particolare Volkswagen Golf 1.6 GL Function 5p II Serie MY90 '92, questa particolare versione della Golf seconda serie era l'ultima rimasta a listino dopo l'uscita della terza serie, la affiancava come una sorta di versione economica e aveva la particolarità di essere assemblata in Jugoslavia anziché in Germania, la produzione terminò a causa della guerra Jugoslava ben nota a tutti, che ebbe uno dei suoi picchi massimi (con il bombardamento della fabbrica VW) proprio nel '92. Purtroppo anche questa Golf non esiste più, un peccato visto che risultava essere in condizioni tutt'altro che tragiche. 180 anni in due facevano gli occupanti di questa Fiat 127 900 L 3p II Serie '79 in un fantastico turchese farfalla e con delle gradevolissime personalizzazioni quali lo spoiler e i copricerchi della Uno seconda serie, che come dissi tempo fa su un altro esemplare che li montava, stanno davvero bene. Nel complesso risulta comunque in eccellenti condizioni, probabilmente è anche priva di ruggine o quantomeno di ruggine passante. E chiudiamo con un'auto un tempo comune e oggi totalmente sparita dalle nostre strade, una Citroen Visa 10E II Serie '87, una delle ultime Visa (uscì di produzione nell'88) già successiva all'uscita di AX (che comunque fu disponibile solo a tre porte sino all'88) in quello che un tempo fu una colorazione rossa. Nonostante le ruote sgonfie e le precarie condizioni, vi è un signore anziano che se ne prende cura e la spolvera ogni tanto. Notiamo però la GENIALE copertura metallica della targa anteriore. Una piccola curiosità sulla Visa 10E, questa versione venne lanciata in esclusiva sul nostro mercato per colmare il vuoto tra la 650 e la 1100 nel 1984, solo nel 1986 fu resa disponibile anche in patria.
  3. Cerchi fighissimi...ma della calandra grande il doppio di quella di Qq ma su un'auto grande come 1/3 di quest'ultima ne vogliamo parlare?
  4. Variazione sempre sullo stesso genere. Dacia Spring (2009-2014) Pochi cambiamenti in generale, ma volevo dare una A a Dacia nel suo periodo di boom successivo al lancio di Sandero.
  5. E dopo un bel po' torno anche io a proporvi qualche cosa in questa sezione. Iniziamo con qualcosa di veramente blando dove di raro c'è la versione, una Volkswagen Cross Touran 2.0 TDI II Serie '09, versione rialzetta che da noi riscosse praticamente zero successo, ne ho viste appena un paio negli ultimi anni (l'altra la vedrete successivamente). C'era anche la Cross Golf (Plus) a livello di monovolume rialzette a marchio Volkswagen, ma di quelle mai vista una. Restiamo nel marchio tedesco con questo Volkswagen Touareg 3.0 TDI I Serie '05, mezzo che di per se non avrei mai pubblicato (anche se dobbiamo dire che non è più tanto comune beccarne e i primi hanno addirittura vent'anni) se non per la particolarità della ruota di scorta esterna, optional ufficiale veramente raro da beccare. Si continua con la serie ''versioni rare'' con questa Fiat Panda 1.2 Alessi '07 in pessime condizioni, versione speciale assai tosta da beccare che era disponibile in varie colorazioni doppie molto particolari e con dei bei copricerchi piatti specifici, purtroppo in questo caso assenti. Ripresa nel buio più completo come se fossimo in una foresta (tale similitudine non è casuale) questa Suzuki Liana 1.4 DDi '06, piccola monovolume che ho sempre trovato abbastanza interessante a livello di linea. Solo un occhio attento ai dettagli può notare la particolarità di questo avvistamento, questa Peugeot 308 1.4 3p I Serie '08 è, come si evince dalle foto e dalla ''dicitura del modello'' una rarissima versione a tre porte della 308, personalmente a memoria, da quando è uscita, credo di averne viste solo due compresa questa, che è anche una basica 1.4 nel colore gratuito, quindi proprio la versione entry level a listino. Da una versione entry level passiamo ad una top quale è questa rara Toyota Yaris 1.8 TS 5p II Serie '07, questa versione della Yaris, sia prima che seconda serie, l'ho sempre trovata molto bella e desiderabile, purtroppo questo esemplare è in pessime condizioni come se fosse una banale versione ''comune'' della piccola giapponese. In questo topic di solito non vediamo commerciali, anche perché i modelli che popolano le nostre strade sono quasi sempre gli stessi, questo però ha attirato la mia attenzione, uno Hyundai H350 2.5 TD '16, un commerciale di medie dimensioni che ha sostituito l'H-1 proprio nel 2016 e che seppur regolarmente a listino da noi ancora oggi, vende praticamente zero esemplari all'anno, questo è l'unico che abbia visto dal vivo. Questa per particolarità l'avrei voluta mettere nelle posizioni un po' più alte del reportage, ma purtroppo le fotografie sono veramente scarse per questa Kia Forte II Serie MY2017 US-Specs dei classici militari della base nato, dovrebbe essere una sorta di Rio in versione sedan. Alziamo però il livello con un'altra segmento B in versione sedan ma più ''nostrana'', ovvero questa Renault Clio Dci Sedan II Serie Ph.2 con targhe polacche, notiamo che questa aveva la denominazione Clio sedan solo il Polonia (mi sembra), negli altri paesi si chiamava o Symbol o Thalia. Dovrebbe essere tra l'altro in un allestimento alquanto alto dati i cerchi in lega che arrecano addirittura la scritta Clio impressa su, mai vista sulle normali Clio da noi! Ancora un'altra berlina, questa volta di segmento superiore, questa Skoda Superb 2.0 TDI II Serie MY13 '14 proveniente dall'Inghilterra è nell'ultimissimo restyling di questa serie che da noi riscosse praticamente zero successo, soprattutto in versione berlina, dove però cambiava enormemente il posteriore con la targa spostata in alto e i fari di nuovissimo disegno. Sono così poco abituato a vederne (credo sia l'unica berlina vista dal vivo di questo restyling) che da lontano avevo difficolta a capire cosa fosse. Concludo con due belle sportive iconiche, la prima è una Porsche 911 Turbo 991 MY15 '16 in un noioso grigio che in ogni caso le sta bene, anche se secondo me la 911 va presa in ben altre tinte. La seconda e ultima è ormai un'icona a tutti gli effetti, non ha bisogno di ulteriori presentazioni questa Ferrari F430 '05 nel classico Rosso Ferrari e in condizioni di assoluta originalità.
  6. Infatti mentre la facevo sembrava essere stata disegnata apposta per ospitare anche il frontale Nissan, ho come l'impressione che nei piani iniziali fosse prevista ma è stata poi abolita.
  7. Bene ragazzi, tiro su la discussione con una fissa che mi è presa recentemente. Basandomi sulla joint tra Nissan e Suzuki che ha portato alla creazione della Nissan Pixo sulla base della Alto '08, ho deciso di completare la serie con altre Pixo basate sulle Alto. Nissan Pixo I Serie (1990-1996) Nissan Pixo II Serie (1996-2002) La mascherina e il paraurti in una tinta leggermente più chiara sono voluti, volevo dare un tocco personale con un po' di bicolore leggero. Nissan Pixo III Serie (2002-2008) Nissan Pixo V Serie (2014-2019) Questa mi è uscita un po' sballata di proporzioni, lo ammetto.
  8. Per quanto in generale non sia affatto brutto, mi da l'idea di una di queste palle con la neve dentro: Non chiedetemi il perché. 🙂
  9. Ma non è fuori produzione la versione europea? Io non ne vedo uno nuovo da almeno un paio di anni.
  10. Considerando che ora come ora in PSA-FCA c'è un vuoto totale in questo segmento, io personalmente lo porterei anche da noi (a marchio Fiat). Comunque questo RAM dovrebbe avere più cromature, in particolare cromerei la fascia sul paraurti anteriore, quella che assomiglia ad un bull-bar per intenderci.
  11. Splendida la Coupé in blu scuro, i cerchi che monta sono tra i più belli mai proposti da mamma Fiat in assoluto. Non la fa da una quindicina d'anni la revisione... 🤣 Comunque vorrà emulare le Smart con le ruote posteriori più grandi delle anteriori.
  12. Sin dalla prima Soul ho sempre avuto un fetish particolare per questo modello, gli interni che alcuni hanno definito fuori tempo (scrivetelo in Italiano che non si paga) secondo me sono un plus rispetto il piattume generale degli interni attuali, tutti clamorosamente uguali e con lo stesso schema. Il frontale però peggiora, posteriore eccellente come prima, estremamente personale.
  13. C'era un paese, che ora mi sfugge, che riceveva la Bora(Jetta) Variant (quindi coi fari quadrati) come Golf Variant...SENZA ALCUN MOTIVO APPARENTE. 🤣
  14. Vi propongo una serie molto ampia di avvistamenti dopo vari reportage alquanto ristretti. Iniziamo soft con questa Fiat Punto 55 SX 5p '93, le Punto sono ancora estremamente comuni sulle nostre strade e non mi sembra il caso di fotografarle già, però gli esemplari a targhe provinciali si stanno diradando, ancor di più se sono del primo anno di produzione, e questo esemplare, in ottime condizioni, è l'esempio perfetto, immatricolato il giorno della viglia di natale del '93. Da un'utilitaria torinese all'altra con questa ben più rara Fiat Uno 60 SL 5p I Serie '86, la versione ''super lusso'' nella motorizzazione con 58 cavalli un tempo era abbastanza diffusa ma molto meno delle versioni super classiche, le condizioni di questo esemplare sono purtroppo catastrofiche, è però assai anziano dato che è stato immatricolato a Febbraio '86. Continuiamo la serie di utilitarie torinesi con questa Fiat Uno Turbo D 5p II Serie '92 con svariate personalizzazioni che le donano parecchio, all'ultima revisione risulta avere curiosamente solo 80 mila km, ma onestamente dubito che siano quelli originali, anche perché le condizioni, seppur decenti, non rispecchiano così pochi km. Rimaniamo in Fiat ma andiamo nella categoria delle medie con questa bella Fiat Tipo 1.4 DGT '88 in condizioni praticamente pari al nuovo, a dispetto delle condizioni risulta avere la bellezza di 500 mila km (!!!), quando le cose si sanno tenere, si vede. Immatricolata nel primo anno di produzione ha su anche una tinta per nulla comune, una sorta di bianco grigiastro cenere. Prometto che questa è l'ultima Fiat del reportage, una Fiat 126 Personal 4 650 '80 ma ritargata nel '95 in condizioni estremamente fatiscenti, questa 126 gira nella mia zona praticamente da quando sono nato, e me la sono sempre ricordata in queste condizioni, è di una signora di mezz'età che la usa abbastanza poco nel complesso. Rara anche in questo caso la colorazione giallina. Andiamo oltralpe con questa carinissima Citroen AX Spot 5p Ph.2 '98, una ''fine serie'' coi fiocchi, anche lei appartiene alle auto fisse nella mia zona praticamente da sempre, risulta essere però in condizioni decisamente più decenti seppur con alcune imperfezioni che però si riparano con poco. Ormai anche le AX ''recenti'' stanno sparendo dalle nostre strade, un vero peccato. Tutt'altro genere di vettura è questa Suzuki Vitara 1.6 5p I Serie '91, condizioni decenti ma notiamo che al posteriore ha un copriruota decisamente più moderno, direi di un Jimny con non più di 15 anni, chiedo venia per la foto dell'anteriore estremamente mossa ma l'ho fatta tra le auto e con un sacco di gente attorno, una situazione non propriamente agevole. Ma restiamo in tema di fuoristrada ma saliamo decisamente di livello con questo Toyora 4Runner 2.5 TD II Serie '91 in condizioni assai sfruttate, con varie botte e rattoppamenti da vero combattente, avrei evitato il grosso bull-bar anteriore però, che rovina non poco l'estetica del frontale. E terzo fuoristrada giapponese è questo Daihatsu Feroza 1.6 EL-II '89, da me alquanto raro da beccare come modello, come in realtà tutti i fuoristrada abitando in piena città, questo l'ho beccato praticamente sotto casa di mio zio, condizioni da uso cittadino in questo caso ma non malvagie nel complesso. Cambiamo totalmente genere con questa Renault 4 TL '85 dotata di un delizioso tetto in tela, optional dell'epoca alquanto raro sulle Renault 4 MK4 come questa, questo esemplare è in ottime condizioni e molto probabilmente è in mano a qualche appassionato. Anche quest'auto ha il tetto apribile, ma di tutt'altro genere. Una Mazda Miata NA '93, Miata perché questo esemplare è stato importato nel 2001 dagli stati uniti, come si evince dalle targhe montante al contrario ( ) e il portatarga posteriore di tipo piccolo, è inoltre dotata di un utile hard-top, condizioni nel complesso ottime, lei è sicuramente in mano a qualche appassionato del genere. Saliamo di livello con questa fantastica Ford Fiesta 1.1 Fried II Serie '88, ormai totalmente estinta dalle nostre strade, un tempo questa simpatica versione della seconda generazione di Fiesta era abbastanza visibile, soprattutto in questo bel azzurro pastello. Esemplare in condizioni veramente ottime e apparentemente tutta originale. Un'altra Fiesta, ma questa volta una ben più rara Ford Fiesta Bel Sol I Serie '80, una versione speciale del quale non si trova quasi nulla in rete, l'esemplare ci mostra che un tempo dovevano esservi delle decalcomanie adesive su tutto il perimetro laterale della vettura, resiste ancora il grosso adesivo Bel Sol, ormai anche lui scolorito, sotto al logo Fiesta. Ha targhe del '92 ma conserva ancora il portatarga originale della concessionaria di Mestre (VE), facendo una ricerca sul giorno d'immatricolazione, è molto probabile che la targa originale fosse VE45. Per le ultime due auto di questo lungo reportage torniamo in Italia con due Alfa. La prima è un'ormai rara Alfa Romeo 33 1.3 IE L Sportwagon II Serie '92, versione SW della 33 che è sparita ormai da almeno un decennio dalle nostre strade, qui nel colore e nella versione che erano più diffusi, nel complesso è tenuta abbastanza bene anche se ho seri dubbi sull'originalità dei cerchi. E concludo con questa divina Alfa Romeo 75 1.6 I Serie '87 in un candido bianco e in eccellenti condizioni, probabilmente riverniciata data la mancanza della targhetta posteriore, secondo me la 75 1.6 prima serie rappresenta l'essenza della 75 per eccellenza e questo esemplare è veramente perfetto per rappresentare ciò, con ancora i suoi bei copricerchi piatti estremamente tipici dell'epoca e dal design inconfondibile.
  15. Tra i vari, di questo FLM non ne avevo mai sentito parlare. Però se noti quello in foto ha le maniglie classiche della cinque porte, quindi sicuramente non è questo.
  16. Questo in foto dovrebbe essere il Verde Minerva e mi pare avesse sfumature più scure, ma sono dieci anni minimo che non ne vedo una dal vivo di questo colore onestamente, potrei ricordare male quindi. Fu tolto nel 2000 comunque, in sostituzione arrivò il Verde Cernobbio da me citato, che era un po' più chiaro.
  17. Mi sembra di ricordare che Panda venne venduta sino al 2003 nella maggior parte d'Europa (almeno in Francia, Germania, Spagna, Portogallo e mi sa pure Austria e paesi dell'EST), quindi si.
  18. Veramente curioso questo colore, non riesco ad identificarlo in nessuno di quelli disponibili, ma potrebbe anche essere un effetto della luce, è abbastanza simile al verde Cernobbio ma è più ''pieno''.
  19. Per me la Polestar 2 è una delle auto più anonime, asessuali (non trovo altro termine adatto) e noiose mai concepite dall'essere umano. Non ha un singolo guizzo estetico ''carino'', non ha una colorazione entusiasmante (le colorazioni sono in bianco e nero con varie sfumature)...veramente sconcertante.
  20. Una discutibilissima elaborazione su base cinque porte, dal mio punto di vista sarebbe meglio la demolizione. 🤢
  21. Nel complesso secondo me non è per niente male, soprattutto in giallo. Comunque se questo viene proposto in Cina probabilmente lo piazzano a prezzi dai 60k euro (ovviamente con il cambio valuta) in su, visto che Classe V parte da 85k euro. Proporre una Dacia al prezzo di sei Sandero? Lo stai facendo nel modo giusto. ✔️
  22. Oggi vi propongo qualche avvistamento, sempre non recente, fatto nella provincia della capitale. Iniziamo con qualcosa di relativamente soft con quest'Alfa Romeo 155 1.8 '95 in un bel bordeaux molto tipico e con i fantastici cerchi in lega, le condizioni erano eccellenti, meno le condizioni di luce che invece mi hanno reso le foto un po' scarse, soprattutto quella del posteriore. Sarà anche una ''Tempra veloce'' ma io la trovo veramente gradevole e con una linea anni '90 ma al contempo attuale. Altra berlina fotografata in condizioni di luce che definire pessime è poco è questa Mercedes 500SE W140 '92, l'ammiraglia per eccellenza qui nella serie che personalmente trovo meno gradevole tra quelle ''anziane'' (ma so che ci sono persone che invece la amano), al di là dei gusti è un gran bel macchinone e si presenta in decentissime condizioni. Passiamo da una segmento F ad una segmento A con questa Fiat 126 I Serie '77, a prima vista avevo pensato si trattasse di una prima serie ritargata, ma le app mi danno come prima immatricolazione Marzo '77, quindi o si tratta di una delle ultimissime prima serie oppure di una 126 base invecchiata a prima serie (cerchi e cofano motore), personalmente propendo per la prima ipotesi. Condizioni nel complesso disastrate, ruggine e scolorimento sono ovunque, immagino che farà una brutta fine prima o poi. Altra citycar, questa volta decisamente più premium ma nelle medesime condizioni della 126, Autobianchi Y10 Fire LX I Serie '86, essendo dell'86 è del primo anno di produzione della nuova versione LX, che in realtà altro non era che la precedente Fire con qualche piccolo accessorio extra. Come detto, le condizioni sono pessime, o meglio erano, dato che è passata a miglior vita. Segnalo che i copricerchi non sono originali ma dovrebbero essere della Mia su base II Serie o della Avenue, sempre su base II Serie. Tutt'altro genere di vettura invece è questa splendida Opel Calibra 2.0i '95 in condizioni eccellenti, dotata ancora del portatarga originale dell'ormai defunto concessionario ''Opel Officine Pelli'' di Napoli (curioso che l'abbia beccata in altra regione ), per me, si tratta di una delle Youngtimer più desiderabili, in tutte le versioni prodotte nel tempo e in tutte le colorazioni disponibili. Penultima una vettura che non si becca affatto facilmente a meno che non si abiti in qualche zona dell'estremo nord, montana, a confine con la Svizzera. Parlo infatti di questo Toyota Land Cruiser HJ60 4.0 Diesel '85 in un fantastico azzurro metallizzato, un peccato che sia stato ritargato, essendo di inizio Marzo '85 era sicuramente ex targhe nere. Condizioni nel complesso ottime per essere un fuoristrada ancora utilizzato per fare il suo lavoro. Concludo con una storica top, Ford Taunus 1.3 XL TC1 '73, un fantastico esemplare di sicuro restauro relativamente recente in una tinta che secondo me sta benissimo, mantiene ancora le sue belle targhe capitoline originali che fanno sempre la loro figura. Non mi intendo molto di Ford del periodo, pertanto per qualsiasi curiosità o informazione aggiuntiva sul modello lascio la parola a voi.
  23. Mi ricorda lo spot della Nissan Note prima serie che andava in onda attorno al 2006/7 e dove simulavano una serie di cassetti per far vedere lo spazio.
  24. Allora, facciamo un riassunto evitando di rispondere messaggio per messaggio. -La Uno non aveva il tergilunotto e i poggiatesta imposti, non sono rari gli esemplari, del triennio 83-85, che ne sono privi (esclusivamente 45 e 55 base). -La Cinquecento e la Seciento erano e sono alquanto comuni prive di specchietto passeggero, ben più rara la Punto nonostante qualcuna ci fosse (esclusivamente 55 e 60 S). Ecco un paio di Cinquecento prive di specchietto dal mio archivio. Fiat Cinquecento 900 '93 (Foto 2018) Fiat Cinquecento 900 '95 (Foto 2014) Seicento e Punto non ho nulla in archivio prive di specchietto, provvederò a fotografarne qualcuna.
  25. Dobbiamo dire però che gli allestimenti di Espace e 25 non andavano proprio alla pari, difatti Espace partiva da un costo superiore ed era collocato per una clientela più esigente degli acquirenti della basica 25 TS francese, spesso presa da persone di medio-basso rango abbastanza benestanti o persone abbastanza anziane che venivano da vetture anni '60 se non più vecchie.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.