Jump to content

aboutdas

Members
  • Posts

    3,006
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

aboutdas last won the day on March 2

aboutdas had the most liked content!

6 Followers

About aboutdas

  • Birthday 09/07/1989

Profile Information

  • Car's model
    nessuna
  • City
    Torino
  • Professione
    Project Manager
  • Gender
    Maschio

Contact Methods

  • Twitter
    @aboutdas
  • Website URL
    @indasgram

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

aboutdas's Achievements

World Championship Winner

World Championship Winner (7/8)

3.3k

Reputation

  1. Ho evidenziato un punto fondamentale nel problema citato. Il disinteresse verso "altri" non va bene. Sono più di vent'anni che l'indice di Gini, che misura la disparità sociale, si sta allargando globalmente. Coefficiente di Gini - Wikipedia
  2. Il posteriore mi intriga, mentre davanti ora come ora mi preparo ad anni di bulimia stilistica
  3. Infatti, mi sembra che la direzione non sia per HEV o PHEV, ma per BEV. Un EREV è semplificato solo perché non porta trazione alle ruote, ma il resto c'è tutto. Chiudo l'OT avvertendo che modificare il ciclo di un motore non è certo facile. Bisogna rifare praticamente tutti i calcoli e probabilmente ricostruire varie parti del motore. Se proprio, sarebbe più economico potenzialmente usare il 1.5... Ma ad ogni modo non ci saranno EREV: la direzione è BEV.
  4. Grecale non è su Large in senso stretto, ma quasi. Il 1.0 consuma parecchio, sarebbe meglio un motore con un ciclo miller. Ma avere in generale questo tipo di tecnologia è molto, troppo complesso. Una standardizzazione per una tecnologia di battery-swap è infinitamente più efficace.
  5. Secondo tutto questo, l'auto è morta quando è diventata popolare, tra 90 e 70 anni fa a seconda delle nazioni.
  6. Da quando le case di origine le omologano in un mercato UE, questa omologazione vale per gli altri mercati. Chiaramente l'omologazione ha un costo, anche progettuale.
  7. Come se dal passato non avessimo visto che le case immatricolano tutto il possibile prima dei cambi di normativa, come se non sapessimo che esiste il mercato km0, usato semestrale etc. Se è così problematico allora smettete di avere vetture private. Per fortuna le case si possono cambiare, così come i lavori. No? Non si può cambiare casa per via di una bolla finanziaria? No? Non si può cambiare lavoro perché lavoriamo spesso con contratti semischiavisti e stipendi miseri per una delle nazioni tecnicamente più avanzate al mondo? Questi sono problemi strutturali, non legati all'auto. Quindi se vogliamo intervenire, si esce per strada, si manifesta politicamente, si lavora. Ma le macchine elettriche non ne hanno colpa. Accettiamo che sono già ora una maniera più efficace di spostarsi e, ci si augura, ci saranno nei prossimi anni più evoluzioni negli step delle batterie. Ci vorrà del tempo, ma il conservatorismo uccide, al contrario dell'evoluzione. PS: nel 2035 una B costerà 50.000 anche ICE con gli attuali ritmi dell'inflazione. Anche di più! 😂
  8. Ci vedo molto dramma su questo "ban alla vendita delle vetture ICE nel 2035". Ci terrei a sottolineare che divieto di vendita non significa divieto di circolazione. Ergo, non significa che nel 2035 tutte le auto circolanti saranno BEV, ma che tutte le auto circolanti nuove saranno BEV. In Italia, se mantenessimo ottimisticamente un trend attuale, sarebbero 1.5Mln di vetture/anno. Considerando che ci sono al momento più di 37 Mln di vetture in Italia, implica oltre vent'anni (ottimisticamente) per la sostituzione di tutto il parco circolante. Quindi 2035 come ban alle ICE implica che il ban alla circolazione delle ICE non si avrà prima del 2045/2050, in maniera molto ottimistica (e presenza di congrui incentivi), che apre circa tre decadi a partire da ora per poter riformare la catena di produzione e distribuzione energetica. Io mi augurerei anche prima, perché da quando ho venduto la mia auto ho iniziato ad osservare che il 90% delle persone che mi circondano dipende dall'auto solo per pigrizia mentale: le alternative permetterebbero un risparmio economico, di tempo e di qualità della vita. Ma è comunque il mio caso e non un campione statistico, però degli 11K km che l'automobilista mediamente fa ogni anno in Italia, quanti si potrebbero risparmiare con un briciolo di programmazione usando TPL e altri mezzi? Banalmente anche car sharing.
  9. Però i tre "grandi" globali hanno già tracciato una strada: NA, EU, CHN. Specialmente i primi, per distanze chilometriche viaggiate e spazi utili per centrali elettriche sostenibili, sono baricentrici per la direzione globale. Dopotutto, le case non possono certo mantenere gli ICE per pochi mercati minori... Quindi la strada è tracciata. E, al prossimo che mi cita Suzuki come esempio, ricordo che le normative sulle emissioni dipendono anche da dimensioni e peso. Motivo per cui una Mercedes GLS ha "meno restrizioni" di una Fiat Panda. Non è corretto, sia chiaro, e non difendo il ragionamento. Semplicemente, è fattuale. Accettiamolo: il petrolio per autotrazione civile è morto. Nel medio termine.
  10. Io vedo la next-gen del design Audi davvero malissimo... spero di ricredermi
  11. Ti percepisco fiducioso di questa nuova strategia... Ma è un concept svelato quest'anno e al debutto come MY25?
  12. No, non è sicuro, è una mia supposizione 😂 In Spagna producono anche i furgoni che potrebbero essere rilocalizzati. Insieme ai furgoni esce anche 2008 II, ossia l'attuale, e nient'altro. Avere 2008 III e un altro prodotto da volumi delle stesse misure (per quello ipotizzavo Renegade II, dato che avrà misure maggiori rispetto alla Junior) sarebbe sicuramente comodo.
  13. Finalmente, una Giulietta proporzionata
  14. Tutto molto corretto. Aggiungo Renegade II in Spagna insieme alla prossima generazione di 2008.
  15. Gli interni sono assolutamente degni di nota, specialmente per la classe!
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.