Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Search the Community

Showing results for tags 'cambio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Consigli e Pareri sul mondo dell'Auto
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
  • Il sito Autopareri
  • Mondo Auto
    • Scoop e News about cars
    • Prove Auto e Recensioni
    • Tecnica nell'Auto
    • Mercato, Finanza e Società nell'Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Venditori Convenzionati

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 20 results

  1. Ciao ragazzi, è da un po' che ho notato che la leva del cambio della mia Alfa Mito non è più fluida come una volta. Ho riscontrato i seguenti problemi: 1) a volte, ma non spesso, non entra la prima marcia al primo colpo (da fermo) 2) Nel passaggio dalla prima alla seconda, sento la mancanza di fluidità/morbiditá (come se la leva strusciasse vicino alla plastica o vicino a qualcosa di ruvido). Non penso sia una grattata perché non sento rumori simili ma riguardi più la fluidità di innesto, perché non la sento morbida ma ruvida. Inoltre se accompagno la marcia lentamente, entra fluida, se invece la innesto in maniera rapida e decisa come farei di solito, sento il ruvido. 3) Anche nel passaggio dalla seconda alla terza marcia noto un po' di durezza e a volte vibra quando è quasi innestata. 4) Non riscontro problemi invece con la quarta e quinta marcia, ma neanche con la sesta anche se questa quando innestata, vibra un po' ma non esce fuori dall'innesto. 4) Ho notato anche che la leva è diventata un po' più molle. Non a livello eccessivi, ma non è più rigida come prima. La macchina ha 135.000km! Cosa potrebbe essere? Sincronizzatori? Boccole? LEVERAGGI? Olio cambio (mai cambiato)? Quali prove mi consigliate di fare per capire meglio di cosa si tratta? Prima di andare dal meccanico vorrei avere un vostro parere anche perché i meccanici potrebbero giocarci su sta cosa e aprirmi tutto il cambio quando magari si risolve in altro modo. Grazie in anticipo
  2. ciao a tutti. Sono nuovo del forum! Ho acquistato da circa un mese una freemont 2.0140cv con 100000km. Ieri ho effettuato il mio primo tratto di autostrada percorrendo circa 100 km. Arrivato a destinazione ho avuto dei problemi con il parcheggio in quanto la retro non entrava.. il pedale della frizione sembrava rispondere in maniera corretta ma la marcia non entrava...ho dato un paio di pompate al pedale della frizione e per fortuna la retro è entrata... durante il viaggio di ritorno dopo circa 40 km di cruise control nel momento della scalata ho avuto lo stesso problema.. nessuna marcia voleva entrare.. a dire la verità la corsa del pedale frizione sembrava diminuita rispetto al solito... anche qui dopo qualche pompata al pedale.. tutto è tornato alla normalità.. il problema si è ripresentato altre 3 volte prima di rientrare a casa.. oggi ho usato l'auto in paese senza nessun problema... secondo.voi cosa può essere?? Frizione? Volano? Pompa della frizione?? Ho notato che il liquido della vaschetta freni è leggermente diminuito....
  3. http://jalopnik.com/this-honda-gearbox-patent-has-three-clutches-and-eleven-1785596482 This passage mentions the lack of “torque removal,” as well as an improvement in response time: As for how it works exactly, I’m not sure. But the patent application has a slew of diagrams, so if there’s a transmission engineer out there with a few hours of spare time, by all means, take a look and let us know what’s going on. Graphic taken from the Japan Patent Office Whether this trans will make its way into passenger cars, the patent doesn’t specify, but based on that translation indicating better response times and less power loss to the wheels, I sure hope so. Or is 11 gears too many gears? Praticamente...............non c'ho capito 'na mazza ! Aiutoooooo !!!!!!!!
  4. Getrag G217. Pagina 169 del libretto UeM : http://aftersales.fiat.com/eLumData/IT/83/620_GIULIA/83_620_GIULIA_604.90.034_IT_01_05.16_L_LG/83_620_GIULIA_604.90.034_IT_01_05.16_L_LG.pdf Non sono riuscito a trovarlo sul sito Getrag, in compenso ho trovato questo video : La Quadrifoglio, invece, ha lo ZF S6-53 : http://www.zf.com/corporate/en_de/products/product_range/cars/cars_6_speed_manual_transmission.shtml#tabs1-1 Sempre dal libretto, qualche dettaglio interessante sui futuri modelli AWD : Pesi dichiarati per la 2.2 diesel: Peso a vuoto (con tutti i liquidi, serbatoio combustibile riempito al 90% e senza optional) Cambio manuale 1374 kg Cambio automatico 1445 kg E già che ci siamo, i vari tipi di differenziale : Differenziale RDU 230-LSD Differenziale RDU 210-eLSD (ove presente) Differenziale RDU 210/215-LSD
  5. Sfogliando varie schede tecniche ho notato che alcune vetture di pari categoria e motori hanno: -Marce più "corte" ma con rapporto di riduzione finale più "lungo" -Marce più "lunghe" ma con rapporto di riduzione finale più "corto" Qual'è la differenza nella guida di tutti i giorni?
  6. Topic attinenti: FPT - DDCT: Dual Dry Clutch Transmission Ford - Nuovi MOTORI e TRASMISSIONI Powershift Chrysler - Cambio DSG entro il 2010 AUDI - DSG a 7 rapporti longitudinale VAG - 1.4 TSI e DSG 7 marce ZERO è un tempo impossibile, sarà anche solo 1 o 2ms ma ZERO è impossibile!! Cmq spero che abbia 480cv (cioè + di 100cv/l).
  7. Ciao a tutti E' la prima volta che scrivo in questo forum e il motivo è che vorrei chiedere consigli a chi è esperto di auto riguardo il modo corretto per cambiare marcia. Il mio dubbio è sorto in un viaggio in Svizzera, precisamente in quel di Lugano, lo scorso mese con amici. La sera siamo usciti e abbiamo fatto guidare il nostro amico che vive là. Essendo che là non ha la macchina non guida praticamente mai, eccetto rare volte in cui torna qua in Italia (es. una settimana o due in estate, o qualche giorno a Natale), quindi è normale che si debba riprendere l'abitudine. E fin qui ok. Era però evidente che lui teneva COSTANTEMENTE (evidenzio la parola perché era evidente che non fosse solo un fatto di mancanza di abitudine alla guida perchè lo faceva davvero sempre) il numero di giri elevato prima di passare alla marcia successiva. Preciso che la macchina in questione è il Kangoo della Renault, a diesel, 5 posti, non so precisare il modello, ma di sicuro non è dei più recenti... avrà almeno 6 anni come minimo, perchè acquistato circa 3 anni fa in estate già usato, ma tenuto bene. Nel viaggio di ritorno ho fatto ad alta voce il commento che quel nostro amico tirasse un po' troppo il motore facendo salire troppo i giri prima di cambiare marcia. Parlo di giri sopra ai 3.000 (ma inferiori a 4.000 mi sembra di ricordare). Un mio amico (di cui non mi fido molto perchè sovente fa il banfone senza avere conoscenze) ha detto che invece è normale. Allora perchè lui non fa mai salire così tanto su di giri il motore? Mah... Io però ricordo che a scuola guida avevano detto che bisogna cambiare marcia ad un numero di giri nè basso nè alto perchè in entrambi i casi si consuma più carburante. Io in genere con quella auto cambio marcia intorno ai 2.000. Comunque non aspetto che il motore tiri troppo per passare alla marcia successiva. Vorrei il parere di voi più esperti di me per chiarire questo mio dubbio riguardo il fatto di cambiare marcia. Grazie in anticipo
  8. Fonte: Patent application shows BMW working on seven-speed manual
  9. Ciao a tutti, il 3 giugno rientro dall'olanda e vorrei portare con me l'uso di andare a lavoro in bici. Qui si tratta di fare 4 km, in italia dovrei farne 11 almeno, ma tant'e': se fa bello voglio andare in bici, tanto in auto ci metto mediamente 45 minuti bestemmiando come un turco. Attualmente il mio mezzo a due ruote in Italia... beh ha almeno una 30ina di anni, probabilmente anche di piu': vecchio telaio bianchi (se non sbaglio), ruote da 28 ovviamente, passo/avancorsa maggiorati, monomarcia, freni a bacchetta... e' un treno di ghisa, la adoro ma comincia ad essere poco utilizzabile volendo fare quelle percorrenze. Qui in Olanda uso una bici composta da telaio in ruggine e vernice, portapacchi anteriore con cassetta del mercato, doppie borse dietro stile "postino", capacita' di carico certificata, oltre al conducente: trolley dimensioni EasyJet sistemati anteriormente, spesa e ragazza sistemati posteriormente monomarcia e monofreno (a pedale, al posteriore). Vorrei comprare una bici nuova (o quasi) anche a spenderci dei bei soldi, con le seguenti caratteristiche: - MAX 500 euro tuttoincluso - COMODA: no mountain bike, no bici con le ruotine pieghevoli: una classic ride, 28" con manubrio alto e largo - ROBUSTA: non deve aver paura di carichi extra, manutenzione agile e possibilmente ridotta a zero. Inoltre, tutta la meccanica deve essere il piu' possibile carenata - INTELLIGENTE: niente inutili, pesanti e antiestetici telai in scatolati di alluminio. Sono idioti. Tubi in acciaio di bassa lega vanno benissimo, ingombrano meno e, alla fine, pesano uguale o anche meno - UPGRADABILE: vorrei poter eventualmente espandere la capacita' di carico con un portapacchi da montare sul manubrio. No, non un cestino: un portapacchi (li vendono in Italia sti cosi? io ce l'ho sulla mia Olandesina) - COL CAMBIO: per quanto possa essere discutibile l'esigenza del cambio in una bici da pianura, 3 marce fanno sempre comodo (partenza, media velocita', crociera). Per me l'ideale sarebbe un cambio al mozzo robusto e affidabile, anche se magari meno manovrabile ed efficiente. Un Nexus 3 marce dovrebbe essere adatto, ma me ne intendo poco e non so quale sia il migliore ad un prezzo abbordabile. Ammetto che il NuVinci continuo mi incuriosisce parecchio! - PARTICOLARE: un'estetica funzionale prima di tutto e' apprezzata, se fuori dal comune ancora meglio. Ovvio che potrei anche assemblarmela, soprattutto perche' dubito di trovare nei negozi bici col cambio al mozzo che non costino uno sproposito. Mi serve qualche dritta su telai buoni e "onesti", che possibilmente non siano cinesate, e magari qualche consiglio sull'assemblaggio. Potrei anche rivolgermi al mercato dell'usato per telaio ecc, e aggiornare solo la parte relativa alla trasmissione, ma vorrei qualcosa di completamente revisionato.
  10. Il cambio CVT Nissan presenta una particolarità: al classico CVT è abbinato un riduttore epicicloidale che permette di avere un cambio compatto ma con un ampissimo range di rapporti a 7,31 (contro i 7,07 dell'8 rapporti Zf!). Purtroppo non ho trovato il topic che aveva aperto TonyH che riguardava proprio la sua idea di usare due "cambi". Ritengo che questa sia una soluzione valida anche perché ormai molte auto arrivano alla velocità massima con la IV marcia (o con il III rapporto come il GranCherokee) e ne hanno non una ma ben II di riposo!
  11. Sarà il caldo, sarà la grigliata, sarà la bonarda da 13° che mi ha offuscato l'intelletto... Cmq, visto che ci cerca di aumentare il numero di rapporti di un'auto in modo per mantenere il motore sempre nella regione di minimo consumo......mi è venuta in mente di rubare l'idea di un 8 rapporti robotizzato per le piccole dal mondo industriale Ovvero, realizzandolo con un 4 rapporti + uno splitter epicicloidale in uscita (che realizza 2 rapporti, 1 in presa diretta e 1 ridotto). Cosa ad esempio adottata da Subaru per fare le ridotte.... I vantaggi sarebbero i minori costi rispetto a un 8 rapporti automatico (un groviglio di rotismi, freni, frizioni), più leggerezza, più efficienza (no convertitore) Svantaggi....devi fare un cambio nuovo...specie la scatola per contenere il rotismo...... Che ne pensate?
  12. Volevo fare un pò di chiarezza e ordine (avere un topic apposito) sui cambi longitudinali di Chrysler. Sappiamo che il W5A580 è il nome con cui Chrysler chiama il 5G-Tronic di Mercedes e che fino ad ora è stato montato su 300C e GranCherokee. Ci sarà una versione 6 marce? E' possibile che introducano?
  13. Più volte in AP mi è stato ripetuto di come gli americani siano abituati ai cambi automatici e che, anche su sportive, lo reputano assolutamente necessario. Sinceramente ho guido ogni tanto la 166 3,0 sporttronic di mio padre e devo dire che il comfort è buono, ma recentemente ho potuto provare la Golf 1,4 tsi 160cv con il DDCT a 7 marce e devo dice: NON C'E' CONFRONTO!!!! Perciò voglio capire...perché non si può fornire agli americani i doppia-frizione in sostituzione ai meno efficienti automatici con convertitore di coppia?
  14. Salve, ha una Octavia SW 1.9 TDI di 4 anni (6/2006) e purtroppo a 80.000 Km il cambio ha optato per una pensione anticipata. Non avendo alcuna risposta seria dalla Skoda (siamo dispiaciuti... sapessi io!) chiedo al forum se qualcuno è già passato per questa esperienza (non rara nel gruppo Wolkswagen) e sa darmi un aiuto per risolvere questo problema senza versare troppo sangue.
  15. La chysler ha iniziato la progettazione di un cambio a doppia frizione che equipaggerà diversi modelli del gruppo compresi i veicoli commerciali. Attualmente, il gruppo di Volkswagen (Audi e Bugatti) è l'unica azienda che vende i veicoli con tale tecnologia in America. Gli analisti di industria dicono che i primi veicoli della Chrysler a ricevere la tecnologia saranno a trazione anteriore come i minivans e l' avenger . DaimlerChrysler sarebbe starebe colloquiando per costruire una fabbrica da $560 milioni a Kokomo, Ind. con una capienza annuale di 700.000 trasmissioni. La disponibilità comincerebbe con i modelli del 2010.
  16. Salve, due anni e mezzo fa ho comprato una Clio 3a serie (1.2 16v benzina) nuova da concessionario. Sin dall'inizio la macchina aveva un cambio un pò duro, specie nell'inserimento della prima marcia, che aveva sempre la tendenza ad impuntarsi. Sia al primo che al secondo tagliando, quando era ancora in garanzia, ho messo in evidenza questa cosa e il responsabile del concessionario ha detto che avrebbe "dato un'occhiata". Il problema non è mai scomparso e negli ultimi mesi è peggiorato sino a che qualche giorno fa il cambio è diventato improvvisamente ingestibile (le marce non entravano più). Portata in Renault il verdetto è stato: "rottura dello spingidisco idraulico della frizione". Costo della riparazione: 800 euro!!! La garanzia è scaduta ad inizio anno. La macchina ha 20mila km e 2 anni e mezzo di vita. Stando a quanto mi dicono non risulta sui loro terminali che io abbia mai reclamato un problema al cambio nei precedenti tagliandi! Sto cercando il modulo cartaceo sperando di trovarne traccia. Secondo la mia modesta opinione questo problema esisteva da sempre, dal momento in cui la macchina è uscita dalla fabbrica ma c'è il rischio che io non possa dimostrarlo. Ho già aperto un ticket presso il callcenter di Renault Italia e mi dicono che "mi faranno sapere".. ma temo per il peggio.
  17. Dopo il topic su come rilasciare la frizione in partenza ecco un altro 3D su un'operazione molto semplice (per chi la sa fare, quindi non per me): La scalata. Esempio: statale, si deve prendere una corsia di decellerazionee dopo aver decellerato, rallentato un pochino con il freno si deve scalare dalla 5^ alla 3^. L' istruttore mi ha detto che si deve fare con il freno leggermente premuto che si deve rilasciare dopo la frizione, io faccio cosi solo che la macchina mi fa un salto, lui dice che lo fa perchè freno poco, ma è impossibbile visto che arriva quasi a fermarsi, se rilascio la frizione lentamente la scalata dura un casino di tempo quindi tenendo frenato mi fermo. Come devo fare? Credo di aver fatto un post abbastenza incasinato, quindi tu che hai letto ignora quello che ho scritto e dimmi come scali tu. Grazie
  18. Torno ora a casa dopo aver provato l'm3 coupè con cambio a doppia frizione per circa mezz'ora in un tracciato misto città-strade di scorrimento veloce a tre corsie. La trasmissione è molto dolce in auto dove non ci accorge delle 6 cambiate con cui si arriva nel traffico ai 50 all'ora. Ho avuto la possibilità di svariate partenze da fermo con lunghi rettilinei vuoti davanti: nella modalità manuale più sportiva il cambio è efficacissimo anche se, portando il motore al limitatore, nelle prime marce l'effetto è molto simile all'f1 ferrari, con interruzione o comunque calo della spinta e conseguente "calcio" all'innesto del rapporto superiore, penso dovuto al fatto che occorre comunque un lasso di tempo affinchè il motore scenda di giri per innestare il rapporto successivo. In sintesi non si ha la sensazione, anche a livello acustico, che si percepisce ascoltando il suono n°2 sul sito della California. In ogni caso stupisce per la capacità di passare con la sola pressione del tasto m da un settaggio straordinariamente confortevole (D) a quello più sportivo. Sempre molto emozionante l'allungo del propulsore, con l'aggiunta in questo caso delle "shift ligths" che si accendono in sequenza. A livello globale rispetto al cambio manuale la nuova trasmissione secondo me rappresenta un passo avanti abissale in termini di comfort e facilità di guida.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.