Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra i risultati del/dei TAG ''metano'' .



Opzioni Ricerca Avanzate

  • Ricerca via TAG

    I TAG sono delle "parole chiave" che permettono di distinguere l'argomento e ricercarne rapidamente altri di analoghi. Usa la funzione con criterio!
    PS. Usa la virgola per confermare un TAG e separarlo dagli altri.
  • Ricerca secondo Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Autopareri OnTheRoad
    • Emergenze in Strada - SOS Autopareri
  • Il sito Autopareri
  • Mondo Auto
    • Scoop e Anteprime Auto
    • Consigli e Pareri sul mondo dell'Auto
    • Prove Auto e Recensioni
    • Tecnologie ed Innovazioni nell'Auto
    • Mercato, Finanza e Società nell'Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Auto Epoca
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobilità
    • Mobilità e Traffico nelle Città
    • Traffico Autostrade
  • Off Topics on Autopareri
    • Off Topic
    • TecnoPareri
  • Venditori Convenzionati
    • WithCar.it

Blog

  • Autopareri News

Cerca nel...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    End


Filtra per numero di...

Iscritto il

  • Inizio

    End


Gruppo


Marca e Modello Auto


Città


Interessi


Professione


Biografia


Citazioni


Sito Internet


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Trovato 20 risultati

  1. Alex87

    GPL/CNG: il futuro?

    Il governo lancia incentivi per chi punterà sul GPL. A mio parere ha ragione: inquinamento contenuto (almeno come le €4) e possibilità di rendere auto vecchie molto più ecologiche. Con i moderni impianti le prestazioni non calano (o calano di quasi impercettibilmente), e i risparmi ogni pieno si fanno sentire molto... Unico neo la scarsa distribuzione dei distributori sul territorio (comunque non scarsissima), ma non dubito che se dovesse esserci il boom del GPL spunterebbero come funghi... Non vi viene dunque in mente che il GPL potrebbe avere un largo sviluppo in futuro? Io da parte mia possiedo già una Tempra "gasata" e se dovessi comprare un'auto ora la comprerei se possibile già con impianto a GPL, o comunque lo applicherei, se non ci fosse, dopo l'acquisto. Voi che pensate?
  2. arriveranno il 0.9 sge turbo e il 1.4 120cv a metano
  3. AngeloUPuglis

    VAG Group: Nuovo 1.5 TGI Metano 130 CV

    Il nuovo motore, che sostituirà l'attuale 1.4 TGI da 110cv, montato rispettivamente su Volswagen Golf/Caddy, Seat Leon, Skoda Octavia ed Audi A3, si accinge a debuttare sul mercato, nel 2018.
  4. leon82

    Metano: conviene davvero?

    Apro questo topic per parlare del metano. Spesso nei topic si invoca l'uscita di nuovi modelli FCA a metano, di aver lasciato il mercato ai tedeschi, di maggior convenienza economica rispetto a tutti gli altri carburanti. Siamo sicuri sia così o è soltanto effetto pompa/moda? Alla fine rispetto ad una equivalente GPL un'auto a metano: - costa di più - pesa di più - ha prestazioni minori - ha una minore autonomia - ha bisogno, per avere un impianto integrato, di importanti modifiche strutturali. - ha la revisione bombole ogni 4 anni Secondo me il metano avrebbe soltanto il vantaggio di essere un carburante con il prezzo più stabile Ho provato ad utilizzare questo sito http://costirealiauto.com/ facendo il confronto tra Punto GPL listino: 16140 euro, consumo medio 8 litri/100 km, costo gpl 0.67 euro/litro Punto NP listino: 17140 euro, consumo medio 4 kg/100 km, costo metano 0,99 euro/kg http://costirealiauto.com/confronta?am=30000&ft1=l&cn1=punto+gpl&cp1=16000&fc1=8&fp1=0.624&ft2=c&cn2=punto+np&cp2=17000&fc2=4&fp2=0.998 in pratica si inizia a risparmiare dopo 100mila km, un orizzonte troppo lontano a mio parere. Che ne pensate?
  5. Prima della diffusione totale dell’elettrico, si cerca altre soluzioni, temporanee ed efficaci: il biometano è stato approvato dall’UE Biometano – La strada da affrontare per vedere un mondo totalmente elettrico è ancora molta. Si procede di certo verso questa direzione, ma i tempi non sono ancora stimabili e gli esperti del settore effettuano previsioni. Prima del totale passaggio alla batteria e all’elettrico, infatti, si prospetta un’era di utilizzo di altre fonti, di carburanti efficienti ed alternativi. Secondo gli esperti, il biocarburante più promettente al momento è il biometano, di seconda, o terza generazione. Esso è uno dei carburanti più sostenibili e rispettosi dell’ambiente, è generato durante la decomposizione del materiale organico. L’unione europea si dichiara favorevole al ‘decreto biometano’ proposto dall’Italia. Grazie a questo via libera, l’Italia potrà supportare economicamente la filiera per la produzione di questo carburante attivo. La creazione di questa filiera potrebbe portare dei benefici reali ed imponenti per la nostra penisola. La diminuzione delle emissioni, la riduzione della dipendenza dal petrolio, la sostenibilità economica delle aziende agricole e di allevamento, la riduzione della tassa sui rifiuti locali, e come se non bastasse, la creazione di circa 21’000 posti di lavoro e la generazione di un gettito tributario di 16 miliardi di euro. Insomma, la richiesta è stata accettata, il progetto è reale, positivo ed esistente sulla carta. Approvato dall’UE dovrebbe semplicemente iniziare ad essere creato e sostenuto. Le intenzioni italiane sono finalmente reali e riusciamo forse a vedere una qualche evoluzione. Diventa possibile dunque, la fino a poco tempo fa immaginata e sognata alternativa di un carburante di origine organica come il biometano! Nell’attesa lunga ed estenuante che vivremo per arrivare all’era dell’elettrico, possiamo anche provare a …‘viver meglio’ grazie a queste valide ed interessanti alternative!
  6. Salve, sto provando dei preventivi per una punto 4 serie natural power allestimento street. Fino ad ora è stato veramente conveniente il preventivo di conte.it, è affidabile? guardate i 3 preventivi, utilizzando o meno il dispositivo satellitare. Le altre online che ho provato superano i 1000€, ora inizio anche il giro per le sedi fisiche però non ho ancora la targa quindi inserisco manualmente
  7. Ciao a tutti, visto l'imminente arrivo del secondo figlio stavo valutando l'acquisto di un'auto più spaziosa. Stavo valutando la nuova Octavia Wagon in versione metano G-TEC. In Piemonte non pagherei il bollo e visto che viaggio molto anche in Emilia Romagna mi troverei sempre in zone ben coperte. Ho scoperto solo ora che la normativa per le auto a metano prevede revisione ogni 4 anni delle bombole con costi dai 250 ai 500 euro. La revisione prevede prove di tenuta a pressione che vengono fatte smontando le bombole. Prassi vuole che per non fare fermi macchina troppo lunghi quando si smontano le bombole ne vengano montate di altre equivalenti già revisionate. In sostanza io che vado con le mie bombole di quattro anni alla revisione potrei ritrovarmi montate sull'auto bombole di 15 anni revisionate e molto vicine alla data limite ciclo vita di 20 anni. Stiamo parlando delle classiche bombole in acciaio. Il casino è emerso con le nuove bombole in composito CNG4 usate dai costruttori tedeschi (Mercedes, gruppo VAG...) e preseniti su nuova Octavia G-TEC, molto più leggere delle vecchie in acciaio e meno soggette ad usura per invecchiamento. In pratica è successo che con le revisioni delle prime mercedes con bombole in compositi in fase di smontaggio e rimontaggio (credo che qui non sia operante la sostituzione d'ufficio dato che non vi sono ancora in giro molte bombole di questo tipo) si siano danneggiate le valvole di sicurezza e si sia verificato qualche episodio di esplosioni - o meglio rotture, non stiamo parlando di esplosioni con fiamme e simili - (sia in fase di revisione che di rifornimento). Pare che la normativa europea non sia stata recepita in pieno in Italia e si continui con prassi vecchie pensate per tecnologie più vecchie. A seguito lamentele di Mercedes la motorizzazione è intervenuta con una circolare che sembra di fatto annullare la prima revisione dopo 4 anni per le bombole in compositi. Sicurauto ha dedicato una pagina a questo: Bombole metano in composito: annullata la prima revisione Voi ne sapete qualcosa? Siamo sicuri che in fase di revisione l'esenzione sia tenuta in conto? Tra l'altro la spesa da sostenere non è nemmeno esigua.
  8. Alla data del 15 novembre sono state comunicate dal Ministero dei Trasporti e dalla Direzione Generale della Motorizzazione, le nuove norme omologative ed installative per impianti after-market a GPL e Metano su auto ibride, incluse le PLUG-IN , precedentemente un buco legislativo. Il testo completo in PDF può essere scaricato qui: http://www.motorizzazioneroma.it/veicoli...3nov13.pdf Sul sito di Metanauto.com articolo di commento: http://www.metanoauto.com/modules.php?na...=6307#2592 1) Il testo normativo parla di estensione di omologazione di un impianto già esistente (ovverosia già in produzione), ad una "famiglia" di ibridi, attraverso la prova di "Tipo I" di un veicolo ibrido "rappresentativo" della famiglia. Questa parte sarebbe di competenza del costruttore dell'impianto e la prova andrebbe fatta presso un C.P.A. , centro prova autoveicoli. 2) La seconda parte riguarda gli installatori, e dice che il "collaudo" va fatto secondo le norme e procedure esistenti, quindi questa parte per fortuna non cambia e non è mai stato un problema. Non mi è chiaro se la richiesta di sottoporre a test omologativo un'auto a titolo della "famiglia" sia o meno un problema per i costruttori, credo di no, nè se per "famiglia" si debba intendere un modello specifico oppure un drivetrain specifico. Resta il fatto che sono state già collaudate dagli enti provinciali molte ibride e GPL e qualche ibrida a metano, sebbene quelle a metano fossero Euro4 e potrebbe essere diverso. Non è dato sapere come la norma influisca quindi sui collaudi già fatti.
  9. Coaster

    Passat Ecofuel Variant: arrivata!

    Beh dopo una ragionevole attesa ora il vialetto di casa mia si è arricchito di una nuova presenza, Passat Ecofuel Variant manuale.. Ritirata un paio d'ore fa, nel viaggio verso casa mi ha impressionato per comfort, silenziosità e fluidità di guida. Il motore è eccezionale, a 60 all'ora c'è già la freccina che insiste per farti mettere in 6a. Coppia subito disponibile e soprattutto erogazione fluida e lineare. Nessun calcio nella schiena ma reattività massima ad ogni piccola pigiata dell'acceleratore. Niente a che fare con i diesel calcinculo. Motore totalmente silenzioso, in piena accelerazione si sente un pò ma davvero poca roba. Niente sibilo di turbina. Consumi a metano (disponibile subito dopo l'accensione) irrisori. Media di ritorno in extraurbano 6,2 kg/100 km con auto con 60 km in tutto.. Benzina non ho idea perchè non c'è il tasto di commutazione...va a benzina solo se non c'è più metano, altrimenti me lo scordo. Con la potenza disponibile e la reattività della vettura sono felice che la benza si appresti ad essere un lontano ricordo. Davvero un motore impressionante per come reagisce alla massa spropositata della macchina. Posto guida e feeling di guida è lo stesso delle passat a gasolio più diffuse, nulla da segnalare se non il solito tessutino dei sedili che mi fa caldo solo a vederlo e il peggior volante della storia delle auto moderne, che tra l'altro nasconde il quadro strumenti..che fessi. Ampie regolazioni elettriche del sedile..comode. Il bizona molto potente e rapido, buona radio, da capire il sistema di parcheggio automatico, divertente ma non affidabile al 100% per quello che l'ho provato. Forse devo capire meglio io come gestire le distanze. Spero di riuscire ad abbassare il volume dei sensori di parcheggio, è insopportabile. Comodo l'auto hold per le partenze in pendenza e il sensore pressione gomme, freno a mano automatico non molto comodo con quel tastone. Avrei preferito il manettone come sempre. Il retrotreno con tutto quel peso aggiuntivo mi sembra stabile e tranquillo. Questo significa che a scanso di equivioci mai e poi mai disattivo l'ASR. Il gancio traino è la cosa meno intuitiva che mi sia mai capitata per le mani. Davvero un plauso alla concessionaria per il pieno di metano e di benzina che è meglio consumare finchè è così nuova, ottima la manutenzione ogni due anni, macchina presentata pulitissima con i tappeti omaggio e le barre trasversali per il tetto pure in omaggio. Se è più affidabile della polo che ho in casa, ho fatto un affare. Appena riesco, foto e recensione meno caotica. cin cin:b35
  10. MotorPassion

    Lancia Ypsilon Ecochic Metano 2012

    Fuori Produzione; per il Nuovo Modello cliccate sul seguente link: Lancia Ypsilon Facelift 2016 Fonte: Fiat Group Automobiles Press Apprezzabile ed anche ovvia (visto la base meccanica in comune con Panda) la scelta di dotare anche la Ypsilon della motorizzazione a metano ma sono proprio curioso di vedere che assetto le hanno dato sicuramente sarà rialzata (come avviene per Panda) il problema è che la Ypslion ha già (nella versione normale) il "culetto" per aria, adesso credo proprio che nella vista posteriore peggiorerà ancora di più. In ogni caso buona proposta ... il prezzo un po' meno. P.S. Leggendo la dotazione di serie ho notato che parlano di volante regolabile in altezza e profondità, è una "novità" in quanto al lancio la Ypsilon era dotata solo della regolazione in altezza del volante.
  11. kekkonpl

    passare a una c2 1.1 a metano...chiedo consiglio

    salve a tutti, sono proprietario di una fiat punto 2 serie con impianto GPL. ho trovato una buona occasione di una Citroen c2 con impianto a metano istallato qualche mese fa. ho bisogno di un vostro prezioso consiglio: tutti mi hanno detto che abituato ai ricambi della punto i ricambi della citron sono una vera mazzata..vero??? di molto??? poi un'altra cosa...insospettisce l istallazione di un impianto a metano su una 1.1....non è che questa macchina non ce la fa nemmeno a superare i 50km/h???? ho bisogno del vostro aiuto...conviene per un giovane con pochissime entrate economiche cambiare l economica punto per una seppur bella citroen???
  12. Marchionne scommette sul metanoCome era facile prevedere; il metano in Nordamerica c'è in abbondanza, Fiat è leader in europa nel mercato. Potrebbe essere veramente una mossa vincente...
  13. Posto questo articolo perché include qualche dato relativo al 2009. Dimostra ciò che dicevamo in alcuni topic: senza opportuni incentivi, di fatto le auto "ecologiche" restano in concessionaria. Nemmeno l'idea di un risparmio a lungo termine stimola più di tanto gli acquirenti. Non c'è quindi da meravigliarsi se anche l'impegno delle case costruttrici è limitato.
  14. salve a tutti, il mio grand vitara del '99 recentemente acquistato presenta questo problema, quando lo accendo da freddo e dopo aver fatto anche una ventina di kilometri e la temperatura dell'acqua è a regime: quando rallento in prossimità di una rotonda o di un incrocio, e aspetto a inserire la marcia bassa, il motore va giù giù di giri fino a spegnersi. dopo che lo ho riacceso però, non accade più: non si spegne più e il minimo è regolare. il fatto è che finchè non lo lascio spegnersi e poi lo riaccendo, tende sempre a spegnersi in questo modo, cioè è inutile che cerchi di tenere alti igiri o cambi marcia in anticipo. qualcuno ha qualche idea al riguardo? la macchina è a metano da qualche anno, ma il problema si presenta sia a metano che a benzina. non so dirvi se la cosa accade anche quando la temperatura esterna è meno rigida che ora (attorno allo zero). per il resto va assolutamente benissimo. grazie in anticipo alessandro
  15. Domandona: Qualcuno sa dove poter visionare una tabella con indicati i vari tipi di combustibili ( metano, GPL, benzina, gasolio, kerosene...) con indicati i vari composti inquinanti che generano con la combustione ? Parlo dei vari Co2, CO, HC, NOx, PM10 ecc. Inoltre sarebbe interessante vedere le varie normative Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6 come hanno progressivamente ridotto i livelli di emissione consentiti. Le info che avevo trovato erano o vecchie, o incomplete. Grazie a tutti
  16. Una buona notizia per i pochi metanisti di questo sito. Proposta interessante, ancor di più se fosse accompagnata da incentivi. Il Ministro per la Semplificazione Normativa, Roberto Calderoli, ha illustrato, nella seduta odierna del Consiglio dei Ministri, una proposta di emendamento, in sede di conversione dell'ultimo decreto legge in materia ambientale, che semplifica l'installazione di distributori domestici di gas metano per il rifornimento auto. Come è noto, infatti, il metano inquina poco, è meno pericoloso e soprattutto costa molto meno degli altri carburanti (circa un quarto della benzina, circa la metà del GPL): ad essere costosa, viceversa, è la costruzione su strada degli impianti di distributori di metano. E proprio il costo dell'impianto e la sua scarsa redditività ha provocato la quasi assenza di distributori di metano nelle nostre strade e conseguentmente il mancato decollo del mercato delle auto a gas metano, nonostante ci sia una presenza importante delle imprese italiane in questo settore. Questo a differenza di quanto accade in altri Paesi dell'Europa e del Nord America, e anche nelle Province Autonome di Trento e Bolzano, dove a riguardo esiste una legislazione più favorevole. Con questa innovazione, invece, ciascuno potrà avere nel proprio garage questo distributorino che gli permetterà di fare il pieno a metano alla propria macchina direttamente a casa propria, senza doversi recare a cercare un apposito distributore a metano. "Fino ad oggi l'assurdità delle nostre leggi ha considerato questo distributorino domestico alla stregua di di un distributore commerciale di carburanti e come tale soggetto a certificazioni che costano migliaia di euro. Grazie a questa misura di semplificazione - spiega in proposito il ministro Calderoli - inquieneremo di meno e spenderemo di meno, perchè grazie a questo 'distributorino' potremo fare il pieno di metano nel proprio box di casa, con meno costi per i cittadini, non solo di denaro ma anche di tempo, perché non dovranno andarsi a cercare ogni volta il distributore, e con più benefici per l'ambiente, per l'aria che respiriamo e per finire anche per le imprese automobilistiche nostrane che producono auto a metano o impianti a metano per le auto. Così facendo ridurremo la burocrazia e i costi, potenziando lo sviluppo e la tutela dell'ambiente, il tutto a costo zero per il bilancio dello Stato: ecco - ha concluso Calderoli - l'archetipo di una vera misura di semplificazione!". il VELINO - L'Euroscudo da 750 miliardi fa decollare le borse - Agenzia Stampa Quotidiana Nazionale via metanoauto.com
  17. da FiatProfessionalPress.comScheda Tecnica (PDF): http://www.fiatprofessionalpress.com/download/2009/FIAT_PROF/SCHEDE_TECNICHE/090323_FP_ST_DucatoCNG.pdf
  18. Danyxx82

    Motore 1.4 T-Jet a metano o GPL?

    Tempo fa si parlada di questo motore bi-fel. Ormai è in vendita da tempo ma non si s ancora niente... per me la Bravo 1.4T 120cv bi-fuel non sarebbe niente male... arriverà???
×