Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Wilhem275

Moderators
  • Content Count

    18,612
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    31

Wilhem275 last won the day on July 20

Wilhem275 had the most liked content!

Community Reputation

7,232 Excellent

About Wilhem275

  • Rank
    HALL OF FAME
  • Birthday 05/25/1986

Profile Information

  • Car's model
    1997 Lancia Y
  • City
    Genova & Venezia/Padova
  • Interessi
    Treni, auto, viaggi e fermodellismo

Contact Methods

Recent Profile Visitors

12,794 profile views
  1. Effettivamente il 320 ha dei limiti di capacità produttiva, che saranno risolti ma ci vorrà un po'. Quello che invece sono pronti a sfornare a volontà è il 220, che peraltro pare essere una gran macchina. Mi chiedo se magari qualche compagnia possa scegliere di adattarsi alla taglia un po' più piccola in cambio di un'operatività più rapida (e più economica). Comunque stamattina ho letto che Boeing per la prima volta ha dichiarato che potrebbero andare incontro ad un rallentamento o sospensione della produzione, se la situazione non si sblocca... e non lo sta facendo. (che poi, più piccolo... il 223 rimpiazza in pieno il MAX 7 e un po' pure l'8)
  2. Direi che la correlazione funziona più al contrario le strutture sotto sono state condannate dal fatto che non c'era un vero modo per "smontare" le due campate principali, di per sé non avevano problemi. La natura non ridondata di quelle campate, come si è visto bene nel crollo, non permetteva di rimuoverne porzioni senza automaticamente provocare il collasso di tutta la baracca. L'alternativa sarebbe stata costruirvi al di sotto un ponte estremamente più massiccio in grado di reggere il peso delle varie parti in demolizione, il tutto senza garanzia di stabilità dell'originale durante la nuova costruzione. Un lavoro di una proporzione talmente epica che non sarebbe mai stato conveniente rispetto all'esplosivo e alla perdita degli altri edifici. Le campate più piccole avevano il vantaggio di poter essere divise in porzioni a misura di gru pur restando in equilibrio. Il fatto che al momento dell'implosione ne fosse rimasta su solo una credo sia solo una casualità: l'abbattimento con esplosivo era un evento con una tempistica vincolata da numerosi fattori, mentre gli smontaggi a ponente sono potuti procedere in maniera più libera. Non credo ci sia un legame temporale tra l'implosione e l'avanzamento dello smontaggio.
  3. Lavora La cosa più pratica per sapere cosa fa è scrivergli un messaggio privato e chiederglielo
  4. Per evitare polvere e scintille può tagliare con la fiamma ossidrica, viene anche una roba pulita
  5. Dai su, smettiamola di scadere per quella strada lì. E' evidente che sono due tipi completamente diversi di sensazioni trasmesse, non serve a nulla cercare di convincersi a vicenda che sia meglio una roba o l'altra.
  6. E' una statistica lievemente ovvia Comunque il problema non è che sia TA, è che 'sta macchina è diventata un secchio.
  7. Tanto se la compreranno in tanti lo stesso, come è successo per le monovolume. Ovviamente paraurti da Le Mans, cerchi da 42" e motore 1.1 aspirato 4 marce.
  8. Toghissima 'sta macchina, mi fa tanta voglia. L'unica cosa è che pagherei uno specialista apposta per far sostituire tutti i comandi touch con rotelloni
  9. Sì, ok, se ho possibilità di scelta ce la porto più vicina. Ma non mi metto a deviare una linea apposta per togliere 5' a piedi da un percorso. Se proprio nasce una domanda così continua, c'è pure una tranvia già costruita che arriva sul piazzale e può reggere servizi dal centro.
  10. GMaps mi dà 11 minuti di cammino. Ma poi la questione è molto più elementare: la linea è nata decenni prima dello stadio, mica l'hanno fatta lontana per dispetto... È più che accettabile per gli standard europei. Uno stadio non è una stazione, l'accesso sulla porta non è una priorità (anzi). In ordine sparso: 1) I treni AV possono andare dovunque (altrimenti come ci entrano in città?). Sono i treni normali che, per ora, non possono usare le linee AV per alimentazione e segnalamento diversi. I treni passeggeri, AV inclusi, possono affrontare le pendenze più serie, fino al 40/1000. I merci hanno il limite del 12,5/1000. 2) Il passante di Torino NON è una linea AV. È una normale linea fatta da 4 binari, 2 per servizi senza fermate inclusi gli AV da Milano, 2 per i servizi suburbani che fermano dappertutto. I suburbani vengono da varie linee locali che poi si raccolgono nel passante dando così una frequenza elevata in città. A Settimo si uniscono le linee da Chivasso e Pont, a Rebaudengo entra dentro anche la Ceres. Dopo Porta Susa la linea veloce va a Porta Nuova perché i servizi terminano lì, i suburbani invece passano sotto il Quadrivio Zappata e riemergono a Lingotto, e poi si ramificano nelle linee locali a sud. 3) Le fermate Dora e Zappata dei suburbani sono costruite al grezzo ma saranno finite in futuro. La fermata Dora è 20 metri sotto terra a causa della vicinanza del fiume. La Ceres non viene innestata lì perchè la stazione bivio deve avere più binari e in profondità è un casino da scavare. Dora avrà solo due marciapiedi sulla linea locale, Rebaudengo ne avrà 7 (2 veloci, 2 locali per Settimo, 3 locali per Ceres). Anche Rebaudengo è sotterranea, ma non così in profondità. 4) La deviazione della Ceres verso Rebaudengo è fatta anche per evitare la discesa troppo secca per entrare a Dora sotterranea. Ma soprattutto Rebaudengo sarà probile fermata della metro 2 (fatta nel vecchio trincerone merci per Vanchiglia) e quindi sarebbe stato stupido perdersi l'interscambio M2 - Aeroporto per una fermata. L'alternativa di tenersi il capolinea della Ceres a Dora GTT con semplice interscambio a Dora sotterranea ammazza completamente l'idea di avere servizi passanti dalle periferie attraverso la città.
  11. Prima di partire con le domande di dettaglio ci starebbe una bella letta qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Passante_ferroviario_di_Torino tanto per capire come è fatto 'sto tunnel e cosa porta, e qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Servizio_ferroviario_metropolitano_di_Torino dove si trova questa bella mappa dei servizi: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Torino_-_futura_mappa_servizio_ferroviario_metropolitano.svg Se poi apri una cartina vedi che la stazione nuova va fatta perché la linea non passa più nello stesso posto (e l'hanno scritto nella frase che hai quotato), vedi che a Torino Dora non esisterà più alcuna stazione e quindi non aveva senso entrare in linea lì, vedi che in piazza Statuto non esiste una fermata SFM, vedi che per lo stadio non scendi alla fermata di corso Grosseto ma scendi alla fermata STADIO. La linea d'autobus esiste finché non viene aperta la linea nuova, proprio perché Dora non è collegata al SFM. Quando la linea aprirà i treni entreranno nel passante a Rebaudengo Fossata e l'autobus non servirà più.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.