Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Search the Community

Showing results for tags 'bmw'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
  • Mobility
  • Off Topic on Autopareri
  • Venditori Convenzionati
  • Il sito Autopareri
  • Autopareri Answers Copia

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Interessi


Professione


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 291 results

  1. Accessori M Performance via BMW ———————————————————————————————————— SPY TOPIC https://www.autopareri.com/forums/topic/51108-bmw-serie-2-grancoupé-prj-f44-spy ————————————————————————————————————
  2. Porca miseria......ma allora il muletto beccato era lei........... .............
  3. Press release completa CLICCA QUI! Car configurator CLICCA QUI! M440i xDrive 430i INTERNI ACCESSORI M PERFORMANCE via BMW ———————————————————————————————————— SPY TOPIC CLICCA QUI! ————————————————————————————————————
  4. Apro un nuovo topic perchè non mi pare ce ne sia già uno simile, e perchè mi pareva eccessivo aprirne uno in "Scoop e foto spia", nel caso sia da spostare o un doppione mi scuso ✌?️ In una conversazione con TopGear.com, il responsabile del marchio Mini Bernd Koerber ha annunciato che stanno pensando ad un modello più piccolo, anche se non quanto l'originale del '59, ma comunque più compatto della 3 porte odierna e altrettanto spazioso (ipotizzo più o meno dimensioni simili a 500, di cui sarebbe rivale), esclusivamente elettrico, sfruttando la flessibilità data da tale propulsione e da una nuova piattaforma. La produzione dovrebbe avvenire in Cina, dove BMW sta preparando una nuova fabbrica in JV con Great Wall, che dovrebbe essere pronta per il 2022. Sebbene il manager tedesco non la dia come ufficiale, Top Gear pare darla per certa. https://www.topgear.com/car-news/electric/mini-going-get-smaller P.S.: nell'ultima parte Koerber dice anche che secondo lui ci sono delle opportunità per Mini nel settore del lusso, e fa esplicitamente riferimento alla Inspired By Goodwood del 2012; che ne stiano preparando un'altra?
  5. Fonte: www.carscoops.com Topic Spy: ----> https://www.autopareri.com/forums/topic/63810-bmw-serie-7-facelift-2019-spy
  6. al debutto il prossimo anno, ancora camuffata ma già con qualche dettaglio leggibile https://www.carscoops.com/2020/06/third-gen-2023-bmw-x1-makes-spy-debut-rocks-reasonably-sized-grille/
  7. Ve la faccio breve, perché la cartella stampa è consta di 49 pagine. Le dimensioni crescono di 27 mm (berlina) e 21 mm (Touring) facendo arrivare la lunghezza massima della Serie 5 a 4963 mm. La BMW Serie 5 LCI (Life Cycle Impulse, il modo in cui BMW definire i suoi restyling di mezza vita) si presenta al pubblico con un rinnovato stile esterno, interno e con nuovi contenuti tecnici. Tra questi spicca l’espansione a ben 5 declinazioni di modelli PHEV e tutta la gamma a 4 e 6 cilindri, si avvale della tecnologia Mild-Hybrid 48V. Le più importanti funzionalità aggiuntive degli interni includono il display e il sistema operativo, che ora comprende anche il Control Display centrale che misura fino a 12,3 pollici. Inoltre, l’introduzione del BMW Operating System 7 ora permette i servizi del BMW Intelligent Personal Assistant. L’aggiunta, ad esempio, dello Steering e Lane Control Assistant – con Active Navigation e con il nuovo sistema automatico funzioni di corsia di emergenza – all’elenco dei sistemi di assistenza alla guida porta la nuova BMW Serie 5 a compiere qualche altro passo lungo la strada verso la guida autonoma. La nuova BMW Serie 5, berlina e Touring, saranno prodotte nello stabilimento di Dingolfing (Germania) ed in quello Austriaco di Magna Steyr (Graz). La declinazione a passo lungo, specifica per il mercato cinese, continuerà ad esser prodotta allo stabilimento Dadong della BMW Brilliance Automotive a Shenyang. Lo stile esterno Colpo d’occhio anche per il nuovo layout dei fari, che possono esser ad “U” (tecnologia LED) o “L” (tecnologia LASER) a seconda della scelta tecnologica. Lo stesso leitmotiv è applicato alle luci posteriori, con il tipico “L-Shape” di BMW riproposto in chiave tecnologica LED dall’effetto tridimensionale. Nessuno stravolgimento per la linea di cintura laterale o per la vetratura. La gamma motori: ottimizzata MHEV 48V e 5 nuovi modelli PHEV. Si parte con la BMW 530e con il 2.0 litri turbo benzina da 184 CV a cui si aggiunge l'unità elettrica da 109 CVp, che con funzione XtraBoost arriva (per 10 secondi) ad esprimere 292 CVp, (252 CV in continuo). Un passo ulteriore è rappresentato dall’introduzione della BMW 545e xDrive, che è spinta dal 6 cilindri in linea 3.0 litri turbo che eroga 210 kW / 286 CV a cui si aggiungono 80 kWp / 109 CVp del motore elettrico, la cui potenza di picco è pari a 290 kWp / 394 CVp. La nuova BMW 545e xDrive Berlina raggiunge un’autonomia elettrica di 54 – 57 chilometri. Il servizio digitale BMW eDrive Zone è disponibile in tutti i modelli ibridi plug-in di serie. Questa funzione unica passa automaticamente alla modalità di funzionamento completamente elettrica quando il veicolo entra in una “zona verde“. I motori benzina ora hanno il sistema di iniezione a 350 bar, mentre i diesel sono tutti biturbo, con il 540d che ora ha sia la turbina di bassa che alta pressione con VGT. Oltre al V8 da 390 kW / 530 CV presente nella BMW M550i xDrive Berlina la nuova BMW Serie 5 prevede altri tre motori benzina e tre diesel che generano una potenza compresa tra 135 kW / 184 CV e 250 kW / 340 CV. Il sistema di iniezione diretta nelle unità di benzina funziona a una pressione maggiore (350 bar), il che implica maggiore efficienza, mentre la sovralimentazione biturbo è ora presente in tutte le varianti diesel; questo consente un’erogazione di potenza ancora più lineare e l’ottemperanza delle stringenti normative Euro6D. Tutti i motori si collegano di serie con una trasmissione Steptronic ad otto rapporti. La trazione integrale BMW xDrive viene offerta di serie o optional per tutte le varianti di modello, ad eccezione del motore a benzina entry-level. È possibile scegliere tra vari setup telaistici progettati per migliorare l’agilità e il dinamismo o il comfort di guida. Le sospensioni sportive M, le sospensioni BMW Adaptive M e le sospensioni adattive M Professional, compresa la barri antirollio a controllo attivo, sono tutte presenti come optional. L’ultima versione dell’ Integral Active Steering (optional) può venire in aiuto del guidatore durante le manovre ruotando le ruote posteriori in controfase, anche a velocità inferiori ai 3 km / h. Le pinze freno rosse sono ora disponibili in alternativa a quelle blu dei freni M Sport. Ovviamente presenti a volontà ADAS e sistemi di sicurezza avanzata, oltre ad altre chicche tecnologiche a cui vi rimando la lettura alla cartella stampa ufficiale. PRESS REALESE COMPLETA CLICCA QUI! ———————————————————————————————————— SPY TOPIC CLICCA QUI! ————————————————————————————————————
  8. Motor.es Prima uscita per la prossima Serie 4 Dopo 11 anni, torna il tetto in tela sulla versione cabrio.
  9. La BMW M2 Competition sostituisce la precedente BMW M2 in toto. Sotto al cofano il 6 cilindri TwinTurbo della BMW M3 e BMW M4 depotenziato a 410 CV e 550 Nm di coppia Estetica affinata e trazione esclusivamente posteriore attraverso il cambio manuale a 6 rapporti o DCT a sette marce La BMW M2 rappresenta attualmente la vettura BMW M purosangue del 21° secolo e con la nuova BMW M2 Competition – presentata al Salone dell’Auto di Pechino – provvede a spostare più in alto il limite. Sotto al cofano il 6 cilindri in linea da 3.0 litri con doppio turbocompressore della BMW M3 e BMW M4. In versione depotenziata – of course – per non ledere la noblesse delle “sorelle” maggiori. Dai 431 CV si è scesi ad appena 410 CV costanti tra 5’250 e 7’000 rpm. Mentre la coppia motrice rimane stabile a 550 Nm costante tra 2’350 a 5’230 rpm. Un risultato che comunque garantisce circa 40 CV e 100 Nm in più rispetto alla M2 di serie, che con il precedente N55 si ferma a 370 CV e 465 Nm di coppia (500 in overboost). Questo le consente di limitare di un decimo di secondo lo scatto da fermo a 100 km/h, che scende a 4.2 secondi (4.4 con il manuale a 6 rapporti). La velocità massima è limitata a 250 km/h che sale a 280 km/h (sempre limitati) con l’adozione del BMW M Driver’s Package. Il sei cilindri delle M3 ed M4, ma rivisto completamente Il 6 cilindri 3.0 litri BMW M TwinPower Turbo S55 che equipaggia le BMW M3 e BMW M4 non è stato trapiantato “tout-court” all’interno del vano motore della BMW M2, ma ha subito alcuni affinamenti importanti. Prima di tutto abbiamo una linea di scarico specifica, progettata ex-novo che utilizza sempre il sistema di controllo delle valvole “anti-rumore” per cambiare timbro quando è necessario. Una diversa logica di gestione della ECU si associa all’adozione di un Filtro Anti Particolato che BMW chiama Otto Particulate Filter (OPF) in grado di garantire le normative Euro6d-Temp per la BMW M2 Competition. Il sistema di lubrificazione è stato ripreso dalle BMW M impegnate nel Motorsport con il medesimo propulsore, mentre il sistema di raffreddamento è mutuato integralmente dalla BMW M4 con Competition Package. Quindi la BMW M2 Competition utilizza sistemi di raffreddamento e lubrificazione “pronto corsa” derivate dall’esperienza BMW Motorsport. Ad esempio, una paratia supplementare della coppa dell’olio aiuta a limitare il movimento dei lubrificanti quando l’auto cambia improvvisamente direzione. Sotto estrema accelerazione e decelerazione longitudinale, una pompa di estrazione dell’olio ed un sofisticato sistema di ritorno dell’olio situati vicino al turbocompressore contribuiscono anche a mantenere una circolazione dell’olio ininterrotta. Pertanto, l’olio viene fornito continuamente a tutti i componenti del motore in tutte le situazioni di guida, sia durante la guida quotidiana o durante la guida impegnativa in pista. Se la BMW M2 Competition è equipaggiata con la trasmissione doppia frizione a 7 rapporti, è previsto un ulteriore radiatore dell’olio per la trasmissione. Estetica che segue la funzione L’utilizzo di un doppio rene maggiorato – e dall’estetica completamente rinnovata – provvede a far incamerare una maggior quantità d’aria al propulsore. Questo vale anche per i flap laterali sulle feritorie anteriori che hanno una maggior sezione e finitura in Dark Shadow. Nella stessa finitura è il quadruplo scarico, tipico delle BMW M. Il badge M Competition abbellisce la parte posteriore dell’auto. Il design dei nuovi specchietti laterali a doppio braccio migliora l’aerodinamica e sono caratteristici della nuova BMW M2 Competition. Gli ingegneri della BMW M hanno anche adattato le dinamiche di guida della BMW M2 Competition per tenere conto delle maggiori prestazioni. Il telaio sopra-motore realizzato in CFRP della BMW M3 / M4 (dalla massa di 1.5 kg) è immediatamente visibile nel vano motore. Ciò migliora la rigidità della sezione anteriore ed aumenta la precisione dello sterzo. Anche le curve caratteristiche del servosterzo elettromeccanico, il differenziale Active M e il sistema Dynamic Steering Control (DSC) sono state regolate. Telaio completamente rivisto Il telaio è stato completamente stravolto. Si sono presi i due telaietti anteriori e posteriori – in alluminio – della BMW M3 e BMW M4. Per garantire una precisione di guida senza paragoni, vengono utilizzati giunti a sfera senza giochi in accoppiamento. Le forze longitudinali che passano attraverso il telaio vengono trasmesse direttamente nei montanti di torsione tramite speciali cuscinetti in elastomero, che offrono contemporaneamente il comfort di rotolamento desiderato. Tutti i bracci sospensivi e di tenuta dell’asse posteriore a cinque bracci sono realizzati in alluminio forgiato. Inoltre, una connessione rigida derivata dalle corse, con boccole in gomma, viene utilizzata per fissare il sottotelaio dell’assale posteriore a griglia in acciaio leggero al corpo vettura. Questo migliora ulteriormente la posizione della ruota e la stabilità del tracciamento. Gli ingegneri della BMW M hanno adattato le curve caratteristiche del servosterzo elettromeccanico per migliorare le prestazioni ed aumentare la rigidità della sezione anteriore. La funzione Servotronic integrata con caratteristiche specifiche M controlla il livello dell’assistenza dello sterzo elettronicamente in base alla velocità dell’auto e alle impostazioni effettuate con Drivelogic, che consentono ai conducenti di regolare l’assistenza del servosterzo in qualsiasi momento secondo le proprie preferenze. Una M2 personalizzabile a piacimento La BMW M2 Comeptition è il primo modello ad essere dotato di selettori sulla consolle centrale che consentono il controllo istantaneo delle caratteristiche e delle impostazioni per le funzioni motore, sterzo e Drivelogic, se equipaggiata con la trasmissione M DCT. Le varie configurazioni possono essere combinate tra loro in qualsiasi modo il guidatore preferisca; inoltre possono esser memorizzate per un facile accesso utilizzando i pulsanti M1 e M2 sul volante. La gamma standard di equipaggiamenti include ora il pulsante rosso di Star Engine, i fari adattivi a LED e il Park Distance Control (PDC) anteriore. Interni completamente rinnovati ed accessori unici I nuovi sedili M Sport (optional) sono il primo colpo d’occhio che si osserva all’interno dell’abitacolo della nuova BMW M2 Competition. La forma avvolgente è di chiara ispirazione Motorsport ed offre ai guidatori un supporto ottimale, mentre ipoggiatesta sono integrati nello schienale del sedile. Lo schienale presenta anche un logo M2 illuminato all’altezza delle spalle. Il rivestimento in pelle nera presenta perforazioni di design nella seduta e nello schienale, disponibile in blu o arancione. I sedili sportivi standard sono disponibili anche con rivestimento in pelle nera, con cuciture a contrasto in blu o arancio. Impianto frenante con dischi “monstre” I numerosi anni di esperienza nel motorsport della BMW M GmbH si riflettono nella disponibilità dei nuovi freni sportivi M, che offrono le massime prestazioni dei freni grazie ai dischi dei freni più grandi (asse anteriore: diametro 400 mm, asse posteriore: diametro 380 mm) e pinze dei freni verniciato grigio (asse anteriore: pinza fissa a 6 pistoncini, asse posteriore: pinza fissa a 4 pistoncini). I cerchi in lega forgiati da 19 pollici (asse anteriore: 9J x 19, asse posteriore: 10J x 19) sono disponibili anche con il nuovo design Y-Spoke. Inoltre, un nuovo colore della vernice metallizzata è ora disponibile esclusivamente per la BMW M2 Competition: Hockenheim Silver. Differenziale a controllo attivo – Active M – di serie Il differenziale a controllo attivo – Active M – è un differenziale a slittamento limitato a più piastre controllato elettronicamente che porta la trazione e la stabilità ad un nuovo livello di precisione e velocità. L’effetto di bloccaggio può variare tra 0 e 100 percento, in base alla situazione di guida, e reagisce all’angolo di sterzata della vettura, alla posizione dell’acceleratore, alla pressione del freno, alla coppia del motore, alla velocità della ruota e alla velocità d’imbardata. L’unità di controllo utilizza questa analisi della situazione di guida per rilevare la minaccia di perdita di trazione su un lato della vettura e calcola l’effetto di blocco richiesto, che è impegnato da un motore elettrico. La piena capacità di chiusura di 2.500 Nm è disponibile entro 150 millisecondi. Ciò consente al sistema di impedire a una ruota di girare in condizioni estreme su superfici stradali scivolose o quando le due ruote posteriori presentano differenze significative nel coefficiente di attrito. In determinate situazioni, Active M Differential funziona anche in modo proattivo. Quando si viaggia su superfici scivolose, il bloccaggio viene chiuso di una percentuale definita ancor prima che una ruota possa iniziare a pattinare, per assicurare che entrambe le ruote si muovano all’unisono. Il bloccaggio è anche chiuso della percentuale richiesta attraverso gli angoli di imbardata, in base ai livelli di accelerazione laterale e di guida. Questo impedisce alla bassa trazione all’interno della ruota di iniziare a girare troppo velocemente. Questo controllo attivo del differenziale permanente e infinitamente variabile aumenta anche l’agilità, evita il sottosterzo e migliora la stabilità direzionale in frenata e cambi di carico. MDM – M Dynamic Mode per ogni situazione del sistema DSC M Dynamic Mode (MDM) è una sottofunzione del Dynamic Stability Control (DSC) che può essere attivata automaticamente in modalità SPORT + o attivata manualmente. In determinate situazioni, ad es. guida sportiva e dinamica in pista: consente un maggior grado di pattinamento delle ruote. Le misure di stabilizzazione familiari dalla modalità DSC ora intervengono in ritardo, aumentando la libertà a disposizione dei conducenti al limite dinamico. Lo slittamento extra della ruota migliora la trazione e quindi la prontezza. Sono possibili sovrasterzo e sottosterzo più significativi, così come sbandate moderate e controllate, ma gli ausili di sicurezza attiva del controllo dinamico della stabilità possono ancora essere considerati affidabili in situazioni critiche. Dati tecnici completi Cartella stampa completa Via BMWNews Topic Spy -> http://www.autopareri.com/forums/topic/64384-bmw-m2-competition-prj-f87m-spy
  10. PRESS REALESE COMPLETA CLICCA QUI! via BMW ———————————————————————————————————— SPY TOPIC CLICCA QUI! ————————————————————————————————————
  11. Motor1.com Spero non facciano (troppe) porcate Primi test al "caldo" della Spagna della BMW 530e Touring, spinta dal medesimo comparto ibrido della BMW 530e berlina, ossia il 2.0 litri turbo abbinato al motore elettrico nel cambio automatico ZF ad 8 rapporti, che sviluppa una potenza totale di 252 CV.
  12. Motor.es La X2 si rinnova.
  13. Alpina presenta la Alpina BMW XB7 spinta dal V8 4.4 TwinTurbo da 621 CV ed 800 Nm di coppia. Lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 4.2 secondi e la velocità massima è autolimitata a 290 km/h.
  14. Bmw Serie 3 E90 (posteriore scartato): Bmw Serie 3 Facelift (Spy)
  15. In molti sappiamo che i motori Bmw sia a 4 sia a 6 cilindri ed in entrambe le alimentazioni (diesel o benzina) sono montati sulle Bmw non in verticale, ma ruotati sul fianco (lato passeggero per intenderci), eppure non trovo da nessuna parte una Press o una documentazione tecnica ufficiale che riporti questa inclinazione. Ho misurato sulla Serie 3 E91 di mia madre con il motore 2.0 diesel M47 un inclinazione di 26°, ma vorrei qualcosa di più certo, ufficiale e magari anche di più aggiornato visto che dall'M47 sono già stati presentati almeno 2 generazioni di motori (N47 e B47). Mi potreste quindi aiutare nella ricerca di tali dati? Magari qualcuno si ricorda di averlo letto in qualche Press, io ad esempio ricordo che quando hanno presentato il pianale UKL che è quello con motori trasversali avessero detto che i motori erano ruotati di 30° all'indietro con i nuovi 3 cilindri diesel B37 e benzina B38 oltre che i 4 cilindri B47 e B48 (ovviamente tali motori se disposti longitudinalmente sono ruotati di 30° verso il lato del passeggero), ma non trovo nulla al riguardo.... Aggiungo anche che ho trovato in alcuni forum alcuni utenti che dichiarano che la rotazione di 30° dei motori Bmw risale ai motori della 2002 (con foto del motore e calcoli dei 30° fatti sull'immagine) , ma anche il motore 6 cilindri in-linea della M1 aveva tale configurazione.... Vi ringrazio
  16. Prime informazioni sulla nuova generazione della coupè bavarese, provenienti da Autocar: la Serie 2 dovrebbe debuttare nel 2021, codice progetto G42, come già detto qui sul forum la piattaforma sarà la CLAR a trazione posteriore (il magazine inglese parla di parentela meccanica con Z4/Supra, ma non so in che misura sia così); produzione prevista a Lipsia, con piani per una seconda linea in Messico. Tante informazioni da Autocar anche sulla nuova M2: codice progetto G87, arriverà nel 2022, un anno dopo la Serie 2, con dimensioni e peso leggermente maggiori; il motore sarà l'S58 delle nuove M3/M4, con una potenza di circa 420 cavalli, 550 nm di coppia e una erogazione simile a quella dell'S55 dell'attuale M2 Competition, incluso il limitatore a oltre 7000 giri, e sarà predisposto per l'abbinamento con un sistema mild-hybrid, che però dovrebbe debuttare più avanti (immagino col facelift), poichè tutta la gamma M dovrà avere sistemi simili per abbattere le emissioni; ci saranno ancora il manuale 6 marce, affiancato dallo ZF8 al posto del doppia frizione, e il differenziale M attivo; oltre a quanto elencato ovviamente ci saranno altre modifiche rispetto alla Serie 2 "normale", tra cui carreggiate allargate, assetto più rigido, e supporti motore attivi; la trazione sarà solo posteriore, senza varianti 4x4, perchè vogliono che sia un modello per i puristi della guida. Insomma tante buone notizie, ma anche una secondo me meno buona: dicono anche che lo stile sarà simile a quello della M235i Gran Coupè (). Link all’articolo Autocar.co.uk
  17. Bmw registra i nomi X8 e X8 M.
  18. Scusate, ma quando ai tempi bmw lanciò questo aborto: Ci fu una grande levata di scudi, ciononostante i modelli successivi (5er soprattutto, ma anche 3er, z4 e85) secondo me riuscirono bene e sono invecchiati benissimo. Ma la E65 no: bruttissima era quando è uscita, bruttissima dopo il restyiling (forse anche peggio in quanto tentativo goffo di "normalizzazione" come fu per multipla) e a mio parere invecchiata malissimo (ne ho vista una dal vivo qualche giorno fa e mi ha fatto ribrezzo) Queste digressione per dire: si sa che direzione prenderà il design BMW? potrebbe essere la possibilità che questo obbrobrio di serie 4 sia un caso isolato come fu ai tempi la e65?
  19. Pandino

    BMW X4 2018

    Press release: BMW Grosso passo avanti rispetto all'attuale imho
  20. BMW Concept 4. Al 90% la nuova BMW Serie 4 Coupe'. Il doppio rene passa dall'esser a sviluppo orizzontale a verticale, come la BMW Garmisch Bertone Concept. I fari anteriori con tecnologia LED non hanno copertura in vetro, ma sono incastonati nel corpo vettura, così come le luci posteriori (realizzate con tecnologia in Fibra Ottica). Cerchi in lega da 21" e specchi laterali "fluttuanti" con logo BMW proiettato tramite ologramma all'interno. BMW Concept 4. Al 90% la nuova BMW Serie 4 Coupe'. Il doppio rene passa dall'esser a sviluppo orizzontale a verticale, come la BMW Garmisch Bertone Concept. I fari anteriori con tecnologia LED non hanno copertura in vetro, ma sono incastonati nel corpo vettura, così come le luci posteriori (realizzate con tecnologia in Fibra Ottica). Cerchi in lega da 21" e specchi laterali "fluttuanti" con logo BMW proiettato tramite ologramma all'interno. Press BMW Via BMW Prime foto LIVE della BMW Concept 4 Via CarMagazine
  21. Dalla BMW i8 alla Ford Edge , forse anche la Mercedes SLC , Fiat 124 Spider , BMW 3 er GT , Infiniti Q30 e Audi TT.. https://it.motor1.com/news/385520/dieci-auto-che-spariranno-nel-2020/
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.