Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra i risultati del/dei TAG ''audi tecnologia'' .



Opzioni Ricerca Avanzate

  • Ricerca via TAG

    I TAG sono delle "parole chiave" che permettono di distinguere l'argomento e ricercarne rapidamente altri di analoghi. Usa la funzione con criterio!
    PS. Usa la virgola per confermare un TAG e separarlo dagli altri.
  • Ricerca secondo Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Autopareri OnTheRoad
    • Emergenze in Strada - SOS Autopareri
  • Il sito Autopareri
  • Mondo Auto
    • Scoop e Anteprime Auto
    • Consigli e Pareri sul mondo dell'Auto
    • Prove Auto e Recensioni
    • Tecnologie ed Innovazioni nell'Auto
    • Mercato, Finanza e Società nell'Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Auto Epoca
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobilità
    • Mobilità e Traffico nelle Città
    • Traffico Autostrade
  • Off Topics on Autopareri
    • Off Topic
    • TecnoPareri
  • Venditori Convenzionati
    • WithCar.it

Blog

  • Autopareri News

Cerca nel...

Cerca risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Inizio

    End


Filtra per numero di...

Iscritto il

  • Inizio

    End


Gruppo


Marca e Modello Auto


Città


Interessi


Professione


Biografia


Citazioni


Sito Internet


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Trovato 21 risultati

  1. Volkswagen presenta al Wien Symposium il suo nuovo EA288 EVO da 2.0 litri. Il nuovo propulsore sostituisce il 1.4 TDI, il 1.6 TDI ed il precedente 2.0 litri TDI. Con potenze che vanno da 100 kW (136 CV) fino a 150 kW (204 CV), mentre la coppia è aumentata del 9% (in media) su tutte le potenze disponibili. L'unità da 204 CV eroga 400 Nm di coppia costanti tra 1750 e 3000 rpm. A dare manforte all'unità termica ci pensa un sistema elettrico a 48V con una piccola batteria agli ioni di litio. Rivista completamente la linea di scarico, con il DPF posizionato più vicino allo scarico del turbocompressore (anch'esso revisionato) ed una nuova gestione della valvola EGR per garantire il rispetto delle normative Euro6D-Temp con i cicli WLTP e RDE. I primi modelli che lo utilizzeranno saranno a marchio Audi (longitudinali), mentre per l'installazione trasversale debutterà prima su Volkswagen, poi Seat ed infine Skoda. Via Autoforum.cz
  2. Prendete quello che scrivo con le pinze, dato che l'ho trovato solo in un sito olandese. Audi avrebbe brevettato questa nuova architettura modulare che chiama DUOS. Praticamente - raffigurato - un quattro cilindri che presenta due coppie di cilindri dall'alesaggio differente. Presumibile per alti e bassi carichi. Per passare da un funzionamento all'altro si utilizza un secondo albero motore che tramite una camma attiva e disattiva il moto di metà motore. Via Autoblog.nl
  3. Beckervdo

    Audi: nuovo V6 TFSI EVO

    Audi "corre ai ripari" e mette il turbo-elettrico al suo 2.9 V6 (by Porsche, NdR) che andrà ad avere così prestazioni sovrapponibili al 4.0 V8 TFSI. Il nuovo V6, evoluzione del precedente, guadagna il sistema elettrico a 48V che muove un elettrocompressore ed un ISG. Rispetto al V6 3.0 litri della S5 - ad esempio - il nuovo V6 2.9 TFSI EVO pesa appena 21 kg in più, ma ha il comparto elettrico, un altro turbocompressore ed un elettro compressore. Questo signore potrebbe esser girato sulla R8... Via Autoforum.cz
  4. Quando parliamo di Quattro associato al marchio Audi, abbiamo tutti chiaro in testa che stiamo parlando di trazione integrale. Come gli appassionati ben sanno, non tutte le "Quattro" sono uguali. Nei modelli con meccanica trasversale (A1, A3, Q3) l'integrale consiste nella classica trazione anteriore il cui moto viene indirizzato all'occorrenza anche alle ruote posteriori, tramite un sistema di frizioni servo attuate. Per quanto riguarda la gamma dotata di motori e trasmissioni a disposizione longitudinale (da A4 in su) invece, negli anni vi è stata un'evoluzione più interessante: siamo passati dal differenziale centrale autobloccante di tipo Torsen, ad un più recente sistema meccanico a lamelle, fino ad arrivare alla nuova Quattro Ultra. Con la denominazione Ultra, s'intende sostanzialmente la versione "on demand" della trazione integrale per powertrain longitudinali. Il cuore è un giunto centrale a frizioni multiple, gestite da un attuatore elettrico, capace di inviare fino al 50% della coppia disponibile alle ruote posteriori. La particolarità però sta nel retrotreno, dove troviamo un differenziale di tipo aperto contenente una frizione a denti: essa è in grado di sconnettere l'albero di trasmissione quando non necessario, minimizzando le perdite di trascinamento quando l'integrale non è necessaria, un sistema simile alla versione più avanzata della Jeep® Active Drive II. I vantaggi apportati da questo sistema, si traducono principalmente nella riduzione dei consumi quando la trazione integrale non è richiesta, quantificabile secondo Audi in 0,3 litri ogni 100 km. Il sistema inoltre pesa 4 kg in meno del precedente e permette una più efficiente interazione con l'impianto frenante, facilitando l'inserimento in curva e l'indirizzamento della potenza tra ruote interne ed esterne alla curva stessa. I tempi d'intervento sono quantificabili in poche decine di millisecondi, ma a seconda del programma di guida scelto (tramite il Drive Select) il sistema può rendere disponibile l'integrale ancor prima che la stessa si riveli necessaria per problemi di aderenza. Nelle altre situazioni, la centralina gestirà la trazione Quattro Ultra tenendo in considerazione numerosi parametri attinenti la dinamica, quali velocità delle singole ruote, accelerazione laterale, angolo volante, angolo d'imbardata, erogazione motore e persino l'eventuale presenza di un rimorchio. Autopareri J-G
  5. Un'altra applicazione del compressore elettrico, sul V6 TDI di Audi: ai bassi regimi lavora l'elettrico, poi arriva (con comodo ) l'azione del turbocompressore classico Riporto una parte dell'articolo: Articolo completo su: Audi A6 V6 TDI electric biturbo - Come va il motore con turbo elettrico - Quattroruote
  6. Touareg 2.5

    Audi TT Clubsport Turbo Concept 2015

    Autoweek.nl Concept Audi per Wörthersee, equipaggiato con il 2.5 TFSI portato a 600 CV e 650 Nm di coppia. 0-100 in 3,6 secondi e peso di 1396kg!
  7. https://www.audi-mediaservices.com/publish/ms/content/en/public/pressemitteilungen/2015/05/07/world_premiere_at.html
  8. Fallita Saab, Audi deposita il brevetto di un sistema a compressione variabile che ricorda moltissimo il sistema SVC (Saab Variable Compression) Via Autoblog.nl
  9. WCF Classica scena di famiglia : Porsche si lamenta che Audi abbia rifiutato la loro Modular Standard Platform per future A6, A7 e A8 e dal canto suo critica aspramente la MLB Evo di Audi, tacciata di avere un sistema di sospensioni non all'altezza, di non essere molto flessibile ed inadeguata ai nuovi sistemi elettronici. In Lamborghini stanno addirittura pensando ad una propria struttura in fibra di carbonio. Mamma Volkswagen corre ai ripari riprendendo sia Porsche che Audi, incitando al lavoro di gruppo . Mi sembrano le liti tra i miei figli, giuro.
  10. Nuove molle leggere in polimeri e fibra di vetro Audi - Nuove Molle Leggere In Polimeri E Fibra Di Vetro - Quattroruote Mi chiedevo: e per smaltirle? l'acciaio dovrebbe essere riciclabile al 100%, a differenza di resine&Co. In generale: oltre all'importanza dell'innovazione, i benefici saranno davvero reali, soprattutto su berline da 16-17 q.li, con automatico e dieselozzo?
  11. Dashboard gauges are so 20th century. The dash of the future is a flat, high-resolution, and fully customizable. And that’s what the next Audi TT will have when it lands in showrooms later this year. At CES Audi showed off a full-sized mockup of the TT’s new interior, and the crown jewel is a 12.3-inch LCD screen behind the steering wheel that can toggle between a traditional tachometer and speedometer and a massive map with infotainment and navigation displays flanked by small virtual gauges. Inputs are handled through Audi’s next-generation Multi-Media Interface control knob mounted behind the stick. It has fewer buttons but gets the latest iteration of Audi’s touchpad that allows you to write characters with your finger rather than endlessly scrolling through the alphabet. The other notable bit is the removal of the traditional climate controls in the center console. Instead, the driver and passenger can change the interior temperature by twisting a knurled metal knob in the center of the vents, complete with a TFT display showing the fan speed and air temp. Audi's New Dashboard Gives Us Beautiful Information Overload | Autopia | Wired.com E dopo aver quasi smesso di guardare il lunotto e gli specchietti per far retromarcia, il prossimo passo sarà quello di guardare il parabrezza quando si guida.
  12. simonepietro

    VAG (Audi) - Nuova versione 1.8 TFSI

    In uscita a breve su A4 e A5 . Il lancio del nuovo motore 1.8 TFSI l segna la terza generazione di questa fortunata famiglia di quattro cilindri usata da Audi. E 'stato completamente rivisto, al fine di raggiungere gli ambiziosi obiettivi di emissioni di CO2 e garantire la sua conformità con le future norme sulle emissioni Euro 6. La nuova generazione offre numerose tecnologie innovative, tra cui un sistema di raffreddamento dei gas di scarico integrato nella testa del cilindro, un sistema a doppia iniezione con iniezione diretta e indiretta , così come il sistema Audi valvelift su entrambi gli asse a camme. Una gestione completamente elettronica del sistema di raffreddamento . Il nuovo 1.8 TFSI ,da 125 kW di potenza e 320 Nm di coppia , emette livelli di CO2 inferiori fino al 22% rispetto alla uscente uscente versione da 118kW / 250Nm . Il raggiungimento di questi obiettivi ha imposto l'aggiunta di un carico di tecnologia, addirittura due sistemi di alimentazione ad iniezione ed un sistema integrato a livello di collettore di scarico. Il dottor Thomas Heiduk, ha dichiarato: "Al fine di ottemperare alle future norme sulle emissioni, abbiamo scelto di utilizzare due distinti circuiti di alimentazione. Così all' l'iniezione diretta abbiamo aggiunto anche l'iniezione indiretta. Quest'ultima viene utilizzata a carico parziale, offrendo una riduzione delle emissioni e una migliore efficienza . " Il sistema di iniezione diretta con pressione a 200 bar ,viene utilizzato durante l'avviamento del motore e con elevati carichi di potenza , mentre il sistema di iniezione indiretta viene utilizzato a carichi parziali dato che offre una migliore formazione della miscela in tali condizioni , inoltre riduce al minimo le emissioni di particolato. L'efficienza è migliorata anche grazie all'adozione , prima applicazione su un Audi ,di un collettore di scarico raffreddato ad acqua. Questo aiuta a ridurre il peso e riduce i tempi di entrata in temperatura del motore . " il nuovo collettore di scarico permette di fare a meno dell' arricchimento a pieno carico e in tal modo il consumo di carburante può essere ridotto significativamente," parole di Heiduk. Il circuito di raffreddamento stesso è stato ridisegnato. La gestione termica non avviene più tramite un termostato, ora la pompa dell'acqua e due valvole elettromeccaniche sono gestite elettronicamente . Il turbocompressore è fornito dalla IHI. Non è stato adottato un Twin scroll , ma il condotto di scarico che alimenta la turbina è stato sdoppiato per ridurre le interferenze tra le pulsazioni delle colonne dei gas esausti dei vari cilindri . Un nuovo attuatore wastegate elettrico consente un controllo più preciso della pressione di sovralimentazione. Sul lato scarico sono ora presenti sia L'audi valve lift che il variatore di scarico. Potenze superiori, fino a 180kW, saranno previste in futuro, così afferma Heiduk . ( Da congress , ATZ e SAE )
  13. Digital Rear View Mirror Ecco cos'era quello schermetto che avevo visto sul video della R8 al Ring... Boh, ha effettivamente del vantaggi, l'unico dubbio resta sul tipo di visuale
  14. Esordio al Bibendum per la Audi Q5 Hybrid Fuel Cell HFC - Mobilità Sostenibile - Motori - ANSA.it Fonte: Audi Q5 Hybrid Fuel Cell technical study revealed at Michelin Challenge Bibendum - Photos
  15. Già l'A4 (ben inferiore a 60.000€) ha un pianale diverso da Passat, che deriva dalla Golf..
  16. superkappa125

    Audi Travolution Intelligent Traffic

    A me sembra abbastanza inutile, troppe variabili in gioco. Però complimenti per essercisi sbattuti tanto.
  17. J-Gian

    Controllo qualità Audi A4 - Automobilismo.it

    Tecnica: controllo qualità Audi A4 Ogni mese Automobilismo effettua, con l'aiuto di un esperto ingegnere del settore, il Controllo Qualità di una vettura in prova. La berlina di Ingolstadt, nel caso specifico, non presenta lacune gravi sia in fatto di assemblaggi sia per quanto concerne la scelta dei materiali. Ci saremmo aspettati solo una maggior cura costruttiva per quanto concerne la carrozzeria con una verniciatura poco omogenea, con alcune antiestetiche zone a buccia d’arancia, e luci troppo ampie tra alcuni lamierati, vedi parafango anteriore e cofano o tra le due portiere. Nelle prossime pagine troverete comunque il verdetto sulle singole sezioni della vettura e uno schema riassuntivo di come andrebbero controllate le vetture una volta uscite dalla fabbrica. Sotto ciascuna foto della Gallery allegata trovate il commento al dettaglio analizzato. E' forse il vero unico punto debole della berlina tedesca Ci saremmo aspettati infatti una maggior cura costruttiva per quanto concerne la carrozzeria con una verniciatura poco omogenea, con alcune antiestetiche zone a buccia d’arancia, e luci troppo ampie tra alcuni lamierati, vedi parafango anteriore e cofano o tra le due portiere. Nelle foto della gallery potete osservare alcuni dettagli come: - Luce ampia e incostante tra il parafango anteriore sinistro e il cofano motore. - Lodevole il locari in tessuto riciclato, alcune viti di fissaggio sono però a vista. - Riscontro poco preciso tra calandra e il cofano. - Luce ampia tra la portiera anteriore e quella posteriore. - Assemblaggio molto curato dei due gruppi ottici posteriori. Apprezzabile la presenza di due luci d’ingombro per le portiere anteriori e segnaliamo anche le guarnizioni giro-porta ben realizzate; peccato solo per alcuni difetti di assemblaggio del pannello porta e alcune viti a vista. Come spesso rilevato sulle vetture Audi, il vano motore offre un lay out ordinato, un’ampia copertura fonoassorbente ben fissata e tutti i punti di rabbocco ben in evidenza. Unico difetto, piuttosto grave, la cinghia dell’alternatore a vista poco protetta. All’interno troviamo materiali di buona qualità con rivestimenti in pelle curati, cuciture ben realizzate e plastiche morbide al tatto. Curato il trattamento superficiale della plancia e l'allineamento e l'integrazione degli air bag. Lodevole la presenza inoltre di bocchette di aerazione anche per i passeggeri posteriori. Sorprendono solo alcune lievi cadute di stile su una vettura di questo tipo come la guide dei sedili anteriori a vista, l’imperiale non fissato e soprattutto alcuni assemblaggi perfettibili, come il riscontro plancia-montanti anteriori o i quello dei pannelli copertura del tunnel centrale. Ampio, ben rivestito e regolare il bagagliaio, che offre una soglia di carico non troppo alta, un largo battivaligia in plastica, una corretta protezione per il gancio di chiusura e un pratico sistema di bloccaggio del piano di carico. Senza dimenticare la corretta illuminazione e un rivestimento piuttosto curato, se si eccettua la parte sottostante la cappelliera.
  18. J-Gian

    Audi, la vera storia della quattro - By Motorbox

    Audi, la vera storia della quattro | MotorBox | Auto | Magazine
  19. _hainz

    Audi - A1 Project

    Ho riletto Auto tecnica di agosto e mi è capitato fra le mani un articolo in cui si parla di Audi e delle innovazioni tecniche, l'ultima delle quali la concept della piccola Audi che prevede la trazione integrale utilizzando un motore elettrico da 30kw (41cv) e 200Nm di coppia posto sull'asse posteriore, mentre davanti è previsto un 1,4 tfsi da 150cv. In versione ibrida l'auto percorre 4,9 litri per 100 km con prestazioni notevoli (0-100km/h in 7,8 e 200km/h di massima). L'auto si può muovere per 100km in puro elettrico avendo batterie al litio, queste ultime si possono ricaricare dalla presa di corrente. E' interessante sottolineare come un motore elettrico per la spinta delle ruote posteriori permette di non avere ingombranti tunnel centrali sia per la versione a quattro ruote motrici che per la versione non ibrida a trazione anteriore...
×